Quotazero.com

Escursionismo e Alpinismo nell'Appennino Ligure e nelle Alpi Occidentali

Home Page Sito    La Rivista    Gallery    Vecchia Gallery


-> ISCRIVITI AL FORUM <-


Quotazero su FaceBook

Oggi è mar set 17, 2019 14:23

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Senarega-Cerviasca-Pentema
MessaggioInviato: mer ott 11, 2017 12:46 
Non connesso
Quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: lun feb 02, 2015 22:05
Messaggi: 680
Località: Valbrevenna
Senarega-Cerviasca-Pentema

Con sbr abbiamo effettuato questa gita per conoscere un sentiero per certi aspetti affascinante e poco conosciuto.
Si tratta, infatti, di un bel itinerario, purtroppo senza segna via almeno fino al Ballo della Gallina, che congiunge due caratteristici borghi rurali del Parco dell’Antola, Senarega e Pentema, passando, secondo me, per uno tra i più belli del comprensorio, Cerviasca.
Senarega si trova in alta Val Brevenna, sul fondo valle, ai piedi del gruppo di vette denominato Costa della Gallina, la cui più alta raggiunge i 1285 metri.
Giunti a Senarega ( 721 m.) è consigliabile parcheggiare fuori dal borgo, in modo tale da passare sul bel ponte duecentesco a volta che scavalca il rio dell’Orso e che immette nel porticato della Cappelletta della Madonna del Ponte.

Allegato:
cappelletta del ponte Senarega.jpg
cappelletta del ponte Senarega.jpg [ 2.34 MiB | Osservato 1026 volte ]


Giunti qui possiamo seguire la stradina asfaltata che in pochi metri ci porta alla piazza centrale dominata dalla Chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta e dal Castello fliscano, oppure seguire il ripido viottolo che si addentra nelle case. Seguendo quest’ultimo si può visitare il caratteristico borgo; ma noi dobbiamo seguire il ciottolato a risseau recentemente restaurato che porta all’oratorio.

Allegato:
Senarega.jpg
Senarega.jpg [ 1.47 MiB | Osservato 1026 volte ]


Qui si si deve continuare, superare il cimitero e inoltrarci nei primi metri di bosco.
Dopo poco si stacca una poco evidente traccia, da poco realizzata, che scende in direzione del ruscello, fino ad arrivare alla passerella in legno.

Allegato:
Passerella senarega.jpg
Passerella senarega.jpg [ 1.9 MiB | Osservato 1026 volte ]

Allegato:
Ponte Senarega.jpg
Ponte Senarega.jpg [ 2.09 MiB | Osservato 1026 volte ]


Superato il rudimentale ma prezioso ponticello sul rio Suia, si incontra da subito l’imponente mulattiera, davvero notevole per larghezza, che zig zagando con continui tornanti, taglia il versante del monte, fino a convogliarsi in un rettilineo tra il castagneto, sbucando nei pressi di un garage-baracca in metallo, in corrispondenza dell’ultimo tornante della strada comunale che da Carsi giunge a Cerviasca (912 m.).

Allegato:
Senarega-Cerviasca.jpg
Senarega-Cerviasca.jpg [ 2.44 MiB | Osservato 1026 volte ]

Allegato:
Senarega - Cerviasca.jpg
Senarega - Cerviasca.jpg [ 2.45 MiB | Osservato 1026 volte ]


