Quotazero.com

Escursionismo e Alpinismo nell'Appennino Ligure e nelle Alpi Occidentali

Home Page Sito    La Rivista    Gallery    Vecchia Gallery


-> ISCRIVITI AL FORUM <-


Quotazero su FaceBook

Oggi è gio ott 17, 2019 9:09

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 204 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: mar ott 04, 2011 22:00 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: dom feb 10, 2008 22:44
Messaggi: 3435
Località: Genova
same ha scritto:
ciao, sia chiaro che la mia non era una critica nei confronti del tuo comportamento, che sottoscrivo in pieno. : Thumbup : volevo soltanto far notare che la discussione si era, a mio giudizio, troppo incentrata sulla mancanza dei ramponi, mentre, in questa situazione, il problema è stato piuttosto la mancanza delle scarpette :risata:


Figurati, non me la sono mica presa :wink: le scarpette sarebbero andate benissimo, i ramponi idem (Alec l'aveva salita con quelli).

In generale però, tutti quelli che ci sono stati (se leggi anche Gulliver) hanno salito la placca con gli scarponi e tutti hanno trovato il passo difficoltoso. Molti infatti lo salgono direttamente a cavalcioni (anche se non è molto elegante) però a mali estremi... estremi rimedi! :risata:

A me piacerebbe, tornando, provare a superare la placca direttamente, in dulfer, sfruttando la lama di roccia come appiglio per le mani. Però c'è il fatto che non puoi mettere niente, non ci sono fessure per nut o friend, nessuno spuntone per cordini, ti devi solo assicurare alla fettuccia sulla base della placca e salire quei sei-sette metri fino alle soste superiori, il tutto in aderenza e con un pò di forza.. se si vuol salire con gli scarponi.

Altrimenti ci si porta le scarpette e via! Non credo ci sia da vergognarsene no? :)

_________________
“La Primavera sembra portare dentro di sé un ricordo che poi, in estate, racconterà al mondo intero fin quando non sarà divenuta più saggia nel grande autunnale silenzio con cui si confida soltanto ai solitari.”


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: mer ott 05, 2011 7:27 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mar lug 28, 2009 12:40
Messaggi: 1216
Località: Vicoforte (CN)
Io non ci sono mai stato, quindi faccio poco testo, ma visto che era nostra intenzione salirlo quest'estate (poi l'idea è stata accantonata) con i soci avevamo proprio preso in considerazione l'idea di portarci dietro un paio di scarpette, almeno per il primo (forse un metodo poco ortodosso per salire sulla cima :pensoso: ).
Per carità, saranno anche solo pochi metri, ma l'idea di farmi male proprio per quei pochi metri non è il massimo...
Forse la miglior soluzione è quella di farlo in condizioni pseudo invernali (adoro le montagne in queste vesti :smt055 ) e sfruttare le punte dei ramponi...
...ma seduto ad una scrivania sono tutti bravi a superare i passaggi di IV :risataGrassa:

_________________
Immagine

La farfalla non conta gli anni, ma gli istanti. Per questo il suo breve tempo le basta..
Profilo Instagram: keiji76


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: mer ott 05, 2011 7:30 
Non connesso
Iron woman
Avatar utente

Iscritto il: gio gen 12, 2006 21:21
Messaggi: 6839
Località: Genova Rivarolo
keiji1976 ha scritto:
Io non ci sono mai stato, quindi faccio poco testo, ma visto che era nostra intenzione salirlo quest'estate (poi l'idea è stata accantonata) con i soci avevamo proprio preso in considerazione l'idea di portarci dietro un paio di scarpette, almeno per il primo (forse un metodo poco ortodosso per salire sulla cima :pensoso: ).
Per carità, saranno anche solo pochi metri, ma l'idea di farmi male proprio per quei pochi metri non è il massimo...
Forse la miglior soluzione è quella di farlo in condizioni pseudo invernali (adoro le montagne in queste vesti :smt055 ) e sfruttare le punte dei ramponi...
...ma seduto ad una scrivania sono tutti bravi a superare i passaggi di IV :risataGrassa:



scusate ma...cosa ci sarebbe di poco etico nell'utilizzo delle scarpette?
non capisco :pensoso:

_________________
Sono un viandante, un valicatore di monti.
Non amo le pianure e sembra che non possa stare a lungo in un luogo.
Qualunque cosa mi riservi il fato o l'esperienza,sempre dovrò camminare ed ascendere monti.
Non si può vivere che da come si è.
F. NIETZSCHE


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: mer ott 05, 2011 7:38 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 29, 2009 10:24
Messaggi: 1497
Località: zena
serena ha scritto:
keiji1976 ha scritto:
Io non ci sono mai stato, quindi faccio poco testo, ma visto che era nostra intenzione salirlo quest'estate (poi l'idea è stata accantonata) con i soci avevamo proprio preso in considerazione l'idea di portarci dietro un paio di scarpette, almeno per il primo (forse un metodo poco ortodosso per salire sulla cima :pensoso: ).
Per carità, saranno anche solo pochi metri, ma l'idea di farmi male proprio per quei pochi metri non è il massimo...
Forse la miglior soluzione è quella di farlo in condizioni pseudo invernali (adoro le montagne in queste vesti :smt055 ) e sfruttare le punte dei ramponi...
...ma seduto ad una scrivania sono tutti bravi a superare i passaggi di IV :risataGrassa:



scusate ma...cosa ci sarebbe di poco etico nell'utilizzo delle scarpette?
non capisco :pensoso:


esatto... questo è poco chiaro anche a me :roll:

anche perchè con le scarpette si scala e con gli scarponi si cammina (o al limite si ravana)! :uahuah:

riguardo l'uso dei ramponi su roccia :|

_________________
It's only through changes that we grow


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: mer ott 05, 2011 8:05 
Non connesso
Sherpani di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mar giu 08, 2010 20:40
Messaggi: 7607
Località: Valle del Kumbu
keiji1976 ha scritto:
Forse la miglior soluzione è quella di farlo in condizioni pseudo invernali (adoro le montagne in queste vesti :smt055 ) e sfruttare le punte dei ramponi...
...

