Quotazero.com

Escursionismo e Alpinismo nell'Appennino Ligure e nelle Alpi Occidentali

Home Page Sito    La Rivista    Gallery    Vecchia Gallery


-> ISCRIVITI AL FORUM <-


Quotazero su FaceBook

Oggi è mer set 18, 2019 6:24

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Da Artesina a Limone
MessaggioInviato: lun mar 05, 2012 11:40 
Non connesso
Matricola

Iscritto il: lun feb 13, 2012 12:18
Messaggi: 21
Ci sono uscite che si ricordano per tutta la vita. Questa è una di quelle.
La scorsa settimana, passando per Pian Marchisa ho avuto occasione di valutare le condizioni delle montagne intorno al Marguareis. Il caldo degli ultimi giorni, può averle modificate, ma sicuramente non sconvolte, per cui giovedì inizio a pianificare il gitone, cercandolo di inserire nei meandri del vivere quotidiano. Ho un impegno venerdì sera ed uno sabato alle 18,30 con una camminata nei boschi notturna organizzata dalla PRO LOCO. Per cui, esclusa la partenza il venerdì sera, rivolgo lo sguardo a sabato, faccio due conti, si può fare.
L’idea è di partire da Artesina ed arrivare a Limone. Classica traversata, da compiere con neve sicura. E con compagni fidati e allenati. Fabrizio è dei nostri di default, ma tiro dentro anche Emiliano, sempre pronto ai grandi appuntamenti, che, pur con pochissimo allenamento, so essere persona di estrema caparbietà e tenacia, date anche le esperienze precedenti.
Rimane da decidere il tragitto di massima. Dato il poco tempo a disposizione decido di privilegiare i colli ed i passi rispetto alle punte, e così sabato mattina alle 4 sono a casa di Emiliano a prendere il caffè con suo suocero che, gentilmente, si offre per il passaggio ad Artesina : Thanks : . Recuperiamo anche Fabri a Villanova e via, alle 5,30 le luci della mia auto (guidata dal buon Marco) si allontanano nel buio e rimaniamo soli con il nostro sogno di attraversata… Questo è solitamente un momento topico di queste avventure, che segna il distacco dalle sicurezze del mondo civile, e mi crea sempre un bel brivido.
Andiamo via leggeri, fiduciosi di arrivare presto.
Le piste scorrono via alla luce delle frontali ed in breve siamo al colle Bauzano. E’ ancora notte fonda. Decidiamo di attraversare il versante nord ovest del Mondolè per scendere poi sopra Pian di Male. Così è, e la discesa con le frontali ancora accese è caratteristica. Ripelliamo per raggiungere la Colla Rossa. Via le pelli e giù verso Pian Marchisa. Il giorno si palesa. Dietro un gobbone, a poco più di 10 metri si leva in volo un gipeto… Da rimanere senza fiato per maestosità e dimensioni, ma anche per la goffaggine di una animale così grande nel prendere il volo. Solo questo vale la levataccia dopo 2 ore di sonno…
