Quotazero.com

Escursionismo e Alpinismo nell'Appennino Ligure e nelle Alpi Occidentali

Home Page Sito    La Rivista    Gallery    Vecchia Gallery


-> ISCRIVITI AL FORUM <-


Quotazero su FaceBook

Oggi è mer feb 26, 2020 10:54

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mer ott 17, 2012 22:05 
Non connesso
Utente di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mer lug 26, 2006 22:16
Messaggi: 86
Località: Migliarino Pisano (PI), weekend ed estate spesso Vernazza
Dopo aver letto qualche resoconto su Internet riguardo al Salto della Lepre mi sono incuriosito e così, trascorrendo un weekend dell'ottobre 2011 alle Cinqueterre (pochi giorni prima dell'alluvione), abbiamo finalmente deciso di andare a vederlo questo salto.

La giornata dedicata alla gita, domenica 16 ottobre 2011, è stata meteorologicamente splendida. Dopo la vivace tramontana del sabato (tuttavia fortemente riscaldata per effetto foehn, alle Cinqueterre, sabato 15 ottobre a Vernazza estremi 17,2°/23,7°C), che ha "pulito" il cielo regalando una visibilità eccellente, domenica mattina il cielo si è presentato un poco più "sporco", sempre quasi sereno, ma con azzurro meno scintillante e qualche velatura e cirraglia in cielo. Ottima anche la temperatura domenicale, con estremi 16,9°/23,1°C a Vernazza. Scarsa la ventilazione, con la brezza di mare che nel pomeriggio è riuscita a "vincere" i venti settentrionali ma solo sulla linea di costa. A Levanto, infatti, alle 16 c'era brezza di mare sul lungomare, ma leggera tramontana alla stazione, circa 1 km nell'interno.

Torniamo al percorso. Dalla stazione di Framura si sale una ripida scalinata, si segue per un tratto una strada asfaltata (che sovrasta un suggestivo porticciolo e più avanti una deliziosa caletta), quindi si prende un sentiero che supera la valle delle Lame e sale, cin un breve ma deciso strappo, verso Salice, piccola frazione di Bonassola (sui 150 m di quota). Breve discesa alla Sella di Carpeneggio, dove si lascia il sentiero principale, per dirigersi al Salto della Lepre, incontrando lungo la mulattiera alcuni bunker suppongo della II Guerra Mondiale.

Impressionante il balzo che si ha arrivati al Salto della Lepre, sono oltre 100 metri dalla piazzola (anch'essa con installazioni belliche) al mare, dove abbiamo visto saltare un paio di delfini : Thumbup : . Naturalmente fantastico anche il panorama.

In una mezz'oretta dal Salto della Lepre si arriva a Bonassola, sulla cui spiaggia, certo non sovraffollata ma tutt'altro che deserta, ci siamo goduti una piacevolissima pausa pranzo a base di focaccia (anzi di focacce, abbiamo gustato diverse varianti ), con un po' di rimpianto per non avere i costumi, non avendo pensato a "spezzare" la camminata con un bagno in mare che sarebbe stato perfetto come condizioni meteo-marine.

Lasciata la spiaggia di Bonassola, si sale ripidamente fino ai 200 metri di Scernio, da cui si scende, più gradualmente, a Levanto, attraversando poi la cittadina da ovest lungo il bel lungomare. Per i bikers, ricordo la pista ciclabile ricavata lungo la vecchia ferrovia, pista che, quasi tutta in galleria, collega Bonassola a Levanto lungo il mare.

Camminata in tutto di 4 ore, prendendola comoda.

E ora qualche immagine.
1. Poco dopo la partenza, dopo la scalinata che sale dalla stazione di Framura
2. Deliziosa caletta
3. Dal Salto della Lepre verso ovest
4. Moglie e figlio al Salto della Lepre, vista verso est
5. Io e mia moglie sul Salto della Lepre
6. Un mare blu cobalto dal Salto della Lepre
7. Verso Bonassola
8. Zoom su Bonassola dal viottolo verso il paese
9. La spiaggia di Bonassola
10. Ci si avvicina a Levanto


Allegati:
1.jpg
1.jpg [ 51.34 KiB | Osservato 614 volte ]
2.jpg
2.jpg [ 74.67 KiB | Osservato 614 volte ]
3.jpg
3.jpg [ 44.32 KiB | Osservato 614 volte ]
4.jpg
4.jpg [ 68.41 KiB | Osservato 614 volte ]
5.jpg
5.jpg [ 55.41 KiB | Osservato 614 volte ]
6.jpg
6.jpg [ 97.07 KiB | Osservato 614 volte ]
7.jpg
7.jpg [ 73.74 KiB | Osservato 614 volte ]
8.jpg
8.jpg [ 100.69 KiB | Osservato 614 volte ]
9.jpg
9.jpg [ 75.98 KiB | Osservato 614 volte ]
10.jpg
10.jpg [ 74.23 KiB | Osservato 614 volte ]

_________________
Giovanni
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio ott 18, 2012 7:38 
Non connesso
Quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: gio apr 13, 2006 13:11
Messaggi: 530
Località: Imperia, Genova
giesse59 ha scritto:
Dopo aver letto qualche resoconto su Internet riguardo al Salto della Lepre mi sono incuriosito e così, trascorrendo un weekend dell'ottobre 2011 alle Cinqueterre (pochi giorni prima dell'alluvione), abbiamo finalmente deciso di andare a vederlo questo salto.


bel sentiero... un ottimo spunto!
Complimenti anche per le foto..