..quoto, a volte le punte dei ramponi tengono bene su roccia......(a volte mi hanno dato sicurezza, specialmente in periodi semi - invernali o vie con ghiaccetto pericoloso)......metodo "ciappa chi e tia!!!" :strizzaOcchio::

_________________
Namaste
"Non esiste una via per la pace, la Pace è la Via"
Tenzin Gyatso (Dalai Lama)

Tibet libero!!!
"...ognuno di noi, da qualche parte ha il suo Everest da scalare, qualunque nome esso porti (Wanda Rutkiewicz)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: mer ott 05, 2011 8:45 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mar lug 28, 2009 12:40
Messaggi: 1216
Località: Vicoforte (CN)
same ha scritto:
serena ha scritto:
keiji1976 ha scritto:
Io non ci sono mai stato, quindi faccio poco testo, ma visto che era nostra intenzione salirlo quest'estate (poi l'idea è stata accantonata) con i soci avevamo proprio preso in considerazione l'idea di portarci dietro un paio di scarpette, almeno per il primo (forse un metodo poco ortodosso per salire sulla cima :pensoso: ).
Per carità, saranno anche solo pochi metri, ma l'idea di farmi male proprio per quei pochi metri non è il massimo...
Forse la miglior soluzione è quella di farlo in condizioni pseudo invernali (adoro le montagne in queste vesti :smt055 ) e sfruttare le punte dei ramponi...
...ma seduto ad una scrivania sono tutti bravi a superare i passaggi di IV :risataGrassa:



scusate ma...cosa ci sarebbe di poco etico nell'utilizzo delle scarpette?
non capisco :pensoso:


esatto... questo è poco chiaro anche a me :roll:

anche perchè con le scarpette si scala e con gli scarponi si cammina (o al limite si ravana)! :uahuah:

riguardo l'uso dei ramponi su roccia :|


Per carità, non fraintendetemi...non ci sarebbe nulla di poco etico...nè voglio puntare il dito contro qualcuno...era un pour parler...
Mi riferisco solo al fatto che, essendo una via di montagna, da affrontare con attrezzatura da montagna, l'idea di usare le scarpette, personalmente, mi toglierebbe un pochino di soddisfazione nell'aver superato il tratto.
Tutto qua..questione di sensazioni personali...
Poi parliamoci chiaro, non è detto che con un paio di scarpette ai piedi uno riesca a salire... :risataGrassa:

_________________
Immagine

La farfalla non conta gli anni, ma gli istanti. Per questo il suo breve tempo le basta..
Profilo Instagram: keiji76


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: mer ott 05, 2011 10:31 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: dom feb 10, 2008 22:44
Messaggi: 3435
Località: Genova
Esatto è proprio questo il punto. Su una via sportiva e spittata sia essa falesia o alta montagna che, tanto per fare un esempio, prevede difficoltà varie dal III al VI o anche superiori per chi ne è capace, le scarpette sono appropriate.

In una via di montagna come il Brec de Chambeyron in questione, ove la percorrenza è prevalentemente fatta con gli scarponi, l'unico passaggio di IV presente (se possibile) andrebbe superato con quelle calzature ai piedi. Da che mondo e mondo ogni alpinista che va in montagna ha sempre utilizzato gli scarponi e ha sempre scalato con quelli.

Ovviamente non è una regola e non è un imposizione. Se uno reputa prudente avere le scarpette al seguito non c'è nulla di male.

Per concludere, i ramponi su roccia si usano eccome. Quando in montagna trovi neve o ghiaccio, se non hai i ramponi puoi tornartene a casa. :strizzaOcchio::

_________________
“La Primavera sembra portare dentro di sé un ricordo che poi, in estate, racconterà al mondo intero fin quando non sarà divenuta più saggia nel grande autunnale silenzio con cui si confida soltanto ai solitari.”


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: mer ott 05, 2011 11:06 
Non connesso
Sherpani di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mar giu 08, 2010 20:40
Messaggi: 7607
Località: Valle del Kumbu
Ramingo ha scritto:
Esatto è proprio questo il punto. Su una via sportiva e spittata sia essa falesia o alta montagna che, tanto per fare un esempio, prevede difficoltà varie dal III al VI o anche superiori per chi ne è capace, le scarpette sono appropriate.

In una via di montagna come il Brec de Chambeyron in questione, ove la percorrenza è prevalentemente fatta con gli scarponi, l'unico passaggio di IV presente (se possibile) andrebbe superato con quelle calzature ai piedi. Da che mondo e mondo ogni alpinista che va in montagna ha sempre utilizzato gli scarponi e ha sempre scalato con quelli.

Ovviamente non è una regola e non è un imposizione. Se uno reputa prudente avere le scarpette al seguito non c'è nulla di male.

Per concludere, i ramponi su roccia si usano eccome. Quando in montagna trovi neve o ghiaccio, se non hai i ramponi puoi tornartene a casa. :strizzaOcchio::

..stra-quoto : Thumbup :

_________________
Namaste
"Non esiste una via per la pace, la Pace è la Via"
Tenzin Gyatso (Dalai Lama)

Tibet libero!!!
"...ognuno di noi, da qualche parte ha il suo Everest da scalare, qualunque nome esso porti (Wanda Rutkiewicz)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: mer ott 05, 2011 12:23 
Non connesso
Sub-Titano Valdostano
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 09, 2008 0:05
Messaggi: 5346
Località: Alta Valle Scrivia / bassa val di Vara
Ramingo ha scritto:
Esatto è proprio questo il punto. Su una via sportiva e spittata sia essa falesia o alta montagna che, tanto per fare un esempio, prevede difficoltà varie dal III al VI o anche superiori per chi ne è capace, le scarpette sono appropriate.

In una via di montagna come il Brec de Chambeyron in questione, ove la percorrenza è prevalentemente fatta con gli scarponi, l'unico passaggio di IV presente (se possibile) andrebbe superato con quelle calzature ai piedi. Da che mondo e mondo ogni alpinista che va in montagna ha sempre utilizzato gli scarponi e ha sempre scalato con quelli.

