Quotazero.com

Escursionismo e Alpinismo nell'Appennino Ligure e nelle Alpi Occidentali

Home Page Sito    La Rivista    Gallery    Vecchia Gallery


-> ISCRIVITI AL FORUM <-


Quotazero su FaceBook

Oggi è gio set 19, 2019 1:50

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 340 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 5, 6, 7, 8, 9
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Monte Tobbio
MessaggioInviato: ven set 20, 2013 13:44 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: lun mag 28, 2007 17:35
Messaggi: 1440
Località: genova
Non sono un tecnico, e sicuramente tutto può essere realizzato meglio. Io, comunque, questa invasività non la vedo proprio; ditemi voi quale fastidio visivo e quale deturpazione ai contorni di chiesa e rifugio provocavano gli impianti sistemati.

Vedo, semmai, la solita rivalità tra enti e la gelosia tra ottusi burocrati che sono solo capaci di scaldare sedie e probabilmente in cima al Tobbio non sono mai andati, col risultato di impedire a tutti (sottolineo tutti) di usufruire di un balcone d'osservazione meteorologico molto importante, al di là della splendida collocazione panoramica.

Esprimo la mia solidarietà a chi ha svolto un ottimo lavoro, vedendoselo disfatto da logiche (a mio parere, beninteso) che di logico hanno davvero ben poco.

Grazie ragazzi, buona fortuna per la prossima installazione.

_________________
pace e bene


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Monte Tobbio
MessaggioInviato: ven set 20, 2013 14:28 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: ven mar 21, 2008 9:56
Messaggi: 1234
Località: GENOVA Molassana
Pienamente in accordo con Terralba.

Giorgio

_________________
Giorgio Mazzarello
GEOMAZ
http://www.mappeliguria.com
http://www.webalice.it/giorgio.mazzarello/


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Monte Tobbio
MessaggioInviato: dom ott 06, 2013 9:07 
Non connesso
Matricola

Iscritto il: gio ott 03, 2013 17:07
Messaggi: 2
Shineon ha scritto:
Sul Tobbio arrivano centralina meteo e.... webcam!! =D> =D>

Riporto da Facebook, dalla pagina di Meteo System:

Cita:
E stavolta siamo andati a installare oltre ogni limite... non siamo nella TOP TEN delle installazioni, ce la giochiamo tra la PRIMA e la SECONDA (assieme alla piattaforma oceanografica di Venezia)

Ci siamo superati, contando anche che nella settimana di ferragosto abbiamo sfidato l'installazione più impervia!

2 giorni di trasferta nella zona di Bosio / Gavi, MONTE TOBBIO 1092 M. SLM

Siamo partiti da quota 450 m, con 7 ore di camminata totale in salita e discesa per un totale di quasi 1400 m di dislivello, 16 ore di lavoro di montaggio e configurazione con vento medio a 40 km/h con raffiche a 80 km/h.

Voi vi direte: come è salita la merce da 400 a 1100 m? Abbiamo "noleggiato" un trasporto sommeggiato di "asini" che hanno portato in quota oltre 130 kg. di materiale.

I prodotti installati su Monte Tobbio sono:
Davis Vantage Pro 2 wireless
Weatherlink IP
Router 3G Teltonika
Mobotix M24 Sec
Kit fotovoltaico 110 Watt

Siamo stanchi ma felici.

A breve, quando completeremo il resto del progetto per la provincia di Alessandria in settembre, forniremo immagini e dati in real time.

Che posto meraviglioso e vista a Monte Tobbio! =D> =D> Un giorno andrò lì......... : Thumbup :


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Monte Tobbio
MessaggioInviato: lun ott 07, 2013 9:09 
Non connesso
Utente Molto Attivo

Iscritto il: mer mar 28, 2012 19:35
Messaggi: 368
Il Tobbio e sempre orgoglioso di dare il BENVENUTO a un grande ARTISTA o a un suo "omonimo" :skifree: :risataGrassa:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Monte Tobbio
MessaggioInviato: mer ott 23, 2013 23:33 
Non connesso
Matricola

Iscritto il: gio ott 03, 2013 17:07
Messaggi: 2
Shineon ha scritto:
E stavolta siamo andati a installare oltre ogni limite... non siamo nella TOP TEN delle installazioni, ce la giochiamo tra la PRIMA e la SECONDA (assieme alla piattaforma oceanografica di Venezia)
Voi vi direte: come è salita la merce da 400 a 1100 m? Abbiamo "noleggiato" un trasporto sommeggiato di "asini" che hanno portato in quota oltre 130 kg. di materiale.

