Quotazero.com

Escursionismo e Alpinismo nell'Appennino Ligure e nelle Alpi Occidentali

Home Page Sito    La Rivista    Gallery    Vecchia Gallery


-> ISCRIVITI AL FORUM <-


Quotazero su FaceBook

Oggi è sab dic 14, 2019 3:42

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 653 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 17  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven nov 10, 2006 16:23 
Non connesso
PAngOccioLO
Avatar utente

Iscritto il: ven giu 09, 2006 17:07
Messaggi: 3831
Località: S. Olcese GE
Dani80 ha scritto:
Dai Paolo59 raccontaci i retroscena.
Non c'è nessun retroscena. :D A me hanno raccontato che hanno chiesto un "favore" che non gli è stato concesso e non si sono messi daccordo con la Provincia credo....non mi sembra scandaloso il comportamento, anche se si ha a cuore la montagna e, ti assicuro che, anchio sono molto legato al rifugio. Ho seguito tutte le fasi, dopo che l'Albina si era ritirata a Bavastrelli e non lo avrebbe gestito più. Dall'inaugurazione nell'ottobre del 1982 con il raduno e la sottoscrizione da parte del CAI e della FIE per il rifugio. Fino ad ora purtroppo. Mi sono trovato sull'Antola, molte volte in inverno (anni '80! :shock: ) sotto bufere di neve (ci andavo apposta :wink: ) e un piatto caldo l'ho sempre trovato, almeno fino a che ci è rimasto (poco, purtroppo) il primo gestore. Quelli che son venuti dopo, lasciamo perdere :evil: .......poi l'abbandono totale fino ad ora.
Ciao

_________________
Paolo

Il silenzio è il grido più forte.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven nov 10, 2006 17:08 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: lun mag 29, 2006 13:17
Messaggi: 1415
Località: Savignone
Paolo59 ha scritto:
Quelli che son venuti dopo, lasciamo perdere Evil or Very Mad .....

Poverini anche loro... come ben saprai erano due ex drogati e nella loro vita non avranno avuto sicuramente la possibilita' di fare della grandi esperienza per essere dei buoni ospiti.
Quando c'erano loro io ero ancora molto giovine, mi ricordo solo che andavo a prendere la sprit quando arrivavo. Per il resto praticamente io me lo ricordo sempre incustodito


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven nov 10, 2006 19:22 
Non connesso
PAngOccioLO
Avatar utente

Iscritto il: ven giu 09, 2006 17:07
Messaggi: 3831
Località: S. Olcese GE
Dani80 ha scritto:
Poverini anche loro... come ben saprai erano due ex drogati e nella loro vita non avranno avuto sicuramente la possibilita'


Certamente sono il primo a non avercela con certe persone, per carità, ma non li metti a gestire un servizio pubblico.
Ti racconto un'altra storia che mi è capitata quando c'erano loro.... :evil:
Arriviamo al rifugio in 3 sotto una nevicata in gennaio, mi pare, entriamo e chiediamo se hanno qualcosa da mangiare. Loro stavano mangiando in cucina delle tagliatelle con il sugo di cinghiale...chiediamo se ce ne portano e le mangiamo anche noi, buonissime e per secondo anche cinghiale in umido, ottimo! Poi tanto per chiacchierare, (non l'avessimo mai chiesto) ci viene da chiedere:" ma il cinghiale da dove proviene? Visto che la caccia ora è chiusa....." E loro, molto vaghi a spiegare che una sera hanno trovato i cani che inseguivano un cinghiale già ferito che allora bla, bla". Noi a quel punto abbiamo capito che gli avevano tirato e bon, stavano trovando una scusa per non dircelo...invece....15 giorni dopo sono alle Capanne di Carrega, dove si era trasferito il precedente gestore del rifugio e, senza sapere nulla di quello che ho scritto sopra, mi racconta:" Sai cosa mi è venuto a dire venti giorni fà Pescia (Vittorio del CAI Ligure) ,mi ha detto:" Severino se vai sulla costiera verso l'Antola poco sotto la vetta c'è un cinghiale morto. Te lo vai a prendere e sei a posto..." E Severino gli ha risposto:" E io devo dar da mangiare ai clienti un cinghiale che non so nemmeno come è morto, anche se è ben conservato sotto la neve....?" E noi, a quel punto in coro: "Severino...quel cinghiale mi sa che lo abbiamo mangiato noi....comunque era buonissimo!"
Ecco vedi questo è il classico comportamento da tossici, solo che finchè se lo mangiano loro va bene, diverso è se lo dai da mangiare ai clienti!
Abbiamo passato 3 mesi di angoscie col pensiero di chissa quali malattie potesse aver avuto quel cinghiale. Per fortuna non ci è successo nulla. :wink:

_________________
Paolo

Il silenzio è il grido più forte.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven nov 10, 2006 19:50 
Non connesso
Quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: dom gen 29, 2006 17:27
Messaggi: 571
Località: genova
Scusa paolo 59,ma per un attimo "m'è scappato da ridere",all'idea del cinghiale mangiato con gusto ma "digerito con apprensione".
Certo,anche quando vado fuori a mangiare(pochissime volte)intreccio le dita,perche non si sa mai..........
Una curiosità:da quanto tempo il rifugio è abbandonato?
Non me lo ricordo in attività........


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven nov 10, 2006 20:17 
Non connesso
PAngOccioLO
Avatar utente

Iscritto il: ven giu 09, 2006 17:07
Messaggi: 3831
Località: S. Olcese GE
winni ha scritto:
Scusa paolo 59,ma per un attimo "m'è scappato da ridere",all'idea del cinghiale mangiato con gusto ma "digerito con apprensione".
Certo,anche quando vado fuori a mangiare(pochissime volte)intreccio le dita,perche non si sa mai..........
Una curiosità:da quanto tempo il rifugio è abbandonato?
Non me lo ricordo in attività........


:D :D :D 8)
Oramai sono tanti anni che è abbandonato, sicuramente più di una decina, forse anche 15.
Ciao

_________________
Paolo

Il silenzio è il grido più forte.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Anneddoto e curiosità
MessaggioInviato: gio nov 30, 2006 18:06 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 07, 2006 16:05
Messaggi: 1159
Località: Recco
Come avrete capito oggi ho poco lavoro...
Un annedoto ed una curiosità.
Nel 1977, ad un campo invernale di scout a Carsi (fa freddo solo a dirlo), gita al M. Antola, sotto il nevischio.
Arrivati in vetta, si chiede ospitalità alla vecchietta padrona del vecchio rifugio, dicendoci disposti a consumare un primo piatto caldo per tutti.
La risposta?
"Bellu guagnu".

La curiosità è questa.
Quel rifugio se le mie idee non sono troppo confuse era una costruzione in pietra ad un piano, per intenderci quel mucchio di pietre che si trova appena il sentiero che viene da Torriglia sbuca alle pendici della vetta.
Credo, e qui forse Paolo 59 (mio coetaneo ???) ne sa qualcosa di più, fosse quello l' antico rifugio Musante.

All' epoca se non mi ricordo male, il rifugio cui si riferiscono le vicende cinghialesche che raccontate (che si trova qualche metro più avanti) , non mi pare fosse aperto.
Mi pare abbia iniziato (o ri-iniziato?) a funzionare negli anni '80.
Mi sbaglio?

Per il resto, mi pare che la posizione del nuovissimo rifugio non sia delle migliori.
Tra i genovesi e questa montagna c' è una relazione di affetto e di frequentazione molto intensa (mi stupisce Bade...); per di più la presenza del rifugio è un' antica tradizione che credo andasse mantenuta, anche se trovo squallida tutta la vicenda per cui ci sono vari edifici in rovina e se ne realizza uno nuovo!
[/i]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Anneddoto e curiosità
MessaggioInviato: gio nov 30, 2006 18:17 
Non connesso
PAngOccioLO
Avatar utente

Iscritto il: ven giu 09, 2006 17:07
Messaggi: 3831
Località: S. Olcese GE
Dirty Harry ha scritto:
La curiosità è questa.
Quel rifugio se le mie idee non sono troppo confuse era una costruzione in pietra ad un piano, per intenderci quel mucchio di pietre che si trova appena il sentiero che viene da Torriglia sbuca alle pendici della vetta.
Credo, e qui forse Paolo 59 (mio coetaneo ???) ne sa qualcosa di più, fosse quello l' antico rifugio Musante.

