Quotazero.com

Escursionismo e Alpinismo nell'Appennino Ligure e nelle Alpi Occidentali

Home Page Sito    La Rivista    Gallery    Vecchia Gallery


-> ISCRIVITI AL FORUM <-


Quotazero su FaceBook

Oggi è lun gen 27, 2020 14:51

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mer giu 10, 2015 22:38 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: ven set 14, 2007 14:29
Messaggi: 1631
Località: IMPERIA
CASTEL FRIPPI (m. 2256) da Carnino Superiore

Uscita del 6/6/2015 con Gianfranco e Pierpaolo
Dislivello totale 1015 (915+100)
Dutata: 3h 30' (poco più di 3 ore il ritorno)
Meteo: limpido e molto caldo #-o già di primo mattino, nuvole nel pomeriggio.
Difficoltà: E (in caso di nebbia, vista la conformazione della zona, possibili problemi di orientamento)

Famosissima cima, che non può mancare nel "palmares" di un escursionista che si rispetti :strizzaOcchio:: :strizzaOcchio::

Non volendo allontanarci troppo da casa era una delle poche cime "vergini" ancora da salire.
Speravamo anche che salendo di quota il caldo si facesse sentire meno, purtroppo non è stato così, almeno al mattino.

Partiti alle 8 da Carnino soprano nelle ormai consuete 2h 15' siamo arrivati al Don Barbera. Breve sosta e poi seguendo la strada sterrata in direzione Colle di Tenda ci siamo messi alla ricerca di una via logica e tranquilla di avvicinamento alla base della montagna.

Immagine

Una bella "cella" (sella) per la conservazione dei formaggi

Immagine

Immagine


Lasciata la strada dopo poco più di 1 km., con alcuni saliscendi tra nevai e zone erbose, abbiamo raggiunto una margheria proprio alla base del monte.

Immagine

Immagine

Immagine


La sua estesa parete strapiombante non consente alcuna possibilità di salita (almeno per noi :pensoso: ) e non avendo una relazione ci tocca un poco improvvisare.

Immagine


A vista l'unico punto abbordabile è l'ultimo canalino della parete est, in alternativa bisogna cercare una via sul versante sud, che dovrebbe essere ripido ma erboso.

Risalite le pendici di un costone arriviamo sotto il canalino: volendo avremmo anche potuto provare ma alla fine abbiamo deciso per l'aggiramento che in meno di 20 minuti ci ha portato in vetta.

Ecco alcune foto e panoramiche dalla cima:

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Gianfranco alla ricerca (infruttuosa) di un passaggio a nord-est :strizzaOcchio::

Immagine

Immagine

Immagine

L'unica difficoltà :pensoso: della giornata, il "passaggino" esposto per raggiungere l'ometto di vetta

Immagine

Immagine

Dal Colle dei Signori durante il ritorno:

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Saluti a tutti :strizzaOcchio::

_________________
"Perché con uno (occhio) tu guardi il mondo, con l'altro guardi in te stesso".

Amedeo Modigliani


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mer giu 10, 2015 22:56 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: ven set 14, 2007 14:29
Messaggi: 1631
Località: IMPERIA
Già richiesto spostamento topic in Alpi Liguri :imbarazzo: ](*,) ](*,)

_________________
"Perché con uno (occhio) tu guardi il mondo, con l'altro guardi in te stesso".

Amedeo Modigliani


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio giu 11, 2015 7:21 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: sab giu 08, 2013 17:44
Messaggi: 2701
Località: Genova / Imperia
Bravi :!: Complimenti a tutti e tre =D> =D> =D>
Ancora uno "scalpo prezioso" nel vostro palmares... : Oops :
Scherzi a parte,ormai dovete aver salito proprio tutto in zona... : Thumbup :
Per fortuna io ho ancora un po' di cime minori da raggiungere ! :risata:

Un saluto.