Per ora la neve tiene bene (ma sono solo le 7,15), e percorriamo buona parte di Pian Marchisa in sketing. Di nuovo le pelli sotto al Mondovì direzione passo Biecai. Neve sempre dura fin sotto il passo, dove reperiamo una traccia provvidenziale che ci permette di raggiungerlo senza faticare troppo. A questo punto lasciamo la traccia che si inoltra in un vallone laterale e andiamo verso Porta Sestrera. Il Vallone è un posto solitario ed affascinante. Molti camosci ci guardano dallo spartiacque col vallone di San Lorenzo. Ora finalmente siamo al sole, che tiepido ci scalda, ce lo godiamo. Ancora un po’ di tracement e siamo a Porta Sestrera. Foto e giù verso il Rifugio Garelli, dove avevamo previsto di fare la prima pausa. Il vallone è ancora in ombra e, dove il sole nei giorni scorsi ha lavorato, la neve tiene e la discesa è entusiasmante. Anche il rifugio è ancora in ombra e così ci sistemiamo poco sotto al bivio per il Laghetto del Marguareis, al sole. Riprendiamo la discesa nel Vallone del Marguareis e raggiungiamo il bivio per il colle del Prel. Qui la neve è marcia e fatichiamo a progredire. Ci spostiamo a destra nel letto di una slavina di fondo che ha lasciato l’erba fuori e progrediamo con gli sci sul sacco. Ripidissima e faticosa, ma usciamo e con due traversi un po’ delicati siamo al colle. Di lì al Passo scorgiamo tracce fresche ed infatti incontriamo 3 scialpinisti. La conca delle Carsene è lì con le sue formazioni calcaree ed i suoi “buchi”, ma riusciamo anche a vedere bene la nostra “pre-meta”, la cima della Fascia. Leviamo ancora le pelli, le rimettiamo, le ritogliamo e, seguendo il sentiero estivo, giungiamo al Gias dell’Ortica. Finora niente caldo, ma ora sono le 10,30 e qui è diverso. La neve è molle e bisogna tracciare faticosamente. Progrediamo, ma con lentezza. In vista della capanna Morgantini cerchiamo un passaggio che ci permetta di accedere ai pendii superiori di Cima della Fascia, lo troviamo, ma più difficile del previsto e perdiamo un po’ di tempo con qualche funambolismo su rocce di scarsa qualità e guadagniamo nuovamente la neve. Tracciando ancora in neve molle scorgiamo finalmente la punta. A questo punto Emiliano, alla sua seconda uscita stagionale sugli sci =D> decide che va bene così, e con Fabri raggiungiamo la cima.
Foto, via le pelli e ci ricongiungiamo ad Emiliano. Alcuni ragazzi incontrati in cima ci rassicurano sulla discesa tutta in neve. La tensione e la stanchezza lasciano a questo punto spazio alla convinzione di avercela quasi fatta. Al colletto del Cross tranquillizziamo chi è rimasto a casa. E poi giù su neve ancora decente (sono le 13). Le gambe tengono ancora per divertirci, nel frattempo il papà di Emiliano ci comunica di essere già a Limone : Thanks : e così poco prima delle 14 lo raggiungiamo, stanchi ma convinti di aver compiuto una bella traversata che ci ha permesso di ammirare innumerevoli scenari, sempre diversi e maestosi che solo la montagna ci permette.
L’aver condiviso mille scelte, difficoltà e taaaaanto tempo insieme non fa che cementare la nostra amicizia, che va ben al di là del “mero” andare per monti. Ringrazio i miei due amici del fatto di seguirmi in queste mie idee balzane.
Per finire la giornata, con Emiliano andiamo alla passeggiata notturna nei boschi del nostro paese e, finalmente, alle 21,30, siamo con le gambe sotto il tavolo davanti ad una buona bottiglia (forse due, non ricordo...).