Da qui si prosegue in direzione dell’ampia piazza parcheggio di Cerviasca, dove finalmente la vista si apre, meravigliosa, sull’alta e bassa Valle, fino al mare.
Dalla piazza va preso e seguito il carruggio centrale, senza prendere nessuno delle vie secondarie che si inoltrano nel piccolo centro. Il caruggio prosegue in piano, tra due splendide palazzate di case, una inferiore e una superiore, di notevole pregio architettonico, di architettura e storia contadina.
Presto il ciottolato si trasforma nuovamente in mulattiera, sempre piuttosto larga, dove si notano interventi di messa in sicurezza dei muretti franati, operati da poco da chi ha cuore Cerviasca.
Il sentiero man mano che si inserisce nella macchia si stringe, fino a diventare una traccia.
Tuttavia questo itinerario che descrivo dovrebbe diventare un percorso sulla quale il Parco in futuro punterà, poiché, come dicevo ad inizio relazione, collega questi tre gioiellini ed è per ciò che è stato inserito all’ interno del bando triennale per la manutenzione dei sentieri del Parco.
inoltre, a norma dei vari Piani programmatici del Parco, in futuro si cercherà di investire maggiormente su questa tipologia di sentieri, i quali scavalcano le catene montuose unendo le Vallate che ricadono nel comprensorio tutelato dall’ area protetta, come questo, che collega la vallata della Val Brevenna con quella della Pentemina.
Proprio in quest'ottica, con la realizzazione del ponticello in legno, questo itinerario, se percorso a ritroso, concede la possibilità appunto di scendere a Senarega e da li risalire sulla sponda opposta della vallata prendendo la mulattiera che porta a Chiappa, la quale inizia proprio pochi metri prima del ponte ducentesco che abbiamo percorso all'andata, diventando un utile collegamento tra le due dorsali della Val Brevenna.

Tornando al sentiero, dicevamo, questo si stringe ma rimane comunque molto ben visibile.
Dopo aver superato alcuni ruscelli e una cisterna con annesso trogoletto, si arriva ad incrociare il doppio quadrato giallo proveniente da Avosso, nei pressi dell’importante incrocio del Ballo della Gallina (1029 m. circa).

Allegato:
Mucche al pascolo 2.jpg
Mucche al pascolo 2.jpg [ 2.11 MiB | Osservato 1026 volte ]


Procedere verso Pentema diventa quindi assai facile: si deve prendere il sentiero ( indicato con una palina del Parco), che si stacca a destra, si oltrepassa la bella chiesetta della madonna della guardia ( e qui i miei pensieri volano alla scorsa Rigantoca dove al ristoro è da sempre presente il brodo caldo!) fino ad arrivare in circa mezzora a Pentema (847 m.).
Per il ritorno siamo transitati lungo la stessa via dell’andata.

In conclusione possiamo dire che si tratta di un bel giro di circa 10 chilometri, da fare anche in mezza giornata, il quale da la possibilità di visitare tre borghi dall’ intatto fascino rurale - appenninico.
Potrebbe essere anche interessante abbinandolo alla visita del presepe di Pentema, durante il periodo natalizio ( in questo caso, viste le poche ore di luce, è meglio considerare l’intera gita nell’ arco di una giornata).
Inoltre, cosa non da poco, sia a Senarega che a Pentema sono attive due trattorie per rifocillarsi della camminata.
In proposito una nota dal sapore amaro: io ed sbr abbiamo effettuato l’escursione a metà Settembre e purtroppo abbiamo trovato completamente chiuso e sbarrato ( nemmeno un numero di telefono per chiamare e avere informazioni) il castello di Senarega che da questa estate dovrebbe funzionare come rifugio escursionistico - B&B.
Il bando di affidamento era stato concluso poco prima dell’estate, ma vedere una struttura così bella e da poco restaurata e non utilizzata a dovere…lascia un po’ perplessi!

_________________
"Dagli gli alberi ho capito il significato della pazienza. Dall'erba ho imparato ad apprezzare la persistenza."
[Hal Borland]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Senarega-Cerviasca-Pentema
MessaggioInviato: mer ott 11, 2017 14:29 
Non connesso
Utente Attivo
Avatar utente

Iscritto il: mer mar 23, 2011 10:59
Messaggi: 108
Località: Genova
Un itinerario veramente interessante!
Grazie per avercene messi al corrente!