Ovviamente non è una regola e non è un imposizione. Se uno reputa prudente avere le scarpette al seguito non c'è nulla di male.

Per concludere, i ramponi su roccia si usano eccome. Quando in montagna trovi neve o ghiaccio, se non hai i ramponi puoi tornartene a casa. :strizzaOcchio::


l'utilizzo delle scarpette comporta una notevole perdita di tempo (per metterle e toglierle), per questo questi passaggi andrebbero superati con gli scarponi. Però sul IV con gli scarponi non è banale.

_________________
"narratemi la regione dalla quale il figlio della montagna è sempre attratto, dove la forza dell'uomo convive con la mente aperta, dove riposano le ceneri dei padri liberi fedelmente vegliate dai figli liberi" Homines Dicti Walser


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: mer ott 05, 2011 13:49 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 29, 2009 10:24
Messaggi: 1497
Località: zena
Ramingo ha scritto:
In una via di montagna come il Brec de Chambeyron in questione, ove la percorrenza è prevalentemente fatta con gli scarponi, l'unico passaggio di IV presente (se possibile) andrebbe superato con quelle calzature ai piedi.



scusate ma questo proprio esula dalla mia comprensione...

_________________
It's only through changes that we grow


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: mer ott 05, 2011 14:01 
Non connesso
Iron woman
Avatar utente

Iscritto il: gio gen 12, 2006 21:21
Messaggi: 6839
Località: Genova Rivarolo
same ha scritto:
Ramingo ha scritto:
In una via di montagna come il Brec de Chambeyron in questione, ove la percorrenza è prevalentemente fatta con gli scarponi, l'unico passaggio di IV presente (se possibile) andrebbe superato con quelle calzature ai piedi.



scusate ma questo proprio esula dalla mia comprensione...



credo di essere abbastanza d'accordo con te (anche se mi rendo conto che, vista l'inesperienza, la mia opinione ha un valore abbastanza relativo)

se no si potrebbe arrivare a fare lo stesso discorso per la corda ..o per i ramponi...

_________________
Sono un viandante, un valicatore di monti.
Non amo le pianure e sembra che non possa stare a lungo in un luogo.
Qualunque cosa mi riservi il fato o l'esperienza,sempre dovrò camminare ed ascendere monti.
Non si può vivere che da come si è.
F. NIETZSCHE


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: mer ott 05, 2011 14:38 
Non connesso
Sherpani di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mar giu 08, 2010 20:40
Messaggi: 7607
Località: Valle del Kumbu
same ha scritto:
Ramingo ha scritto:
In una via di montagna come il Brec de Chambeyron in questione, ove la percorrenza è prevalentemente fatta con gli scarponi, l'unico passaggio di IV presente (se possibile) andrebbe superato con quelle calzature ai piedi.



scusate ma questo proprio esula dalla mia comprensione...


......sei in montagna, non in palestra....sul Cervino, normale cresta del leone, si va su con gli scarponi e se necessita con i ramponi.....sul Disgrazia, via normale ben + semplice, non ti levi i ramponi...ed altri esempi.........cresta del Meiten al G. Combin, scarponi e ramponi, cresta est G. Combin IV grado su roccia di solito si fa con gli scarponi (non so cosa sia rimasto della via perchè anni fa è franata :triste: )............andando sempre :offTopic: ...l'unica volta che in montagna ho usato le scarpette (all'attacco con Koflack e ramponi) era stato lo spigolo Vernet alla Nasta, peccato che poi ho dovuto portare su uno zaino che pesava ....ripensandoci...i passaggi li ho saliti bene, ma il peso..... :roll:

_________________
Namaste
"Non esiste una via per la pace, la Pace è la Via"
Tenzin Gyatso (Dalai Lama)

Tibet libero!!!
"...ognuno di noi, da qualche parte ha il suo Everest da scalare, qualunque nome esso porti (Wanda Rutkiewicz)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: mer ott 05, 2011 16:16 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 29, 2009 10:24
Messaggi: 1497
Località: zena
serena ha scritto:
same ha scritto:
Ramingo ha scritto:
In una via di montagna come il Brec de Chambeyron in questione, ove la percorrenza è prevalentemente fatta con gli scarponi, l'unico passaggio di IV presente (se possibile) andrebbe superato con quelle calzature ai piedi.



scusate ma questo proprio esula dalla mia comprensione...



credo di essere abbastanza d'accordo con te (anche se mi rendo conto che, vista l'inesperienza, la mia opinione ha un valore abbastanza relativo)

se no si potrebbe arrivare a fare lo stesso discorso per la corda ..o per i ramponi...


Esatto, secondo il mio punto di vista usare materiale inadeguato alla situazione (scarponi e/o ramponi in questo caso) non aggiunge valore alla salita...

Personalmente se dovessi andare a fare quella via porterei le scarpette e lascierei a casa corda e ferraglia varia (sai che risparmio di peso..)
ovviamente questo non vuole essere un consiglio, ma quello che farei io

_________________
It's only through changes that we grow


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: mer ott 05, 2011 16:59 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mar lug 28, 2009 12:40
Messaggi: 1216
Località: Vicoforte (CN)
same ha scritto:
Esatto, secondo il mio punto di vista usare materiale inadeguato alla situazione (scarponi e/o ramponi in questo caso) non aggiunge valore alla salita...

Personalmente se dovessi andare a fare quella via porterei le scarpette e lascierei a casa corda e ferraglia varia (sai che risparmio di peso..)
ovviamente questo non vuole essere un consiglio, ma quello che farei io


Premetto che non è detto con tono sarcastico...ma il bello della libertà di muoversi su certi terreni sta anche in questo...
Personalmente io invece preferirei di gran lunga portare dietro corda e ferraglia varia...daltronde se vado a fare certe vie il peso in più nello zaino lo metto in preventivo già nella scelta dell' uscita.

Poi credo che nessuno dica o pensi che se tu sali sul Brec superando il passo chiave con le scarpette vali meno di chi lo sale con gli scarponi...o che la tua salita sia "falsata"...assolutamente...