All' epoca se non mi ricordo male, il rifugio cui si riferiscono le vicende cinghialesche che raccontate (che si trova qualche metro più avanti) , non mi pare fosse aperto.
Mi pare abbia iniziato (o ri-iniziato?) a funzionare negli anni '80.
Mi sbaglio?



Non ti sbagli. E' stato riaperto (il Bensa) nel 1982 con una sottoscrizione del CAI Ligure e della FIE. Il Musante con il passare del tempo si è degradato fino ai pochi ruderi pericolanti rimasti.
Ciao :wink:

_________________
Paolo

Il silenzio è il grido più forte.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio nov 30, 2006 18:21 
Non connesso
PAngOccioLO
Avatar utente

Iscritto il: ven giu 09, 2006 17:07
Messaggi: 3831
Località: S. Olcese GE
Qui trovi altre info sui due rifugi... c'è la conferma che il Musante è stato chiuso nel 1979.

http://www.altavaltrebbia.net/rifugio.htm

Ciao :wink:

_________________
Paolo

Il silenzio è il grido più forte.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio nov 30, 2006 18:28 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 07, 2006 16:05
Messaggi: 1159
Località: Recco
Ah, allora ricordavo bene!!!
Grazie!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun dic 04, 2006 11:26 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: gio dic 29, 2005 15:45
Messaggi: 16145
Località: Genova
Alexander ha scritto in altro topic

Cita:
ciao. notizia falsh. ho finto sul notiziario della fondazione carige che il rifugio Antola sarà nuovamente attivo ed aperto nella primavera del 2007.

sarà poi vero? speriamo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun dic 04, 2006 11:32 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: lun mag 29, 2006 13:17
Messaggi: 1415
Località: Savignone
Io avevo capito che l'inaugurazione fosse a settembre...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun dic 04, 2006 20:15 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: mer set 06, 2006 17:18
Messaggi: 6994
Località: Genova
Vedo di contattare un collega che collabora con l' Ente Parco per avere notizie.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio dic 28, 2006 10:47 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: lun mag 29, 2006 13:17
Messaggi: 1415
Località: Savignone
La vigilia di Natale, come preparazione a pranzi vari sono andato a fare una sgambata fin sull'Antola. Ho seguito un itinerario tra i meno frequentati ma a mio avviso tra i piu' belli, provero' a descriverlo.
Sono partito da Chiappa alle 10 passate. Dal parcheggio risalgo le case abbarbicate sullo scosceso versante sud della Val Brevenna tra il Buio e l'Antola. Per uscire dal paese segui il segnavia FIE croce gialla (o rossa non mi ricordo!!! nelle zone in cui vado a mamoria non faccio mai troppo caso ai segni) che pero' abbandono subito per prendere una mulattiera ben marcata alla mia sinistra. Non si ci puo' sbagliare il sentiero segnato FIE piega a destra in direzione Piancassina mentre la mulattiera si tiene sulla sinistra piu' verso Tonno. Salgo la mulattiera ignorando svariate traccie che piegano ulteriormente a sinistra e probabilmente portano a Tonno. Dopo circa quaranta minuti raggiungo il piu' alto dei Casoni di Loma'.
I Casoni di Loma' sono un vecchio insediamento contadino posto in una bellissima conca sotto il Monte Cremando (un'Anticima dell'Antola). Ora sono usati come "rifugi" dallo stress cittadino. Il sentiero qui spiana, passo un cancello e arrivo a un nucleo di due Casoni. Qui il sentiero riprende a salire passando propio in mezzo ai due Casoni. Quindi per tracce rade e per prati raggiungo la cresta del monte Cremando che seguo sino alla sua cima. Qui bisogna stare attenti a seguire sempre la cresta e non farsi ingannare da tracce che si tengono piu' basse che poi risalire risulta piu' faticoso. Seuendo la cresta ad un certo punto si incontra un ometto in pietra vicino ad un maggionciondolo, qui volendo si puo' prendere una traccia che taglia nel bosco (attenzione ci sono anche delle tracce piu' in basso che tagliano per il bosco, non prendetele rimangono a mezzacosta e poi si perdono) e aggira la cima del monte Cremando io pero' scelgo di continuare a seguire la cresta e salire in cima. Raggiunta la cima si scavalca del filo spinato e sempre per prato, costeggianod il bosco, scendo dal versante Antola. In breve si raggiunge una traccia di sentiero che si ricongiunge con il senteiro che sale da Torriglia poco sotto il bivio per Bavastrelli. Da qui in breve raggiungo la cima dell'Antola. Dalla macchina impiego 2 ore abbondanti per raggiungere la cima comprese foto e due chiacchere con un "abitante" dei Casoni.