Da Artesina a Limone: Artesina-Colle Bauzano-Pian dei Mali-Colla Rossa-Pian Marchisa-Passo Biecai-Porta Sestrera-Rifugio Garelli-Vallone del Marguareis-Colle del Prel-Passo del Duca-Gias dell’Ortica- Capanna Morgantini-Cime della Fascia- Limone.
Dislivello Positivo: 2500mt e sviluppo di 30km (circa)
Possibili innumerevoli varianti, con cime, canali alpinistici e molti punti di appoggio. Da effettuare con condizioni di neve assolutamente sicure, numerosi pendii esposti a pericolo valanghe.


Allegati:
10 Salita colle del Prel.jpg
10 Salita colle del Prel.jpg [ 871.42 KiB | Osservato 1120 volte ]
11 Colle del Prel in vista.jpg
11 Colle del Prel in vista.jpg [ 883.13 KiB | Osservato 1120 volte ]
12 Vallone del Marguareis.jpg
12 Vallone del Marguareis.jpg [ 730.15 KiB | Osservato 1120 volte ]
13 Passo Del Duca.jpg
13 Passo Del Duca.jpg [ 545.54 KiB | Osservato 1120 volte ]
14 Pausa al Gias dell'Ortica.jpg
14 Pausa al Gias dell'Ortica.jpg [ 953.64 KiB | Osservato 1120 volte ]
15 Pendii della Fascia.jpg
15 Pendii della Fascia.jpg [ 622.36 KiB | Osservato 1120 volte ]
16 Cima della Fascia.jpg
16 Cima della Fascia.jpg [ 573.78 KiB | Osservato 1120 volte ]
18 Ultima discesa.jpg
18 Ultima discesa.jpg [ 831.32 KiB | Osservato 1120 volte ]
19 La grinta di Emiliano.jpg
19 La grinta di Emiliano.jpg [ 773.06 KiB | Osservato 1120 volte ]
20 e quella del fabri.jpg
20 e quella del fabri.jpg [ 715.33 KiB | Osservato 1120 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Da Artesina a Limone
MessaggioInviato: lun mar 05, 2012 11:46 
Non connesso
Matricola

Iscritto il: lun feb 13, 2012 12:18
Messaggi: 21
Ancora qualche foto


Allegati:
01 prima discesa con frontale.jpg
01 prima discesa con frontale.jpg [ 379 KiB | Osservato 1118 volte ]
02 Emiliano e l'alba.jpg
02 Emiliano e l'alba.jpg [ 432.51 KiB | Osservato 1118 volte ]
03 Colla Rossa e Mondole.jpg
03 Colla Rossa e Mondole.jpg [ 427.12 KiB | Osservato 1118 volte ]
04 Pian Marchisa e Cars.jpg
04 Pian Marchisa e Cars.jpg [ 493.81 KiB | Osservato 1118 volte ]
05 Rifugio Modovì e cime.jpg
05 Rifugio Modovì e cime.jpg [ 563.13 KiB | Osservato 1118 volte ]
06 Salendo Passo Biecai.jpg
06 Salendo Passo Biecai.jpg [ 399.45 KiB | Osservato 1118 volte ]
07 Emiliano e Colle dal Pas.jpg
07 Emiliano e Colle dal Pas.jpg [ 638.46 KiB | Osservato 1118 volte ]
08 Porta sestrera.jpg
08 Porta sestrera.jpg [ 729.06 KiB | Osservato 1118 volte ]
09 Rifugio Garelli.jpg
09 Rifugio Garelli.jpg [ 620.59 KiB | Osservato 1118 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Da Artesina a Limone
MessaggioInviato: lun mar 05, 2012 13:55 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: lun apr 30, 2007 20:42
Messaggi: 12128
Località: Genova
:o spettacolo!!!

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Da Artesina a Limone
MessaggioInviato: lun mar 05, 2012 14:13 
Non connesso
Sherpani di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mar giu 08, 2010 20:40
Messaggi: 7605
Località: Valle del Kumbu
cielo blu!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! : Thumbup :

_________________
Namaste
"Non esiste una via per la pace, la Pace è la Via"
Tenzin Gyatso (Dalai Lama)

Tibet libero!!!
"...ognuno di noi, da qualche parte ha il suo Everest da scalare, qualunque nome esso porti (Wanda Rutkiewicz)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Da Artesina a Limone
MessaggioInviato: lun mar 05, 2012 15:03 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: ven feb 09, 2007 9:23
Messaggi: 15165
Località: Genova Sestri
Un'altra bella sgambata :mrgreen:

_________________
"Se non fosse unta, non fosse focaccia." Ignota


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Da Artesina a Limone
MessaggioInviato: lun mar 05, 2012 15:27 
Non connesso
Quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: lun apr 30, 2007 10:58
Messaggi: 838
Località: Genova
Che route spettacolare!!!

Bravi!! =D>


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Da Artesina a Limone
MessaggioInviato: lun mar 05, 2012 18:48 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mer apr 02, 2008 20:47
Messaggi: 2199
Località: Piemonte
Bell'impresa, sono quelle cose che rimangono......

_________________
“L’acqua esiste per la sopravvivenza del corpo. Il deserto esiste per la sopravvivenza dell’anima”
Proverbio Tuareg


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it