Quotazero.com

Escursionismo e Alpinismo nell'Appennino Ligure e nelle Alpi Occidentali

Home Page Sito    La Rivista    Gallery    Vecchia Gallery


-> ISCRIVITI AL FORUM <-


Quotazero su FaceBook

Oggi è ven nov 27, 2020 12:47

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mar mag 15, 2012 12:45 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mar ott 07, 2008 12:24
Messaggi: 1064
Località: Bologna / Riviera apuana
Altra uscita organizzata all'improvviso...
Questo lunedì, cioè ieri, viste le previsioni e lo zero termico basso era giornata da sfruttare... ma fino all'ultimo momento non ho avuto certezze sulla possibilità di liberarmi dal lavoro. :feliceModerato:
Comunque alla fine sono andato e la gita è stata proprio bella: posti eccezionali, salita non eccessivamente difficile ma neanche banale, meteo perfetto, e, aggiungerei, anche un notevole impegno fisico visto il dislivello complessivo di 1500 m.

La Cima dei Bureloni è la terza per altezza del gruppo delle Pale di S. Martino con i suoi 3130 m (le prime sono Cima Vezzana e Cimon della Pala). Verso Nord-Ovest, sulla destra orografica, è fiancheggiata da un canale ripido e molto profondo, che incide tutta la parete. Il canale è molto noto e attualmente, da quello che si vede su Internet, frequentato più come discesa di sci ripido (tutt'altro che facile, S5) che per la sola risalita. Ovviamente per scenderlo con gli sci servono condizioni ben diverse, che immagino si trovino prima nella stagione. :skifree:

Ieri il canale, a causa del caldo della settimana scorsa e del freddo subentrato il giorno prima, era in neve durissima, segnato da profonde rigole lasciate dalle imponenti e recenti slavine. Quest'anno la neve è molto poca in zona, probabilmente in anni normali queste condizioni si possono trovare 2-3 settimane più avanti, o anche di più.
Io ieri, avendo optato per la gita in giornata, sono partito molto tardi, alle 8 passate. La mattinata era molto fredda (0° al parcheggio), però sarebbe stato comunque meglio partire prima, perché dopo le 11 la parte alta del canale prende un po' di sole e qualche sassolino scende giù... è bene, come al solito, tenersi sui fianchi del canale ed evitare le rigole di scarico, che nelle condizioni attuali costringono peraltro a passaggi ripidi sulle contropendenze.

Descrizione del percorso: partendo da Bologna, attraverso Padova, Bassano, Fiera di Primiero si raggiunge Passo Rolle. Da Passo Rolle si scende 6 km per poi prendere a destra la strada che sale a Passo Valles. Si risale 2-3 km e si lascia l'auto al parcheggio all'inizio della Val Venegia, a 1670 m.
Immagine

Si cammina lungo la stradina di fondovalle, con un noioso falsopiano, superando le malghe Venegia e Venegiota. Si prende poi a sx (la stradina prosegue fino a Baita Segantini) seguendo le indicazioni per il Passo e il Rif. Mulaz, segnavia n. 710, si prosegue in salita per ancora 100-150 m di dislivello e poi si abbandona il sentiero nel punto più conveniente, portandosi a destra verso il grande conoide basale del canalone, che è evidente già dal parcheggio. Se l'innevamento è continuo fino al fondovalle conviene risalire il conoide direttamente dalla base (attualmente non è così).
Immagine

Immagine

Raggiunta la neve ci si rampona e si risale prima il conoide e poi tutto il canale, per un totale di 900 m di dislivello (600 di canale vero e proprio: l'ingresso è sui 2450 m, l'uscita a 3040). Il canale è piuttosto ripido nella prima parte (45° sostenuti), poi a tratti appoggia un po', comunque senza scendere mai sotto i 40°, e ridiventa più ripido all'uscita. L'ambiente è incredibile, con pareti laterali altissime e strapiombanti.
Immagine

La foto seguente è stata scattata puntando la macchina in verticale allo zenith...! :shock:
Immagine

Nella parte alta si lascia sulla sinistra un grande torrione (in realtà credo sia percorribile anche lo stretto canalino che si dirama a sinistra di esso); più avanti, si può scegliere fra due diverse uscite, a destra più larga e facile, a sinistra (come ho fatto io) più stretta e ripida, 50-55°.
Dal colletto di uscita si piega a destra, e per crestina esposta e poi un largo pendio sospeso (sui 35°)...
Immagine

con ulteriori 100 m di dislivello si guadagna la vetta, estremamente panoramica.
Immagine

Cima di Focobon:
Immagine

Verso il Civetta e le Dolomiti orientali:
Immagine

Vezzana e Cimon della Pala:
Immagine

La discesa è un po' lunga e faticosa (perlomeno con la neve marcia che ho trovato io dopo le 13... partendo presto anche questo problema si ridimensiona) ma priva di grosse difficoltà.
Tornati al colletto di uscita...
Immagine

si scende a sinistra (dalla parte opposta rispetto alla cima) per un breve canalino non molto ripido, che immette sui ampi pendii innevati, residui del piccolo Ghiacciaio delle Ziroccole. Si scendono i pendii traversando verso sinistra (faccia a valle), poi sempre verso sinistra si scalvalca una gobba nevosa e si traversa ancora, in direzione dello stretto Passo delle Farangole, ove passa anche un sentiero estivo attrezzato:
Immagine

complessivamente si perdono circa 250 m di quota, per poi risalire per 50 m il breve e non ripido canalino nevoso (non visibile dal traverso) che porta al Passo, a quota 2811 m.
Immagine