_________________
Il silenzio è un dono universale che pochi sanno apprezzare. Forse perché non può essere comprato.I ricchi comprano rumore. L’animo umano si diletta nel silenzio della natura,che si rivela solo a chi lo cerca.[Charlie Chaplin]


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio giu 11, 2015 21:13 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: ven set 14, 2007 14:29
Messaggi: 1631
Località: IMPERIA
daniele64 ha scritto:
Bravi :!: Complimenti a tutti e tre =D> =D> =D>
Ancora uno "scalpo prezioso" nel vostro palmares... : Oops :
Scherzi a parte,ormai dovete aver salito proprio tutto in zona... : Thumbup :
Per fortuna io ho ancora un po' di cime minori da raggiungere ! :risata:

Un saluto.


: Thanks :
C'è ancora Castel Chevolail......... poi il fondo del barile sarà raschiato del tutto :risataGrassa:

_________________
"Perché con uno (occhio) tu guardi il mondo, con l'altro guardi in te stesso".

Amedeo Modigliani


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio giu 11, 2015 22:06 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: lun apr 30, 2007 20:42
Messaggi: 12213
Località: Genova
Spostato! :wink: Bravi!! :D Un modello di gita che mi è familiare, ricerca del percorso, passaggini esposti... :lol:

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar giu 23, 2015 16:36 
Non connesso
Riesploratore
Avatar utente

Iscritto il: mer ago 29, 2007 11:42
Messaggi: 6475
Località: genova - marassi
Bella scelta è da molto che l'ho in programma insieme a Castel Scevolai, prossimamente spero di farlo, ma vorrei partire dalla val Roja, passando da Castel Tournou, giusto per fare 3 castelli al prezzo di uno....

_________________
Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori.
Imagine there's no countries.
http://luoghidasogno.altervista.org
http://digilander.libero.it/davidepitto ... ml#gallery


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mer giu 24, 2015 8:39 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: ven set 14, 2007 14:29
Messaggi: 1631
Località: IMPERIA
soundofsilence ha scritto:
Bella scelta è da molto che l'ho in programma insieme a Castel Scevolai, prossimamente spero di farlo, ma vorrei partire dalla val Roja, passando da Castel Tournou, giusto per fare 3 castelli al prezzo di uno....


: Thanks :

Si, da Tenda è un bel percorso nel Vallone del Riofreddo (Refrei), molto lungo se hai intenzione di toccare le due cime e Castel Tournou con la sua postazione. Si può arrivare in macchina sino alle Granges La Pia, dove si parcheggia. Conviene in quanto sono circa 4,5 km. (risparmiati :strizzaOcchio:: )
Partendo abbastanza bassi (900 m. circa) IMHO conviene impostare questo giro in primavera inoltrata o autunno, meno caldo e meno mosche 8)

Ciao

_________________
"Perché con uno (occhio) tu guardi il mondo, con l'altro guardi in te stesso".

Amedeo Modigliani


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio dic 05, 2019 16:42 
Non connesso
Riesploratore
Avatar utente

Iscritto il: mer ago 29, 2007 11:42
Messaggi: 6475
Località: genova - marassi
http://luoghidasogno.altervista.org/Montagna/AlpiLiguri/Frippi.htm

Sabato 20-7-2019: Carnino Superiore (1400) – Gola Chiusetta (1845) – Rifugio Don Barbera (2085) - Colle dei Signori (2105) – Castel Frippi (2245) – Colle dei Signori (2105) – – Rifugio Don Barbera (2085) - Gola Chiusetta (1845) – Carnino Superiore (1400).

Partecipanti: Em, Ornella, Daniela e soundofsilence.

Lunghezza: 21 Km. circa.

Dislivello: 1100 m. circa.

Difficoltà: EE tutto il percorso fuori sentiero da quando si abbandona la sterrata fino a quando la si riprende, soprattutto perché il percorso non è tracciato, quindi le principali difficoltà sono di orientamento. Vi è comunque un passo esposto per raggiungere la vetta del Castel Frippi, ed un canalino erboso di due metri salendo all’anticima del Castel Scevolai dove servono le mani, ma non si supera il I grado, probabilmente comunque anche evitabile, passando più a destra. Tutto il resto E, a parte la facoltativa visita ai campi solcati alla Gola della Chiusetta, EE.

