Quotazero.com

Escursionismo e Alpinismo nell'Appennino Ligure e nelle Alpi Occidentali

Home Page Sito    La Rivista    Gallery    Vecchia Gallery


-> ISCRIVITI AL FORUM <-


Quotazero su FaceBook

Oggi è mar nov 12, 2019 0:25

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 101 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mar apr 15, 2014 9:19 
Non connesso
Iron woman
Avatar utente

Iscritto il: gio gen 12, 2006 21:21
Messaggi: 6839
Località: Genova Rivarolo
scinty ha scritto:
Ma che bello!! :D Devo tornarci con Alec, ne avevamo già parlato, io c'ero stata mooolti anni fa, senza rocca Giana però, sarebbe un'occasione per andare (certo che quella cengia :shock: )



cosa penserebbe il granitico se leggesse :diavoletto: ??
è anche attrezzata la cengia...... :risataGrassa:

_________________
Sono un viandante, un valicatore di monti.
Non amo le pianure e sembra che non possa stare a lungo in un luogo.
Qualunque cosa mi riservi il fato o l'esperienza,sempre dovrò camminare ed ascendere monti.
Non si può vivere che da come si è.
F. NIETZSCHE


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar apr 15, 2014 11:09 
Non connesso
Fotomodello delle vette
Avatar utente

Iscritto il: mar set 16, 2008 16:51
Messaggi: 4776
Località: genova marassi
scinty ha scritto:
Ma che bello!! :D Devo tornarci con Alec, ne avevamo già parlato, io c'ero stata mooolti anni fa, senza rocca Giana però, sarebbe un'occasione per andare (certo che quella cengia :shock: )

E' un bel posto ,mertita...andateci....
La cengietta non e' niente di che te lo posso assicurare ,e' scenografica ma non particolarmente impegnativa e poi e' attrezzata....insomma, hai fatto cose ben peggiori ,dai :strizzaOcchio::

_________________
Immagine

http://www.finoincima.altervista.org

https://www.facebook.com/finoincima


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar apr 15, 2014 11:15 
Non connesso
Fotomodello delle vette
Avatar utente

Iscritto il: mar set 16, 2008 16:51
Messaggi: 4776
Località: genova marassi
Ah dimenticavo di dire che il percorso e' nel complesso ben segnato ,ma ci sono un paio di punti dove invece pecca un pochino:
il primo e' a livello del secondo guado, quello nei pressi di Vereira...il sentiero finisce in una spiaggetta e poi non si vedono più bene le due x gialle. Io avevo una traccia gps e quindi ho ben individuato il punto ,ma se non l'avessi avuta probabilmente avrei un pò ravanbato prima di trovare il punto preciso.
Il secondo e' il bivio col tre palline gialle ,sempre nei pressi di Vereira...il bivio si trova prima del pratone che precede Vereira ,ma una palina per ben scorgerlo sarebbe stata opportuna...io non l'avevo visto.... :pensoso:

_________________
Immagine

http://www.finoincima.altervista.org

https://www.facebook.com/finoincima


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar apr 15, 2014 18:42 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: gio ago 09, 2007 10:39
Messaggi: 2309
Località: VALBESAGNU
serena ha scritto:
scinty ha scritto:
Ma che bello!! :D Devo tornarci con Alec, ne avevamo già parlato, io c'ero stata mooolti anni fa, senza rocca Giana però, sarebbe un'occasione per andare (certo che quella cengia :shock: )



cosa penserebbe il granitico se leggesse :diavoletto: ??
è anche attrezzata la cengia...... :risataGrassa:


Io ci andavo nel 95-96 e la cengia era già come adesso, con corda fissa, fittoni e tutto :shock:

_________________
MEGLIO UN GIORNO DA ANTOLINO CHE CENTO DA LEONI

Nella vita ci sono cose che ti cerchi e altre che ti vengono a cercare.
Non le vorresti e nemmeno le hai scelte. Ma arrivano.
E dopo non sei più uguale.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar apr 15, 2014 19:37 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 29, 2009 10:24
Messaggi: 1497
Località: zena
La cengia in questione è stata attrezzata nei primi anni 90 da miei amici :strizzaOcchio::

