Quotazero.com

Escursionismo e Alpinismo nell'Appennino Ligure e nelle Alpi Occidentali

Home Page Sito    La Rivista    Gallery    Vecchia Gallery


-> ISCRIVITI AL FORUM <-


Quotazero su FaceBook

Oggi è lun ott 14, 2019 7:26

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Monte Alfeo - anello da Belnome
MessaggioInviato: ven giu 30, 2017 17:45 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mar mar 31, 2015 19:27
Messaggi: 1142
Località: Lemuria
Ciao a tutti, ho avuti dei problemi alla connessione internet :( (dovuti come poi ho scoperto all'antenna Immagine), quindi solo ora possso postare questa escursione di Mercoledì 7 giugno (ormai 20 giorni fa, quindi) piuttosto impegnativa (almeno per me) sul Monte Alfeo.

Sono molto attratto da tutte le vicende storiche che riguardano la preistoria e la storia antica dei luoghi che mi/ci circondano (sarà perchè invecchio anch'io), perciò la Val Boreca, con le sue storie su Annibale e la battaglia del Trebbia mi ha sempre incuriosito, pur non avendone mai penetrato sufficientemente l’ambiente.

Dopo vari tentennamenti, dovuti sia alle previsioni meteo incerte, sia alla distanza e al fatto che sono come quasi sempre da solo (ma appunto, da soli non dovrebbe essere più facile ? :roll: ), mi decido e mercoledì parto, con la speranza di riportare a casa tipo una zanna di elefante 8) .

Poiché mi riprometto di fare entro l’estate (o inizio autunno) il cosiddetto Giro del Postino in Val Boreca, che però non ricomprende al suo interno le località di Belnome e di Tartago, positivamente incuriosito da un resoconto di Cristiano Zanardi (che a qs. punto ringrazio : Thanks : ), decido di salire sull’Alfeo partendo da Belnome e facendo un anello che ricomprende anche Tartago.

Arrivare in loco da già l’idea di quanto remota sia la zona della gita (un'"Isola tra i Monti", appunto) : stradine strettissime e prive di protezione (numerosi cartelli ce lo ricordano) dove bisogna per forza andare piano e stare attenti a massi eventualmente presenti sulla strada (che potrebbero causare inconvenienti che NON desiderate) oltre che ad animali vari che possono attraversare la medesima; da Capanne di Pey in poi è abbastanza una sofferenza, insomma…

Giunto a Belnome (nel topic toponomastico indagherò sul toponimo 8) ) m’incammino sul sentiero che costeggia il cimitero (tutti Rebollini e Zanotti…)

Immagine
...che tristezza, però... :neutral:

poi sale sulla sinistra con pendenza costante sino ad una rampa molto decisa, prima della quale compie un tornante che bisogna stare attenti a non perdere : questo ci porta salendo a congiungerci con un altro sentiero che proviene da Pizzonero; si continua a salire adesso un po’ più dolcemente, sul versante che dà sull’Antola e la Val Trebbia, sinchè uscendo dal bosco, appare finalmente la cima,

Immagine

ancora abbastanza distante; si continua sino ad un incrocio da cui si sale verso la cima o si scende a Tartago.

La salita alla vetta è piuttosto faticosa, con pendenza considerevole, alcuni tentativi di fotografia naturalistica

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

sono la scusa che mi permette di riprendere fiato (maledetto, c’ha pure l’anticima!)

Immagine

In vetta, una statua della madonna (nel senso proprio del soggetto :risataGrassa: ) intorno alla quale trovo un gruppo di ragazzi (con bimbi piccoli, bravi! =D> ) e un gruppo di un po’ meno ragazzi, tutti comunque saliti da Bertone o Campi.
Devo dire che il panorama non è così entusiasmante come me l’immaginavo :| : a Ovest infatti la catena dell’Antola limita parecchio la visuale, verso Nord il versante è boscoso, perciò giusto salendo sul piedistallo del monumento si intravede qualcosa, si vede un poco di piacentino e naturalmente verso la Val d’Aveto, inoltre le condizioni meteo non perfette non aiutano.

Immagine

Immagine

Immagine

il Monte Lesima visto da una prospettiva un po' diversa.....ehm... :imbarazzo: :razz1: Immagine

Immagine

oh, è comunque meglio dell'originale Immagine :risataGrassa:

Immagine

Eliminati senza pietà panino al salame e fiaschetta di vino, lasciato un segno sul libro di vetta, scendo sino all'ultimo bivio e prendo per Tartago; qui il sentiero scende prima attraverso un esteso bosco di faggi,

Immagine

Immagine

poi in corrispondenza di una specie di cerchio di pietre resto di qualcosa (una cisterna ? una neviera?) prosegue su una specie di mulattiera retta da muri e strutture a secco di pietre calcaree dell'Antola che rendono quasi indistinguibile l'opera dell'uomo da quella della natura.

