Quotazero.com

Escursionismo e Alpinismo nell'Appennino Ligure e nelle Alpi Occidentali

Home Page Sito    La Rivista    Gallery    Vecchia Gallery


-> ISCRIVITI AL FORUM <-


Quotazero su FaceBook

Oggi è gio ago 22, 2019 23:47

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mer apr 27, 2016 11:07 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: mar feb 09, 2010 12:01
Messaggi: 275
Località: Genova
Dunque ho bisogno del consiglio di quelli esperti.
Un mesetto fa sono salito in mtb fino a Righi e sono arrivato alla Baita del Diamante lungo il sentiero dell’acquedotto. Di lì ho proseguito superando la strada sempre lungo la via dell’acquedotto sino a quella che credo che sia una presa d’acqua (Val Noci?). Non mi sono reso conto di dove ero e a quel punto sono tornato indietro e sono sceso a San Gottardo.
Una volta caricata la traccia gps sul computer ho visto però che ero proprio sotto il crinale di Creto per cui la prossima volta mi piacere chiudere il giro scendendo da lì.
Da li in poi io però non conosco la zona quindi pensavo a due possibilità:
- o proseguo lungo lo stesso sentiero cercando di svalicare da qualche parte verso Creto (il sentiero esiste ma non so se sia “ciclabile”);
- oppure potrei provare a guadagnare in qualche punto il crinale che sale da Pino verso il monte Alpe e da li scendere sempre lungo crinale verso Creto (ma ho dei seri dubbi che si possa fare in bici).
In realtà ci sarebbe una terza alternativa ovvero scendere dalla via dell’acquedotto verso i prati Casaliri o verso il Geirato. Ma non so proprio se esista un sentiero (tantomeno se sia ciclabile).
C’è qualcuno che mi sa consigliare?
Aggiungo anche lo screen da Google earth (il mio percorso è la traccia azzurra).
Grazie tante.
Ciao.


Allegati:
screen mtb.jpg
screen mtb.jpg [ 318.17 KiB | Osservato 3113 volte ]
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mer apr 27, 2016 11:57 
Non connesso
Iron woman
Avatar utente

Iscritto il: gio gen 12, 2006 21:21
Messaggi: 6836
Località: Genova Rivarolo
Ciao

Ti dico quelle che sono le mie impressioni perchè conosco abbastanza bene i sentieri ma tieni conto che io non vado in MTB......

cortomaltese ha scritto:
- o proseguo lungo lo stesso sentiero cercando di svalicare da qualche parte verso Creto (il sentiero esiste ma non so se sia “ciclabile”);


E' senz'altro ciclabile praticamente fin sotto al colle di Creto. Sterrata ampia in falsopiano a salire.....
L'ultima rampa è ripida e secondo me in bici non si sale.
Ma è breve....

cortomaltese ha scritto:

- oppure potrei provare a guadagnare in qualche punto il crinale che sale da Pino verso il monte Alpe e da li scendere sempre lungo crinale verso Creto (ma ho dei seri dubbi che si possa fare in bici).


Mi sembra di capire che ti riferisci al percorso della Rigantoca.
Il sentiero c'è (se non vado errato è una X rossa che per un lungo tratto coincide con la sterrata di cui sopra e poi si separa salendo sulla sinistra....potrei sbagliare perchè non ci vado da molto tempo) ma secondo me non è tanto adatto alle bici ......in salita la vedo dura dura ...

_________________
Sono un viandante, un valicatore di monti.
Non amo le pianure e sembra che non possa stare a lungo in un luogo.
Qualunque cosa mi riservi il fato o l'esperienza,sempre dovrò camminare ed ascendere monti.
Non si può vivere che da come si è.
F. NIETZSCHE


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mer apr 27, 2016 13:47 
Non connesso
Quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: lun feb 02, 2015 22:05
Messaggi: 678
Località: Valbrevenna
serena ha scritto:
Ciao

Ti dico quelle che sono le mie impressioni perchè conosco abbastanza bene i sentieri ma tieni conto che io non vado in MTB......

cortomaltese ha scritto:
- o proseguo lungo lo stesso sentiero cercando di svalicare da qualche parte verso Creto (il sentiero esiste ma non so se sia “ciclabile”);


E' senz'altro ciclabile praticamente fin sotto al colle di Creto. Sterrata ampia in falsopiano a salire.....
L'ultima rampa è ripida e secondo me in bici non si sale.
Ma è breve....

cortomaltese ha scritto:

- oppure potrei provare a guadagnare in qualche punto il crinale che sale da Pino verso il monte Alpe e da li scendere sempre lungo crinale verso Creto (ma ho dei seri dubbi che si possa fare in bici).


Mi sembra di capire che ti riferisci al percorso della Rigantoca.
Il sentiero c'è (se non vado errato è una X rossa che per un lungo tratto coincide con la sterrata di cui sopra e poi si separa salendo sulla sinistra....potrei sbagliare perchè non ci vado da molto tempo) ma secondo me non è tanto adatto alle bici ......in salita la vedo dura dura ...