_________________
It's only through changes that we grow


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar apr 15, 2014 20:30 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: lun apr 30, 2007 20:42
Messaggi: 12165
Località: Genova
quindi vuoi dire che anche io ci sono già passata in tempi non sospetti? :imbarazzo:
Credevo ci si passasse sopra per salire sul montarozzo :roll:

@Sere: ah, il granitico non mi capirà mai, può dire quello che vuole, tanto vuole sempre averla vinta :twisted:

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mer apr 16, 2014 9:40 
Non connesso
Fotomodello delle vette
Avatar utente

Iscritto il: mar set 16, 2008 16:51
Messaggi: 4776
Località: genova marassi
scinty ha scritto:
quindi vuoi dire che anche io ci sono già passata in tempi non sospetti? :imbarazzo:
Credevo ci si passasse sopra per salire sul montarozzo

Per salire sul montarozzo non devi passarci se fai il giro nel senso che ho fatto io ma se vuoi fare l'anello al ritorno e' necessario salvo che dalla vetta non ti inventi un percorso tu per evitarlo :wink:

_________________
Immagine

http://www.finoincima.altervista.org

https://www.facebook.com/finoincima


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: ven lug 11, 2014 14:44 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: mer set 05, 2007 15:22
Messaggi: 306
Qualcuno di QZ conosce le coordinate di accesso alla Grotta delle Streghe che dovrebbe essere vicina al Barcun da Scignua?

_________________
Guido


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lun mar 30, 2015 15:55 
Non connesso
Utente Molto Attivo

Iscritto il: mer mar 28, 2012 19:35
Messaggi: 368
Sabato approffittando della giornata spettacolare abbiamo rifatto il classico anello passando per la vetta della rocca Giana... poi mosso dal "sacro fuoco" dell' eslorazione ho fatto una digressione al Barcun da Scignua, scendendo dal sentiro alto un pezzo lungo la cresta. Guadi ricchi d'acqua.
Ringrazio mio padre che mi ha accompagnato. Ritorneremo per fare l'anello delle creste passando dal monte Nero assieme magari ad altri. Il posto merita sempre.

Ciao, Ste


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar ott 06, 2015 10:39 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: gio ago 09, 2007 10:39
Messaggi: 2309
Località: VALBESAGNU
Ciao
Settimana scorsa giretto in quel di Rossiglione.. salito al Monte Calvo con il Bollo Giallo Pieno ne ho raggiunto facilmente la vetta. Ridisceso per la via dell'andata ho poi imboccato un sentierino senza segnavia che la mappa indicava dirigersi a Veirera, questo sentierino dopo un tratto difficilmente individuabile poi era reso più evidente da alcuni ometti di pietra. Tranne un paio di tratti acquitrinosi con alta vegetazione non ho avuto eccessivi problemi a raggiungere Veirera. Da lì son tornato a Rossiglione per il sentiero del torrente.. sempre bello per una giornata in cui non si può far di più.


Allegati:
IMG_20150927_161709.jpg
IMG_20150927_161709.jpg [ 223.05 KiB | Osservato 3213 volte ]
IMG_20150927_161746.jpg
IMG_20150927_161746.jpg [ 305.63 KiB | Osservato 3213 volte ]
IMG_20150927_161829.jpg
IMG_20150927_161829.jpg [ 377.88 KiB | Osservato 3213 volte ]

_________________
MEGLIO UN GIORNO DA ANTOLINO CHE CENTO DA LEONI

Nella vita ci sono cose che ti cerchi e altre che ti vengono a cercare.
Non le vorresti e nemmeno le hai scelte. Ma arrivano.
E dopo non sei più uguale.
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar ott 06, 2015 12:23 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: lun apr 30, 2007 20:42
Messaggi: 12165
Località: Genova
Ciao Antolino sempre in pista :smt006

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar ott 06, 2015 13:00 
Non connesso
Utente Attivo
Avatar utente

Iscritto il: lun giu 03, 2013 16:18
Messaggi: 161
Località:
antolino ha scritto:
(...)Ridisceso per la via dell'andata ho poi imboccato un sentierino senza segnavia che la mappa indicava dirigersi a Veirera, questo sentierino dopo un tratto difficilmente individuabile poi era reso più evidente da alcuni ometti di pietra. Tranne un paio di tratti acquitrinosi con alta vegetazione non ho avuto eccessivi problemi a raggiungere Veirera.(...)