Scendendo faccio una breve deviazione per vedere da vicino il nuovo rifugio dell'Antola.
Sorge praticamente in corrispondenza del bivio per scendere a Bavastrelli. Quindi a dieci minuti un quarto d'ora dalla cima. Mi sembra molto grande, speriamo non abbiano intenzione di farci una strada sterrata per raggiungerlo da Bavastrelli con le jeep e farlo diventare una specie di albergo!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio dic 28, 2006 10:52 
Non connesso
PAngOccioLO
Avatar utente

Iscritto il: ven giu 09, 2006 17:07
Messaggi: 3831
Località: S. Olcese GE
Dani80 ha scritto:
Scendendo faccio una breve deviazione per vedere da vicino il nuovo rifugio dell'Antola.
Sorge praticamente in corrispondenza del bivio per scendere a Bavastrelli. Quindi a dieci minuti un quarto d'ora dalla cima. Mi sembra molto grande, speriamo non abbiano intenzione di farci una strada sterrata per raggiungerlo da Bavastrelli con le jeep e farlo diventare una specie di albergo!


Bella ed esauriente la descrizione dell'itinerario.
A proposito della strada, già alcuni anni fà il sentiero che sale da Bavastrelli è stato allargato in più punti per permettere di salire con un trattore. Da qui a diventare "strada" a tutti gli effetti il passo è breve... :?
Ciao

_________________
Paolo

Il silenzio è il grido più forte.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio dic 28, 2006 10:59 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: lun mag 29, 2006 13:17
Messaggi: 1415
Località: Savignone
Speriamo almeno che non consentano alle jeep di salirci, lo sai che casino che porterebbe.

Propongo la fondazione di un'ala armata di quotazero per la salvaguardia del territorio contro ecomostri e simili :smt067 :smt068 :smt070 :smt071 :smt066
Una strada che sale praticamente sull'Antola sarebbe uno schifo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio dic 28, 2006 11:02 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mer ago 02, 2006 12:48
Messaggi: 2631
Località: Genova Quarto
Sicuramente diventerà una strada.
Sono pronto a scommettere una bella cifra.

_________________
Un vero capo comincia col disobbedire (Tinlè, nel film: "Hymalaya")

http://www.cicarudeclan.com


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio dic 28, 2006 11:07 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mer gen 11, 2006 22:00
Messaggi: 5466
Beh certo che è una strada.
Ma l'approvigionamento al rifugio non penserete mica lo facciano portandosi la roba nello zaino :roll:
Dovrebbe essere una strada di servizio solo per il rifugio.
D'inverno beh si attrezzeranno in qualche modo

_________________
http://trailsantacroce.com

Se l'è fassile m'angusciu, se l'è diffisile tribullu!
"Ogni civetta ha la sua casa l'albero, ma il barbagianni invece no" Punkreas Paranoia e potere


