Quotazero.com

Escursionismo e Alpinismo nell'Appennino Ligure e nelle Alpi Occidentali

Home Page Sito    La Rivista    Gallery    Vecchia Gallery


-> ISCRIVITI AL FORUM <-


Quotazero su FaceBook

Oggi è mer ott 27, 2021 4:42

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 38 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: dom mag 02, 2010 8:25 
Non connesso
Utente di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mer mag 10, 2006 9:02
Messaggi: 69
Località: Crevari hill
Dopo un inverno come quello appena trascorso non potevo perdere l'occasione di visitare gli ultimi suoi nevai gelosamente custoditi in qualche ruga della montagna appenninica, pur così prossima le acque del Mar Ligure.
Così, venerdì mattina, poco dopo le 6, mi incammino da Crevari, la meta prefissata è il canale del Rio Malanotte sul versante orientale del Monte Reixa.
L'atmosfera è satura d'umidità, il cielo colmo di nubi basse, la natura immobile.

Risalgo velocemente le pendici del Monte Pennone carezzate da frange nuvolose che uno scirocco debole sospinge dolcemente.

Immagine

La casa ex-dazio conserva un aspetto dignitoso nonostante gli anni trascosi qui sul pianoro erboso adiacente la vetta del Monte Pennone...

Immagine

Il Sole prova a violare la cappa nuvolosa quando sono ormai prossimo al Passo Tardia ...

Immagine

Nonostante il Reixa sia sgombro di nubi non scorgo alcun nevaio....raggiungo in discesa il Passo della Gava (752 m), noto crocevia:

Immagine

Da qui seguo il sentiero che porta al Passo del Faiallo fiancheggiando i versanti orientali del Reixa; passo sotto il rifugio Gilwell...

Immagine

...voltata una spalla erbosa mi inoltro nel solco del Rio Malanotte, lo sguardo è subito rapito da una piccola chiazza bianca, in alto a sinistra:

Immagine

Immagine

Raggiungo il compluvio vero e proprio; è qui che nel maggio 1986 alloggiava ancora un'estesa lingua nevosa...

Immagine

Abbandono il sentiero e risalgo per rocce ed erba avvicinandomi alla meta...

Immagine

L'altimetro segna 940 m, l'esposizione est-sud-est (azimut 120°), il litorale dista 4800 metri...

Immagine

Racchiuso in un modesto anfratto roccioso, riposa in fregio ad un piccolo laghetto che ne attende l'inesorabile destino...il rigolio della cascata scandisce l'essenza effimera del tempo; mi attardo in questa culla, inebriato dalla sua ospitalità....

Immagine

Immagine

Immagine

Dopo quasi mezz'ora mi appresto a completare l'ascesa della valletta e raggiungo la cima del Reixa: uno scirocco vivace conduce rapide nubi grasse a svalicare il dorso sommitale lambendo la Madonnina di vetta...

Immagine

...anche qui sosto parecchio rapito dal disco solare che appare e scompare più volte dietro un mutevole sipario.

Immagine

Prendo in discesa il sentiero per il Passo della Gava (X rossa) nella speranza di scorgere il nevaio fotografato dalla Tardia di Ponente qualche giorno fa da Fabrizio, frequentatore del forum Monte Poggio...le nubi a tratti si sollevano, giusto il tempo per scorgere, in mezzo ai pini, una vasta chiazza di neve, a ponente, verso l'Argentea. Taglio allora per prato e raggiungo, più in basso, il sentiero contraddistinto da tre cerchi rossi, quello che dalla Gava porta all'Argentea appunto; ne percorro un tratto e mi ritrovo vicino al nevaio...

Immagine

...supero la pineta e lo raggiungo: siamo nel solco del Rio Carduin, tributario del più generoso Rio Leone.

Immagine

L'altimetro qui segna 902 m, l'esposizione è Est (azimut 90°), siamo più vicini al litorale, 4650 m; la superficie di questo nevaio è più importante...

Immagine

...e il suo spessore all'estremità superiore è ancora di 1 m, si attarderà certamente sino alla prima decade di maggio.

Immagine

Tornando verso la Gava dedico un ultimo sguardo all'inverno....