Ciao; il sentiero è quello che parte dalla Rocca dei Castellaschi?([1]) Qualche anno fa volevo percorrerlo in senso inverso, ma dopo pochi metri si perdeva nella vegetazione....

[1] https://www.openstreetmap.org/way/11154 ... 367/8.6550


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar ott 06, 2015 15:26 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: gio ago 09, 2007 10:39
Messaggi: 2309
Località: VALBESAGNU
Potrebbe essere... infatti vicino a Veirera era infrascato perché ci sono dei corsi d'acqua che danno vita ad una vegetazione simil-palustre molto invasiva.

_________________
MEGLIO UN GIORNO DA ANTOLINO CHE CENTO DA LEONI

Nella vita ci sono cose che ti cerchi e altre che ti vengono a cercare.
Non le vorresti e nemmeno le hai scelte. Ma arrivano.
E dopo non sei più uguale.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lun nov 23, 2015 19:25 
Non connesso
Utente Molto Attivo

Iscritto il: mer mar 28, 2012 19:35
Messaggi: 368
Ieri giro in Val Gargassa con la prima neve dell'anno.
L'anello che ho fatto lo gia percorso una volta insenso inverso e mi è stato ispirato dal sito luoghidasogno.
L'ho chiamato "traversata alta della Val Gargassa". Si parte dal campo sportivo tornando sulla provinciale che si segue aritroso per una cinquantina di metri, si prende una strada sulla sx che scende al fiume indicata da tre pallini gialli. Passato il fiume inizia il sentiero sulla sx (adesso indicato) tre pallini, si continua in salita nel bosco fino ad arrivare ad una cascina e una strada che arriva da Rossiglione. Da qui il percorso segue la dorsale passando per il M. Nero; in maniera libera si sceglie se seguire i segnavia o passare più alti. Raggiunto un bivio si segue il sent. cerchio barrato scendendo verso Veirera. Superato il ponte sul Gargassa si segue un tratto del sent. che porta alla sorgente sulfurea; senza attraversare il rio si prende a dx attraversando un prato dove sono stato tagliati alberi (qui ha inizio il sent. di cui si parla Antolino).
Si segue il rio Sarie che passa poco sotto (il sent. non è molto percorso e spesso fangoso in certi tratti); si attraversa un'altro rio che scende da dx e si inizia a salire seguendo degli ometti. Raggiunto il sent. per il M. Calvo lo si segue verso dx fino a quando non si raggiunge una selletta (credo che questa sia la rocca dei Castellaschi :? ); da qui prima che il sentiero bollo giallo scenda si gira a dx senza tracce seguedo la dorsale tra qualche roccetta.
Raggiunto un ometto in vista di un traliccio si punta in discesa verso di esso fino ad incrociare un sentiero (usato dalle MTB);si passa sotto e si continua a seguire la dorsale incontrando qualche traccia.
Si sale verso la rocca dei Corvi credo :? e continuando senza mai scendere troppo, si giunge in vista della rocca Giana e della cresta del Barcun da Scignua, le due formazioni rocciose tipiche (assieme al muso del gatto) della Val Gargassa.
Si continua traversando per un pezzo fino a vedere in basso il sentiero; si scende e lo si segue ritornado alla partenza.

In tutto credo di avere impiegato 5 ore, l'orientamento è semplice anche dove non c'è sentiero.