Io riferisco il mio pensiero alle mie sensazioni..sarei contento in cuor mio di superare il passo chiave con lo zaino sulle spalle e gli scarponi ai piedi...

:strizzaOcchio::

_________________
Immagine

La farfalla non conta gli anni, ma gli istanti. Per questo il suo breve tempo le basta..
Profilo Instagram: keiji76


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: mer ott 05, 2011 18:39 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: lun apr 30, 2007 20:42
Messaggi: 12150
Località: Genova
keiji1976 ha scritto:
Poi credo che nessuno dica o pensi che se tu sali sul Brec superando il passo chiave con le scarpette vali meno di chi lo sale con gli scarponi...o che la tua salita sia "falsata"...assolutamente...

Io riferisco il mio pensiero alle mie sensazioni..sarei contento in cuor mio di superare il passo chiave con lo zaino sulle spalle e gli scarponi ai piedi...

:strizzaOcchio::


Quoto! Nel dubbio, per superare un passaggio più difficile, uno può preventivare di portarsi le scarpette, se poi scoprisse che lo agevolano nel superarlo.
Poi se passa senza doversi cambiare gli scarponi ancora meglio (anche in termini di tempo), ma tutto sommato non ci troverei nulla di disonorevole :wink:

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: mer ott 05, 2011 20:16 
Non connesso
Iron woman
Avatar utente

Iscritto il: gio gen 12, 2006 21:21
Messaggi: 6839
Località: Genova Rivarolo
Io sinceramente non vedo la differenza tra le scarpette e la corda e i ramponi etc etc.
In base alla gita che si fa, si sceglie il materiale da portare e - se è il caso - lo si usa.
Senza che questo sia da considerarsi -per l'appunto- disonorevole.....
Io spesso ho messo i ramponi in tratti - anche brevi- in cui la maggior parte delle persone sarebbe passata senza.
Ma io sono una fifona, soprattutto quando c'è di mezzo la neve... li avevo e li ho messi (tra l'altro me li ero camallata fin lì :angry1: ).....
Stesso dicasi per la corda. Io magari preferisco fare una doppia per scendere dove una persona più esperta o più sicura di me disarrampicherebbe....

Sono scelte un pò soggettive....che dipendono anche dalle capacità ma, soprattutto, dalla sicurezza con cui ciascuno di noi si muove....

Sicuro che ..un IV grado con gli scarponi a quella quota lì...con lo zaino pesante.....e magari con già un pò di stanchezza a dovuta alla salita...non è proprio banale...

Io porterei le scarpette e non mi farei alcuno scrupolo ad utilizzarle : Thumbup :

_________________
Sono un viandante, un valicatore di monti.
Non amo le pianure e sembra che non possa stare a lungo in un luogo.
Qualunque cosa mi riservi il fato o l'esperienza,sempre dovrò camminare ed ascendere monti.
Non si può vivere che da come si è.
F. NIETZSCHE


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: mer ott 05, 2011 21:35 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: dom feb 10, 2008 22:44
Messaggi: 3435
Località: Genova
same ha scritto:
Esatto, secondo il mio punto di vista usare materiale inadeguato alla situazione (scarponi e/o ramponi in questo caso) non aggiunge valore alla salita...

Personalmente se dovessi andare a fare quella via porterei le scarpette e lascierei a casa corda e ferraglia varia (sai che risparmio di peso..)
ovviamente questo non vuole essere un consiglio, ma quello che farei io


Same, conosci il Brec de Chambeyron? La via normale non si sale con le scarpette, nessuna via del Brec!!! :| Un'ottimo scialpinista di Gulliver ha salito il Weisshorn (la via normale) da solo, senza corda, senza ferraglia come dici tu, ma ai piedi aveva gli scarponi. Non voglio darti contro, ma farti capire che le scarpette sono un'innovazione nata col tempo, in principio non esistevano e si scalava con gli scarponi. Non è guerra scarpette/scarponi, come dice Serena a seconda della via si sceglie il materiale appropriato. Keiji per esempio ha detto che in cuor suo sarebbe contento di superare il passo chiave con lo zaino sulle spalle e gli scarponi ai piedi... io appartengo alla stessa linea di pensiero. Se andassi a Finale Ligure o in qualche via sportiva che sia Monte Bianco, Marittime, Cozie, Val di Mello ecc. mi porterei le scarpette, sul Brec scelgo gli scarponi. Questa montagna non ha vie sportive e le scarpette non le puoi utilizzare, ma anche se tu, affrontandola, le dovessi indossare per superare un passaggio, non ci vedrei nulla di male e non sarei di certo tra quelli che ti punterebbero il dito contro. Penserei che indipendentemente da quelle che sono le tue capacità (che tu non vada oltre il IV in falesia o che invece faccia l'8c) non te la sei sentita di affrontare 7 metri di passaggio improteggibile e, visto che di mezzo c'è la tua vita e non sei in una palestra di roccia, non vedo che male ci sia. La falesia è la falesia, la montagna è la montagna!!! Di certo scordati di partire dal Barenghi in scarpette... :risata: ti vorrei vedere ad arrivare in cima... E quando salgo in montagna lo faccio per il piacere di stare in ambiente e l'attrezzatura la porto per la mia sicurezza, non per aggiungere valore alla salita!
Spero tu abbia capito.. :strizzaOcchio::

_________________
“La Primavera sembra portare dentro di sé un ricordo che poi, in estate, racconterà al mondo intero fin quando non sarà divenuta più saggia nel grande autunnale silenzio con cui si confida soltanto ai solitari.”


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: gio ott 06, 2011 7:03 
Non connesso
Sherpani di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mar giu 08, 2010 20:40
Messaggi: 7607
Località: Valle del Kumbu
Ramingo ha scritto:
same ha scritto:
Esatto, secondo il mio punto di vista usare materiale inadeguato alla situazione (scarponi e/o ramponi in questo caso) non aggiunge valore alla salita...