Immagine

....stagione che viene stagione che va.

Immagine

Ringrazio fin d'ora tutti coloro che, transitando nei prossimi giorni vicino ai due nevai, volessero dedicargli un momento d'attenzione scattando qualche preziosa fotografia, a rammentare il carattere forte dell'inverno trascorso.....farebbero un grande dono a chi, come me, nelle pieghe di questa montagna ha stretto una profonda simbiosi.

_________________
Non guardare, osserva.....non sentire, ascolta!


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom mag 02, 2010 8:40 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: mer set 06, 2006 17:18
Messaggi: 7045
Località: Genova
Gran bel reportage, complimenti : Ok :

_________________
Paesi Abbandonati


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom mag 02, 2010 9:00 
Non connesso
Il Duca
Avatar utente

Iscritto il: lun ott 30, 2006 14:18
Messaggi: 3295
Località: Celle L. (SV)
...poetico :!:


Dalle parole e dalle foto,,,, pare di sentire "il silenzio" dei luoghi,
"gli odori" delle nuvole e "le sensazioni" dell'inverno che se ne và
lasciando spazio alla primavera.....


:)


PS
ho arrampicato sabato mattina al Castellaro di Alpicella,
(salendo lungo la via "Diedro con Garbo")
con simili sensazioni, avvolto nelle nuvole basse, col vento
che le soffiava attraverso il "garbo", quasi in cima.......

_________________
"E®ne" ...VECCHIA BELINA DOC.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom mag 02, 2010 10:04 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: gio dic 29, 2005 15:45
Messaggi: 16145
Località: Genova
Ciao Silvio, :D
bel racconto e belle foto :esclamativo:

_________________
Ieri è storia, domani è mistero, ma oggi è un dono ed è per questo che si chiama presente (maestro-tartaruga di Kung Fu Panda)


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom mag 02, 2010 10:29 
Non connesso
Quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: ven mag 23, 2008 16:47
Messaggi: 707
Località: Genova
Queste foto non hanno molti colori perchè sono senza sole.
Non te ne fare un cruccio,
il tutto è più che compensato dalle belle parole di accompagnamento.

_________________
http://www.enricopelos.it - http://www.passeggiatealevante.it - http://www.luoghiabbandonati.it


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom mag 02, 2010 10:40 
Non connesso
Il Sognatore
Avatar utente

Iscritto il: dom apr 08, 2007 18:14
Messaggi: 6044
Località: Arenzano
Ci vuole proprio passione per intraprendere questa ricerca!!
=D>

_________________
Sento il tuo passo sincrono col mio

http://ik1ype.blogspot.com/


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom mag 02, 2010 11:27 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mer ago 02, 2006 12:48
Messaggi: 2637
Località: Genova Quarto
Gran bel racconto e bel giro sospinto da una curiosità decisamente... curiosa!
: Ok :

...chissà sul versante nord quanti ne trovi ancora!

Ciao
Skeno


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom mag 02, 2010 13:26 
Non connesso
Sub-Titano Valdostano
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 09, 2008 0:05
Messaggi: 5346
Località: Alta Valle Scrivia / bassa val di Vara
Ago ha scritto:
Ci vuole proprio passione per intraprendere questa ricerca!!
=D>


:nod: =D> =D>

_________________
"narratemi la regione dalla quale il figlio della montagna è sempre attratto, dove la forza dell'uomo convive con la mente aperta, dove riposano le ceneri dei padri liberi fedelmente vegliate dai figli liberi" Homines Dicti Walser


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom mag 02, 2010 19:11 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: ven mar 21, 2008 9:56
Messaggi: 1234
Località: GENOVA Molassana
Bravo Silvio,

bel racconto e bell'obbiettivo dell'escursione.
Molto significative le tue parole piene di emozioni, sensazioni e pensieri.

: Thumbup :
Giorgio

_________________
Giorgio Mazzarello
GEOMAZ
http://www.mappeliguria.com
http://www.webalice.it/giorgio.mazzarello/


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom mag 02, 2010 19:34 
Non connesso
Moderatore di Sezione
Avatar utente

Iscritto il: dom ott 22, 2006 14:04
Messaggi: 5934
Località: Genova
Ma tu che stai, perché rimani?
Un altro inverno tornerà domani
cadrà altra neve a consolare i campi
cadrà altra neve sui camposanti.

bellissimo ed inusuale topic, complimenti.