Grazie, Ciao
Ste


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar nov 24, 2015 10:35 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: mer set 05, 2007 15:22
Messaggi: 306
Resta ancora ignota la posizione della "Grotta delle Streghe" che dovrebbe essere vicina al Barcun da Scignua! Si tratterà solo di una caverna o di un anfratto?

_________________
Guido


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mer lug 05, 2017 6:48 
Non connesso
Riesploratore
Avatar utente

Iscritto il: mer ago 29, 2007 11:42
Messaggi: 6442
Località: genova - marassi
Guidolux ha scritto:
Resta ancora ignota la posizione della "Grotta delle Streghe" che dovrebbe essere vicina al Barcun da Scignua! Si tratterà solo di una caverna o di un anfratto?

Dovrebbe essere una trentina di metri, prossimamente andrò a cercarla.

_________________
Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori.
Imagine there's no countries.
http://luoghidasogno.altervista.org
http://digilander.libero.it/davidepitto ... ml#gallery


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom feb 04, 2018 9:50 
Non connesso
Riesploratore
Avatar utente

Iscritto il: mer ago 29, 2007 11:42
Messaggi: 6442
Località: genova - marassi
Trovata grotta in Val Gargassa, vicina appunto al Barcun da Scignua, ma pare non essere quella delle streghe, a quanto mi dicono i "locals" quella delle streghe è invece sull'altro versante, ma pare sia franata e non più accessibile. Quella che ho trovato è indubbiamente più un antro che una grotta, ma è in un bel posto e vale la pena di visitarla, secondo me, prossimamente posterò la relazione.

_________________
Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori.
Imagine there's no countries.
http://luoghidasogno.altervista.org
http://digilander.libero.it/davidepitto ... ml#gallery


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom feb 04, 2018 12:14 
Connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: mer set 06, 2006 17:18
Messaggi: 6992
Località: Genova
soundofsilence ha scritto:
Trovata grotta in Val Gargassa, vicina appunto al Barcun da Scignua, ma pare non essere quella delle streghe, a quanto mi dicono i "locals" quella delle streghe è invece sull'altro versante, ma pare sia franata e non più accessibile. Quella che ho trovato è indubbiamente più un antro che una grotta, ma è in un bel posto e vale la pena di visitarla, secondo me, prossimamente posterò la relazione.


Ottimo : Thumbup :

_________________
Paesi Abbandonati


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio feb 22, 2018 9:03 
Non connesso
Riesploratore
Avatar utente

Iscritto il: mer ago 29, 2007 11:42
Messaggi: 6442
Località: genova - marassi
Qui la traccia GPS: http://luoghidasogno.altervista.org/Montagna/AppenninoLigure/Grottanera.htm

Sabato 3 febbraio 2018: Campo sportivo Rossiglione (310) – Grotta Nera (415) – Barcun da Scignua (470) – Campo sportivo Rossiglione (310).

Partecipanti: Stefs e soundofsilence.

Lunghezza: 5,5 Km. circa.

Dislivello: 200 m. circa.

Difficoltà: Da EE a F tutto il percorso fuori sentiero per la Grotta Nera e il Barcun da Scignua anche a seconda di dove si passa. F sicuramente le poche roccette per accedere alla grotta, tra il I e il II grado. Il resto del percoraso fuori sentiero è comunque quasi tutto in prevalenza facile soprattutto se si sceglie la via migliore, e saperla scegliere e mantenere l’orientamento è la cosa più difficile e giustifica l’EE di valutazione. E il sentiero segnato, tranne un breve tratto iniziale roccioso attrezzato con catene facili, ma leggermente esposte.

Percorso in macchina: Da Genova in autostrada fino a Voltri dove si prende la A26 e si esce a Masone, continuando quindi per Campoligure e Rossiglione, dove si gira a sinistra sulla sp41 per Tiglieto e la si segue per circa 1,7 Km fino ad imboccare una breve discesa sulla sinistra che porta al campo di calcio di Rossiglione. Qui si parcheggia.