Personalmente se dovessi andare a fare quella via porterei le scarpette e lascierei a casa corda e ferraglia varia (sai che risparmio di peso..)
ovviamente questo non vuole essere un consiglio, ma quello che farei io


Same, conosci il Brec de Chambeyron? La via normale non si sale con le scarpette, nessuna via del Brec!!! :| Un'ottimo scialpinista di Gulliver ha salito il Weisshorn (la via normale) da solo, senza corda, senza ferraglia come dici tu, ma ai piedi aveva gli scarponi. Non voglio darti contro, ma farti capire che le scarpette sono un'innovazione nata col tempo, in principio non esistevano e si scalava con gli scarponi. Non è guerra scarpette/scarponi, come dice Serena a seconda della via si sceglie il materiale appropriato. Keiji per esempio ha detto che in cuor suo sarebbe contento di superare il passo chiave con lo zaino sulle spalle e gli scarponi ai piedi... io appartengo alla stessa linea di pensiero. Se andassi a Finale Ligure o in qualche via sportiva che sia Monte Bianco, Marittime, Cozie, Val di Mello ecc. mi porterei le scarpette, sul Brec scelgo gli scarponi. Questa montagna non ha vie sportive e le scarpette non le puoi utilizzare, ma anche se tu, affrontandola, le dovessi indossare per superare un passaggio, non ci vedrei nulla di male e non sarei di certo tra quelli che ti punterebbero il dito contro. Penserei che indipendentemente da quelle che sono le tue capacità (che tu non vada oltre il IV in falesia o che invece faccia l'8c) non te la sei sentita di affrontare 7 metri di passaggio improteggibile e, visto che di mezzo c'è la tua vita e non sei in una palestra di roccia, non vedo che male ci sia. La falesia è la falesia, la montagna è la montagna!!! Di certo scordati di partire dal Barenghi in scarpette... :risata: ti vorrei vedere ad arrivare in cima... E quando salgo in montagna lo faccio per il piacere di stare in ambiente e l'attrezzatura la porto per la mia sicurezza, non per aggiungere valore alla salita!
Spero tu abbia capito.. :strizzaOcchio::

...come detto + sopra sei in montagna non in falesia o palestra..ti stra-quoto nuovamente : Thumbup :
ora : On Topic Please :

_________________
Namaste
"Non esiste una via per la pace, la Pace è la Via"
Tenzin Gyatso (Dalai Lama)

Tibet libero!!!
"...ognuno di noi, da qualche parte ha il suo Everest da scalare, qualunque nome esso porti (Wanda Rutkiewicz)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: gio ott 06, 2011 8:27 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mar lug 28, 2009 12:40
Messaggi: 1216
Località: Vicoforte (CN)
Ramingo ha scritto:
E quando salgo in montagna lo faccio per il piacere di stare in ambiente e l'attrezzatura la porto per la mia sicurezza, non per aggiungere valore alla salita!
Spero tu abbia capito.. :strizzaOcchio::

Mi pare di capire che la pensiamo allo stesso modo... : Thumbup :
Poi per carità nessuno mi verrà mai a dire se è corretto il mio o l'altrui pensiero, forse lo sono entrambi o forse nessuno dei due...
ciò che importa è quello che uno si sente dentro... :risataGrassa:

Comunque giusto per tornare : On Topic Please : spero in tarda primavera di essere lassù per valutare se il mio piccolo bagaglio di esperienza mi permettera di superare il paasso oppure se verrò rimandato.. :strizzaOcchio::

_________________
Immagine

La farfalla non conta gli anni, ma gli istanti. Per questo il suo breve tempo le basta..
Profilo Instagram: keiji76


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: gio ott 06, 2011 9:05 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: dom feb 10, 2008 22:44
Messaggi: 3435
Località: Genova
amadablam ha scritto:
ora : On Topic Please :


:shock: Mi stai moderando? :risata:

Siamo On topic, la discussione è centrata sulla salita al Brec de C. e nello specifico sul passo chiave e sulle propensioni individuali nell'approccio alpinistico di questa montagna. :wink:

_________________
“La Primavera sembra portare dentro di sé un ricordo che poi, in estate, racconterà al mondo intero fin quando non sarà divenuta più saggia nel grande autunnale silenzio con cui si confida soltanto ai solitari.”


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: gio ott 06, 2011 9:35 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 29, 2009 10:24
Messaggi: 1497
Località: zena
Ramingo ha scritto:
same ha scritto:
Esatto, secondo il mio punto di vista usare materiale inadeguato alla situazione (scarponi e/o ramponi in questo caso) non aggiunge valore alla salita...

Personalmente se dovessi andare a fare quella via porterei le scarpette e lascierei a casa corda e ferraglia varia (sai che risparmio di peso..)
ovviamente questo non vuole essere un consiglio, ma quello che farei io


Same, conosci il Brec de Chambeyron? La via normale non si sale con le scarpette, nessuna via del Brec!!! :| Un'ottimo scialpinista di Gulliver ha salito il Weisshorn (la via normale) da solo, senza corda, senza ferraglia come dici tu, ma ai piedi aveva gli scarponi. Non voglio darti contro, ma farti capire che le scarpette sono un'innovazione nata col tempo, in principio non esistevano e si scalava con gli scarponi. Non è guerra scarpette/scarponi, come dice Serena a seconda della via si sceglie il materiale appropriato. Keiji per esempio ha detto che in cuor suo sarebbe contento di superare il passo chiave con lo zaino sulle spalle e gli scarponi ai piedi... io appartengo alla stessa linea di pensiero. Se andassi a Finale Ligure o in qualche via sportiva che sia Monte Bianco, Marittime, Cozie, Val di Mello ecc. mi porterei le scarpette, sul Brec scelgo gli scarponi. Questa montagna non ha vie sportive e le scarpette non le puoi utilizzare, ma anche se tu, affrontandola, le dovessi indossare per superare un passaggio, non ci vedrei nulla di male e non sarei di certo tra quelli che ti punterebbero il dito contro. Penserei che indipendentemente da quelle che sono le tue capacità (che tu non vada oltre il IV in falesia o che invece faccia l'8c) non te la sei sentita di affrontare 7 metri di passaggio improteggibile e, visto che di mezzo c'è la tua vita e non sei in una palestra di roccia, non vedo che male ci sia. La falesia è la falesia, la montagna è la montagna!!! Di certo scordati di partire dal Barenghi in scarpette... :risata: ti vorrei vedere ad arrivare in cima... E quando salgo in montagna lo faccio per il piacere di stare in ambiente e l'attrezzatura la porto per la mia sicurezza, non per aggiungere valore alla salita!
Spero tu abbia capito.. :strizzaOcchio::


Certamente non partirei da rifugio con le scarpette ai piedi (dove l'ho scritto? non sono un folle :) ) ho detto che le porterei nello zaino, per poi magari non usarle neppure...
Comunque quello che farei io non ha nessuna importanza.

