Quotazero.com

Escursionismo e Alpinismo nell'Appennino Ligure e nelle Alpi Occidentali

Home Page Sito    La Rivista    Gallery    Vecchia Gallery


-> ISCRIVITI AL FORUM <-


Quotazero su FaceBook

Oggi è ven dic 06, 2019 8:59

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: gio mag 09, 2019 11:55 
Non connesso
Utente Molto Attivo

Iscritto il: mer mar 28, 2012 19:35
Messaggi: 370
Per una volta parlo di un'escursione fatta recentemente, anzi rifatta.
La zona è il Lago di Lecco, o Como che vogliate, la partenza è da un paesino sopra Mandello Lario... ma rimando tutto a Sound per la "scheda tecnica".
Mi ricordavo di una zona abbastanza selvaggia, percorsa di ritorno da una due giorni al Sasso Cavallo, ricca di acqua e cascate, poco frequentata rispetto ai classici percorsi in Grignetta o Grignone. Mi ricordavo dei numerosi guadi con acqua sopra le caviglie, freddissima ma anche rigenerante per gli stanchi piedi.
Per fortuna nonostante i 10 anni passati non è cambiato niente o quasi, di acqua ai guadi ce n'era decisamente meno, probabilmente per le scarse precipitazioni di quest'anno.
Il sentiero, che può essere combinato con più anelli, percorre la "dolce" forra del fiume Meria, ricca di scivoli d'acqua e cascate dai coloi "vivi". Noi abbiamo combinato l'anello con la salita allo Zucco Sileggio, che merita grazie alla sua posizione panoramica sul ramo Lecchese del Lario, anche se con una deviazione direi "alquanto forzara".
Per quanto mi riguarda le zone ai piedi del Grignone meritano sicuramente, anche dal lato Val Sassina, primo perchè al di fuori della confusione delle vette, secondo perchè inaspettatamente regalano angoli suggestivi.
Un saluto ad Enrico, EM su quotazero, con noi in questa gita!


Allegati:
Commento file: Prima marmitta dei giganti
DSCN1503.JPG
DSCN1503.JPG [ 1007.33 KiB | Osservato 915 volte ]
DSCN1505.JPG
DSCN1505.JPG [ 920.98 KiB | Osservato 915 volte ]
DSCN1507.JPG
DSCN1507.JPG [ 489.89 KiB | Osservato 915 volte ]
Commento file: Marmitta dei giganti
DSCN1508.JPG
DSCN1508.JPG [ 454.6 KiB | Osservato 915 volte ]
DSCN1514.JPG
DSCN1514.JPG [ 1012.68 KiB | Osservato 915 volte ]
DSCN1516.JPG
DSCN1516.JPG [ 964.36 KiB | Osservato 915 volte ]
Commento file: Sound e le "marmittine"
DSCN1526.JPG
DSCN1526.JPG [ 412.25 KiB | Osservato 915 volte ]
DSCN1532.JPG
DSCN1532.JPG [ 407.24 KiB | Osservato 915 volte ]
DSCN1534.JPG
DSCN1534.JPG [ 813.32 KiB | Osservato 915 volte ]
DSCN1539.JPG
DSCN1539.JPG [ 978.7 KiB | Osservato 915 volte ]
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio mag 09, 2019 12:05 
Non connesso
Utente Molto Attivo

Iscritto il: mer mar 28, 2012 19:35
Messaggi: 370
Pt. 2


Allegati:
DSCN1541.JPG
DSCN1541.JPG [ 1.01 MiB | Osservato 912 volte ]
DSCN1545.JPG
DSCN1545.JPG [ 965.94 KiB | Osservato 912 volte ]
DSCN1547.JPG
DSCN1547.JPG [ 394.14 KiB | Osservato 912 volte ]
Commento file: Sasso Cavallo
DSCN1549.JPG
DSCN1549.JPG [ 476.88 KiB | Osservato 912 volte ]
Commento file: Veso la Grignetta
DSCN1554.JPG
DSCN1554.JPG [ 487.34 KiB | Osservato 912 volte ]
Commento file: Incisioni
DSCN1555.JPG
DSCN1555.JPG [ 401.19 KiB | Osservato 912 volte ]
Commento file: Grotticella salendo allo Zucco Sileggio
DSCN1559.JPG
DSCN1559.JPG [ 457.28 KiB | Osservato 912 volte ]
Commento file: Grignetta e Cresta Segantini
DSCN1565.JPG
DSCN1565.JPG [ 496.31 KiB | Osservato 912 volte ]
Commento file: Penisola di Bellagio
DSCN1568.JPG
DSCN1568.JPG [ 464.34 KiB | Osservato 912 volte ]
Commento file: Sasso Cavallo e Carbonai
DSCN1570.JPG
DSCN1570.JPG [ 478.67 KiB | Osservato 912 volte ]
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio mag 09, 2019 13:38 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mar mar 31, 2015 19:27
Messaggi: 1163
Località: Lemuria
....che meraviglia ! =D> =D> =D>