Percorso in macchina: Da Genova fino a Savona e quindi all’uscita di Ceva sulla Savona-Torino. Da ceva si prende per Garessio, Ormea e Colle di Nava. Raggiunta Ormea si continua verso il Colle di Nava. Giunti a Ponte di Nava, invece di svoltare sulla ss28 per il colle, si prosegue dritti per Viozene sulla sp154. In 10 Km si arriva a Viozene e dopo altri 5 Km si arriva al bivio per Carnino che si imbocca sulla destra. Percorriamo quindi quasi un Km e mezzo e giungiamo quindi a un bivio, dove prendiamo sulla sinistra per Carnino Superiore, mentre a destra andremmo a Carnino Inferiore, di pochi metri più basso; proseguiamo quindi per soli 300 metri e parcheggiamo quindi a Carnino Superiore.

Percorso a piedi: dal parcheggio prendiamo a destra il sentiero segnato per il Rifugio Don Barbera, che passa subito in mezzo alle case, quindi lasciamo a sinistra il bivio per Upega e continuiamo verso dritti verso il Rifugio, incontrano subito un ponticello sotto una bella cascata. Dopo un km incontriamo quindi una fonte sul sentiero, e quindi, in località Pian Ciucchea, troviamo il bivio a destra per il Passo Mastrelle, che ignoriamo per proseguire ancora dritti, giungendo così ai prati della Chiusetta. Attraversata la zona pascoliva pianeggiante, giungiamo alla Gola della Chiusetta, dove il sentiero riprende a salire sulla sinistra del torrente, caratterizzato in questo punto da bei campi solcati. Volendo si possono visitare i campi solcati passando poco sotto il sentiero e quindi risalendoli sulla sinistra per ripido pendio prativo e ricongiungersi al sentiero. Giungiamo quindi ad una nuova zona pianeggiante prativa, sulla destra della quale, una ventina di metri sopra il sentiero, si notano due grotte, che siamo saliti a visitare brevemente, ma che non presentano particolari motivi di interesse, finendo dopo pochissimi metri. Visitate le grotte si può indifferentemente salire sul sentiero a destra o a sinistra del torrente, noi abbiamo scelto quello di destra, ma abbiamo fatto una breve visita al laghetto formato da una piccola chiusa (Chiusetta appunto), che si trova sul sentiero di sinistra. Da qui comunque giungiamo in breve al Rifugio Don Barbera, dal quale saliamo a sinistra al vicino Colle dei Signori, dove imbocchiamo la sterrata verso destra. Seguiamo quindi la sterrata per circa 1,2 Km, fino a trovarci proprio di fronte al Castel Frippi (altro riferimento è che abbiamo abbandonato la sterrata circa 60 metri prima del bivio sulla destra per il sentiero che torna indietro al Colle dei Signori passando sopra e parallelo alla sterrata). Lasciamo quindi la sterrata dirigendoci senza sentiero, ma seguendo la conformazione del terreno, verso l’evidente Castel Frippi di fronte a noi. Così facendo giungiamo quindi in cima ad un dosso erboso, da quale scendiamo sull’altro versante fino ad una traccia che intercettiamo e seguiamo brevemente verso sinistra fino ad arrivare ad una bianca capanna metallica, punto di appoggio per gli speleo. Da qui puntiamo a sinistra dirigendoci verso lo spigolo sud del Castel Frippi, al quale saliamo per un pendio prativo immediatamente a destra di una barra rocciosa. Giunti allo spigolo aggiriamo la cupola sommitale verso sinistra, per giungere quindi, dopo circa 150 metri, alla fine delle soprastanti pareti rocciose e possiamo quindi dirigerci a destra risalendo il pendio prativo che ci porta alla cresta prativa sommitale ed al passo finale esposto che porta sulla piccola (ed esposta) vetta rocciosa. Dalla vetta torniamo sui nostri passi fino allo spigolo sud, quindi continuiamo a sinistra, appena sotto e paralleli alle pareti rocciose, su traccia non molto evidente, ma comunque presente ed individuabile. Giungiamo quindi alla fine della parete est e attingiamo al successivo colletto che ci separa dall’elevazione successiva, che credevamo, erroneamente essere il Castel Scevolai. Qui troviamo comunque un sentierino che traversa a sinistra le pareti della predetta elevazione, alla quale saliamo tramite un canalino erboso e roccioso sulla destra, che ci porta in breve al colletto tra le due cime, da cui prendiamo a sinistra giungendo in breve alla panoramica vetta. Dalla vetta torniamo indietro una settantina di metri per fare quindi una digressione a destra verso due belle terrazze calcaree. Visitate le terrazze scendiamo verso sinistra, dove il terreno sembra permetterlo, per intercettare un sentierino che porta verso la sterrata. Raggiunta la sterrata la percorriamo verso sinistra in salita, superando subito un tornante e quindi continuando per altri 200 metri circa, raggiungendo il retro dell’elevazione che dalla vetta precedentemente raggiunta avevamo di fronte verso ovest e segnata da un grosso ometto di pietra. Qui abbiamo lasciato la sterrata per prendere a sinistra e salire per prati ed un breve canalino un po’ più ripido alla vetta in questione, credendo di nuovo trattarsi del Castel Scevolai, che invece si trova ancora più a ovest (oltre 400 metri). Torniamo quindi sui nostri passi sulla sterrata e la percorriamo fino al Colle dei Signori e, quindi, ancora sui nostri passi, fino al parcheggio.