Le scarpette sono venute dopo gli scarponi? e cosa significa? se sono adatte a superare il passaggio, nel rispetto della roccia, le uso senza problemi! Altrimenti, se rimpiangiamo i tempi eroici di Cassin etc... facciamoci gli avvicinamenti in bicicletta (d'epoca) come faceva lui e non con i SUV...

Poi scusate, questa netta distinzione palestra/montagna è veramente anacronistica, la roccia è roccia, la scalata è scalata...
il nuovo mattino è passato da più di trenta anni ma certe mentalità sono dure a morire...

_________________
It's only through changes that we grow


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: gio ott 06, 2011 9:46 
Non connesso
Iron woman
Avatar utente

Iscritto il: gio gen 12, 2006 21:21
Messaggi: 6839
Località: Genova Rivarolo
Faccio una riflessione...

Quando De Cessole e Ghigo salirono per la prima volta il Corno Stella .... se avessero avuto a disposizione le scarpette .....le avrebbero utilizzate per affrontare il mauvais pas oppure si sarebbero posti questi problemi?
A mio modo di vedere le avrebbero utilizzate senza pensarci due volte...
Le problematiche etiche sono venute dopo (come i SUV rispetto alla bicicletta di Cassin) :risata:

Secondo me, dovunque ci si trovi occorre utilizzare l'attrezzatura più adeguata, intendendosi per attrezzatura più adeguata quella che garantisce il più elevato standard di sicurezza.

Va da se che, di fronte ad una stessa gita, non tutti sceglieremmo la stessa attrezzatura ...... perchè non tutti siamo ugualmente bravi, esperti e sicuri ....

Se io salgo su una montagna e sento la necessità di proteggere un passaggio che magari altri non proteggono .....non posso e non voglio dover pensare che la mia salita "valga di meno"....

_________________
Sono un viandante, un valicatore di monti.
Non amo le pianure e sembra che non possa stare a lungo in un luogo.
Qualunque cosa mi riservi il fato o l'esperienza,sempre dovrò camminare ed ascendere monti.
Non si può vivere che da come si è.
F. NIETZSCHE


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: gio ott 06, 2011 9:48 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mar lug 28, 2009 12:40
Messaggi: 1216
Località: Vicoforte (CN)
same ha scritto:
Certamente non partirei da rifugio con le scarpette ai piedi (dove l'ho scritto? non sono un folle :) ) ho detto che le porterei nello zaino, per poi magari non usarle neppure...
Comunque quello che farei io non ha nessuna importanza.

Le scarpette sono venute dopo gli scarponi? e cosa significa? se sono adatte a superare il passaggio, nel rispetto della roccia, le uso senza problemi! Altrimenti, se rimpiangiamo i tempi eroici di Cassin etc... facciamoci gli avvicinamenti in bicicletta (d'epoca) come faceva lui e non con i SUV...

Poi scusate, questa netta distinzione palestra/montagna è veramente anacronistica, la roccia è roccia, la scalata è scalata...
il nuovo mattino è passato da più di trenta anni ma certe mentalità sono dure a morire...


Credo che nessuno ti abbia puntato il dito contro... :strizzaOcchio::
e ciò che dici non lo ritengo sbagliato o da criticare...è il tuo pensiero...condivisibile o meno...
Personalmente ho espresso il mio ideale di come vorrei poter salire lassù...tutto qua...

Corda, ramponi e ferraglia varia li ritengo indispensabili per un approccio sicuro su certe vie, per certi passaggi...
e poi diciamocela tutta...io con le scarpette ai piedi faccio proprio ridere... :risataGrassa:

_________________
Immagine

La farfalla non conta gli anni, ma gli istanti. Per questo il suo breve tempo le basta..
Profilo Instagram: keiji76


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: gio ott 06, 2011 9:49 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: lun apr 30, 2007 20:42
Messaggi: 12150
Località: Genova
serena ha scritto:
Faccio una riflessione...

Quando De Cessole e Ghigo salirono per la prima volta il Corno Stella .... se avessero avuto a disposizione le scarpette .....le avrebbero utilizzate per affrontare il mauvais pas oppure si sarebbero posti questi problemi?
A mio modo di vedere le avrebbero utilizzate senza pensarci due volte...
Le problematiche etiche sono venute dopo (come i SUV rispetto alla bicicletta di Cassin) :risata:

Secondo me, dovunque ci si trovi occorre utilizzare l'attrezzatura più adeguata, intendendosi per attrezzatura più adeguata quella che garantisce il più elevato standard di sicurezza.

Va da se che, di fronte ad una stessa gita, non tutti sceglieremmo la stessa attrezzatura ...... perchè non tutti siamo ugualmente bravi, esperti e sicuri ....

Se io salgo su una montagna e sento la necessità di proteggere un passaggio che magari altri non proteggono .....non posso e non voglio dover pensare che la mia salita "valga di meno"....


Già, posso solo riconoscere che uno è più forte, allenato e soprattutto sicuro di me! :wink:

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: gio ott 06, 2011 9:58 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mar lug 28, 2009 12:40
Messaggi: 1216
Località: Vicoforte (CN)
serena ha scritto:
Se io salgo su una montagna e sento la necessità di proteggere un passaggio che magari altri non proteggono .....non posso e non voglio dover pensare che la mia salita "valga di meno"....