certo che la zona dei laghi/Grigne è veramente bellissima...............a parte la distanza da casa :roll: , quale gita (possibilmente senza vie ferrate, o al limite roba semplicissima) consiglieresti ad un neofita per approcciare la zona ? :-k

_________________
Immagine


...........non seguitemi, mi sono perso anch'io !


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio mag 09, 2019 14:18 
Non connesso
Rianimatrice del forum
Avatar utente

Iscritto il: mer apr 22, 2009 15:16
Messaggi: 3275
Località: sanremo
che bello!

_________________
Facebook


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio mag 09, 2019 18:59 
Non connesso
Utente Molto Attivo

Iscritto il: mer mar 28, 2012 19:35
Messaggi: 370
Questa è semplice, ci sono tratti attrezzati ma solo per garantire la sicurezza in caso di bagnato. Dall'Alpe alla cima dello Zucco Sileggio poi c'è il anche sentiero.
Il Grignone dal Vò è un'altra zona interessante (c'è un bellissimo arco naturale) anche Fiumelatte (decisamente poco conosciuta), ma se non si è mai stati la "direttissima" in Grignetta merita la fatica.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: sab mag 11, 2019 7:25 
Non connesso
Matricola

Iscritto il: mer set 12, 2012 14:32
Messaggi: 38
Località: provincia di Milano
Se vuoi raggiungere la cima della Grignetta senza sentieri attrezzati, l'unico itinerario non attrezzato di catene è il sentiero della Cresta Cermenati che sale direttamente da sud, dai Piani Resinelli. Gli altri itinerari sono tutti attrezzati (Direttissima, Cecilia, Sinigaglia, traversata alta).
Secondo me è veramente bello percorrere la cresta Manavello - Portorella direttamente dal lago (da Rongio, frazione di Mandello), passando per il rifugio Rosalba e il sentiero Cecilia (ma sono percorsi attrezzati di catene, non difficili, ma c'è da stare attenti).


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: sab mag 11, 2019 7:36 
Non connesso
Matricola

Iscritto il: mer set 12, 2012 14:32
Messaggi: 38
Località: provincia di Milano
Il Grignone è raggiunto da un dedalo di sentieri. La via più breve è dal Cainallo / Vò di Moncodeno. Come diceva un altro utente, è molto bello l'arco naturale della Porta di Prada tra Vò di Moncodeno e rifugio Bietti. Se vuoi fare un escursione non troppo lunga consiglio l'itinerario Vò - Rifugio Bietti - Rifugio Bogani - Vò. Più lunga è salire in cima al Grignone (salita da Bietti - via Guzzi e discesa dalla via della Ganda - rifugio Bogani), ma chiedi al rifugio Brioschi (cima del Grignone) se c'è neve (la via della Ganda è sul versante nord e solitamente c'è neve fino ad inizio giugno).
Le vie normali al Grignone salgono dal Colle di Balisio via rifugio Pialeral (lungo la Foppa del Ger o lungo la via invernale), ma sono lunghe (1700 m dislivello).

Le valli che raggiungono il Grignone da Mandello (quelle tra l'altro percorse dal sentiero del fiume) sono molto belle e selvagge, ma hanno sentieri lunghi.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar mag 14, 2019 18:57 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mar mar 31, 2015 19:27
Messaggi: 1163
Località: Lemuria
Grazie boris per la quantità di dritte segnalate : Thanks :

......ora dò un po' un'occhiata ai vari percorsi...... :-k

_________________
Immagine


...........non seguitemi, mi sono perso anch'io !


