Quotazero.com

Escursionismo e Alpinismo nell'Appennino Ligure e nelle Alpi Occidentali

Home Page Sito    La Rivista    Gallery    Vecchia Gallery


-> ISCRIVITI AL FORUM <-


Quotazero su FaceBook

Oggi è dom set 22, 2019 7:44

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 24 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Breithorn, sci e bella compagnia!
MessaggioInviato: mer apr 29, 2009 14:26 
Non connesso
Trentesimo quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: ven feb 10, 2006 23:44
Messaggi: 8516
Località: Genova-Aosta
Ciao!

...dopo varie parole con i mitici DGM e Vivalaporchetta... ci siamo riusciti ad accordare per un obbiettivo comune. Inizialmente si parlava di fare due settimane fa il Breithorn O e poi scendere alla Porta Nera... poi è venuta tempesta. Io avevo saltato una gita in Verdon su roccia e millimetri per organizzare quell'ascensione... ed il saltare e l'aspettare è servito per andare finalmente insieme la settimana seguente... cioè il 25 aprile... la temperanza paga! :lol:

La nostra idea era salire con impianti il più in alto possibile, poi farci il Breithorn occidentale e se in condizioni eventualmente l'orientale. E poi sciare in pista... finalmente un momento per stare fra noi, dopo tato tanto tempo. Con tutta onestà ora non sono allenato come un po' di mesi fa. Il mio passo è quasi dimezzato e tecnicamente come sci alpinismo sono a 0 (anzi a 0,1 grazie ai ragazzi)...

In pista generalmente faccio qualsiasi nera a sci uniti (non mi parlate di sciancrati, non sono sci!) :wink: in qualsisi condizione ed idem per il fuoripista... ma lo sci alpinismo è un'altra cosa. Io non sono preparato... imparerò... :wink:

DGM al contrario è molto molto bravo ed è allenato e Vivalaporchetta fa sci ripido ed estremo... quindi lascio tutto dire.
Una bella "cumpa"... il mio scopo è stare con loro e staccare un po' dal tram tram. E' arrivare in vetta usando gli sci come mezzo e non come fine. E' stare un po' di nuovo lassù... cominciavo ad essere in crisi di astinenza. Sarei quindi salito fino alla base e poi a piedi per gli ultimi 150 m, (dopo scambio di mail con DGM). Gli altri invece in sci fino in cima.

Il 24 sono stato a lavorare con Pollon ai mercati di artigianato (lei fa artigianato ed opere artistiche). Poi sono partito... e via su da mia nonna allo chalet. Appena ho aperto la porta ho capito che sarebbe andato tutto bene. L'odore di legno e carne arrostita che mi ha investito mi ha fatto tornare "bocia" in un secondo...

La serata è stata molto bella... abbiamo parlato fino a notte fonda accompagnati dal suono del vento e di una bottiglia, prima piena, poi vuota. Mi nonna, montagnarda molto prima di me, è il mio "patriarca" al vertice della piramide famigliare... cosa molto importante per vampiri ed alpinisti. (Io faccio parte della seconda categoria per inciso :wink: ...)

Dopo qualche ora di sonno son partito e via a casa di DGM. Poi di nuovo via da Vivalaporchetta. Destinazione Cervinia... dove però abbiamo trovato una "bella" sorpresa... il brutto tempo! Discursi qui discursi là... ed io propongo che per andare in pista con la nebbia possiamo andare a fare una meta alternativa... ma godercela con calma insieme. Vivalaporchetta propone a riguardo la Becca di Nana. Niente di pazzesco ma una delle mete storiche scialpinistiche. A me sinceramente non interessa fare mega cose... preferisco stare un po' con loro in quota. DGM però si ricorda di un asso nella manica... fa una telefonata... e il suo "asso" gli dice che sopra le nuvolone nere che vediamo... c'è il sole... Quindi via a fare i biglietti.

Me la prendo comoda nella preparazione... a parte che non sono abituato all'attrezzatura... dallo zaino a tutto il resto non ho un pezzo mio, tutto visto ora per la prima volta... mi serve confidenza... cionostante... appunto... me la prendo comoda. Voglio proprio godermi la giornata... (comoda 1 minuto dopo gli altri, non comoda 20 minuti... non voglio essere mica una zavorra! ...solo uno rilassato :wink: ) Facciamo la coda, interminabile... e poi via agli impianti...