_________________
Io credetti e credo la lotta con l'Alpe utile come il lavoro, nobile come un'arte, bella come una fede.

Meglio un fesso felice che un granitico scontento.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom mag 02, 2010 19:39 
Non connesso
Utente di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mer mag 10, 2006 9:02
Messaggi: 69
Località: Crevari hill
skeno ha scritto:
....chissà sul versante nord quanti ne trovi ancora!


....nessuno, neppure nel comprensorio del Beigua.
Le nevicate nostrane sono quasi esclusivamente accompagnate da ventilazione settentrionale che asporta accumuli sui versanti padani (sopravento) per riportarli su quelli marittimi (sottovento) anche grazie alla formazione dei rotori.
L'orografia marittima è poi molto più acclive di quella padana favorendo lo scivolamento della neve nelle gole e il deposito di spessori importanti.
Infine la maggiore esposizione alla radiazione solare accentua il processo di fusione/gelo conferendo maggiore solidità ai nevai residui.

Cita:
.....sospinto da una curiosità decisamente... curiosa!


La curiosità deriva da una passione coltivata da bambino....sono nato e cresciuto su queste pendici affacciate sul mare, mi hanno preso per mano e mi hanno fatto conoscere il piacere di andare in montagna, di convivere con la Natura, di scrutarne le manifestazioni atmosferiche. Ho stretto un vincolo profondo con questi luoghi, amo raggiungerli in solitudine per gustare un rapporto intimo, viscerale. Salgo spesso da Crevari, ormai da oltre 30 anni, ma ogni volta è come la prima.

Grazie a tutti.

_________________
Non guardare, osserva.....non sentire, ascolta!


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom mag 02, 2010 20:08 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mer gen 27, 2010 20:38
Messaggi: 1503
Località: sassello
bellissimo!!! =D> =D> =D>
anch'io mi faccio a volte dei trip del genere 8)

comunque è vero che paradossalmente sui versanti a nord questi nevaietti non si trovano
come dici tu a sud possono cadere piccole slavine :shock:
per dire,giovedi sono stato sul monte Grosso salendo da nord,e tutto quello che ho trovato a oltre 1200m. sotto la croce del Beigua,nel punto più riparato dal vento di mare che c'è,è stata questa misera chiazzetta di neve :pensoso:


Allegati:
DSCN0411.JPG
DSCN0411.JPG [ 1.44 MiB | Osservato 3077 volte ]

_________________
...montagna vissuta,tempo per respirare... (Reinhard Karl)

"Quando le luci si spegneranno per sempre il mio popolo sarà ancora qui.Noi abbiamo le nostre antiche usanze.Sopravviveremo."
(Nuvola Rossa,capo Sioux)
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom mag 02, 2010 20:18 
Non connesso
Uomo di pietra
Avatar utente

Iscritto il: lun ott 02, 2006 21:41
Messaggi: 6235
Località: Genova-San Teodoro
Ti faccio i miei complimenti..............davvero.............
Anch'io sono un appassionato dalla X rossa che sale da Crevari, la percorro diverse volte all'anno.........
Non solo, sono anche un attento osservatore del Reixia grazie al mio lavoro.........Già perchè lavorando in porto sulle imbarcazioni, osservo il Reixia tutto l'anno durante gli innumerevoli viaggi che compio verso Multedo lungo il canale dell'aereoporto. E' un punto di vista privilegiato che mi permette di cogliere tutte le trasformazioni che avvengono sulla montagna, in particolare la neve.........L'acqua purtroppo non riesco a scorgerla anche se distinguo benissimo alcune profonde spaccature dette "Caite" in riva sx orografica del rio Secco.........
Diverse volte mi sono chiesto quanto sarebbe durata la neve lassù, nei valloni del Reixia...........
Quest'anno il 13 di marzo ancora si sciava mentre il 3 di aprile gli accumuli erano oramai solo nei solchi più profondi.
30 aprile. Hai immortalato gli ultimi "baluardi" di un bell'inverno "tosto", almeno per me...........
GRAZIE !!!!!!
Ciao.

