Quotazero.com

Escursionismo e Alpinismo nell'Appennino Ligure e nelle Alpi Occidentali

Home Page Sito    La Rivista    Gallery    Vecchia Gallery


-> ISCRIVITI AL FORUM <-


Quotazero su FaceBook

Oggi è ven ago 19, 2022 14:41

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: dom lug 13, 2008 23:59 
Non connesso
Utente Attivo
Avatar utente

Iscritto il: lun mar 24, 2008 10:23
Messaggi: 147
Località: carasco
Sabato 5 luglio siamo partiti con Mirco e Marco da Carasco, pedalando lungo la statale fino a Borgonovo e poco dopo la trattoria Marchin abbiamo preso la salita a sinistra, in direzione Belpiano: mi piace molto passare di qui invece che fare il Passo della Forcella perchè si sale faticosamente ma rapidamente e poi si fa un lungo tratto in falsopiano tra ombrosi castagni e abeti, raggiungendo il Castagno Millenario ed una inquietante porta dimensionale

Immagine

uno sguardo sulla settima dimensione:

Immagine

e perdendo in seguito un pò di quota per poi risalire bruscamente ad Acero ed al Quadrivio della Crocetta; da qui si prosegue lungo una spledida e fresca valletta con numerosi guadi affrontati con spirito estivo, fino a quando dei merelli delle dimensioni di lamponi ci hanno costretto a ripetute soste.

zzzzzzzzzzzzz..............zzzzzzzzzzzzzzzzzzzz..................zzzzzzzzzzzzzzzzzzz..................

In realtà l'altra sera a questo punto, al posto del russare delle "zeta", c'erano pagine e pagine di "d" minuscole: mi ero clamorosamente addormentato col dito sulla tastiera: il segnale era chiaro, dovevo mollare tutto ed andarmene a letto!!!

Riprendo quindi stasera sperando di riuscire a concludere...

Foto della fermata "tecnica" per raccolta

Immagine

Da qui in poi si soffre lungo micidiali rampe al limite della pedalabilità per molti ma non per Mirko, al quale basta dire "questo pezzo qui l'ha fatto in sella solo uno" per scatenare in lui forze e risorse mentali inumane, e vederlo così superare pendenze assurde e tecnicissime!!!
Si raggiunge finalmente la Bocca di Feia, con vista sulla Fontanabuona di fronte a noi e sulla sinistra il sentiero che sale alla vetta del Ramaceto: decidiamo di provare un taglio per prati che ho fatto una volta con dei bergamaschi e quindi ci inerpichiamo verso la cima, Mirko ovviamente parte a mille e lo perdiamo quasi di vista nelle nubi basse che nel frattempo stanno salendo dalla vallata; questa volta lo lasciamo andare, da veri ********, pur sapendo che il taglio che dobbiamo prendere non è così alto... l'invidia fa compiere atti davvero bassi!!!
Finalmente si ferma anche lui e così riusciamo a fargli capire che dobbiamo tornare indietro, le nubi mi tolgono ogni vista del versante da cui dobbiamo scendere e non me la sento di rischiare, se sbagliamo traccia ci sono di bei dirupi al posto dei prati!!!

Queste foto sono del giro coi bergamaschi, dopo un'improvvisa nevicata ad ottobre: sarebbe il taglio per prati che non siamo riusciti a trovare, si punta alla panca che si intravede in alto a sinistra nella seconda foto

Immagine

Immagine

Rientrati alla Bocca di Feia scendiamo per un tratto lungo il sentiero X rosso, poi quando questo cambia direzione e punta più decisamente in direzione del mare bisogna prestare attenzione perchè sulla sinistra, in concomitanza con un boschetto di felci molto alte, si stacca il sentiero detto "7 Passi": il punto esatto è individuabile anche da un palo di ferro con un adesivo piuttosto invecchiato a metà altezza, se non sbaglio porta la scritta "Bed & Bike".
Bisogna imboccarlo e dopo un tratto in cui a malapena si distingue la traccia, finite le felci si apre completamente alla vista per quasi tutta la sua lunghezza: una lunga linea che solca il versante del monte, con impegnativi strappi in salita e qualche punto davvero tecnico in discesa.
Si giunge infine al Passo del Dente, da cui si gode la vista sulla splendida valle di Cichero e sull'anfiteatro del Ramaceto, veramente unico e caratteristico.
Da qui seguiamo il segnavia "due cerchi pieni rossi" scendendo fino al passo di Romaggi, sempre con in vista la vallata di Cichero, con alcuni passaggi molto divertenti

Immagine

Immagine

Dal Passo di Romaggi in poi il sentiero è lo stesso che ho descritto qui
http://www.quotazero.com/forum/viewtopic.php?t=4048
a proposito del "bosconero", quindi visto che non ho altre foto da inserire di questo tratto, vi lascio andare a rileggere quello!!!
Alla prox, ciao!!!

P.s. piccola e scontata pubblicità: trovate questo ed altri percorsi, ovviamente meglio descritti e dettagliati, nel libro uscito proprio oggi a cura del mitico Alexander "Il sale sulle ruote"

_________________
ride for ride's sake


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom giu 26, 2022 16:32 
Non connesso
Matricola

Iscritto il: lun ott 05, 2009 9:46
Messaggi: 32
Ciao a tutti,
descrizione con foto più che dettagliata!
Sono sicuro è stata una bellissima esperienza!
provaloco.altervista.org/litinerario_dei_7_passi.html
Ho aggiunto un altro link con altre info che potrebbero essere utili a chi volesse andarci.
Saluti a tutti.

__________________
Servizi di posa parquet industriale in legno > Visita ora TecnoParquet.com


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it