I prodotti installati su Monte Tobbio sono:
Davis Vantage Pro 2 wireless
Weatherlink IP
Router 3G Teltonika
Mobotix M24 Sec
Kit
fotovoltaico 110 Watt

Siamo stanchi ma felici.

A breve, quando completeremo il resto del progetto per la provincia di Alessandria in settembre, forniremo immagini e dati in real time.

Che posto meraviglioso e vista a Monte Tobbio! =D> =D> Un giorno andrò lì......... : Thumbup :


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Monte Tobbio
MessaggioInviato: mar apr 01, 2014 12:30 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: sab giu 08, 2013 17:44
Messaggi: 1995
Località: Genova / Imperia
Domenica scorsa mia prima salita al Tobbio con l'amico Natale.Ci tenevo a salirlo perchè in tanti me ne avevano parlato bene ,come ottimo punto panoramico. : Thumbup : Tempo discretamente bello e caldo ma cielo con foschia che limiterà molto la visuale già alla media distanza. :cupo: Al Valico degli Eremiti abbiamo incontrato due escursionisti piemontesi che ci hanno guidato ,a passo fin troppo sostenuto per le nostre abitudini :oops: :oops: ,sino al Passo dell Dagliola.Qui hanno deviato a sinistra per salire la cima contigua e noi abbiamo continuato sul sentiero evidente sino alla vetta del Tobbio con la sua bella chiesetta/rifugio. :risataGrassa: Fino alla Dagliola sentieri in buona parte fangosi o invasi dall'acqua,dopo più asciutti.Saliti in circa un'ora e un quarto,abbiamo fatto un po' di pappa e ci siamo goduti il bel sole ed il poco panorama disponibile. :triste: Nel frattempo ci hanno raggiunto i velocissimi piemontesi coi quali abbiamo fatto due chiacchiere. Anche loro,come altri "indigeni" sentiti in passato, magnificavano il Tobbio,come montagna straordinariamente rocciosa per un "mille" e come "palestra di caviglie". Personalmente io e Natale abbiamo trovato l'esagerata abbondanza di sassi e rocce (anche nei sentieri!) e la mancanza quasi totale di prati erbosi e di alberi veri,più un difetto che un pregio dal punto di vista paesaggistico ed escursionistico! : Sorry! : Può darsi che a primavera inoltrata la zona sia meno brulla ed un po' più amena.Magari riproveremo,se non farà troppo caldo! Siamo poi scesi da un altro sentiero,probabilmente la "direttissima" con segnavia un puntino giallo,per arrivare all'auto in un'oretta. : Thumbup :Durante la discesa finalmente abbiamo incotrato parecchia gente che a piccoli gruppi saliva verso la cima. Appena le scarico ,pubblico qualche foto,anche se la giornata non è stata molto proficua dal punto di vista panoramico.

_________________
Il silenzio è un dono universale che pochi sanno apprezzare. Forse perché non può essere comprato.I ricchi comprano rumore. L’animo umano si diletta nel silenzio della natura,che si rivela solo a chi lo cerca.[Charlie Chaplin]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Monte Tobbio
MessaggioInviato: mer apr 02, 2014 8:30 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: sab giu 08, 2013 17:44
Messaggi: 1995
Località: Genova / Imperia
Ecco le foto promesse. Mi scuso se qualcuna non è un granchè.


Allegati:
Commento file: Il crinale della via diretta,fatto durante la discesa
tobbio 14 019.jpg
tobbio 14 019.jpg [ 1.58 MiB | Osservato 2689 volte ]
Commento file: Io in vetta
tobbio 14 011.jpg
tobbio 14 011.jpg [ 1.72 MiB | Osservato 2689 volte ]
Commento file: Ansa del Gorzente vista dalla cima
tobbio 14 012.jpg
tobbio 14 012.jpg [ 5.96 MiB | Osservato 2689 volte ]
Commento file: Chiesetta del Tobbio
tobbio 14 015.jpg
tobbio 14 015.jpg [ 1.75 MiB | Osservato 2689 volte ]
Commento file: Laghi del Gorzente nella foschia
tobbio 14 006.jpg
tobbio 14 006.jpg [ 2.08 MiB | Osservato 2689 volte ]
Commento file: In vista della vetta
tobbio 14 003.jpg
tobbio 14 003.jpg [ 1.94 MiB | Osservato 2689 volte ]
Commento file: Al Passo della Dagliola
tobbio 14 002.jpg
tobbio 14 002.jpg [ 2.19 MiB | Osservato 2689 volte ]
Commento file: Cappelletta al Valico degli Eremiti
tobbio 14 020.jpg
tobbio 14 020.jpg [ 1.36 MiB | Osservato 2689 volte ]