_________________
Al mondo ci sono tante cose affascinanti... Alzati e valle a cercare !


Il mio profilo Flickr : http://www.flickr.com/photos/61608896@N04

Il mio sito fotografico http://www.naturaliguria.it


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Senarega-Cerviasca-Pentema
MessaggioInviato: mer ott 11, 2017 15:25 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mar mar 31, 2015 19:27
Messaggi: 1103
Località: Lemuria
bello ! =D>

....in effetti, SE venissi al raduno, stavo pensando proprio di partire da Pentema, e tornare poi via Senarega.

Non conoscendo particolarmente la zona, sarebbe tranquillamente fattibile o l'oscurità potrebbe rappresentare un problema al ritorno ?

_________________
Immagine


...........non seguitemi, mi sono perso anch'io !


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Senarega-Cerviasca-Pentema
MessaggioInviato: gio ott 12, 2017 12:46 
Non connesso
Quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: lun feb 02, 2015 22:05
Messaggi: 680
Località: Valbrevenna
Ste87 ha scritto:
Un itinerario veramente interessante!
Grazie per avercene messi al corrente!

Prego!
Secondo me è un giretto che vale la pena di fare, anche per perdersi a visitare questi tre piccoli borghi : Thumbup :

psiconauta ha scritto:
bello ! =D>

....in effetti, SE venissi al raduno, stavo pensando proprio di partire da Pentema, e tornare poi via Senarega.

Non conoscendo particolarmente la zona, sarebbe tranquillamente fattibile o l'oscurità potrebbe rappresentare un problema al ritorno ?

Dunque, al ritorno, con l'oscurità, dal ballo della Gallina a Pentema non dovresti avere molti problemi, perchè la mulattiera è piuttosto larga e ben pulita.
Qualche dubbio invece lo conservo per il tratto Senarega-Cerviasca-ballo della Gallina: nel primo tratto il sentiero è largo e ben visibile ( senza segnavia) sempre nel bosco piuttosto fitto; invece da Cerviasca al ballo, come ho scritto, si stringe e potresti avere delle difficoltà a riconoscere il sentiero, sopratutto al buio e non conoscendo bene la zona : Thumbup :

_________________
"Dagli gli alberi ho capito il significato della pazienza. Dall'erba ho imparato ad apprezzare la persistenza."
[Hal Borland]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Senarega-Cerviasca-Pentema
MessaggioInviato: ven ott 13, 2017 9:24 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: lun mag 28, 2007 17:35
Messaggi: 1439
Località: genova
Ciao Paolo, ottimo reportage. Quasi quasi potrei cambiare programma di andata per il raduno e invece di passare da Buoni-Bucci scendere a Pentema, fare questo itinerario e risalire da Senarega per Chiappa e Casoni, magari insieme a Psiconauta. Quanto tempo stimi occcorra da Pentema all'arrivo?

_________________
pace e bene


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Senarega-Cerviasca-Pentema
MessaggioInviato: ven ott 13, 2017 11:53 
Non connesso
Quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: lun feb 02, 2015 22:05
Messaggi: 680
Località: Valbrevenna
terralba ha scritto:
Ciao Paolo, ottimo reportage. Quasi quasi potrei cambiare programma di andata per il raduno e invece di passare da Buoni-Bucci scendere a Pentema, fare questo itinerario e risalire da Senarega per Chiappa e Casoni, magari insieme a Psiconauta. Quanto tempo stimi occcorra da Pentema all'arrivo?


Ciao Francesco, siamo andati a controllare apposta questo itinerario in previsione del raduno, ritenendolo utile ad esempio ad un via lunghista come te.
Comunque, la distanza Pentema-Casoni di Loomà, usando BRouter, mi viene calcolata in 8,5 chilometri circa, che secondo me potrai coprire tranquillamente tra le due ore e le tre ore di cammino : Thumbup :

_________________
"Dagli gli alberi ho capito il significato della pazienza. Dall'erba ho imparato ad apprezzare la persistenza."
[Hal Borland]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Senarega-Cerviasca-Pentema
MessaggioInviato: sab ott 14, 2017 18:06 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mar mar 31, 2015 19:27
Messaggi: 1103
Località: Lemuria
terralba ha scritto:
magari insieme a Psiconauta


nel caso, volentieri :)

_________________
Immagine


...........non seguitemi, mi sono perso anch'io !