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio dic 28, 2006 11:14 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: lun mag 29, 2006 13:17
Messaggi: 1415
Località: Savignone
Va beh! un conto e' allargare una mulattiera in modo da farci passare un piccolo trattore (che per gli approvvigionamento dovrebbe essere + che sufficiente) e un conto e' farci una strada sterrata vera e propia per le jeep. La mia paura e che una volta che le strade ci sono poi si finisce per abusarne!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio dic 28, 2006 11:20 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mer gen 11, 2006 22:00
Messaggi: 5466
Penso sarà percorsa da una jeep più che da un trattore. naturalmente speriamo tutti che nessuno ne abusi. Comunque in occasioni particolari io ho gia visto land rover presso la sommità ( forestali se non erro).
il punto di per se un mezzo meccanico sia trattore sia fuoristrada già ci sale. Però speriamo che questo non diventi un abuso

_________________
http://trailsantacroce.com

Se l'è fassile m'angusciu, se l'è diffisile tribullu!
"Ogni civetta ha la sua casa l'albero, ma il barbagianni invece no" Punkreas Paranoia e potere


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio dic 28, 2006 11:33 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: lun mag 29, 2006 13:17
Messaggi: 1415
Località: Savignone
Finche' e' il gestore del rifugio o la forestale va bene cosi'. Io ho un po' paura del gitante della Domenica! C'e' da dire che qui in Liguria, soprattutto in provincia di Genova c'e' piu' attenzione sotto questo aspetto che in Piemonte, pero' non vorrei che questa tendenza cambiasse. Gia' con le moto da cross ho la sensazione che ci si stia ammorbidendo alquanto in questi ultimi anni. Non vorrei si ritornasse all'anachia motorizzata degli anni 80. Quindi se la forestale non si mette a fare un po' di multe non puo' salire sull'Antola in jeep :P


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio dic 28, 2006 11:38 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mer ago 02, 2006 12:48
Messaggi: 2631
Località: Genova Quarto
Nel giro di 1-2 anni sarà una strada carrozzabile fatta per i merenderos della domenica che vanno a mangiare al rifugio, come a Pratomollo. Scommettiamo?
Augh! Ho detto!

_________________
Un vero capo comincia col disobbedire (Tinlè, nel film: "Hymalaya")

http://www.cicarudeclan.com


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio dic 28, 2006 11:39 
Non connesso
PAngOccioLO
Avatar utente

Iscritto il: ven giu 09, 2006 17:07
Messaggi: 3831
Località: S. Olcese GE
Dani80 ha scritto:
Finche' e' il gestore del rifugio o la forestale va bene cosi'. Io ho un po' paura del gitante della Domenica! C'e' da dire che qui in Liguria, soprattutto in provincia di Genova c'e' piu' attenzione sotto questo aspetto che in Piemonte, pero' non vorrei che questa tendenza cambiasse. Gia' con le moto da cross ho la sensazione che ci si stia ammorbidendo alquanto in questi ultimi anni. Non vorrei si ritornasse all'anachia motorizzata degli anni 80. Quindi se la forestale non si mette a fare un po' di multe non puo' salire sull'Antola in jeep :P


Dani ti ricordi quando ci siamo "incontrati" senza saperlo sul Pizzo d'Ormea? Mentre voi scendevate salla cima, saliva una famigliola che era arrivata dal ripetitore in fuoristrada... Avessi visto le foto che facevano in vetta tutti contenti :evil: proprio una bella "impresa".... :?

_________________
Paolo

Il silenzio è il grido più forte.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio dic 28, 2006 12:04 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: lun mag 29, 2006 13:17
Messaggi: 1415
Località: Savignone
Eh gia' il Pizzo e' un'esempio di bella montagna che e' stata un po' rovinata da stradoni sterrati. Per fortuna che ci sono anche altri modi di salirci che stanno ben alla larga dallo stradone. Tanto poi di solito chi sale in macchina e' difficile si allontani piu' di qualche metro dal suo mezzo di locomozione...
Pero' sinceramente che l'Antola mi diventi luogo da spiaggia non mi va giu', speriamo che la "Cassandra" Skeno si sbagli anche se secondo me ci vede lungo e giusto... :cry:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio dic 28, 2006 12:08 
Non connesso
PAngOccioLO
Avatar utente

Iscritto il: ven giu 09, 2006 17:07
Messaggi: 3831
Località: S. Olcese GE
skeno ha scritto:
Nel giro di 1-2 anni sarà una strada carrozzabile fatta per i merenderos della domenica che vanno a mangiare al rifugio, come a Pratomollo. Scommettiamo?
Augh! Ho detto!