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mer mag 15, 2019 11:29 
Non connesso
Riesploratore
Avatar utente

Iscritto il: mer ago 29, 2007 11:42
Messaggi: 6458
Località: genova - marassi
boris ha scritto:
Il Grignone è raggiunto da un dedalo di sentieri. La via più breve è dal Cainallo / Vò di Moncodeno. Come diceva un altro utente, è molto bello l'arco naturale della Porta di Prada tra Vò di Moncodeno e rifugio Bietti. Se vuoi fare un escursione non troppo lunga consiglio l'itinerario Vò - Rifugio Bietti - Rifugio Bogani - Vò. Più lunga è salire in cima al Grignone (salita da Bietti - via Guzzi e discesa dalla via della Ganda - rifugio Bogani), ma chiedi al rifugio Brioschi (cima del Grignone) se c'è neve (la via della Ganda è sul versante nord e solitamente c'è neve fino ad inizio giugno).
Le vie normali al Grignone salgono dal Colle di Balisio via rifugio Pialeral (lungo la Foppa del Ger o lungo la via invernale), ma sono lunghe (1700 m dislivello).

Le valli che raggiungono il Grignone da Mandello (quelle tra l'altro percorse dal sentiero del fiume) sono molto belle e selvagge, ma hanno sentieri lunghi.

Salendo da Cainallo segnalo tra le cose da vedere anche la Ghiacciaia di Moncodeno e gli Occhiali presso il Rifugio Bietti.
La salita da Pian Balisio la sconsiglierei invece, non tanto per la lunghezza, ma perchè non c'è praticamente niente da vedere.

_________________
Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori.
Imagine there's no countries.
http://luoghidasogno.altervista.org
http://digilander.libero.it/davidepitto ... ml#gallery


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mer mag 29, 2019 9:31 
Non connesso
Riesploratore
Avatar utente

Iscritto il: mer ago 29, 2007 11:42
Messaggi: 6458
Località: genova - marassi
Qui la traccia GPS: http://luoghidasogno.altervista.org/Montagna/AlpiOrobie/Sileggio.htm

Sabato 20 aprile 2019: Sonvico (370) – Sentiero del Fiume (370-790) – Chiesa Sant’Antonio all’Alpe Era (800) – Zucco di Tura (1020) – Zucco di Belloeuria (1140) - Zucco Morterolo (1160) - Belvedere Zucco Sileggio (1340) - Sonvico (370).

Partecipanti: Stefs, Ornella, EM, soundofsilence.

Lunghezza: 13,5 Km circa.

Dislivello: 1200 m. circa.

Difficoltà: EE il Sentiero del Fiume, ma mai difficile e con attrezzature spesso superflue. Da segnalare però un breve punto in cui il sentiero è franato e la risalita su terriccio per un paio di ripidissimi metri non è per niente agevole e occorre tenersi alla meglio alla vegetazione presente, comunque non facile, difficile darne una valutazione in termini tecnici, ma secondo me il passaggio equivale come difficoltà ad un III grado. La ferrata dello Zucco Sileggio è in genere molto semplice, ma presenta due passaggi più difficili, uno per salire allo Zucco Morterolo, proprio alla base delle parete dello stesso; trattasi di un saltino di 2-3 metri dove la catena è forse posta troppo a sinistra, non c’è grande esposizione, ma il passaggio è comunque tecnico, un terzo grado ci sta ed è un terzo grado vero, che con la catena non ci si può aiutare, solo assicurare. Ci sono poi le scale, indubbiamente vertiginose, ma senza difficoltà, a parte il passaggio da una all’altra, su una semplice sbarra di ferro, quindi va affrontato con attenzione. Subito dopo le scale troviamo il secondo passaggio difficile, un saltino di un paio di metri, dove non è facilissimo trovare appoggi ed appigli, ma qui ci si può aiutare con la catena. Tutto il resto E.