Percorso a piedi: dal campo sportivo imbocchiamo il sentiero segnato con due x gialle che lo costeggia sulla destra, attraversiamo quindi un tratto roccioso attrezzato con catene e riprendiamo poi a costeggiare il torrente sulla sponda destra (sinistra idrografica). Proseguiamo sul sentiero fino ad un guado, a cui non sarebbe necessario arrivare (ma è l’unico riferimento chiaro), e quindi torniamo indietro per poco più di 200 metri, superando alcune staccionate di legno. Una cinquantina di metri dopo la seconda lunga staccionata (prima ce n’è una corta), occorre lasciare il sentiero, per risalire il pendio erboso sulla sinistra. Risaliti i primi metri di erba e puddinga ci si trova davanti a una scelta: infilarsi a sinistra nello stretto e ripido alveo di un rio asciutto o proseguire sui ripidi, ma meno repulsivi, prati sulla destra. Qui occorre dirigersi verso sinistra, ma invece, di entrare nell’alveo lo attraversiamo soltanto, salendo una facile cengia a sinistra che porta alla base di un risalto roccioso di un paio di metri sulla destra. Superando il breve risalto roccioso accediamo alla Grotta, qui chiamata Grotta Nera, ma che, in effetti, non so se abbia un nome. Visitata la grotta ridiscendiamo il risalto con attenzione e prendiamo a destra, aggirando lo spigolo roccioso e trovandoci subito su una terrazza panoramica sul corso del torrente. Goduto del panorama continuiamo quindi sulla comoda cengia. In direzione sud, fino a che questa, dopo circa 150 metri, non piega verso ovest. Continuiamo sulla nuova cengia, cercando di passare sempre nei punti più facili, fino all’esaurimento della stessa. Qui, continuando dritti, ci si immetterebbe in un ampio e lungo solco che vallivo senza un chiaro percorso da seguire e che sembra percorribile perlomeno nella prima parte, più difficilmente immagino nella seconda, noi invece pieghiamo verso destra, rimontando, nel punto più facile, la cresta rocciosa e quindi scavalcandola, per salire poi ancora pochi metri per trovarsi quindi al cospetto del Barcun da Scignua. Qui sarebbe possibile attraversarlo e scendere dall’altra parte, ma noi abbiamo preferito, più semplicemente, scendere qualche metro fino a colletto sottostante. Dal colletto scendiamo verso nord (l’altro versante rispetto a quello da dove veniamo) e arriviamo alla testata del canalino che abbiamo abbandonato all’inizio per dirigerci alla grotta. Qui traversiamo salendo sulle rocce a sinistra, e, raggiunta la cresta, iniziamo a scendere i facili gradoni rocciosi (con attenzione però perché la puddinga spesso si sfalda), fino a giungere in un punto in cui sembra esserci un salto più o meno invalicabile, qui traversiamo verso destra, sud est, fino a trovare un canalino di pochi metri più abbordabile. Sceso il canalino anche con l’aiuto, e contemporaneamente l’ostacolo, di un alberello, ci troviamo su una ripa rocciosa da scendere con attenzione. Dopo la ripa, su terreno più facile, pieghiamo decisamente a destra (sud) e ci ritroviamo in breve sulla parte iniziale della salita dell’andata. Da qui, in pochi, metri, scendiamo sui nostri passi al sentiero segnato, che ripercorriamo a ritroso fino al parcheggio.

Conclusioni: più che di una proposta di escursione è stata una veloce essplorazione alla ricerca della qui definita Grotta Nera, trovata la quale, abbiamo anche cercato un collegamento tra il Barcun e il sentiero segnato di fondovalle, che non passasse dallo scomodo canalino, e non fosse il pur bello e panoramico lungo giro per cenge dell’andata. L’abbiamo in effetti trovato ed è comunque una bella alternativo al giro per cenge descritto per l’andata, in quanto molto panoramico sul Barcun ed i bei sottostanti torrioni. Consiglio quindi, semmai, di usare una delle due vie testè descritte per la salita, per poi continuare oltre il Barcun da Scignua fino al soprastante sentiero segnato e percorrerlo magari verso sinistra, scendendo quindi ai prati di Veireira. Da Vereira si può quindi tornare in vari modi da entrambe le sponde del torrente, come descritto anche in altri itinerari in questo sito.