_________________
Belin !


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom mag 02, 2010 21:48 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: sab set 08, 2007 18:25
Messaggi: 1558
Località: Genova Sturla
Bellissimo reportage, che coglie in pieno un momento magico dei nostri monti, il passaggio tra due stagioni - ma presto saremo già alla terza, l'estate.

Complimenti e grazie :!: :D =D> =D> =D>

_________________
.
.
...a predicar la pace
ed a bandir la guerra
la pace tra gli oppressi
la guerra all'oppressor


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom mag 02, 2010 22:07 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: lun mag 11, 2009 19:25
Messaggi: 337
Località: Savona
Leggerti è stata un'emozione ...
Avevo visto anch'io quella macchia di neve solitaria al Malanotte, domenica scorsa, e ci avevo rivolto un pensiero, ricordndo le bell salite fatte quest'inverno in quella zona.
La poesia del tuo racconto (perchè io lo chiamerei proprio "racconto", non reportage) è qualcosa di unico.
Grazie.

Andrea

_________________
"Io intanto salgo, poi si vedrà ..."


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lun mag 03, 2010 8:12 
Non connesso
Cintura nera di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 29, 2008 16:32
Messaggi: 5735
Località: Genova
: Thumbup :


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lun mag 03, 2010 8:43 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: ven feb 09, 2007 9:23
Messaggi: 15177
Località: Genova Sestri
Che forte!! Gran reportage. :wink:

_________________
"Se non fosse unta, non fosse focaccia." Ignota


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lun mag 03, 2010 9:38 
Non connesso
Quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: ven dic 29, 2006 15:43
Messaggi: 878
Località: Lerca-Sciarborasca
Grande Silvio, sono Fabrizio del forum Monte Poggio, qui Fish67.
Condivido con te le stesse emozioni, io son legato di piu' al versante Cogoletese (Rama, Sciguello, etc).
Il 28 aprile quando ho visto il nevaio salendo alla Gava son rimasto letteralmente esterefatto.
Tenevo d'occhio anche un nevaio tra il Sciguello ed il Rama , poco sopra le rocche di Vatterasca (sui 1050m circa) ma non credo che sia arrivato a maggio.
Per dover di cronaca allego la mia foto fatta dalla cima della Tardia di Ponente
Immagine

_________________
Ciao, Fabrizio P.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lun mag 03, 2010 10:50 
Non connesso
Utente di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mer mag 10, 2006 9:02
Messaggi: 69
Località: Crevari hill
Fish67 ha scritto:
Grande Silvio, sono Fabrizio del forum Monte Poggio, qui Fish67.
Condivido con te le stesse emozioni, io son legato di piu' al versante Cogoletese (Rama, Sciguello, etc).
Il 28 aprile quando ho visto il nevaio salendo alla Gava son rimasto letteralmente esterefatto.
Tenevo d'occhio anche un nevaio tra il Sciguello ed il Rama , poco sopra le rocche di Vatterasca (sui 1050m circa) ma non credo che sia arrivato a maggio.
Per dover di cronaca allego la mia foto fatta dalla cima della Tardia di Ponente
Immagine


Ciao Fabrizio,

spero vivamente che tu e/o altri riusciate a documentare la durata effettiva del nevaio più grande, io nutro dubbi sul fatto di tornare su ancora una volta nel mese di maggio....sarebbe un grande contributo perchè queste circostanze hanno tempi di ritorno piuttosto lunghi.

:smt039

_________________
Non guardare, osserva.....non sentire, ascolta!


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lun mag 03, 2010 12:26 
Non connesso
mus musculus januensis mont.
Avatar utente

Iscritto il: mar apr 10, 2007 13:46
Messaggi: 3725
Località: qui
racconto ricco di emozioni;
mi è piaciuta molto questa tua particolare ricerca.