Percorso in macchina: Da Genova in autostrada A7 fino a Milano, poi si prende la tangenziale ovest fino ad incrociare la A4 (Milano – Venezia), che si imbocca e si segue fino a Cinisello Balsamo, dove si prende la Superstrada (SS36) che si segue fino a Lecco, dove si prende l’uscita per Abbadia Lariana. Proseguiamo quindi sulla SP72 lungolago verso nord fino a Mandello Lario. A Mandello, giunti ad una rotonda con una moto al centro, prendiamo a destra sottopassando la ferrovia e continuiamo in Via Parodi, superando una rotonda dove proseguiamo dritti, per poi giungere ad una nuova rotonda, dove prendiamo a sinistra (sempre Via Parodi), per prendere quindi a destra via Dante Alighieri, che seguiamo fino al suo termine, dove imbocchiamo Via Parini alla sinistra del torrente e seguendo anche le indicazioni per Somana. Giunti quindi ad un bivio, prendiamo ancora a sinistra per Somana e, quindi, al successivo trivio, continuiamo sulla destra. Seguiamo quindi la strada principale che sale con due o 3 curve, ignorando tutte le deviazioni, fino da arrivare ad un bivio (subito dopo un tratto in pavè) dove compaiono i primi cartelli dei sentieri, che seguiamo sulla destra. Dopo pochi metri noi abbiamo parcheggiato a sinistra nello spazio antistante un cancello di una specie di centrale elettrica, ma se si trova posto va bene indubbiamente anche parcheggiare prima o dopo.

Percorso a piedi: dal parcheggio continuiamo su asfalto fino ad un bivio, dove prendiamo a destra scendendo ad un parcheggio (nell’occasione completo). Continuiamo quindi dritti seguendo le indicazioni del sentiero del Fiume (15b). Il percorso è comunque ben segnalato da cartelli che indicano praticamente ogni bivio ed è dunque assai difficile sbagliare. Per circa due km il sentiero passa comunque alto rispetto al fiume (trattasi del Torrente Valle Meria) e non presenta particolare interesse, per iniziare poi, dopo il bivio per il Sentiero del Tacc, ad avvicinarsi al corso d’acqua ed incominciare ad offrire i primi scorci suggestivi. Da qui in avanti il sentiero passa sempre vicino al torrente ed, a volte, anche dentro, ma, in alcuni casi, brevi deviazioni consentono di raggiungere alcune belle cascate, spesso visibili anche dall’alto, ma non sempre. Visitate o meno quindi tutte le cascate ci immettiamo in un sentiero sulla sponda ovest del torrente, dove prendiamo a destra per l’Alpe Era, che in breve raggiungiamo in corrispondenza della Chiesetta di Sant’Antonio. Torniamo quindi fino al bivio e continuiamo dritti sulla sponda destra del torrente. Il nuovo sentiero fa qualche saliscendi, più scendi comunque, per quasi 2 Km, quindi troviamo a destra il bivio per lo Zucco Sileggio, che imbocchiamo. Il nuovo sentiero sale abbastanza ripidamente ed a quota 870 circa iniziano le prime attrezzature, ma il percorso è comunque facile, trattandosi di roccette di primo grado, salibili facilmente anche senza cavo. A 940 metri circa, una breve deviazione a destra permette di visitare un’interessante grotticella ornata di colonne. Visitata la grotta riprendiamo a salire, giungendo in breve in vetta allo Zucco di Tura. Il tratto successivo di sentiero attrezzato ci porta quindi in vetta allo Zucco Belloeuria, dal quale vediamo tutto il successivo percorso: il vicino Zucco Morterolo e, quindi, la parete verticale sottostante allo Zucco Sileggio. Scendendo dallo Zucco Belloeuria troviamo un bivio a destra per l’Alpe Era, mentre noi continuiamo dritti per la ferrata, che, alla base dello Zucco Morterolo, presenta forse il passaggio più impegnativo, passato il quale, arriviamo brevemente sulla nuova vetta. Dallo Zucco Morterolo un nuovo tratto di sentiero ci porta alla base delle parete attrezzata con scale; qui è anche possibile prendere un sentierino a destra per evitarle. Noi saliamo invece per le scale e per il successivo tratto finale di ferrata ed, in breve, siamo alla grande croce del belvedere dello Zucco Sileggio. Proseguiamo poi dal belvedere e, subito, troviamo un bivio: a destra si va in vetta in circa 90 metri, mentre noi prendiamo a sinistra ed iniziamo la discesa, giungendo in breve presso una fonte, dove prendiamo ancora a destra in discesa. Scendiamo quindi lungamente fino ad immeterci sul sentiero 17a (cartelli) che imbocchiamo verso sinistra in direzione di Somana, che seguiamo fino al paese e quindi al parcheggio.