_________________
Il silenzio è un dono universale che pochi sanno apprezzare. Forse perché non può essere comprato.I ricchi comprano rumore. L’animo umano si diletta nel silenzio della natura,che si rivela solo a chi lo cerca.[Charlie Chaplin]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Monte Tobbio
MessaggioInviato: mer apr 02, 2014 9:14 
Non connesso
Il Sognatore
Avatar utente

Iscritto il: dom apr 08, 2007 18:14
Messaggi: 6034
Località: Arenzano
: Thumbup :

_________________
Sento il tuo passo sincrono col mio

http://ik1ype.blogspot.com/


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Monte Tobbio
MessaggioInviato: mer apr 02, 2014 11:27 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: lun ott 10, 2011 11:42
Messaggi: 331
Località: Genova
Bel giro, l'ho fatto qualche mese fa a inizio autunno, ma al contrario, salendo per la diretta (cerchio giallo barrato) e scendendo via passo della Dagliola. Il sentiero segnato con un bollo di vernice gialla (rudimentale) è la "direttissima" che segue la cresta nord e interseca in alcuni punti il cerchio giallo barrato, se non erro.
F.

_________________
L'esperienza della marcia decentra da sé e ripristina il mondo,
inscrivendo l'uomo nei limiti che lo richiamano alla sua fragilità e alla sua forza. (DLB)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Monte Tobbio
MessaggioInviato: mer apr 02, 2014 14:14 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: sab giu 08, 2013 17:44
Messaggi: 1995
Località: Genova / Imperia
fabio.rapallo ha scritto:
Bel giro, l'ho fatto qualche mese fa a inizio autunno, ma al contrario, salendo per la diretta (cerchio giallo barrato) e scendendo via passo della Dagliola. Il sentiero segnato con un bollo di vernice gialla (rudimentale) è la "direttissima" che segue la cresta nord e interseca in alcuni punti il cerchio giallo barrato, se non erro.
F.


Effettivamente durante la discesa sulla traccia "puntino giallo" abbiamo incrociato diverse volte il sentiero "cerchio giallo barrato", ma credevo che fosse il tragitto più lungo perchè al Valico degli Eremiti c'è un cartello che attribuisce a quel percorso un tempo di salita di 1,35 ore,mentre passando per il passo della Dagliola un cartello indicava 1,30 ore . : Thanks :

_________________
Il silenzio è un dono universale che pochi sanno apprezzare. Forse perché non può essere comprato.I ricchi comprano rumore. L’animo umano si diletta nel silenzio della natura,che si rivela solo a chi lo cerca.[Charlie Chaplin]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Monte Tobbio
MessaggioInviato: mer apr 02, 2014 18:07 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: lun ott 10, 2011 11:42
Messaggi: 331
Località: Genova
daniele64 ha scritto:
Effettivamente durante la discesa sulla traccia "puntino giallo" abbiamo incrociato diverse volte il sentiero "cerchio giallo barrato", ma credevo che fosse il tragitto più lungo perchè al Valico degli Eremiti c'è un cartello che attribuisce a quel percorso un tempo di salita di 1,35 ore,mentre passando per il passo della Dagliola un cartello indicava 1,30 ore . : Thanks :


In effetti ricordo anche io quel cartello. Non ho mai capito il senso di quelle tempistiche. Si tratta di paline predisposte dal Parco Capanne di Marcarolo, e le loro tempistiche sono un po' balorde (rispetto ai miei tempi di percorrenza, ovviamente...).
F.

_________________
L'esperienza della marcia decentra da sé e ripristina il mondo,
inscrivendo l'uomo nei limiti che lo richiamano alla sua fragilità e alla sua forza. (DLB)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Monte Tobbio
MessaggioInviato: sab mag 16, 2015 13:11 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mar mar 31, 2015 19:27
Messaggi: 1105
Località: Lemuria
...non so se è giusto il topic, ma essendo abbastanza generico, uso questo...