Ciao! Quoto e confermo tutto...se ti riferisci alla x rossa come sentiero non è molto adatto alle bici, soprattutto dalla deviazione che sale a sinistra come dice Serena...!

_________________
"Dagli gli alberi ho capito il significato della pazienza. Dall'erba ho imparato ad apprezzare la persistenza."
[Hal Borland]


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mer apr 27, 2016 14:33 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: mar feb 09, 2010 12:01
Messaggi: 275
Località: Genova
Ok immaginavo.
Quindi l'unica alternativa sarebbe proseguire dopo la presa dell'acquedotto e cecare di arrivare al crinale sopra Creto.
Effettivamente non sembra troppo lunga anche se ci fosse da fare un po' di "portage".
Il problema potrebbe venire dopo, in discesa, visto che mtb si fa presto a prendere velocità...
Grazie e ciao


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mer apr 27, 2016 16:51 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: lun ott 10, 2011 11:42
Messaggi: 331
Località: Genova
Ciao,
confermo anche io quanto detto da serena e paolocerreta. La soluzione "di crinale" mi pare impercorribile. Già nel tratto della X rossa il sentiero non mi sembra adatta alla MTB, ma men che meno il tratto successivo, dove il segnavia "bollo rosso" si stacca verso Creto mentre la X rossa piega a sinistra: li' ci sono un paio di tratti abbastanza malagevoli in cui anche portarsi la bici appresso può risultare veramente difficile.
Ciao,
F.

_________________
L'esperienza della marcia decentra da sé e ripristina il mondo,
inscrivendo l'uomo nei limiti che lo richiamano alla sua fragilità e alla sua forza. (DLB)


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mer apr 27, 2016 19:15 
Non connesso
Utente Attivo

Iscritto il: dom set 28, 2008 22:31
Messaggi: 100
cortomaltese ha scritto:
Dunque ho bisogno del consiglio di quelli esperti.
Un mesetto fa sono salito in mtb fino a Righi e sono arrivato alla Baita del Diamante lungo il sentiero dell’acquedotto. Di lì ho proseguito superando la strada sempre lungo la via dell’acquedotto sino a quella che credo che sia una presa d’acqua (Val Noci?). Non mi sono reso conto di dove ero e a quel punto sono tornato indietro e sono sceso a San Gottardo.
Una volta caricata la traccia gps sul computer ho visto però che ero proprio sotto il crinale di Creto per cui la prossima volta mi piacere chiudere il giro scendendo da lì.
Da li in poi io però non conosco la zona quindi pensavo a due possibilità:
- o proseguo lungo lo stesso sentiero cercando di svalicare da qualche parte verso Creto (il sentiero esiste ma non so se sia “ciclabile”);
- oppure potrei provare a guadagnare in qualche punto il crinale che sale da Pino verso il monte Alpe e da li scendere sempre lungo crinale verso Creto (ma ho dei seri dubbi che si possa fare in bici).
In realtà ci sarebbe una terza alternativa ovvero scendere dalla via dell’acquedotto verso i prati Casaliri o verso il Geirato. Ma non so proprio se esista un sentiero (tantomeno se sia ciclabile).
C’è qualcuno che mi sa consigliare?
Aggiungo anche lo screen da Google earth (il mio percorso è la traccia azzurra).
Grazie tante.
Ciao.


dalla presa, la traccia è un po ripida e stretta poco o nulla ciclabile e la si percorre in circa 10 15 min, senza correre, e si raggiunge la sella di Creto.

da lì è bello proseguire, attraversando la statale e prendere i sentiero che porta alle pendici dell'Alpesisa , volendo si spinge fino in vetta bello, oppure si prosegue fino al Passo del Fuoco, anche qui qualche tratto a spinta sopratutto perchè alcuni punti di mezzacosta sono un po "espostini"

uno dei miei "classici" giri di quando pedalavo :uahuah:


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mer apr 27, 2016 23:49 
Non connesso
Matricola
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 01, 2016 21:35
Messaggi: 15
Località: Genova - Molassana
Ho trovato un video interessante sul percorso con tratto di avvicinamento a Creto con bici a spinta e/o in spalla


_________________
http://molassanaalta.altervista.org/index.html

Ex "Maggiorasca" su Quotazero http://www.quotazero.com/forum/memberlist.php?mode=viewprofile&u=116


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio apr 28, 2016 10:35 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: mar feb 09, 2010 12:01
Messaggi: 275
Località: Genova
Uh che bello, grazie!
Direi che è proprio quello che volevo vedere!
E lui l'ha anche fatta con una bici rigida!
Anche se, a occhio e croce, essendo rigida peserà quattro o cinque chili meno della mia...
Grazie e ciao.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it