Conclusioni: ]Molto bello il sentiero del Fiume, soprattutto le grandi cascate ed alcune belle marmitte gialle, bella anche la vista dallo Zucco Sileggio sul Lago di Como, nonché su Grigne e Sasso Cavallo, infine una bella sorpresa la piccola grotticella a metà della ferrata, piccola ma ingraziosita da belle colonne. In definitiva un giro assai consigliato, anche se piuttosto lungo, soprattutto se si fanno le molte deviazioni lungo il sentiero del fiume per vedere tutte le cascate ed i laghetti.

Immagine
Grignone da Sonvico

Immagine
Sasso Cavallo e Sasso dei Carbonari da Sonvico

Immagine
Arco naturale in Sentiero del Fiume

Immagine
Arco naturale in Sentiero del Fiume col flash

Immagine
Cascatella in Sentiero del Fiume più da vicino

Immagine
Acque trasparenti in Sentiero del Fiume

Immagine
Doppia cascatella in sentiero del Fiume

Immagine
Cascatella in pozza verde al Sentiero del Fiume

Immagine
Cascatella in pozza d'acqua da sopra in Sentiero del Fiume

Immagine
Laghetto smeraldo in Sentiero del Fiume

Immagine
Laghetto smeraldo e canyon in Sentiero del Fiume

Immagine
Laghetto smeraldo e canyon in Sentiero del Fiume più da lontano

Immagine
Pozza smeraldo in canyon Sentiero del Fiume

Immagine
Cascatella in pozza smeraldo in Sentiero del Fiume più da lontano

Immagine
Cascatella in pozza smeraldo in Sentiero del Fiume ancora più da lontano

Immagine
In cammino su Sentiero del Fiume

Immagine
Cascatella e pozza smeraldo in Sentiero del Fiume da sopra

Immagine
Canyon Sentiero del Fiume da sopra

Immagine
Cascata e laghetto in Sentiero del Fiume dal sentiero

Immagine
Grande cascata in Sentiero del Fiume dal sentiero

Immagine
Pozza rotonda e cascatella in Sentiero del Fiume

Immagine
Pozza rotonda e cascatella in Sentiero del Fiume primo piano

Immagine
Pozza rotonda e cascatella in Sentiero del Fiume vista parziale

Immagine
Scivolo cascata in Sentiero del Fiume vista da sopra

Immagine
Cascata in Sentiero del fiume vista di fianco

Immagine
Cascata in Sentiero del Fiume vista di fianco e da sopra

Immagine
Cascata vista da sopra e spiaggetta in Sentiero del Fiume

Immagine
Base cascata da spiaggetta in Sentiero del Fiume

Immagine
Cascata sotto grosso masso in Sentiero del Fiume vista verticale

Immagine
Cascata sotto grosso masso in Sentiero del Fiume parte superiore

Immagine
Cascata sotto grosso masso in Sentiero del Fiume vista da sopra

Immagine
Cascatelle tra grossi massi in Sentiero del Fiume

Immagine
Cascatella tra grossi massi in Sentiero del Fiume vista verticale

Immagine
Masso tra laghetti smeraldo in Sentiero del Fiume

Immagine
Grande laghetto smeraldo in Sentiero del Fiume

Immagine
Cascata 'adagiata' in Sentiero del Fiume vista verticale

Immagine
Cascata 'adagiata' in Sentiero del Fiume più da lontano

Immagine
Cascate sovrapposte vista verticale da Sentiero del Fiume

Immagine
Cascate sovrapposte vista verticale da Sentiero del Fiume più da lontano

Immagine
Rapide a forma di S in Sentiero del Fiume

Immagine
Cascatella e doppia pozza in Sentiero del Fiume

Immagine
Pozza rotonda e cascata da deviazione in Sentiero del Fiume

Immagine
Cascata da sopra da deviazione in Sentiero del Fiume

Immagine
Cascate sovrapposte vista verticale da deviazione in Sentiero del Fiume

Immagine
Pozza rotonda e cascata da deviazione in Sentiero del Fiume più da vicino