Salito domenica scorsa in compagnia di un "pilastro" :risataGrassa: dal sentiero che parte da Voltaggio..................non l'avevo mai fatto, veramente molto bello, anche se un po' lungo............è una bella passeggiata, ma se vi interessa arrivare in cima, è ovviamente preferibile salire dagli Eremiti

Mi sembra un ottimo percorso da fare di corsa, tra l'altro.......

Noi si è lasciata un'auto a Voltaggio e l'altra s'è portata agli Eremiti (a dire il vero forse così è sin troppo, si può pure scendere agli Eremiti e tornare a Voltaggio a piedi, sull'asfalto o nel letto del Rio o con ravanamenti vari.... o con autostop); ecco, un bell'anello Voltaggio-Tobbio-Voltaggio....

Non so se è già stato segnalato, ma poco fuori Voltaggio, dopo il "Pulpito del Diavolo", c'è un'enorme :shock: frana che ha divorato una bella fetta di montagna e un tratto di sentiero, che comunque si aggira molto agevolmente......

Ho notato anche, poco prima del Passo della Dagliola, una sorgente d'acqua direi più che buona, che alcuni escursionisti mi hanno detto essere quasi sempre presente (beh, forse in agosto sarà dura....)

In vetta bella giornata senza vento ma purtroppo un po' di foschia che non lasciava vedere l'arco alpino

Per scendere volevo percorrere un bel sentiero non segnalato che mi avevano mostrato tempo addietro alcuni classici frequentatori del luogo (loro la chiamano "Via del Sole"), ma ho subito sbagliato (anzi, se qualcuno la conosce, mi "illumini"......forse dovevo scendere alla Dagliola e poi tagliare.....), costringendo il "pilastro" ad un ravanamento mica male (scusa :pensoso: : Sorry! : )........quello che mi fa morire è che praticamente da subito, e continuamente nell'arco della passeggiata, il "pilastro" dichiarava la sua devastazione fisica, ciononostante arrivava in vetta e scendeva con ravanamento incorporato......boh

i giorni dopo "pilastro" tutto ok, io ginocchia provate......mah......cioè, come funziona, lamentandosi non si patisce ? :risata:

alla prossima

aloha : Indian:

_________________
Immagine


...........non seguitemi, mi sono perso anch'io !


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Monte Tobbio
MessaggioInviato: mer ago 31, 2016 13:32 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mar mar 31, 2015 19:27
Messaggi: 1105
Località: Lemuria
........domenica scorsa salita al Tobbio nell'ora più calda (difficoltà EA, Escursionisti Assurdi 8) )

il grado di difficoltà è confermato dal fatto che, poco dopo il mio arrivo in cima, un elicottero inizia a svolazzare intorno alle pendici, probabilmente alla ricerca di qualcuno, come infatti leggerò sul giornale il giorno dopo....."Escursionista soccorso sul sentiero per il Monte Tobbio"....la buona notizia è che non sono io ! :feliceModerato:

...vabbè, in vetta un paio di gruppetti che se ne vanno poco dopo, un paio di coppiette che limonano per ore, una ragazza di 72 anni reduce da una frattura al femore ( :shock: :esclamativo: ) con un'amica un po' alla "Audrey Hepburn" (avvenente, devo dire... : Sorry! : )
C'è da dire che la ragazza di 72 anni viaggiava con medico al seguito :razz1: e anzi, forse erano tutti un po' medici...........comunque molto simpatici, avrei partecipato maggiormente alle discussioni instaurate dal "tenutario" :pensoso: del rifugio, ma sono timido..........andandosene, alla fine non seguono i consigli ("fate la Dagliola!"), ma prendono per la direttissima #-o , suscitando il disappunto del tenutario che si preoccupava giustamente per il femore della ragazza.......vabbè, altre notizie non ne ho letto, quindi nessuna nuova, buona nuova ! ciao ragazze ! :smt039

rimasto su, chiacchere varie col "tenutario" sino all'arrivo di altri abituè, compreso un arrampicatore moderno che mi pare impossibile non sia quotazerino, ma ve l'ho detto, sono timido e non ho indagato (forse un savignonese? :-k)................alla fine discesa verso le 17 con arrivo al Valico degli Eremiti al suono di "Mea Culpa, Mea Culpa", per un attimo mi immagino gente che sale fustigandosi, ma invece è solo la messa + raviolata a cura della Pro Loco di Bosio, ma io vado a casa, che ho in programma spiedini con patate.............. :roll:

Domenica prossima c'è la festa in vetta, altra messa e raviolata (ma cos'è, una gara? quelli di Bosio devono essere un po' invidiosi... 8) ), il tenutario mi dice che l'anno scorso erano tipo 200, quindi, considerato lo spazio, se andate arriverei tipo al tramonto, insomma, mancate numerosi ! :risataGrassa:

scherzo, dai, che sembro invidioso............diciamo che se non ci siete mai stati potrebbe essere una buona scusa per andarci...... : Thumbup :

Aloha : Indian:

_________________
Immagine


...........non seguitemi, mi sono perso anch'io !


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Monte Tobbio
MessaggioInviato: mer ago 31, 2016 20:06 
Non connesso
Utente Attivo
Avatar utente

Iscritto il: lun giu 03, 2013 16:18
Messaggi: 156
Località:
psiconauta ha scritto:
rimasto su, chiacchere varie col "tenutario" sino all'arrivo di altri abituè, compreso un arrampicatore moderno che mi pare impossibile non sia quotazerino, ma ve l'ho detto, sono timido e non ho indagato (forse un savignonese? :-k)

Se l'ora era intorno alle 10 - 11 del mattino, allora ero io :risata: 27 minuti per salire (26 il giorno dopo) e 45 per scendere, visto che sono riuscito a sbagliare la direttissima e finire nel lentissimo sentiero col cerchio barrato...
psiconauta ha scritto:
Domenica prossima c'è la festa in vetta, altra messa e raviolata :risataGrassa:
Bene. Grazie per l'informazione. Alla cappelletta degli eremiti ho visto il manifesto, ma senza la data indicata... (o forse c'era ma non l'ho vista io....)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Monte Tobbio
MessaggioInviato: mar feb 21, 2017 16:46 
Non connesso
Utente Attivo
Avatar utente

Iscritto il: mer gen 04, 2017 21:35
Messaggi: 124
Località: Torino
Domenica scorsa 19 febbraio sono salito con due amici sul monte Tobbio, lungo il sentiero del triangolo giallo che parte da Voltaggio e sono sceso dalla sterrata che costeggia il Bric Castiglione e il Bric della Croce.
Voltaggio oggi è in provincia di Alessandria, ma penso che facesse parte della Repubblica di Genova, per due motivi. Il primo è che ci sono molte ville di patrizi genovesi. Il secondo è che la cucina propone delle varianti di piatti liguri, come la torta di riso o una focaccia un po’ meno unta di quella genovese, ma altrettanto buona. Inoltre la proprietaria del locale dove facciamo merenda si lascia scappare un «Uè, belandi!». (Per inciso il locale è il Vultabia, molto raccomandato).
La salita segue una cresta, dapprima nel bosco di castagni quindi in uno più rado di pini neri. Nel primo tratto da segnalare molto terreno smosso dai cinghiali in cerca di castagne e una gigantesca frana, nei pressi di una casupola; il proprietario declina ogni responsabilità nel caso di infortuni lungo l’aggiramento, che forse può essere difficoltoso con fango. Molto rilassante il tratto in saliscendi nella pineta. Arrivati al bivio per il colle degli Eremiti, aumenta vistosamente la frequentazione: in cima c’è una folla tale di bipedi e amici quadrupedi, che ci tocca mangiare fuori dal bivacco, sul lato meno esposto al vento gelido che soffia dal mare. Nuvole scure dal quel lato, più vista verso la pianura, immersa nella nebbia. Magnifico il Gorzente verde nella valle brulla. In lontananza i laghi.
Tornati la passo della Dagliola, imbocchiamo il sentiero segnalato con il quadrato giallo, uno dei due che puntano a Ponte Nespolo. Voltandosi si vede bene la diversa vegetazione sui due lati del Tobbio: solo erba su quello rivolto al mare, pini radi verso la pianura. Il sentiero procede in quota in una zona di rada vegetazione arbustiva e rocce dai colori vivaci, fino a incrociare una strada nei pressi di una cascina diroccata. La imbocchiamo verso sinistra, mentre il quadrato giallo va a destra. La strada taglia in quota pendii di rocce rosse; una del gruppo commenta che la prima volta che attraversò le capanne di Marcarolo e le vide, le fecero pensare a paesaggi danteschi. In questo tratto ci sono diversi abbeveratoi costruiti con tubi di metallo molto grandi, forse gli stessi dell’acquedotto che dai laghi porta l’acqua a Genova. Su una Panda vecchio tipo scassata e senza targa, sale un vecchietto. Raggiungiamo una cascina diroccata circondata da castagni da frutto. I muri sono in parte crollati, ma si vede da un vetro ancora intatto che ancora non molti anni fa era stata restaurata e utilizzata. Il sole stenta a fare capolino tra le spesse nubi che arrivano dal mare, ma in quei momenti la luce è molto bella.
La strada prende a scendere più decisa e in breve porta a costeggiare una cascina, dove le oche del Campidoglio fanno un gran fracasso al nostro passaggio, ma non ci aggrediscono. Prima e dopo la cascina vediamo dei caprioli che non sembrano particolarmente spaventati dalla nostra presenza. Uno anzi resta immobile a fissarci, nonostante siamo al massimo a una ventina di metri. La sterrata termina sulla provinciale della val di Lemme in località Molini, accanto a un pregevole ponte in pietra a schiena d’asino. Da qui basta seguirla fino a Voltaggio; sconsigliato in giorni feriali, perché si costeggia il cantiere del Terzo Valico con il suo contorno di camion.