: Thumbup :
questo lo penso e credo lo condividano molti...

IO, in cuor mio, so che vorrei salire lassù con gli scarponi ai piedi...tutto qua...

OTSempre IO, sono anche contro a certi interventi su certe vie di salita alle nostre montagne, che ne abbassano notevolmente le difficoltà. Mi riferisco, ad esempio, alla cima sud dell'Argentera, dove nei passaggi chiave lungo la cengia sono state piazzate delle corde fisse..molti ne sono felici, perchè possono accedere ad una meravigliosa cima altrimenti preclusa...altri ritengono che la messa in sicurezza sia un vantaggio per tutti...io ritengo che abbassandone la difficoltà il rischio è che ci sia un approccio diverso alla montagna..se so che devo superare un passaggio del gatto e non ne sono capace, mi terrò lontano...almeno sino quando le mie capacità no me lo consentiranno..ma questo è il mio pensiero... :risataGrassa:

_________________
Immagine

La farfalla non conta gli anni, ma gli istanti. Per questo il suo breve tempo le basta..
Profilo Instagram: keiji76


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: gio ott 06, 2011 10:02 
Non connesso
Riesploratore
Avatar utente

Iscritto il: mer ago 29, 2007 11:42
Messaggi: 6431
Località: genova - marassi
serena ha scritto:
non posso e non voglio dover pensare che la mia salita "valga di meno"....

Sinceramente non ho mai pensato che le mie salite potessero avere un qualche valore e anche se ce l'avessero non me ne importerebbe niente....
Io vado in montagna perchè mi piace non per quello che ne possono pensare gli altri....

_________________
Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori.
Imagine there's no countries.
http://luoghidasogno.altervista.org
http://digilander.libero.it/davidepitto ... ml#gallery


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: gio ott 06, 2011 10:24 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mar lug 28, 2009 12:40
Messaggi: 1216
Località: Vicoforte (CN)
soundofsilence ha scritto:
Io vado in montagna perchè mi piace non per quello che ne possono pensare gli altri....


Questo è un pensiero che potrebbe chiudere il discorso in maniera definitiva...
: Thumbup :

_________________
Immagine

La farfalla non conta gli anni, ma gli istanti. Per questo il suo breve tempo le basta..
Profilo Instagram: keiji76


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: gio ott 06, 2011 10:43 
Non connesso
Sherpani di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mar giu 08, 2010 20:40
Messaggi: 7607
Località: Valle del Kumbu
Ramingo ha scritto:
amadablam ha scritto:
ora : On Topic Please :


:shock: Mi stai moderando? :risata:

Siamo On topic, la discussione è centrata sulla salita al Brec de C. e nello specifico sul passo chiave e sulle propensioni individuali nell'approccio alpinistico di questa montagna. :wink:


.
OT...ciao Nan!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! .....belin , da vero moderatore direi che ragione!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
: Thumbup : :strizzaOcchio::

_________________
Namaste
"Non esiste una via per la pace, la Pace è la Via"
Tenzin Gyatso (Dalai Lama)

Tibet libero!!!
"...ognuno di noi, da qualche parte ha il suo Everest da scalare, qualunque nome esso porti (Wanda Rutkiewicz)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: gio ott 06, 2011 10:46 
Non connesso
Sherpani di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mar giu 08, 2010 20:40
Messaggi: 7607
Località: Valle del Kumbu
keiji1976 ha scritto:

...io ritengo che abbassandone la difficoltà il rischio è che ci sia un approccio diverso alla montagna..[/offtopic]

..quoto : Thumbup :

_________________
Namaste
"Non esiste una via per la pace, la Pace è la Via"
Tenzin Gyatso (Dalai Lama)

Tibet libero!!!
"...ognuno di noi, da qualche parte ha il suo Everest da scalare, qualunque nome esso porti (Wanda Rutkiewicz)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: ven ott 07, 2011 19:46 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: dom feb 10, 2008 22:44
Messaggi: 3435
Località: Genova
Benissimo, visto che più o meno siamo tutti sulla stessa lunghezza d'onda, appoggio l' : On Topic Please : di amadablam e direi di lasciare lo spazio del topic a future salite. Per discorsi sull'etica dell'andare in montagna invito eventualmente a creare un'argomento ad hoc in mondo montagna! Pace e bene :wink:

_________________
“La Primavera sembra portare dentro di sé un ricordo che poi, in estate, racconterà al mondo intero fin quando non sarà divenuta più saggia nel grande autunnale silenzio con cui si confida soltanto ai solitari.”


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: ven ott 07, 2011 20:13 
Non connesso
Iron woman
Avatar utente

Iscritto il: gio gen 12, 2006 21:21
Messaggi: 6839
Località: Genova Rivarolo
Ramingo ha scritto:
Benissimo, visto che più o meno siamo tutti sulla stessa lunghezza d'onda, appoggio l' : On Topic Please : di amadablam e direi di lasciare lo spazio del topic a future salite. Per discorsi sull'etica dell'andare in montagna invito eventualmente a creare un'argomento ad hoc in mondo montagna! Pace e bene :wink:



arrivi tardi :ahah:

ormai siamo talmente bravi che ci auto-moderiamo da soli!!!

viewtopic.php?f=8&t=9253

_________________
Sono un viandante, un valicatore di monti.
Non amo le pianure e sembra che non possa stare a lungo in un luogo.
Qualunque cosa mi riservi il fato o l'esperienza,sempre dovrò camminare ed ascendere monti.
Non si può vivere che da come si è.
F. NIETZSCHE


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: ven ott 07, 2011 20:26 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: dom feb 10, 2008 22:44
Messaggi: 3435
Località: Genova
Topic molto bello, bravi. Vi risponderò appena possibile. :D

_________________
“La Primavera sembra portare dentro di sé un ricordo che poi, in estate, racconterà al mondo intero fin quando non sarà divenuta più saggia nel grande autunnale silenzio con cui si confida soltanto ai solitari.”