Conclusioni: dal rifugio Don Barbera non è solo il Marguareis l’unica vetta che merita di essere salita, il Castel Frippi non è certo una vetta molto nota, ma dall’elegante struttura calcarea, piazzata inoltre in una zona selvaggia e dalle spettacolari forme di carsismo, a pochi metri dalla sterrata, bellissima anche quella, ma percorsa da troppi mezzi motorizzati; ed è proprio questo uno dei meriti principali di questa gita, il far ammirare la bellissima zona carsica attorno al Rifugio Don Barbera, dimenticandosi della sterrata che la attraversa. Oltre al Castel Frippi la gita avrebbe previsto anche la salita all’ancora meno noto Castel Scevolai, ma, a posteriori, abbiamo verificato di aver salito due cime vicine e senza nome, non la vera vetta del monte in questione, vette comunque, soprattutto la prima, che meritano la visita per lo spettacolare ambiente carsico.

Immagine
Cascata salendo da Carnino

Immagine
Il Ferà salendo alla Gola della Chiusetta

Immagine
Cima Pertegà salendo alla Gola della Chiusetta

Immagine
Pian Ballaur salendo a Gola Chiusetta

Immagine
ista verso mare salendo a Gola Chiusetta

Immagine
Cresta del Ferà salendo a Gola Chiusetta

Immagine
Cima Palù dal Prato della Chiusetta

Immagine
Cresta delFerà dal Prato della Chiusetta

Immagine
Cima appuntita sopra Prato della Chiusetta più da vicino

Immagine
Prato della Chiusetta

Immagine
Marmitta verde in Gola della Chiusetta da sopra

Immagine
Campi solcati in Gola della Chiusetta

Immagine
Campi solcati in Gola della Chiusetta più da vicino

Immagine
Primo piano campi solcati in Gola della Chiusetta

Immagine
Primo piano campi solcati in Gola della Chiusetta più da vicino

Immagine
Campi solcati da sopra in Gola della Chiusetta primo piano

Immagine
Due grotte sopra Selle di Carnino

Immagine
Laghetto e Chiesetta alle Selle di Carnino

Immagine
Chiesetta da grotta sopra Selle di Carnino

Immagine
Seconda grotta sopra Selle di Carnino

Immagine
Chiesetta da seconda grotta sopra Selle di Carnino

Immagine
Chiesetta da seconda grotta sopra Selle di Carnino più dall'interno

Immagine
Cima di Gaina andando al Rifugio Don Barbera

Immagine
Balze calcaree andando al Rifugio Don Barbera più da vicino

Immagine
Cima Pertegà e balze calcaree andando al Rifugio Don Barbera

Immagine
Cima di Seneca dal Don Barbera

Immagine
Mare di nuvole e Cresta del Ferà salendo al Colle dei Signori