:D


penso che d'ora in poi guarderò i nevai con tutt'altro spirito


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lun mag 03, 2010 14:25 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: lun apr 30, 2007 20:42
Messaggi: 12250
Località: Genova
Mi unisco al coro di complimenti per le belle foto e le sensazioni trasmesse!!! : Thumbup :

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lun mag 03, 2010 20:31 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: sab set 08, 2007 18:25
Messaggi: 1558
Località: Genova Sturla
chissà perché, come esseri umani, ci appassioniamo a piccole cose effimere...
il nevaio superstite a primavera, ma anche i primi fiori che sbucano dalla neve, le luci di un'alba o di un tramonto, o altre cose che sappiamo non possono durare... ... ...


non sarà che abbiamo qualcosa in comune, noi e queste piccole cose "passeggere".... .... .... :?:

scusate il sentimentalismo, ma è sera, è primavera, l'aria è profumata, la gioventù è lontana... ogni tanto si può lasciarsi andare.

Sì, ma solo per un attimo.
Piuttosto, tornando in tema, perchè non postare il racconto anche nel topic "Canale Malanotte" che sappiamo essere molto frequentato, direi rispolverato ampiamente ad ogni inverno, per non perderne memoria? (ai mods l'ardua sentenza :wink: :D )

_________________
.
.
...a predicar la pace
ed a bandir la guerra
la pace tra gli oppressi
la guerra all'oppressor


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lun mag 03, 2010 20:54 
Non connesso
Moderatore di Sezione
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 30, 2008 17:51
Messaggi: 11716
Località: Savona
leggo solo ora; complimenti per il racconto e per la gita :smt038 :smt038 :smt038

_________________
Il silenzio non si trova sulla cima delle montagne e il rumore non sta nei mercati delle città: ambedue sono nel cuore dell'uomo.
Lao Tse (VI sec a.C.)


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lun mag 24, 2010 19:30 
Non connesso
Utente di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mer mag 10, 2006 9:02
Messaggi: 69
Località: Crevari hill
Ho ricevuto notizie da un amico che, il 10 maggio, salendo in mtb al Passo della Gava, ha avvistato il nevaio più grande, quello sulle pendici meridionali del Monte Argentea, separatosi in due porzioni distinte ma ancora visibile da lontano... :strizzaOcchio::

_________________
Non guardare, osserva.....non sentire, ascolta!


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lun mag 24, 2010 20:41 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: sab set 08, 2007 18:25
Messaggi: 1558
Località: Genova Sturla
piccolo contributo al topic:

martedì 18 maggio, salito a case Becco/ Cornua (sopra Sori), ben visibili sulle pendici meridionali dell'Aiona, in pieno sole, due ampi ("ampi") nevai superstiti - questi secondo me supereranno maggio.

La situazione nei versanti N com'è?
Qualcuno ne ha notizia?

ciao a tutti

_________________
.
.
...a predicar la pace
ed a bandir la guerra
la pace tra gli oppressi
la guerra all'oppressor


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lun mag 24, 2010 23:38 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: gio set 25, 2008 18:28
Messaggi: 1838
Località: GE - Pianderlino
Penna e Pennino domenica 23 (scattata dalla X gialla sopra ad Allegrezze)
Allegato:
Commento file: Penna e Pennino 23-5-2010
Penna e Pennino 23-5-2010.JPG
Penna e Pennino 23-5-2010.JPG [ 1.44 MiB | Osservato 2768 volte ]

Più a destra se ne vedeva dell'altra, penso fosse l'Aiona, e salendo sul Maggiorasca ne ho pestato per una cinquantina di metri (bella compatta).
Ma la primavera avanza
Allegato:
P1000141-1024.JPG
P1000141-1024.JPG [ 127.48 KiB | Osservato 2768 volte ]


Lusciandro


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar mag 25, 2010 5:52 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: sab set 08, 2007 18:25
Messaggi: 1558
Località: Genova Sturla
grazie!
risposta a tempo di record :!: =D> :D