Speriamo proprio di no! :roll: Ci sono altri esempi in giro di rifugi serviti da strade carrozzabili ma chiuse al traffico privato...e poi non è parco lì? :roll:
Ciao

_________________
Paolo

Il silenzio è il grido più forte.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio dic 28, 2006 14:18 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mer gen 11, 2006 22:00
Messaggi: 5466
paolo59 ha scritto:
Speriamo proprio di no! :roll: Ci sono altri esempi in giro di rifugi serviti da strade carrozzabili ma chiuse al traffico privato...e poi non è parco lì? :roll:
Ciao

Esatto per quello confido nel futuro visto che l'accesso non sarà libero a tutti.
Così per curiosità invece mi risulta che almeno trenta-trantacinque anni fa
un politico ligure noto per la sua ampia disponibilità a fare strade avesse in mente una strada per il rifugio ( si dice il peccato ma non il peccatore, visto che è deceduto); fortunatamente vi furono opposizioni e la cosa non si fece

_________________
http://trailsantacroce.com

Se l'è fassile m'angusciu, se l'è diffisile tribullu!
"Ogni civetta ha la sua casa l'albero, ma il barbagianni invece no" Punkreas Paranoia e potere


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio dic 28, 2006 14:34 
Non connesso
PAngOccioLO
Avatar utente

Iscritto il: ven giu 09, 2006 17:07
Messaggi: 3831
Località: S. Olcese GE
Conte Ugolino ha scritto:
Così per curiosità invece mi risulta che almeno trenta-trantacinque anni fa
un politico ligure noto per la sua ampia disponibilità a fare strade avesse in mente una strada per il rifugio ( si dice il peccato ma non il peccatore, visto che è deceduto); fortunatamente vi furono opposizioni e la cosa non si fece

Come dice Dani: faremo opposizione! In fondo l'Antola è molto amata da tutti i genovesi e non, è quasi un simbolo. Penso che ci sarebbero molte adesioni.
P.S.
Per il politico ho in mente un nome, se è quello delle strade.... PET? :wink:

_________________
Paolo

Il silenzio è il grido più forte.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio dic 28, 2006 14:56 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mer gen 11, 2006 22:00
Messaggi: 5466
Beh mi smentisco e do una piccola indicazione il politico si chiamava come l'alta velocità in Val Susa

_________________
http://trailsantacroce.com

Se l'è fassile m'angusciu, se l'è diffisile tribullu!
"Ogni civetta ha la sua casa l'albero, ma il barbagianni invece no" Punkreas Paranoia e potere


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio dic 28, 2006 17:31 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: mer set 06, 2006 17:18
Messaggi: 6994
Località: Genova
E già. Pero' molte frazioni della alta val trebbia gli sono ancora riconoscenti proprio per avere fatto delle strade.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio dic 28, 2006 18:02 
Non connesso
PAngOccioLO
Avatar utente

Iscritto il: ven giu 09, 2006 17:07
Messaggi: 3831
Località: S. Olcese GE
Conte Ugolino ha scritto:
Beh mi smentisco e do una piccola indicazione il politico si chiamava come l'alta velocità in Val Susa


Allora stiamo parlando della stessa persona....che oltretutto ha riempito la Valfontanabuona e la Val d'Aveto di Uffici Postali. Uffici che ora piano, piano, stanno chiudendo.
Ciao

_________________
Paolo

Il silenzio è il grido più forte.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio dic 28, 2006 18:17 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mer gen 11, 2006 22:00
Messaggi: 5466
Si beh ha anche fatto tanto per certe zone, però onestamente la panoramica sopra il Fasce poteva anche risparmiarsela.
Sul resto son d'accordo, pensando all'epoca, per l'entroterra è stato utile, purtroppo oggi .....