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: mer mag 30, 2012 9:30 
Non connesso
Utente di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: ven mag 18, 2012 7:45
Messaggi: 51
Località: Cuneo
Ciao a tutti!
Qualcuno ha qualche informazione in più sul camino terminale?? Da alcune foto sembra abbastanza ripido e visto che vorrei salire il Brec quest'estate mi servirebbe saperne il più possibile per non arrivare impreparato a pochi metri dalla vetta ed esser costretto ad abbandonare :triste:

Grazie in anticipo! : Thanks :

_________________
L’ebrezza di quell’ora passata lassù, isolato dal mondo nella gloria delle altezze,
potrebbe essere sufficiente a giustificare qualunque follia.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: gio mag 31, 2012 20:53 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: dom feb 10, 2008 22:44
Messaggi: 3435
Località: Genova
Il camino terminale non è problematico Dade, è peggio la placca che lo precede.

_________________
“La Primavera sembra portare dentro di sé un ricordo che poi, in estate, racconterà al mondo intero fin quando non sarà divenuta più saggia nel grande autunnale silenzio con cui si confida soltanto ai solitari.”


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: gio mag 31, 2012 22:52 
Non connesso
Utente di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: ven mag 18, 2012 7:45
Messaggi: 51
Località: Cuneo
Allora ci concentreremo su quella;
la attaccheremo con l'ormai famosa tecnica a cavalcioni 8)

Ultima cosa il camino lo si risale sul lato di dx vero?? Perchè alcune relazioni consigliano di tenersi sulla sx :imbarazzo:

_________________
L’ebrezza di quell’ora passata lassù, isolato dal mondo nella gloria delle altezze,
potrebbe essere sufficiente a giustificare qualunque follia.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: gio mag 31, 2012 23:21 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: dom feb 10, 2008 22:44
Messaggi: 3435
Località: Genova
Non sono mai arrivato al camino. Ma è appurato che la roccia non sia delle migliori... Io valuterei sul posto se risalire a dx o a sx, in ogni caso il tratto è breve. :wink:

_________________
“La Primavera sembra portare dentro di sé un ricordo che poi, in estate, racconterà al mondo intero fin quando non sarà divenuta più saggia nel grande autunnale silenzio con cui si confida soltanto ai solitari.”


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: sab giu 02, 2012 14:12 
Non connesso
Utente di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: ven mag 18, 2012 7:45
Messaggi: 51
Località: Cuneo
Già purtroppo la roccia non è un granchè, l'abbiamo già verificato di persona salendo la cengia agosto scorso :triste:
Peccato perchè è una montagna così bella :pensoso:

_________________
L’ebrezza di quell’ora passata lassù, isolato dal mondo nella gloria delle altezze,
potrebbe essere sufficiente a giustificare qualunque follia.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: sab giu 02, 2012 23:15 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: sab apr 01, 2006 16:50
Messaggi: 479
Località: Dronero (CN)
Non sono mai salito nel camino, ma lungo la parete alla sua destra:
sono pochi metri con molti appigli (roccia compatta, ma che potrebbe staccarsi a blocchetti...)

Il tratto sottostante della placca invece è solidissimo e compatto,
pochi metri ma con possibilità pressochè nulle di assicurazione per il primo.
Il problema più grande per la placca è che ormai è levigata dai passaggi, quindi poca aderenza con gli scarponi..

Comunque nel tratto sommitale alpinistico, la qualità della roccia
è completamente diversa dal lungo cengione utilizzato per accedervi.

Buona salita


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: lun giu 04, 2012 11:03 
Non connesso
Utente di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: ven mag 18, 2012 7:45
Messaggi: 51
Località: Cuneo
Ottimo :esclamativo: erano le info che volevo confermate!

Faremo un po' di attenzione e via : Thumbup :


Allegati:
2011-08-02 Lac des Neuf Couleurs  con Giulia e Andrea (76).JPG
2011-08-02 Lac des Neuf Couleurs con Giulia e Andrea (76).JPG [ 1.55 MiB | Osservato 3168 volte ]

_________________
L’ebrezza di quell’ora passata lassù, isolato dal mondo nella gloria delle altezze,
potrebbe essere sufficiente a giustificare qualunque follia.
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Brec de Chambeyron
MessaggioInviato: ven ago 10, 2012 16:26 
Non connesso
Quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: mar set 12, 2006 18:55
Messaggi: 686
Località: Genova
Visto che ho il Brec in mente da un pò mi sono letto tutto il topic ... e ne sono rimasto sorpreso.

So che ora molti 'puristi' si infurieranno (e mi risponderanno stizziti per la mia blasfemia) ma vorrei far notare ai suddetti che, almeno da quel che si legge qui e su molti altri forum, l'accesso a questa montagna viene precluso a molte persone per soli 8 metri di placca semplice ma improteggibile.
Non si parla ovviamente di merenderos ma di escursionisti/alpinisti con esperienza e capacità di farsi dislivelli elevati e su terrenti impervi. Di gente che torna indietro solo perche' GIUSTAMENTE non se la sente di fare 8 metri su placca liscia in libera in quanto sa benissimo che, esposto o meno, una caduta da questo passaggio potrebbe provocare gravi danni.

Chi parla di 'montagna violata' di 'etica' quando si dice di mettere 10 grammi di ferro (uno spit) su una parete di centinaia di metri per garantire alle persone di salire in sicurezza spero scherzi. Purtroppo nel mondo della montagna è pieno di persone che sono ben felici di tenere le cime il più irragiungibili possibile solo per poter dire 'io ci sono andato, gli altri no' oppure 'io faccio uno sport pericoloso'.
E quale è il risultato di questa mentalità autolesionista e retrograda? Che poca gente in Italia và in montagna, pochi si innamorano della natura e nessuno dice niente quando cave, gallerie e strade DISTRUGGONO intere montagne... ma a noi che ce ne frega; basta che su quelle che rimangono non ci siano i perfidi spit! : WallBash :

_________________
C'è chi pensa che le montagne debbano rimanere una cosa per pochi. C'è chi si sente vivo solo correndo dei rischi inutili.

Per tutti gli altri c'è ... SPIT


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 204 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it