_________________
Le cose che possiedi alla fine ti possiedono...
http://www.adessospiana.it


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lun gen 06, 2020 23:25 
Non connesso
Quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: lun gen 21, 2008 19:10
Messaggi: 990
Località: Pieve Ligure
Rinverdisco questo vecchio topic, descrivendo un piccolo giro effettuato con i miei parenti appena dopo il Natale, per "smaltire" un po' i bagordi dei pranzi :risata:
Punto di partenza è stato il posteggio tra Reggimonti e Montaretto, frazioni di Framura; si discende rapidamnete tra i viottoli di Montaretto, e si prende una stradina in discesa che conduce al campo sportivo (un po' malconcio...), per deviare su un sentiero segnato con indicazioni Bonassola-salto della Lepre-La Scà, evitando invece il largo sterrato che scende diretto a Bonassola...
Il sentiero avanza nella macchia mediterranea, offrendo belle vedute sia verso levante, sia verso ponente, fino a raggiungere un poggio da cui inizia una discesa abbastanza sostenuta, affiancata in certi punti da alcune tubature, fino ad arrivare ad una sella dove si ritrova una stradina asfaltata in arrivo da Bonassola (via Carpenaggio), e si prosegue affiancando una modesta elevazione (monte Pastorelli) inoltrandoci negli ultimi lembi di macchia mediterranea, superando quindi i primi resti di stabili in cemento armato (presumo della II Guerra M ...), e raggiungendo un piccolo bivio dove lasciamo a sx il sentiero in discesa verso Bonassola e ci dirigiamo negli ultimi metri al vero Salto della Lepre... si arriva così alla palizzata finale, dove si apre un panorama veramente notevole e da lasciar senza fiato, sopratutto per la ripidità della parete che si trova poco distante, al limite dei residui dei basamenti in cemento, un vero "salto" verso il mare sottostante!
La vista abbraccia sia il promontorio di Portofino, ma anche le Alpi, verso ovest, e verso est si nota Bonassola e quasi in primo piano punta Mesco...
Ritorniamo quindi per il sentiero precedente, fino alla sella, dove giriamo a sx percorrendo pochi metri della carrabile (via Carpenaggio), purtroppo non scendiamo alla Scà (per questioni di tempo) ma svoltiamo subito a dx su un sentiero che inizia a salire nella macchia mediterranea e supera alcuni punti un po' stretti, fino ad arrivare alle case più basse di Montaretto, e da qui risalire per una sterrata che ci ricondurrà nei pressi del campo sportivo, ammirando un tramonto mozzafiato che si mostra ai nostri occhi... arriviamo così in pochi minuti a Montaretto e al posteggio tra le due frazioni, con il sole appena scomparso...

Di seguito alcune foto...
Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

_________________
"Un uomo va al di là di ciò che può afferrare" (N. Tesla)
"De gustibus non disputandum est"
La montagna non uccide... è l'uomo che sottovaluta i pericoli...


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar gen 07, 2020 20:00 
Non connesso
Utente Attivo
Avatar utente

Iscritto il: mer gen 04, 2017 21:35
Messaggi: 157
Località: Torino
La prossima volta cerca di ritagliare un po' di tempo per Sca. Specie se il mare è agitato, vale la pena.

A Montaretto c'è sempre quel bar trattoria aperto tutti i giorni 6-24, gestito dalla vecchia contadina e dai figli?

_________________
«[Le montagne] sembrano mancare dei contrassegni tipici dell'italianità» (M. Armiero, Le montagne della patria)

In terre vicine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: ven gen 10, 2020 22:56 
Non connesso
Quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: lun gen 21, 2008 19:10
Messaggi: 990
Località: Pieve Ligure
awretus ha scritto:
La prossima volta cerca di ritagliare un po' di tempo per Sca. Specie se il mare è agitato, vale la pena.

A Montaretto c'è sempre quel bar trattoria aperto tutti i giorni 6-24, gestito dalla vecchia contadina e dai figli?


Ehh ...la Scà avrei voluto veramente tentare... me la sono legata ad un dito :esclamativo:
Il piccolo bar di Montaretto è quello che dà sulla piazzetta dall'oratorio giusto? Ci siamo passati al tramonto per un thè caldo, e confermo, è ancora gestito dalla contadina : Thumbup : per di più era "affollatissimo" dei vecchi del paese!

_________________
"Un uomo va al di là di ciò che può afferrare" (N. Tesla)
"De gustibus non disputandum est"
La montagna non uccide... è l'uomo che sottovaluta i pericoli...


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom gen 12, 2020 16:46 
Non connesso
Utente Attivo
Avatar utente

Iscritto il: mer gen 04, 2017 21:35
Messaggi: 157
Località: Torino
teo-85 ha scritto:
Il piccolo bar di Montaretto è quello che dà sulla piazzetta dall'oratorio giusto? Ci siamo passati al tramonto per un thè caldo, e confermo, è ancora gestito dalla contadina : Thumbup : per di più era "affollatissimo" dei vecchi del paese!


Sì, esatto, il bar è quello.

_________________
«[Le montagne] sembrano mancare dei contrassegni tipici dell'italianità» (M. Armiero, Le montagne della patria)

In terre vicine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom gen 12, 2020 18:41 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: sab giu 08, 2013 17:44
Messaggi: 2889
Località: Genova / Imperia
=D> =D> Bella passeggiata vista mare ... : Thumbup :
:smt006

_________________
Il silenzio è un dono universale che pochi sanno apprezzare. Forse perché non può essere comprato.I ricchi comprano rumore. L’animo umano si diletta nel silenzio della natura,che si rivela solo a chi lo cerca.[Charlie Chaplin]


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it