_________________
http://trailsantacroce.com

Se l'è fassile m'angusciu, se l'è diffisile tribullu!
"Ogni civetta ha la sua casa l'albero, ma il barbagianni invece no" Punkreas Paranoia e potere


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab dic 30, 2006 16:40 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 07, 2006 16:05
Messaggi: 1159
Località: Recco
Anch' io il 24 sono andato sull' Antola, venendo su dal Passo dell' Incisa con un paio di cari amici e due cani (tra cui il mio cucciolo di golden di 5 mesi all' esordio escursionistico).
Giornata splendida con panorami mozzafiato lungo tutto il bellissimo percorso.
Ce la siamo presa comoda (con quei colori e quei panorami, impossibile non fermarsi a scattare qualche foto, o anche solo a gustarsi il tutto..) - siamo arrivati in vetta intorno alle 11.30.-.
Incredibilmente, non abbiamo incontrato anima viva, salvo un solitario escursionista alle pendici del Buio lungo la via del ritorno... va bene la vigilia di Natale, ma sempre meno persone girano per i monti!
Altro che rifugi...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab dic 30, 2006 19:33 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: mer set 06, 2006 17:18
Messaggi: 6994
Località: Genova
Oggi sono andato sull' Antola partendo da Bavastrelli.

Tempo brutto, caldo, nuvole basse etc. etc.

La sterrata che sale è stata parzialmente ripristinata con rifacimento di muretti a secco ed alcune opere di convogliamento delle acque di alcuni rivi.
Sono state anche messe delle paline indicatrici di alcune fonti lungo il percorso ed alcune panche in legno.
Veniamo alla nota dolente: il nuovo rifugio.
Ormai è quasi terminato, almeno la parte esterna del fabbricato, manca ancora la sistemazione dell' area circostante.
Data di fine lavori, come da cartello di cantiere 29/6/2006.

Premesso che è facile criticare e non costa nulla, il rifugio sarà sicuramente bello, funzionale. ecc. ecc., ma la posizione è veramente incomprensibile.
A fronte di una spesa prevista di oltre 700.000 euro per la sua costruzione forse era il caso di acquisire dei terreni più vicini alla vetta, considerando che il sito del nuovo rifugio è di circa 200 mt. sotto la cima.

Speriamo soltanto che il bando per l' assegnazione della relativa gestione, in corso di pubblicazione (vedi Le voci dell' Antola n° 9 gennaio 2007), sia appetibile per qualcuno e che anche se in posizione poco felice possa essere un importante struttura funzionale al Parco e non solo una tassa.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab dic 30, 2006 21:30 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mer gen 11, 2006 22:00
Messaggi: 5466
eh non sei il,solo ad esprimere dubbi, speriamo in bene
quanto alle fonti c'era un mio topic precedente anche li speriamo in bene

_________________
http://trailsantacroce.com

Se l'è fassile m'angusciu, se l'è diffisile tribullu!
"Ogni civetta ha la sua casa l'albero, ma il barbagianni invece no" Punkreas Paranoia e potere


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun gen 22, 2007 10:08 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mer ago 02, 2006 12:48
Messaggi: 2631
Località: Genova Quarto
Dopo tanto parlare anche noi abbiamo fatto il sopralluogo.

La prima cosa da dire è che continuo a non ingoiare il fatto che 5 minuti più a monte ci sia un rifugio ancora in piedi, ancora ristutturabile e penso che con 700 mila euro si poteva tranquillamente fare un ottimo lavoro.

La strada, per fortuna, è veramente una carrareccia impraticabile se non hai un ottimo mezzo. Questo mi tranquillizza, nel senso che per farci arrivare le macchine dovranno eventualmente fare una strada vera ex novo e, visti i costi, si può sperare che non la facciano.

Sulla struttura non posso dare giudizi tecnici. Ma non mi piace.

La posizione non è male, la vetta è ad un quarto d'ora, è vicinissimo ai sentieri che arrivano da Torriglia e da Tonno, oltre ad essere su quello che arriva da Bavastrelli. Il fatto di essere un po' a ridosso sul lato sud consentirà un certo risparmio sul riscaldamento.

Il tempo faceva schifo, umido&fango ovunque. Il Brugneto sembrava Loch Ness...