Da qui, si scavalca l'eventuale cornice e si scende il pendio dell'opposto versante occidentale (primi metri a 40°; ieri, all'ombra e ancora in neve dura alle 15). Ci si tiene un po' a destra e per facili pendii si guadagna l'ampia conca alla base del Passo Mulaz e, sul suo bordo destro, il sentiero che da esso scende. Seguendo il sentiero in discesa o, con innevamento più forte, scendendo direttamente al centro della conca, si ritorna in prossimità del conoide basale del canale e al percorso di salita.

Immagine

In conclusione: gita consigliabilissima, magari partendo prima di quanto ho fatto io: il canale con temperature alte mi sembra molto pericoloso. L'ambiente è davvero superlativo, le foto vi assicuro che non rendono, così come il vastissimo panorama dalla vetta. Nelle condizioni che ho trovato, con neve dura o molto dura, l'impegno lo valuterei AD, più che per le pendenze per la lunghezza dell'itinerario, la ritirata non proprio agevole e i pericoli oggettivi. Nel complesso, per dare un riferimento agli amici liguri, il canale è paragonabile al Lourousa in Marittime, rispetto al quale è di poco più corto ma molto più incassato.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar mag 15, 2012 13:04 
Non connesso
dags1972 di quotazero
Avatar utente

Iscritto il: dom gen 08, 2006 15:19
Messaggi: 4689
Ma che spettacolo...!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar mag 15, 2012 13:06 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: lun apr 30, 2007 20:42
Messaggi: 12226
Località: Genova
ah, che belle le Pale :o

bella salita : Thumbup : che non ripeterei :risataGrassa: of course :risata:

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar mag 15, 2012 13:35 
Non connesso
Fotomodello delle vette
Avatar utente

Iscritto il: mar set 16, 2008 16:51
Messaggi: 4778
Località: genova marassi
: WohoW : Che meraviglia......complimenti per il giro =D> =D> =D>
Adoro le Pale di San Martino ,ho fatto due ferie estive a San Martino di Castrozza ,che bei ricordi.....sono posti davvero incantevoli ,la Val Venegia poi e' un qualcosa di spettacolare :strizzaOcchio::

_________________
Immagine

http://www.finoincima.altervista.org

https://www.facebook.com/finoincima


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar mag 15, 2012 13:55 
Non connesso
Sherpani di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mar giu 08, 2010 20:40
Messaggi: 7611
Località: Valle del Kumbu
gran bel canale.... : Thumbup : : Thumbup : : Thumbup : : Thumbup :

_________________
Namaste
"Non esiste una via per la pace, la Pace è la Via"
Tenzin Gyatso (Dalai Lama)

Tibet libero!!!
"...ognuno di noi, da qualche parte ha il suo Everest da scalare, qualunque nome esso porti (Wanda Rutkiewicz)


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar mag 15, 2012 14:17 
Non connesso
Cintura nera di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 29, 2008 16:32
Messaggi: 5735
Località: Genova
: Thumbup :
:strizzaOcchio::

_________________
Ji ta kyo ei
Amicizia e mutua prosperità


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar mag 15, 2012 18:40 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: ven feb 09, 2007 9:23
Messaggi: 15176
Località: Genova Sestri
Ogni tanto ci vogliono un po' di dolomiti... grande!!

_________________
"Se non fosse unta, non fosse focaccia." Ignota


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lun mag 21, 2012 20:49 
Non connesso
Utente Molto Attivo

Iscritto il: gio apr 17, 2008 21:18
Messaggi: 217
Località: Genova
: Thumbup : Gran bella salita! l'ambiente delle Pale non scherza sia come severità che come impegno.
P.S. una delle foto ricorda molto il Coup de Sabre.....organizzarlo prima o poi? :strizzaOcchio::

_________________
"Conoscere i propri limiti è il mezzo per progredire"


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar mag 22, 2012 20:50 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mer gen 27, 2010 20:38
Messaggi: 1500
Località: sassello
bellissimo :!:

_________________
...montagna vissuta,tempo per respirare... (Reinhard Karl)

"Quando le luci si spegneranno per sempre il mio popolo sarà ancora qui.Noi abbiamo le nostre antiche usanze.Sopravviveremo."
(Nuvola Rossa,capo Sioux)


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar mag 22, 2012 22:32 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: dom feb 10, 2008 22:44
Messaggi: 3435
Località: Genova
Dolomitico Davec!!! :)

Bel canale!!! Delle Pale ho il ricordo di quand'ero bambino, ero stato a San Martino di Castrozza e Passo Rolle quando avevo 12 anni... mai più tornato in zona e sarebbe davvero bello un giro da quelle parti... dannati impegni mi tengono occupato ancora per un pò... spero tanto tanto in Giugno. Bravo :wink:

_________________
“La Primavera sembra portare dentro di sé un ricordo che poi, in estate, racconterà al mondo intero fin quando non sarà divenuta più saggia nel grande autunnale silenzio con cui si confida soltanto ai solitari.”


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it