Immagine
Cascata superiore da deviazione in Sentiero del Fiume

Immagine
Cascata in pozza rotonda vista di lato da deviazione in Sentiero del Fiume

Immagine
Pozza rotonda e cascata da deviazione in Sentiero del Fiume più da lontano

Immagine
Pozza rotonda e cascata da deviazione in Sentiero del Fiume viste di profilo

Immagine
Pozza rotonda e cascata da deviazione in Sentiero del Fiume viste di profilo più da lontano

Immagine
Cascata e pozza rotonda da deviazione in Sentiero del Fiume da viste da sopra

Immagine
Pozza superiore e cascata da deviazione in Sentiero del Fiume

Immagine
Pozza superiore e cascata da deviazione in Sentiero del Fiume vista verticale

Immagine
Pozza rotonda e cascata dal Sentiero del Fiume più da lontano

Immagine
2 Pozze sovrapposte dal Sentiero del Fiume

Immagine
2 Pozze sovrapposte dal Sentiero del Fiume più da lontano

Immagine
2 Pozze sovrapposte dal Sentiero del Fiume

Immagine
Pozza rotonda e cascata dal Sentiero del Fiume più da lontano

Immagine
Pozzetta in Sentiero del Fiume

Immagine
Acque gialle in Sentiero del Fiume

Immagine
Pozzetta in Sentiero del Fiume e ciglio cascata

Immagine
Sasso Cavallo dal Sentiero del Fiume

Immagine
Base grande cascata in deviazione Sentiero del Fiume

Immagine
Grande cascata in deviazione Sentiero del Fiume vista verticale

Immagine
Base grande cascata in deviazione Sentiero del Fiume più da lontano

Immagine
Grande cascata vista di lato da Sentiero del Fiume

Immagine
Cascata in vasca col bordo da Sentiero del Fiume più da vicino

Immagine
Cascata principale Sentiero del Fiume vista verticale

Immagine
Cascata principale Sentiero del Fiume vista verticale

Immagine
Parte superiore cascata principale Sentiero del Fiume

Immagine
Vista verticale lunga cascata da deviazione Sentiero del Fiume

Immagine
Base lunga cascata da deviazione Sentiero del Fiume vista di lato

Immagine
Base lunga cascata da deviazione Sentiero del Fiume più da lontano

Immagine
Vista verticale lunga cascata da deviazione Sentiero del Fiume

Immagine
Sasso Cavallo dal Sentiero del Fiume

Immagine
Torrente Valle Meria dal Sentiero del Fiume

Immagine
Ciglio lunga cascata

Immagine
Ultima cascata da deviazione Sentiero del Fiume più da lontano

Immagine
Ultima cascata da deviazione Sentiero del Fiume vista verticale più da vicino