_________________
«[Le montagne] sembrano mancare dei contrassegni tipici dell'italianità» (M. Armiero, Le montagne della patria)

In terre vicine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Monte Tobbio
MessaggioInviato: gio feb 23, 2017 16:58 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mar mar 31, 2015 19:27
Messaggi: 1105
Località: Lemuria
bel racconto ! : Thumbup :

............in effetti il prefisso telefonico di Voltaggio è rimasto 010...... :wink:

Anche il Bric Castiglione merita ! Immagine
Quando si è al Passo della Dagliola, prima (o anche dopo, vabbè) di salire sul Tobbio, voltatevi e seguite gli ometti che poi diventano una traccia che porta in vetta (954 slm), c'è pure una croce e il libro di vetta !
Da lì si ha una diversa visuale sul Tobbio e si diparte una bellissima cresta selvaggia in direzione Voltaggio.....il 31.12.2016 ho provato a seguirne un tratto per vedere se riuscivo a rientrare a Molini da quella parte, ma dopo un po' ho abbandonato e sono ridisceso sullo sterrato che avete fatto voi (a proposito, non avete incontrato cani antipatici? :evil: ), previa ginocchiata stellare contro una roccia..... :angry1:

Ho intenzione di approfondire......


comunque
awretus ha scritto:
il cantiere del Terzo Valico con il suo contorno di camion.

Immagine
Immagine

_________________
Immagine


...........non seguitemi, mi sono perso anch'io !


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Monte Tobbio
MessaggioInviato: gio feb 23, 2017 20:49 
Non connesso
Utente Attivo
Avatar utente

Iscritto il: mer gen 04, 2017 21:35
Messaggi: 124
Località: Torino
psiconauta ha scritto:
il 31.12.2016 ho provato a seguirne un tratto per vedere se riuscivo a rientrare a Molini da quella parte, ma dopo un po' ho abbandonato e sono ridisceso sullo sterrato che avete fatto voi (a proposito, non avete incontrato cani antipatici? :evil: )


Guardando la cartina, ci chiedevamo se esistessero dei sentieri, magari non più praticati, che portavano a delle case nella valle che separa questa dorsale da quella del triangolo giallo. Tuttavia era già quasi il tramonto e non ci siamo messi a ravanare nei boschi.

No, cani assetati di polpacci non ne abbiamo incontrati.

_________________
«[Le montagne] sembrano mancare dei contrassegni tipici dell'italianità» (M. Armiero, Le montagne della patria)