Immagine
Marguareis e balze calcaree salendo al Colle dei Signori

Immagine
Castel Frippi dal Colle dei Signori

Immagine
Castel Frippi e Monte delle Carsene dal Colle dei Signori

Immagine
Vista su Alpi Marittime dal Colle dei Signori

Immagine
Vista su Alpi Marittime dal Gelas al Monte Matto dal Colle dei Signori

Immagine
Castel Frippi dal Colle dei Signori

Immagine
Castel Frippi e Monte Carsene dalla sterrata

Immagine
Castel Frippi e Monte Carsene dalla sterrata più da lontano

Immagine
Monte delle Carsene dalla sterrata

Immagine
Castel Frippi dalla sterrata

Immagine
Balze calcaree da strada militare

Immagine
Castel Frippi dalla sterrata più da vicino

Immagine
Balze calcaree da strada militare più da vicino

Immagine
Castel Frippi e anticima Scevolai da sterrata

Immagine
Cima della Gaina spunta sopra strada militare andando a Castel Frippi

Immagine
Castello delle Aquile andando a Castel Frippi

Immagine
Campi solcati andando a Castel Frippi

Immagine
Castel Frippi e anticima Scevolai andandovi

Immagine
Primo piano Castel Frippi andandovi

Immagine
Primo piano anticima Castel Scevolai andando al Frippi

Immagine
Castello delle Aquile e Marguareis andando al Frippi

Immagine
Primo piano anticima Castel Scevolai andando al Frippi

Immagine
Castel Frippi andandovi

Immagine
Crepaccio calcareo andando al Castel Frippi

Immagine
Campi solcati e Castel Frippi andandovi

Immagine
Castello delle Aquile andando a Castel Frippi

Immagine
Primo piano Castel Frippi andandovi

Immagine
Primo piano anticima Castel Scevolai andando al Frippi

Immagine
Bivacco speleo con Castello delle Aquile e Marguareis sullo sfondo

Immagine
Versante est Castel Frippi

Immagine
Castello delle Aquile andando a Castel Frippi

Immagine
Anticima Castel Scevolai con via discesa andando al Frippi

Immagine
Castello delle Aquile e Marguareis andando al Frippi

Immagine
Cresta del Ferà e Cima Pertega salendo al Castel Frippi

Immagine
Cima Pertega con sullo sfondo Missun e Bertrand

Immagine
Monte delle Carsene salendo a Castel Frippi

Immagine
Tete Chaudon e Cima della Fascia salendo a Castel Frippi

Immagine
Crinale erboso verso Castel Frippi

Immagine
Monte delle Carsene e vetta Castel Frippi

Immagine
Vetta Castel Frippi con sullo sfondo Chaudon Fascia e Carsene

Immagine
Crinale erboso Castel Frippi dalla vetta con Missun e Bertrand sullo sfondo