_________________
.
.
...a predicar la pace
ed a bandir la guerra
la pace tra gli oppressi
la guerra all'oppressor


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar mag 25, 2010 20:39 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: gio set 25, 2008 18:28
Messaggi: 1838
Località: GE - Pianderlino
Ho tirato fuori un pezzo di fotogramma da un video (la qualità è quella che è, ero sul Groppo Rosso con la fotocamera) di quello che penso sia il versante N dell'Aiona (tanto per completezza di informazione) :feliceModerato:
Allegato:
Aveto-neve.jpeg
Aveto-neve.jpeg [ 25.58 KiB | Osservato 2729 volte ]


Lusciandro


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar mag 25, 2010 20:55 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: sab set 08, 2007 18:25
Messaggi: 1558
Località: Genova Sturla
a me sembra il versante N del Cantomoro, o del M. Nero, insomma la costiera ta Penna e Aiona. Ma non sono sicuro al 100%

Direi - ma sono passati alcuni giorni - che a sud ce n'era di più!

Hallo :D

_________________
.
.
...a predicar la pace
ed a bandir la guerra
la pace tra gli oppressi
la guerra all'oppressor


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mer mag 26, 2010 8:09 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: ven mag 19, 2006 9:56
Messaggi: 1897
Località: Genova
Io direi che si tratta proprio dell'Aiona. Il Monte Nero dovrebbe essere quello dietro l'Aiona a sinistra.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mer mag 26, 2010 20:21 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: sab set 08, 2007 18:25
Messaggi: 1558
Località: Genova Sturla
wolf ha scritto:
a me sembra il versante N del Cantomoro, o del M. Nero, insomma la costiera ta Penna e Aiona.

... ... ...


come non detto - sorry :D

_________________
.
.
...a predicar la pace
ed a bandir la guerra
la pace tra gli oppressi
la guerra all'oppressor


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar apr 06, 2021 15:06 
Non connesso
Utente di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mer mag 10, 2006 9:02
Messaggi: 69
Località: Crevari hill
Buongiorno a tutti...

Riporto in auge un tema a me sempre caro, poiché invecchiando perdo il pelo ma infoltisco il vizio.
Così dopo molte osservazioni da lontano, e il crescente desiderio da vicino, ho calzato ieri gli scarponi per raggiungerlo.
Sotto uno spicchio di luna calante mi incammino nel pacifico crepuscolo dell'angelica annunciazione.
La luce mi insegue e mi raggiunge alla casetta ex-dazio; volterò presto a destra per seguire le vecchie tracce di bracconieri e partigiani nell'austero versante settentrionale della Tardia di Levante...
Immagine

Bastioni precari riempiono di macerie e di ombre dirupi profondi, che terminano nella luce dolce di Sambuco...fuori via guadagno il Passo della Gava, risalgo verso Cà du Bullu e taglio ad occidente nel versante prativo-arboreo; qui i pini torcono le loro esistenze ai rigori di un clima che pare non invecchiarli, ma li percuote. Non scorgo l'amico che son venuto a cercare ed affranto raggiungo il dorso poco a ovest del Reixa dove mi adagio ad ascoltare: le restrizioni hanno zittito il civile brusio che normalmente giunge fin quassù; il silenzio è così profondo che m'illudo perfino d'aver ricavato dentro un più ampio spazio abitabile...
Immagine

Inseguendo le note di tante osservazioni ed un poco d'intuito, scendo verso il passo Vaccaria che lascio presto piegando a sud-est lungo un'altra via poco battuta. Non passa molto che il desiderio di trovarlo si materializza: smunto, quasi esanime da almeno due mesi avari di precipitazioni, si lascia consumare rivolto a mezzogiorno e alle acque del golfo, lì sotto a portata di qualche chilometro:
Immagine

Mi avvicino per contemplarne le spoglie...è pur sempre neve caduta quattro mesi fa, ai primi di dicembre!
Immagine

Verso nord-ovest, con Rocca Vaccaria sullo sfondo...
Immagine

E verso sud-est, la sagoma del Pennone e l'urbe...
Immagine

Soddisfatto d'esser giunto per un'estrema visita, mi affretto per rientrare; mi attendono, anche se non sono proprio certo che abbiano colto la mia fuga!
Tra gli alberi, nella macchia selvaggia più in basso, scorgo però un'altra chiazza...e la memoria topografica rimbalza subito indietro d'un decennio!
Abbandono la comodità del sentiero per cavalcare l'entusiasmo e l'imbizzarrita linea di massima pendenza. Raggiungo in picchiata il sentiero Gava>Argentea e lo risalgo un poco tagliando gli impluvi che più in basso abbeverano il torrente Lerone.
Attraverso una vasta area coltivata da cinghiali affamati per affacciarmi su una rupe che sorregge la sponda sinistra del rio Carduin e dirimpetto ritrovo proprio lui:
Immagine