In terre vicine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Monte Tobbio
MessaggioInviato: gio feb 23, 2017 21:28 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: sab ott 31, 2015 10:22
Messaggi: 304
Beh la latitudine del belin arriva fino Novi, non a caso ancora detta Ligure..
Bel giro : Thumbup :
awretus ha scritto:
Domenica scorsa 19 febbraio sono salito con due amici sul monte Tobbio, lungo il sentiero del triangolo giallo che parte da Voltaggio e sono sceso dalla sterrata che costeggia il Bric Castiglione e il Bric della Croce.
Voltaggio oggi è in provincia di Alessandria, ma penso che facesse parte della Repubblica di Genova, per due motivi. Il primo è che ci sono molte ville di patrizi genovesi. Il secondo è che la cucina propone delle varianti di piatti liguri, come la torta di riso o una focaccia un po’ meno unta di quella genovese, ma altrettanto buona. Inoltre la proprietaria del locale dove facciamo merenda si lascia scappare un «Uè, belandi!». (Per inciso il locale è il Vultabia, molto raccomandato).
La salita segue una cresta, dapprima nel bosco di castagni quindi in uno più rado di pini neri. Nel primo tratto da segnalare molto terreno smosso dai cinghiali in cerca di castagne e una gigantesca frana, nei pressi di una casupola; il proprietario declina ogni responsabilità nel caso di infortuni lungo l’aggiramento, che forse può essere difficoltoso con fango. Molto rilassante il tratto in saliscendi nella pineta. Arrivati al bivio per il colle degli Eremiti, aumenta vistosamente la frequentazione: in cima c’è una folla tale di bipedi e amici quadrupedi, che ci tocca mangiare fuori dal bivacco, sul lato meno esposto al vento gelido che soffia dal mare. Nuvole scure dal quel lato, più vista verso la pianura, immersa nella nebbia. Magnifico il Gorzente verde nella valle brulla. In lontananza i laghi.
Tornati la passo della Dagliola, imbocchiamo il sentiero segnalato con il quadrato giallo, uno dei due che puntano a Ponte Nespolo. Voltandosi si vede bene la diversa vegetazione sui due lati del Tobbio: solo erba su quello rivolto al mare, pini radi verso la pianura. Il sentiero procede in quota in una zona di rada vegetazione arbustiva e rocce dai colori vivaci, fino a incrociare una strada nei pressi di una cascina diroccata. La imbocchiamo verso sinistra, mentre il quadrato giallo va a destra. La strada taglia in quota pendii di rocce rosse; una del gruppo commenta che la prima volta che attraversò le capanne di Marcarolo e le vide, le fecero pensare a paesaggi danteschi. In questo tratto ci sono diversi abbeveratoi costruiti con tubi di metallo molto grandi, forse gli stessi dell’acquedotto che dai laghi porta l’acqua a Genova. Su una Panda vecchio tipo scassata e senza targa, sale un vecchietto. Raggiungiamo una cascina diroccata circondata da castagni da frutto. I muri sono in parte crollati, ma si vede da un vetro ancora intatto che ancora non molti anni fa era stata restaurata e utilizzata. Il sole stenta a fare capolino tra le spesse nubi che arrivano dal mare, ma in quei momenti la luce è molto bella.
La strada prende a scendere più decisa e in breve porta a costeggiare una cascina, dove le oche del Campidoglio fanno un gran fracasso al nostro passaggio, ma non ci aggrediscono. Prima e dopo la cascina vediamo dei caprioli che non sembrano particolarmente spaventati dalla nostra presenza. Uno anzi resta immobile a fissarci, nonostante siamo al massimo a una ventina di metri. La sterrata termina sulla provinciale della val di Lemme in località Molini, accanto a un pregevole ponte in pietra a schiena d’asino. Da qui basta seguirla fino a Voltaggio; sconsigliato in giorni feriali, perché si costeggia il cantiere del Terzo Valico con il suo contorno di camion.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Monte Tobbio
MessaggioInviato: ven feb 24, 2017 9:11 
Non connesso
Quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: lun feb 02, 2015 22:05
Messaggi: 680
Località: Valbrevenna
luga ha scritto:
Beh la latitudine del belin arriva fino Novi, non a caso ancora detta Ligure..
Bel giro : Thumbup :
awretus ha scritto:
Domenica scorsa 19 febbraio sono salito con due amici sul monte Tobbio, lungo il sentiero del triangolo giallo che parte da Voltaggio e sono sceso dalla sterrata che costeggia il Bric Castiglione e il Bric della Croce.
Voltaggio oggi è in provincia di Alessandria, ma penso che facesse parte della Repubblica di Genova, per due motivi. Il primo è che ci sono molte ville di patrizi genovesi. Il secondo è che la cucina propone delle varianti di piatti liguri, come la torta di riso o una focaccia un po’ meno unta di quella genovese, ma altrettanto buona. Inoltre la proprietaria del locale dove facciamo merenda si lascia scappare un «Uè, belandi!». (Per inciso il locale è il Vultabia, molto raccomandato).
La salita segue una cresta, dapprima nel bosco di castagni quindi in uno più rado di pini neri. Nel primo tratto da segnalare molto terreno smosso dai cinghiali in cerca di castagne e una gigantesca frana, nei pressi di una casupola; il proprietario declina ogni responsabilità nel caso di infortuni lungo l’aggiramento, che forse può essere difficoltoso con fango. Molto rilassante il tratto in saliscendi nella pineta. Arrivati al bivio per il colle degli Eremiti, aumenta vistosamente la frequentazione: in cima c’è una folla tale di bipedi e amici quadrupedi, che ci tocca mangiare fuori dal bivacco, sul lato meno esposto al vento gelido che soffia dal mare. Nuvole scure dal quel lato, più vista verso la pianura, immersa nella nebbia. Magnifico il Gorzente verde nella valle brulla. In lontananza i laghi.
Tornati la passo della Dagliola, imbocchiamo il sentiero segnalato con il quadrato giallo, uno dei due che puntano a Ponte Nespolo. Voltandosi si vede bene la diversa vegetazione sui due lati del Tobbio: solo erba su quello rivolto al mare, pini radi verso la pianura. Il sentiero procede in quota in una zona di rada vegetazione arbustiva e rocce dai colori vivaci, fino a incrociare una strada nei pressi di una cascina diroccata. La imbocchiamo verso sinistra, mentre il quadrato giallo va a destra. La strada taglia in quota pendii di rocce rosse; una del gruppo commenta che la prima volta che attraversò le capanne di Marcarolo e le vide, le fecero pensare a paesaggi danteschi. In questo tratto ci sono diversi abbeveratoi costruiti con tubi di metallo molto grandi, forse gli stessi dell’acquedotto che dai laghi porta l’acqua a Genova. Su una Panda vecchio tipo scassata e senza targa, sale un vecchietto. Raggiungiamo una cascina diroccata circondata da castagni da frutto. I muri sono in parte crollati, ma si vede da un vetro ancora intatto che ancora non molti anni fa era stata restaurata e utilizzata. Il sole stenta a fare capolino tra le spesse nubi che arrivano dal mare, ma in quei momenti la luce è molto bella.
La strada prende a scendere più decisa e in breve porta a costeggiare una cascina, dove le oche del Campidoglio fanno un gran fracasso al nostro passaggio, ma non ci aggrediscono. Prima e dopo la cascina vediamo dei caprioli che non sembrano particolarmente spaventati dalla nostra presenza. Uno anzi resta immobile a fissarci, nonostante siamo al massimo a una ventina di metri. La sterrata termina sulla provinciale della val di Lemme in località Molini, accanto a un pregevole ponte in pietra a schiena d’asino. Da qui basta seguirla fino a Voltaggio; sconsigliato in giorni feriali, perché si costeggia il cantiere del Terzo Valico con il suo contorno di camion.