Saliamo alle Cime Bianche, poi ancora più in alto al rifugio di confine presso il passo... siamo sullo spartiacque tra Svizzera ed Italia. Sci ai piedi e via in Svizzera... scendiamo al primo impianto... DGM mi chiede se va tutto bene... se mi trovo... "No ragazzi... non mi trovo per nulla"... Generalmente scio non da mago... ma abbastanza benino... ora invece proprio non mi trovo nonostante la facilità della pista, larga e molto poco pendente. Mi spiegano che centra l'attrezzatura... e tante altre cose... ma sono solo gentili... centro io. Ma non sono qui per fare le gare. Sono qui per godermela. Il posto è pazzesco. Di norma mi da fastidio vedere la ragnatela infinita d'impianti. Se li togliessero e dovessimo tutti farcela a piedi... io ci starei subito. Al rifugi Torino l'ho fatto più volte... farei la stessa cosa anche qui. Però devo ammettere che ha anche ragione DGM. E' uno spettacolo pazzesco... ed in fondo non c'è questo impatto "enorme" cosa che invece risalta d'estate.

Per altro DGM sembra quello della pubblicità della Colmar... è migliorato in una maniera impressionante. Mi giro a 360°... ci saranno 1000 sciatori... e non c'e n'è uno elegante come lui. Dico davvero. Vivalaporchetta dal canto suo viene giù stabile e semplice... tanto lui che ci siano 20° o 60°, che sia in pista o su una parete nord... è sempre stabile uguale... ininfluente alla pendenza!

Alla fine scendiamo in Svizzera... al pirmo impianto e risaliamo al Piccolo Cervino. Di qui in poi... pelli e via... verso i Breithorn. Lo spettacolo è fantastico... sono dove volevo essere con chi volevo essere.

Immagine

D'estate siamo venuti qui con Pollon e Paz, in cordata e molti altri amici tra cui Colsub, Wolf, Claudia, Luca e Linda. Non mi interessava delle vette ma solo della compagnia. D'inverno invece mi importa anche della montagna scelta in questo luogo, benché relativamente. E' diverso... c'è molta più natura e molti meno impianti... per chi mi può capire. Inizio a scattare un po' di foto... DGM mi consiglia di lasciar fare a lui così posso concentrarmi sugli sci. Ottimo consiglio, così son più veloce. E comunque per me oggi è lui il "capospedizione".

Facciamo tutto il pianoro sino al vero attacco del pendio finale.

Immagine

Poi s'inizia a salire. Teoricamente da progetto dovrei togliermi gli sci e salire a piedi... però per ora non c'è problema. Quanto a gradi è un pendietto. Non supera i 35° a vederlo. Con ciò non si deve sottovalutare il posto... siamo sempre a 4000 e siamo d'inverno.... ma finché c'è sto vento le nubi terranno un buon corso ed avremo ore. Faccio un po' di tornanti... 4 se non erro... e mi rendo conto che non ho problemi ad arrivare in vetta... ma rischio d'esser davvero lento... scivolo un po' indietro ogni tanto. Vivalaporchetta mi spiega che è perchè sto troppo in avanti ed apro gli sci... (Per forza è ciò che faccio con quelli da pista "pattinando" in salita)... devo rimettermi a strutturare i miei schemi motori! A questo punto mi tolgo gli sci... ritorno alla mia opzione iniziale e li pianto vicino a due Skitrab gialli. Faccio anche un segno per terra. Così al ritorno non mi sbaglierò... :wink:

Immagine

Il panorama è unico. mi sento davvero bene.

Immagine

Per non sfasciare le tracce salgo battendo una nuova pista nel pendio. Sprofondo mezzo metro... pensavo però di avere meno allenamento perchè non ho nemeno il fiatone. Buono. Almeno la forma visto che la tecnica lascia a desiderare :wink: Vivalaporchetta è molto in alto, DGM non lo vedo... è ancora più in su. Ho perso molto tempo per togliermi gli sci e ramponarmi. Nonostante tutto, anche se me la prendo comoda, il passo cadenzato e senza fiatone paga. Riprendo Vivalaporchetta, sto sempre fuoritraccia a pochi metri da lui per un po'... quando arriviamo al penultimo tornante entro in traccia, (tanto qui c'è un vento da paura che continua a lisciare tutto e non sprofondo o rovino) e salgo in vetta...

Immagine

...dove c'è già DGM ad aspettarmi. Parliamo scherziamo. Ridiamo.

Immagine

Essendo arrivato prima, DGM, ha scavato una truna dalla parte della cresta in è protetta dal vento e s'è messo a prenedere il sole. Mica male! Gli chiedo se vuole fare la traversata ma mi dice che non è il caso. Non è tracciata ("ci sarà un motivo") e c'è troppo vento. Me ne sto.