Tartago è deserta, mi rinfresco un poco alla fontana, faccio un giretto tra le case, poi, a fianco al cimitero (qui invece parecchi Barbieri e Carboni...), imbocco il sentiero verso Belnome, che risale con pendenza pressochè costante attraversando numerosi impluvi dove la furia dell'acqua ha formato scenari anche particolari, la pendenza delle rive del bosco è allucinante, mi viene da pensare che quando diluvia qui dev'essere veramente un inferno, chi li beccava qui i cartaginesi ? 8)

Immagine

Sono ormai veramente stanco quando, poco prima di arrivare a Belnome, posso rinfrescarmi abbondantemente ad una fontana nei pressi di un rio dove l’acqua sgorga tra le rocce creando un’ambiente davvero bello…..qui non è invero difficile immaginare truppe e cavalli che si dissetano.........acqua buonissima ! Me ne riempo la borraccia per farla assaggiare anche a casa…..

Immagine

Tralascerò di narrarvi gli ultimi ravanamenti tesi al recupero di un pezzo di legno visto all'andata, la cui posizione m'ero segnata sul gps.......giuntovi "vicino" sulla carta grazie ad un sentiero che mi s'era offerto (come rifiutare? :risataGrassa: ) proprio poco prima di ritornare all'auto, scopro che la vera distanza era in verticale, ovviamente, e vi lascio dire qual divertimento risalire una riva ripidissima di roccia friabilissima senza sentiero alcuno.... :angry1:

Nel complesso comunque una buona escursione, quasi 18 km con molto dislivello (il gps mi segna 1650 metri, ma ciocca :smt105 , non ne poteva più neanche lui :risataGrassa: , sulla carta me ne venivano 1250 circa, che comunque sono già parecchi Immagine)

Speravo di trovare qualche spunto storico, qualche testimonianza, ma niente di tutto ciò : non sono riuscito a parlare con nessuno, e non ho trovato nulla che assomigli neanche lontanamente ad una zanna di elefante

Anche se……

Immagine

:-k :-k :-k

:risata:

Aloha : Indian:

_________________
Immagine


...........non seguitemi, mi sono perso anch'io !


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Monte Alfeo - anello da Belnome
MessaggioInviato: dom lug 02, 2017 9:26 
Non connesso
Utente di Quotazero

Iscritto il: lun nov 14, 2016 11:46
Messaggi: 61
Località: Genova
Se vuoi avere notizie sull'origine del nome "Belnome" (ti lascio il piacere della scoperta) puoi fare un giro alla frazione Losso, pochi chilometri dopo Ottone, in direzione di Piacenza.
Qui troverai qualche essere umano in grado di illuminarti.

Saluti. zac


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Monte Alfeo - anello da Belnome
MessaggioInviato: dom lug 02, 2017 10:36 
Non connesso
Utente Attivo
Avatar utente

Iscritto il: mer gen 04, 2017 21:35
Messaggi: 131
Località: Torino
Grazie per la condivisione. All'Alfeo ero arrivando facendo l'anello da Ottone, non conoscevo questo giro.

Per il giro del postino consiglio la seconda metà di ottobre, con i colori autunnali, visto che si snoda interamente tra i boschi

_________________
«[Le montagne] sembrano mancare dei contrassegni tipici dell'italianità» (M. Armiero, Le montagne della patria)

In terre vicine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Monte Alfeo - anello da Belnome
MessaggioInviato: mar lug 04, 2017 17:20 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mar mar 31, 2015 19:27
Messaggi: 1142
Località: Lemuria
awretus ha scritto:
Grazie per la condivisione. All'Alfeo ero arrivando facendo l'anello da Ottone, non conoscevo questo giro.

Per il giro del postino consiglio la seconda metà di ottobre, con i colori autunnali, visto che si snoda interamente tra i boschi

grazie a te per il riscontro e per i tuoi ottimi posts, sempre pieni di ispirazioni 8)

in molti mi consigliano il giro del postino in autunno Immagine, sicuramente a ragione, ma io sono tentato ugualmente di farlo col caldo, in modo da avere una scusa per buttarmi in acqua al mulino di Suzzi :mrgreen: magari il 20 agosto, S. Bernardo, dove potrebbe succedere un po' di tutto :

http://www.appennino4p.it/draghin

chi vivrà vedrà :)

_________________
Immagine


...........non seguitemi, mi sono perso anch'io !


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Monte Alfeo - anello da Belnome
MessaggioInviato: mar lug 04, 2017 17:22 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mar mar 31, 2015 19:27
Messaggi: 1142
Località: Lemuria
claudio zaccagnino ha scritto:
Se vuoi avere notizie sull'origine del nome "Belnome" (ti lascio il piacere della scoperta) puoi fare un giro alla frazione Losso, pochi chilometri dopo Ottone, in direzione di Piacenza.
Qui troverai qualche essere umano in grado di illuminarti.

Saluti. zac

grazie per la dritta, zac, (anche se sembra più un bigliettino da caccia al tesoro :risata:) terrò presente Immagine

qualcosa so, ..........ma la verità, chi la saprà? :strizzaOcchio::

_________________
Immagine


...........non seguitemi, mi sono perso anch'io !


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it