Il raffronto è inequivocabile e parla d'un fine inverno/inizio primavera più pigro di allora, circostanza che rende oggi la sua permanenza perfino più straordinaria:
Immagine

Non ho tempo di avvicinarmi per misurare e toccar con mano, ma già covo l'idea di ritornare mentre lo saluto prima di sparire dietro il versante:
Immagine

Li ho collocati entrambi in questo stralcio 3D, sperando di risalire presto ad aggiornare la mia curiosità, e spero anche la vostra.
Immagine

_________________
Non guardare, osserva.....non sentire, ascolta!


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mer apr 07, 2021 15:35 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 29, 2008 15:41
Messaggi: 1343
Località: Arenzano
Belin Ilvio,
non sapevo di questa tua passione per i nevai effimeri, anche perché mi ero perso il tuo post di 11 anni fa.

Interessante comunque. Complimenti.
: Thumbup :

_________________
"Non importa quanto vai piano ... l'importante è che non ti fermi".


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mer apr 07, 2021 17:39 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mar mar 31, 2015 19:27
Messaggi: 1396
Località: Lemuria
....ma che forte sto topic! :D aggiornato dopo 11 anni, poi.... :mrgreen:

interessante, davvero.................belle parole, anche =D>

d'ora in poi se e quando incontrerò qualche nevaio residuo (in effetti rappresentano sempre incontri affascinanti, che ci portano a riflettere, in qualche modo), me ne ricorderò e lo posterò qui : Thumbup :

il forum ha bisogno di argomenti effimeri ! 8)

_________________
Immagine


...........non seguitemi, mi sono perso anch'io !


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: ven apr 09, 2021 7:36 
Non connesso
Utente di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mer mag 10, 2006 9:02
Messaggi: 69
Località: Crevari hill
Littletino ha scritto:
Belin Ilvio,
non sapevo di questa tua passione per i nevai effimeri, anche perché mi ero perso il tuo post di 11 anni fa.


Ciao :smt052 ....ho tante passioni e poco tempo!...
...ma se non avessi visto la foto del profilo, come sarei potuto risalire all'identità di littletino? :tear:
Tornando al topic, ieri c'era il fuoco lassù nelle terre alte d'appennino, di sterpaglia per "fortuna" e apparentemente circoscritto nell'impluvio del rio Malanotte...

_________________
Non guardare, osserva.....non sentire, ascolta!


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: ven apr 09, 2021 11:48 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 29, 2008 15:41
Messaggi: 1343
Località: Arenzano
silvio74 ha scritto:
...ma se non avessi visto la foto del profilo, come sarei potuto risalire all'identità di littletino? :tear:

Ciao Silvio,
ci si incontra sempre nei luoghi dove meno te lo aspetti, come l'ultima volta, che non mi ricordo più se era a Pta Martin o dal Tardia. :pensoso:
Littletino era davvero impossibile per te capire chi fosse, ma immaginavo ti avrebbe aiutato la foto che, anche se ha qualche anno, mi corrisponde ancora.

silvio74 ha scritto:
Tornando al topic, ieri c'era il fuoco lassù nelle terre alte d'appennino, di sterpaglia per "fortuna" e apparentemente circoscritto nell'impluvio del rio Malanotte...

Sì ho visto, grande enfasi sui socials, tanti invocavano pene di morte .... :pensoso:

Anche tu sei abbastanza vecchio per ricordare come fino agli anni '90, quelle stesse montagne, a partire da novembre bruciavano regolarmente ogni weekend per giorni e giorni, e non c'erano Canadair o elicotteri.
Dalle foto che ho visto sono bruciate solo erba e sterpaglie nel Malanotte, la nuova erba che crescerà a breve sarà più verde.