Aspetto pochissimo ed arriva Vivalaporchetta, che è dietro solo perchè è molto molto cortese e non voleva passare sopra a due cordate. Oltre che tecnicamente bravo è anche in forma! Che comitiva! :lol:

Immagine

Ha freddo però, per via del vento, quindi è il caso di scendere.

Immagine

Un ultimo sguardo alla vetta...

Immagine

...poi scendo veloce. In pochi minuti arrivo sino a metà per la linea di massima pendenza. Vorrei fare un po' di foto ai due amici che invece si spareranno la parete direttamente in sci. Solo che incappo in un problemino... mi pare che gli sci siano molto più in basso... ma trovo due skitrab gialli con più o meno un segno ed un solco a 1/3 della "parete"... ma senza gli sci nel solco... non ci credo... non possono avermi fregato gli sci?!... non esiste... i ragazzi intanto scendono... poi mi urlano da distante... più avanti mi spiegheranno che dire che ho messo degli sci vicino a due skitrab gialli è come dire che ho parcheggiato la macchina vicino ad una fiat... :lol: :lol: :lol: mi sembrava fossero più in giù!!! ...dove infatti li trovo!

Grido ai ragazzi chiedendo se hanno voglia di risalire all'altra punta, ma declinano... peccato ma in fondo il centrale è sempre lì... allora amen sarà per quest'estate magari in traversata o concatenazione. Loro intanto se la godono per la parete.

Immagine

Immagine

Io infilo la mano nello zaino. Mi serve da mangiare. Anche se per ora non ho minimamente faticato so che non ho i quadricipiti allenati allo sci... quindi brucerò l'ossigeno e poi acido piruvico in acido lattico e tutta la storiella... classico... se non mangio ora andrò in botta poi, anche se ora sono fresco. Mi conosco... il problema è che nel trasbordo dello zaino alle macchine... mi sono dimenticato di metterci anche il mangiare... questo è un problema! Do un sorso all'acqua e via... non pensiamoci.

Ci ricongiungiamo. Mentre mi rimetto gli sci DGM parte e raggiunge il primo fuoripista. Vivalaporchetta lo segue. Io seguo quest'ultimo. Il panorama continua ad essere unico...

Immagine

...solo che se da un lato è tuttobianco... dall'altro è tutto nero nero... e noi dobbiamo scendere in quel mare scuro di nembi. Sorpassiamo il fuoripista... rientriamo in pista. Come volevasi dimostrare i miei quadricipiti, con gli sci, fanno le bizze... che cavolo... :? Entriamo nel nero... poi più nero. Io penso (...e dico) più volte che è un peccato che stiano così le mie gambe... di norma questo clima mi esalta... continuiamo a scendere e le mie cosce mi lasciano del tutto... se salissi a piedi sarei quasi fresco... ma scendendo in sci... non lo sono affatto... dico ai miei compari che vado piano perchè altrimenti mi farei male. Aspettano cortesemente. L'ambiente è comunque unico e spettacolare. Si scia senza vedere nulla... sembra d'essere sott'acqua... non si vede nemmeno il "pavimento"... solo a sensazioni. E' stupendo. DGM mi dice che sono pallido... certo che lo sono... ha ragione... sono in ipoglicemia. Ma non è un problema dato che mi dicono che sotto c'è un rifugio e vicino gli impianti finali. Continuiamo.. io sempre piano con attenzione... arriviamo infine all'ovovia delle Cime Bianche. DGM scende in sci fino a Cervinia su pappetta finale. Noi due scendiamo con ovovia. Dietro di noi molti sciatori da pista che tentano di tornare indietro agli impianti.

All'intermedia mi fermo un attimo... e considerando i soliti meccanismi di glicemia ed insulina mi sparo prima un succo di frutta alla goccia. Aspetto 7-8 minuti e poi una cioccolata calda con panna. Passano altri 10 minuti mentre scendo con gli impianti... e sono come nuovo... A Cervinia mi ritrovo ad essere come se non fossi partito.
Servono sempre ste situazioni... scommettiamo che non mi scorderò più da mangiare quando ne avrò bisogno? :lol:

Alla fine ce la godiamo ancora... bergheil mentale agli amici e via in un locale a bere e mangiare! Che spettacolo di giornata. Non vedo l'ora di ripartire per la prossima, mi aspettano pareti di roccia e 4000 di neve o misto fra poco... (Anche se sta volta non con gli sci da alpinismo... cosa che l'anno prossimo dovrò assolutamente imparare!).