Bello!
Il Tobbio mi manca...una grave lacuna a cui bisognerà prima o poi colmare :!:

_________________
"Dagli gli alberi ho capito il significato della pazienza. Dall'erba ho imparato ad apprezzare la persistenza."
[Hal Borland]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Monte Tobbio
MessaggioInviato: ven feb 24, 2017 12:10 
Non connesso
Utente Molto Attivo

Iscritto il: mer mar 28, 2012 19:35
Messaggi: 368
luga ha scritto:
Beh la latitudine del belin arriva fino Novi, non a caso ancora detta Ligure..


Belin...

awretus ha scritto:
Guardando la cartina, ci chiedevamo se esistessero dei sentieri, magari non più praticati, che portavano a delle case nella valle che separa questa dorsale da quella del triangolo giallo. Tuttavia era già quasi il tramonto e non ci siamo messi a ravanare nei boschi.


Esistono numerosi percorsi che risalgono la selvaggia valletta sotto il Castiglione, fino a sbucare sulla cresta.
Sentieri non ne sono rimasti quasi più, spesso si perdono e altre volte e meglio non seguirli.
Orientarsi non è difficile, ma è meglio conoscere quei due o tre bivi, per evitare di ravanare a vuoto.

Il giro che da Voltaggio va al Tobbio via Castiglione è il mio preferito, la valletta è veramente solitaria e quando sul Tobbio c'è casino, basta fermarsi sul Castiglione per stare in pace.

Saluti, Ste


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 340 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 5, 6, 7, 8, 9

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it