Il problema è che col fuoco ti si saranno sciolti i nevai ... :neutral:

_________________
"Non importa quanto vai piano ... l'importante è che non ti fermi".


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: ven apr 09, 2021 12:42 
Non connesso
Utente di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mer mag 10, 2006 9:02
Messaggi: 69
Località: Crevari hill
Littletino ha scritto:
Ciao Silvio,
ci si incontra sempre nei luoghi dove meno te lo aspetti, come l'ultima volta, che non mi ricordo più se era a Pta Martin o dal Tardia. :pensoso:


...importante è incontrarsi, il luogo è marginale, ma era ai Belli Venti : Thumbup :

Littletino ha scritto:
Tornando al topic, ieri c'era il fuoco lassù nelle terre alte d'appennino, di sterpaglia per "fortuna" e apparentemente circoscritto nell'impluvio del rio Malanotte...
Sì ho visto, grande enfasi sui socials, tanti invocavano pene di morte .... :pensoso:

Anche tu sei abbastanza vecchio per ricordare come fino agli anni '90, quelle stesse montagne, a partire da novembre bruciavano regolarmente ogni weekend per giorni e giorni, e non c'erano Canadair o elicotteri.
Dalle foto che ho visto sono bruciate solo erba e sterpaglie nel Malanotte, la nuova erba che crescerà a breve sarà più verde.

Il problema è che col fuoco ti si saranno sciolti i nevai ... :neutral:


Sono abbastanza vecchio per ricordare, sì....che la mamma di questi imbecilli è sempre fertile, e li rinnova come la nuova erba!
Pena di morte no, per nessuno, ma mi piacerebbe tanto sorprenderne uno sul fatto...lassù tra gli animali, sguinzaglierei l'animale che tutti i giorni tengo a bada, non senza fatica!

Poteva andare ben peggio, alla fine mi pare l'abbiano circoscritto all'impluvio del Malanotte....e il nevaio "Carduin" è ben più a ponente. :D
Ora che qui possiamo "incontrarci" spesso, ti saluto :smt039

_________________
Non guardare, osserva.....non sentire, ascolta!


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: ven apr 09, 2021 13:24 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 29, 2008 15:41
Messaggi: 1343
Località: Arenzano
silvio74 ha scritto:
...importante è incontrarsi, il luogo è marginale, ma era ai Belli Venti : Thumbup : :

Ai Belli venti eh? Vabbè col Tardia ci ho dato di poco, si vede che la lezione di geologia che mi avevate somministrato in quell'occasione mi ha starato il GPS.
silvio74 ha scritto:
Sono abbastanza vecchio per ricordare, sì....che la mamma di questi imbecilli è sempre fertile, e li rinnova come la nuova erba!
Pena di morte no, per nessuno, ma mi piacerebbe tanto sorprenderne uno sul fatto...lassù tra gli animali, sguinzaglierei l'animale che tutti i giorni tengo a bada, non senza fatica!

Secondo me è un mix di incuria e stupidità.
Come stanno verificando i frequentatori "abituali" della montagna, a causa di questa situazione assurda che stiamo vivendo da un anno a questa parte, tutti i cretini che normalmente andrebbero ad insozzare le spiagge o ad affollare i bar e i Centri Commerciali, hanno cominciato a camminare sui sentieri principali, portando in quota la loro "ignoranza".
Non a caso sembra che l'incendio sia partito dal Gilwell, che purtroppo ho verificato essere diventato mèta di soggetti che vi si recano per sfuggire alle restrizioni sugli assembramenti e poter esprimere finalmente in piena libertà le loro performance alcolico-culturali.
silvio74 ha scritto:
Poteva andare ben peggio, alla fine mi pare l'abbiano circoscritto all'impluvio del Malanotte....e il nevaio "Carduin" è ben più a ponente. :D
Ora che qui possiamo "incontrarci" spesso, ti saluto :smt039
Questo è l'importante!
A presto! :smt039
Magari ai Belli Venti, o ancor meglio al Carduin. : Thumbup :

_________________
"Non importa quanto vai piano ... l'importante è che non ti fermi".


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 38 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it