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Senarega-Cerviasca-Pentema
MessaggioInviato: lun ott 23, 2017 22:03 
Non connesso
Quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: lun feb 02, 2015 22:05
Messaggi: 680
Località: Valbrevenna
Nella giornata di Sabato, in compagnia di due miei amici, Marco ed Alberto, siamo tornati lungo questo sentiero, con l'intento di scovare due belle costruzioni ancora in piedi della quale avevamo sentito parlare più volte.
Si trattano dei Casuin di Gianchi, due edifici utilizzati un tempo come residenza per lo più estiva, quando venivano portati gli animali al pascolo per tutta la buona stagione.
I casoni si trovano adagiati in una bella conca, sul lato pentemino, a 1100 metri circa di altezza, distaccati tra loro, il primo sopra mentre il secondo, quello dalle dimensioni maggiori, un centinaio di metri più in basso.
Girovagando nell'area circostante, si nota che in passato dovevano essercene qualcuno di più, poiché sono diversi i ruderi sparsi, forse vecchie cascine oramai diroccate.

A detta di anziani delle vicinanze, il proprietario del posto era un tale detto u Rumenna, abitante della vicina Pentema.
Le due costruzioni sono miracolosamente quasi intatte, anche se il secondo, quello inferiore, presenta dei buchi sul tetto ricoperto in tegole marsigliesi.
Durante la II Guerra Mondiale pare che fossero utilizzati come covo-rifugio dai partigiani.

Vi allego alcune foto: il casone superiore
Allegato:
Casone superiore.jpg
Casone superiore.jpg [ 2.13 MiB | Osservato 877 volte ]

Allegato:
Casone superiore 2.jpg
Casone superiore 2.jpg [ 2.61 MiB | Osservato 877 volte ]


e il casone inferiore:
Allegato:
Casone inferiore 2.jpg
Casone inferiore 2.jpg [ 2 MiB | Osservato 877 volte ]

Allegato:
Casone inferiore 3.jpg
Casone inferiore 3.jpg [ 2.01 MiB | Osservato 877 volte ]

Allegato:
Casone inferiore 4.jpg
Casone inferiore 4.jpg [ 1.7 MiB | Osservato 877 volte ]


Al loro interno non si trova nulla, se non un rudimentale letto in legno dove sulla testiera è presente questo adesivo:
Allegato:
Adesivo.jpg
Adesivo.jpg [ 2.02 MiB | Osservato 877 volte ]

_________________
"Dagli gli alberi ho capito il significato della pazienza. Dall'erba ho imparato ad apprezzare la persistenza."
[Hal Borland]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Senarega-Cerviasca-Pentema
MessaggioInviato: mar ott 24, 2017 12:37 
Non connesso
mus musculus januensis mont.
Avatar utente

Iscritto il: mar apr 10, 2007 13:46
Messaggi: 3648
Località: qui
Immagine
romanzi (romanzetti?) di guerra

Sven Hassel, pseudonimo di Willy Arberg, è stato uno scrittore danese, autore di romanzi di guerra basati su esperienze pseudo-autobiografiche durante la seconda guerra mondiale. Wikipedia

mai letto nulla :|


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Senarega-Cerviasca-Pentema
MessaggioInviato: gio ott 26, 2017 22:12 
Non connesso
Quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: lun feb 02, 2015 22:05
Messaggi: 680
Località: Valbrevenna
topo ha scritto:
Immagine
romanzi (romanzetti?) di guerra

Sven Hassel, pseudonimo di Willy Arberg, è stato uno scrittore danese, autore di romanzi di guerra basati su esperienze pseudo-autobiografiche durante la seconda guerra mondiale. Wikipedia

mai letto nulla :|


Mi hai colmato una lacuna topo : Thanks : .

_________________
"Dagli gli alberi ho capito il significato della pazienza. Dall'erba ho imparato ad apprezzare la persistenza."
[Hal Borland]


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it