Immagine
Torrente e canyon Gargassa imboccandolo

Immagine
Monte Nero e torrione dalla Val Gargassa

Immagine
Passerella in canyon Val Gargassa

Immagine
Torrente Gargassa dal canyon

Immagine
Cengia Grotta Nera e contrafforti soprastanti salendovi

Immagine
Grotta Nera salendovi

Immagine
Val Gargassa da cengia grotta

Immagine
Val Gargassa da cengia grotta più da vicino

Immagine
Spigolo roccioso sopra cengia grotta da dietro

Immagine
Monte Nero e Val Gargassa da cengia grotta

Immagine
Monte Nero da Grotta Nera

Immagine
Monte Nero da Grotta Nera1

Immagine
Monte Nero da Grotta Nera

Immagine
Val Gargassa da cengia grotta più da vicino1

Immagine
Contrafforti puddinga sull'altro versante da cengia grotta

Immagine
Monte Nero percorrendo cengia grotta

Immagine
Val Gargassa da cengia grotta più da vicino

Immagine
Val Gargassa percorrendo cengia grotta

Immagine
Continuazione cengia verso ovest

Immagine
Cengia percorsa e Monte Nero

Immagine
ontinuazione cengia verso ovest e vista verso Rocca Giana

Immagine
Cengia percorsa e Monte Nero

Immagine
Contrafforti Rocca Giana dalla cengia

Immagine
Stefs su cresta verso Barcun da Scignua

Immagine
Ultima parte di cresta verso Barcun da Scignua più da vicino

Immagine
Rocca Giana avvicinandosi al Barcun da Scignua

Immagine
Stefs in salita al Barcun da Scignua

Immagine
Barcun da Scignua più da lontano

Immagine
Stefs su cresta Barcun

Immagine
Colletto sotto il Barcun da Scignua

Immagine
Rocca Giana e cresta Barcun da Scignua

Immagine
Due torrioni e Barcun da Scignua

Immagine
Grotta Nera da sopra

Immagine
Due torrioni e Barcun da Scignua

Immagine
Canalino disceso

Immagine
Grotta Nera con i due torrioni sopra

Immagine
Grotta Nera con i due torrioni sopra più da vicino

_________________
Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori.
Imagine there's no countries.
http://luoghidasogno.altervista.org
http://digilander.libero.it/davidepitto ... ml#gallery


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio feb 22, 2018 13:06 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: sab giu 08, 2013 17:44
Messaggi: 2360
Località: Genova / Imperia
Bel giretto di esplorazione tra le rocce della Val Gargassa , bravi !! =D> =D> Peccato per la giornata così grigia .
Ormai scopri e battezzi anche le caverne ... a quando una Grotta Sound ?? :risataGrassa: O c'è già ?
:smt006

_________________
Il silenzio è un dono universale che pochi sanno apprezzare. Forse perché non può essere comprato.I ricchi comprano rumore. L’animo umano si diletta nel silenzio della natura,che si rivela solo a chi lo cerca.[Charlie Chaplin]


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio feb 22, 2018 13:16 
Non connesso
Riesploratore
Avatar utente

Iscritto il: mer ago 29, 2007 11:42
Messaggi: 6442
Località: genova - marassi
daniele64 ha scritto:
Bel giretto di esplorazione tra le rocce della Val Gargassa , bravi !! =D> =D> Peccato per la giornata così grigia .
Ormai scopri e battezzi anche le caverne ... a quando una Grotta Sound ?? :risataGrassa: O c'è già ?
:smt006

Non l'ho battezzata io, anche se probabilmente non è il suo nome vero, ammesso ne abbia uno.
Comunque i nomi fanno comodo, quindi non ho niente in contrario ad inventarli quando mancano.

_________________
Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori.
Imagine there's no countries.
http://luoghidasogno.altervista.org
http://digilander.libero.it/davidepitto ... ml#gallery


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 101 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it