Immagine
Ultima cascata da deviazione Sentiero del Fiume più da vicino

Immagine
Cascatelle sovrapposte da sentiero del Fiume

Immagine
Cascatella in scanalatura in Sentiero del Fiume più da lontano

Immagine
Chiesetta Sant'Antonio all'Alpe Era

Immagine
Affresco in portale Chiesetta Sant'Antonio

Immagine
Stefs in punto panoramico andando verso ferrata Sileggio

Immagine
Sasso Cavallo da punto panoramico andando verso ferrata Sileggio

Immagine
Torrioni Grignetta da punto panoramico andando verso ferrata Sileggio

Immagine
Cascata Sentiero del Fiume andando verso ferrata Sileggio

Immagine
Primo piano Sasso Cavallo andando verso ferrata Sileggio

Immagine
Grignetta andando verso ferrata Sileggio

Immagine
Grignetta andando verso ferrata Sileggio più da vicino

Immagine
Sasso Cavallo e Grignetta andando verso ferrata Sileggio

Immagine
Chiesa Santa Maria da ferrata Sileggio

Immagine
Mandello e Lago di Como da ferrata Sileggio

Immagine
Colonnine in grotta in ferrata Sileggio più da lontano

Immagine
Uscita Grotta in ferrata Sileggio

Immagine
Uscita Grotta in ferrata Sileggio col flash

Immagine
Uscita Grotta in ferrata Sileggio col flash

Immagine
Uscita Grotta in ferrata Sileggio

Immagine
Uscita grotta in ferrata Sileggio da antro principale

Immagine
Colonnine grotta in ferrata Sileggio da antro principale

Immagine
Enrico in ferrata Zucco Sileggio

Immagine
Mandello e Lago di Como da ferrata Sileggio più da lontano

Immagine
Salendo allo Zucco di Belloeuria

Immagine
Grignone Sasso Cavallo e Carbonari dallo Zucco di Belloeuria

Immagine
Grignetta dallo Zucco di Belloeuria

Immagine
Lago di Como e Mandello dallo Zucco di Belloeuria

Immagine
Zucchi Morterolo e Sileggio dallo Zucco di Belloeuria

Immagine
Ornella in passaggio difficile per Zucco Morterolo

Immagine
Grigne dallo Zucco Morterolo

Immagine
Lago di Como dalla Zucco Morterolo

Immagine
Scala per lo Zucco Sileggio vista da sotto

Immagine
Lago di Como da Belvedere Zucco Sileggio

Immagine
Grignone da Belvedere Zucco Sileggio

Immagine
Grignetta da Belvedere Zucco Sileggio

Immagine
Due rami Lago di Como da Belvedere Zucco Sileggio più da lontano

Immagine
Due rami Lago di Como da Belvedere Zucco Sileggio

Immagine
Croce Belvedere Zucco Sileggio e Lago di Como vista verticale

Immagine
Primo piano Grignetta da Zucco Sileggio

Immagine
Cima di Monte Cucco scendendo dallo Zucco Sileggio

Immagine
Due rami Laghi di Como scendendo dallo Zucco Sileggio

_________________
Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori.
Imagine there's no countries.
http://luoghidasogno.altervista.org
http://digilander.libero.it/davidepitto ... ml#gallery


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mer mag 29, 2019 10:50 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: sab giu 08, 2013 17:44
Messaggi: 2464
Località: Genova / Imperia
=D> =D> =D> Bello è bello davvero , però la scaletta finale ... :pensoso:
:smt006

_________________
Il silenzio è un dono universale che pochi sanno apprezzare. Forse perché non può essere comprato.I ricchi comprano rumore. L’animo umano si diletta nel silenzio della natura,che si rivela solo a chi lo cerca.[Charlie Chaplin]


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mer mag 29, 2019 10:54 
Non connesso
Riesploratore
Avatar utente

Iscritto il: mer ago 29, 2007 11:42
Messaggi: 6458
Località: genova - marassi
daniele64 ha scritto:
=D> =D> =D> Bello è bello davvero , però la scaletta finale ... :pensoso:
:smt006
Si può evitare.

_________________
Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori.
Imagine there's no countries.
http://luoghidasogno.altervista.org
http://digilander.libero.it/davidepitto ... ml#gallery


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mer mag 29, 2019 11:05 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mar mar 31, 2015 19:27
Messaggi: 1163
Località: Lemuria
Molto bello ! =D>

Sto incredibilmente rivalutando i Promessi Sposi :shock: (vabbè, almeno l'incipit.... :roll: :lol: )

_________________
Immagine


...........non seguitemi, mi sono perso anch'io !


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio mag 30, 2019 13:53 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: ven mag 19, 2006 9:56
Messaggi: 1897
Località: Genova
Non avevo ancora visto il saluto di Stefs che ricambio.
Giro davvero molto bello e vario. Dall'Alpe Era e` possibile salire allo Zucco Sileggio anche con altro percorso non attrezzato.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: ven mag 31, 2019 21:56 
Non connesso
Quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: lun gen 21, 2008 19:10
Messaggi: 948
Località: Pieve Ligure
Davvero spettacolare la zona 8) Belle le forre, le varie pozze, e le crestine... non so, ma a me ricorda per certi versi (alla lontana e vedendo solo il torrente) i valloni sotto al Rama o al Reixa...

_________________
"Un uomo va al di là di ciò che può afferrare" (N. Tesla)
"De gustibus non disputandum est"
La montagna non uccide... è l'uomo che sottovaluta i pericoli...


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it