Immagine
Castel Scevolai e Monte delle Carsene dal Frippi

Immagine
Castello delle Aquile e Marguareis dal Frippi

Immagine
Alpi Marittime con Argentera e Matto dal Frippi

Immagine
Gruppo su crinale Castel Frippi

Immagine
Castel Scevolai e Monte delle Carsene dal Frippi

Immagine
Pareti est Castel Frippi

Immagine
Enrico su cengia sotto pareti est Castel Frippi

Immagine
Doline da cengia sotto pareti est Castel Frippi

Immagine
Anticima Scevolai da cengia sotto pareti est Castel Frippi

Immagine
Anticime Scevolai da cengia sotto pareti est Castel Frippi

Immagine
Castel Frippi da nord

Immagine
Andando verso anticima Scevolai

Immagine
Castel Frippi da nord più da lontano

Immagine
Castel Frippi da nord più da lontano

Immagine
Crepaccio calcareo e Castel Frippi da nord

Immagine
Castel Frippi salendo ad anticima Scevolai

Immagine
Pianoro sommitale anticima Scevolai con Monte Carsene sullo sfondo

Immagine
Castel Frippi da pianoro sommitale anticima Scevolai

Immagine
Seconda anticima Scevolai da prima

Immagine
Castello delle Aquile e Marguareis da anticima Scevolai

Immagine
Monte delle Carsene e Punta Straldi da anticima Scevolai

Immagine
Marguareis da anticima Scevolai

Immagine
Castello delle Aquile e Marguareis da anticima Scevolai più da vicino

Immagine
Due terrazze calcaree e Castel Frippi scendendo da anticima Scevolai

Immagine
Campi solcati con piante dentro scendendo da anticima Scevolai più da vicino

Immagine
Campi solcati con piante dentro scendendo da anticima Scevolai primo piano

Immagine
Terrazza calcarea scendendo da anticima Castel Scevolai

Immagine
Campi solcati su terrazza scendendo da anticima Castel Scevolai

Immagine
Terrazza calcarea scendendo da anticima Castel Scevolai

Immagine
Primo piano campi solcati su terrazza scendendo da anticima Castel Scevolai

Immagine
Monte delle Carsene da sterrata

Immagine
Castello delle Aquile e Marguareis da seconda anticima Scevolai

Immagine
Monte delle Carsene da seconda anticima Scevolai

Immagine
Castello delle Aquile e Marguareis da seconda anticima Scevolai

Immagine
Due anticime Scevolai da sterrata

Immagine
Castel Frippi da sterrata

Immagine
Castel Frippi e anticima Scevolai da sterrata

Immagine
Vista verso Alpi Marittime tornando al Colle dei Signori

Immagine
Nebbia scendendo verso la Chiusetta

Immagine
Cresta del Ferà nella nebbia tornando a Carnino

_________________
Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori.
Imagine there's no countries.
http://luoghidasogno.altervista.org
http://digilander.libero.it/davidepitto ... ml#gallery


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio dic 05, 2019 17:44 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: ven set 14, 2007 14:29
Messaggi: 1631
Località: IMPERIA
: Thumbup : Bella uscita (e foto) in un ambiente carsico molto interessante. Castel Chevolail effettivamente è abbastanza distante da Castel Frippi. Ti resta una cima per il futuro :risataGrassa: impostando un percorso diverso, magari proprio da Tenda (Granges de la Pia) verso il Gias di Malabergue e poi fuori sentiero cercare di arrivare in cima. Percorso comunque parecchio lungo.

Saluti :esclamativo:

FRANKIE@

_________________
"Perché con uno (occhio) tu guardi il mondo, con l'altro guardi in te stesso".

Amedeo Modigliani


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio dic 05, 2019 18:02 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: sab giu 08, 2013 17:44
Messaggi: 2701
Località: Genova / Imperia
=D> =D>
Bella gita , che mi è utile per capire quali siano i sentieri migliiori per arrivare su queste due vette poco note anche se abbastanza appariscenti . Non ho ben compreso però perchè non siete riusciti a salire la vera cima di Castel Scevolai . Avete solo sbagliato cima , scoprendolo troppo tardi , o c'è qualche difficoltà oggettiva per salirla ?
Allegato:
073 - Castel Scevolai e Monte delle Carsene dal Frippi_LI.jpg
073 - Castel Scevolai e Monte delle Carsene dal Frippi_LI.jpg [ 998.67 KiB | Osservato 672 volte ]

La vera cima è quella segnata dalla mia freccia sbilenca ? :imbarazzo:
Ciao .

_________________
Il silenzio è un dono universale che pochi sanno apprezzare. Forse perché non può essere comprato.I ricchi comprano rumore. L’animo umano si diletta nel silenzio della natura,che si rivela solo a chi lo cerca.[Charlie Chaplin]


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio dic 05, 2019 19:59 
Non connesso
Utente Molto Attivo

Iscritto il: lun dic 03, 2018 0:38
Messaggi: 345
Sound, non mi hai citato perché vi ho abbandonato prima? 😶
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it