_________________
Un vero capo comincia col disobbedire (Tinlè, nel film: "Hymalaya")

http://www.cicarudeclan.com


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun gen 22, 2007 10:19 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: lun mag 29, 2006 13:17
Messaggi: 1415
Località: Savignone
Skeno ha scritto:
La posizione non è male, la vetta è ad un quarto d'ora, è vicinissimo ai sentieri che arrivano da Torriglia e da Tonno, oltre ad essere su quello che arriva da Bavastrelli. Il fatto di essere un po' a ridosso sul lato sud consentirà un certo risparmio sul riscaldamento.

Scusami Skeno per la pedanteria ma il sentiero che sale da Tonno sull'Antola non passa dal nuovo rifugio. Chi sale da Tonno si ricongiunge al senteiro che sale dal passo dell'Incisa (Alpe) alla colletta di Tonno. Chi sale dal passo dell'Incisa o da Tonno per andare al nuovo rifugio una volta arrivato dai Musante deve ridiscendere. I sentieri che salgono dalla Valbrevenna e che passano vicino al rifugio sono quelli di Piancassina, Chiappa e quello della Rigantoca che si puo' prendere da molte parti (Carsi, Crosi, Piani...)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun gen 22, 2007 11:51 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mer ago 02, 2006 12:48
Messaggi: 2631
Località: Genova Quarto
Hai ragione Dani.

Ho scritto "vicinissimo" perchè a me sembrava che dai Musante al nuovo rifugio ci sia pochissimo, forse il nebbione mi ha confuso le idee??? :smt030

_________________
Un vero capo comincia col disobbedire (Tinlè, nel film: "Hymalaya")

http://www.cicarudeclan.com


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun gen 22, 2007 14:48 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: lun mag 29, 2006 13:17
Messaggi: 1415
Località: Savignone
Ah no... allora in quel senso hai ragione, dal Musante al nuovo rifugio massimo 10 min. Pero' in senso contrario alla vetta. Secondo me a meno che non faccia troppo freddo per mangiare all'aperto o piova/nevichi chi ne viene da Tonno non e' invogliato ad andare nel nuovo rifugio. Uno va in vetta, si gode il bel panorama e se ne torna sui suoi passi. Insomma tutto questo per dire che secondo me il Musante e' in una posizione cento volte migliore del nuovo ed anche a me sembra uno scandalo che si sia stati obbligati (o si sia voluto) costruire un nuovo rifugio invece di ristrutturare quello vecchio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: ..ehm...
MessaggioInviato: mer gen 24, 2007 13:35 
Non connesso
Utente Molto Attivo

Iscritto il: gio gen 19, 2006 21:44
Messaggi: 265
Località: Genova
:oops: data la mia intnsa frequenza su internet, e quindi sul forum, ..leggo solo ora.. bella però ..l'idea!!!!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: rifugio antola
MessaggioInviato: mer feb 14, 2007 13:41 
Non connesso
Utente di Quotazero

Iscritto il: mer feb 14, 2007 11:38
Messaggi: 62
Località: rapallo
Mi presento sono Marco di rapallo e ho quasi 26 anni ero intenzionato seriamente ad andare a gestire il nuovo rifugio sull'Antola ma dopo aver letto i vostri commenti mi sono sorti molti dubbi sulla mia idea. Sono un appassionato di montagna tanto è vero che sono andato a studiare per due anni a Ormea da forestale e ho conseguito il diploma li. Devo ammettere che i vostri commenti mi hanno spaventato non poco anche se come sempre nella mia vita andrò a vedere di persona il tutto a cominciare da venerdi in cui andrò all'ente parco a prendere la domanda. Mi spaventa il fatto nonostante tutta la buona volontà che molti di voi partono già prevenuti sul rifugio e innamorati come d'altronde è giusto che sia su quello vecchio. Vabbe ora vi saluto e vi faccio i complimenti perchè questo spazio comunque è molto ben usato e utile per che ama la montagna come me.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer feb 14, 2007 14:02 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: mer set 06, 2006 17:18
Messaggi: 6994
Località: Genova
Buona fortuna comunque

_________________
Paesi Abbandonati


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 653 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 17  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it