La saggezza del buon DGM

Immagine

Il grande sci alpinista estremo Vivalaporchetta

Immagine

...e la bionda meritata!

Immagine

_________________
Alexander - "Non ditemi che non lo posso fare" (Lost).


Ultima modifica di Alexander il mer apr 29, 2009 18:14, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: ...
MessaggioInviato: mer apr 29, 2009 14:28 
Non connesso
Trentesimo quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: ven feb 10, 2006 23:44
Messaggi: 8516
Località: Genova-Aosta
...dimenticavo... foto mie e di DGM! :wink:

_________________
Alexander - "Non ditemi che non lo posso fare" (Lost).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer apr 29, 2009 14:43 
Non connesso
Top Runner
Avatar utente

Iscritto il: mar lug 24, 2007 16:13
Messaggi: 1790
Località: Genova
Gran bel racconto e bella gita... Come sempre sai trasferire benissimo a parole pensieri ed emozioni, grazie per condividere!

_________________
destination unknown


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer apr 29, 2009 14:45 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: gio mar 30, 2006 14:51
Messaggi: 6508
Località: Quargnento (AL)
bella li Chry ... ottimo!!!

_________________
«They call me the breeze, I keep blowing down the road - I ain't got me nobody, .......»


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: ...
MessaggioInviato: mer apr 29, 2009 14:56 
Non connesso
Trentesimo quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: ven feb 10, 2006 23:44
Messaggi: 8516
Località: Genova-Aosta
...grazie a voi! :D :D :D

_________________
Alexander - "Non ditemi che non lo posso fare" (Lost).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer apr 29, 2009 15:05 
Non connesso
Moderatore di Sezione
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 30, 2008 17:51
Messaggi: 11716
Località: Savona
Grandi e mitici!!!! :smt023 :smt038

_________________
Il silenzio non si trova sulla cima delle montagne e il rumore non sta nei mercati delle città: ambedue sono nel cuore dell'uomo.
Lao Tse (VI sec a.C.)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer apr 29, 2009 15:10 
Non connesso
Moderatore di Sezione
Avatar utente

Iscritto il: dom ott 22, 2006 14:04
Messaggi: 5930
Località: Genova
Per esperienza personale posso dirti che per avere buone "prestazioni" nello scialpinismo bisogna andare molto spesso, richiede un allenamento specifico e non basta camminare tanto.

Per il resto....bel racconto e belle foto :D

Il topic andrebbe in Altre montagne :wink:

_________________
Io credetti e credo la lotta con l'Alpe utile come il lavoro, nobile come un'arte, bella come una fede.

Meglio un fesso felice che un granitico scontento.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: ...
MessaggioInviato: mer apr 29, 2009 15:19 
Non connesso
Trentesimo quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: ven feb 10, 2006 23:44
Messaggi: 8516
Località: Genova-Aosta
alec ha scritto:
Per esperienza personale posso dirti che per avere buone "prestazioni" nello scialpinismo bisogna andare molto spesso, richiede un allenamento specifico e non basta camminare tanto.


Hai ragione!!! :smt023

(A me interessava principalmente fare una bella gita con i miei amici e salire lassù. non era mia intenzione mancare di rispetto a chi giustamente si allena di brutto e quindi va di brutto. Mi bastava starmene un po' in alto con loro :wink: ).

_________________
Alexander - "Non ditemi che non lo posso fare" (Lost).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer apr 29, 2009 15:43 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: ven feb 09, 2007 9:23
Messaggi: 15167
Località: Genova Sestri
Forte.... bel racconto!

Questa estate RItocca a me! :D

_________________
"Se non fosse unta, non fosse focaccia." Ignota


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer apr 29, 2009 19:57 
Non connesso
Il Duca
Avatar utente

Iscritto il: lun ott 30, 2006 14:18
Messaggi: 3295
Località: Celle L. (SV)
Che Meraviglia !!!!

:)


.......e dov'era il "pastore valdostano" ?!

_________________
"E®ne" ...VECCHIA BELINA DOC.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer apr 29, 2009 21:42 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: dom feb 10, 2008 22:44
Messaggi: 3435
Località: Genova
:D :D :D Eh grande Chris. Un bellissimo racconto, davvero denso di emozioni. Il Breithorn è stato il mio primo e fin'ora unico 4000... peccato che raggiunta la vetta le nuvole coprissero tutto... ci tornerei volentieri per una bella traversata, ma non ho fretta, i monti da salire sono tanti. L'esperienza dello sci alpinismo dev'essere molto dura e da quanto ho letto e sentito sull'argomento, non basta saper sciare! Io che non metto gli sci ai piedi dall'età di 5 anni..... vedo questa disciplina lontana anni luce!!!! ... Come diavolo hai fatto a scordarti da mangiare? Fra le cose che mi porterei dietro durante un'escursione, tutto potrei dimenticarmi, ma non il cibo... penso che senza qualcosa da mettere sotto i denti potrei sul serio andare in crisi e potrebbe crescermi il pelo su tutto il corpo e in breve mi troverei a 4 zampe ad ululare in cerca di prede... :lol: .. scemate a parte, trascorrere la serata in baita davanti al fuoco e con una bella bottiglia è davvero impagabile, tanto quanto il giorno dopo salire in cima ad un bel 4000 (con la fortuna di incocciare in un cielo sereno) e osservare il mondo attorno, da una prospettiva non proprio per tutti, ascoltando il rumore del vento, le parole di un amico... lasciando che gli occhi parlino al cuore. Tutti questi sentimenti (comuni a tutti noi amanti della montagna) ci regalano davvero, ad ogni esperienza, quel pezzo mancante in più che va ad aggiungersi al quel grande puzzle che è la nostra vita, fatta di sogni e speranze, di gioie e dolori, di lavoro e responsabilità, di fede e di tutte queste piccole o grandi cose che ci fanno sentire vivi e orgogliosi dei nostri gusti e delle nostre scelte. Un abbraccio. :wink:

_________________
“La Primavera sembra portare dentro di sé un ricordo che poi, in estate, racconterà al mondo intero fin quando non sarà divenuta più saggia nel grande autunnale silenzio con cui si confida soltanto ai solitari.”


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: ...
MessaggioInviato: mer apr 29, 2009 23:04 
Non connesso
Trentesimo quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: ven feb 10, 2006 23:44
Messaggi: 8516
Località: Genova-Aosta
...come al solito sei un poeta e cogli nel segno!

Quanto al mangiare ...è stato un motivo pratico. Prima di partire, a Cervinia in macchina di DGM, ho trasbordato dal mio sacco a quello da scialpinismo prestato da Vivalaporchetta tutta la roba. Nella tasca dove avevo il GPS c'erano anche 2 alluminati e barrette e crackers... Ho preso tutto insieme senza ricontrollare... e così ho infilato solo alluminati con GPS dentro ma il resto è riscivolato nella tasca. Stavo pensando a tutte le cose non mie per le quali dovevo ragionare... e così mi sono dimenticato di riguardare le cose che avevo... Ho imparato una nuova lezione...

In passato mi sono dimenticato i guanti... che ora non dimentico più... e di mettermi il ky quando piove a tempo debito... senza aspettare di esser fradicio... ed anche quello non lo faccio più... non dimenticherò più di ricontrollare il cibo! :wink:

Piccolo OT: Quanto ai 4000... Ramingo... se hai voglia di quota ti prendo in parola... ne parliamo di fronte alle pareti... fra poco inizia la stagione con i ramponi ai piedi! :wink:

Per Erne... i mitici cani non c'erano... ma secondo me sul Breithorn ci arrivavano senza problemi! Col curriculum alpinistico che hanno!!!

_________________
Alexander - "Non ditemi che non lo posso fare" (Lost).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio apr 30, 2009 6:55 
Non connesso
Riesploratore
Avatar utente

Iscritto il: mer ago 29, 2007 11:42
Messaggi: 6421
Località: genova - marassi
Beh qualche volta i tuoi racconti li leggo anch'io...
Devo dire che mi hai fatto venire quasi voglia di andarci: proprio io che credo di non sentire il fascino della quota, proprio io che preferisco il Paterno al Cervino (però visto da Zermatt è carino... :wink: ), proprio io che preferisco le Ande all'Himalaya (qui non c'è proprio partita...), proprio io che le montagne le preferisco d'estate e rigorosamente senza neve, per meglio apprezzare i colori e le forme, proprio io che non ho mai superato i 3300 (e rotti) di quota (a parte le sciate a Cervinia.... appunto)....
Forse una volta dovrei provarci, almeno per parlare con più cognizione di causa, dopotutto la bellezza se non sta nella quota certamente sta nella grandiosità delle proporzioni....
Incominciano a prepararci dunque, con una bella domanda ingenua più da ignorante che da neofita:
Secondo te è possibile fare questa salita con normali sci da pista, senza pelli di foca e rigorosamente sciancrati (da quando 2 anni fa ho cambiato i miei sci del 1980 da 2,03 metri le mie ginocchia mi ringraziano tutti i giorni che scio...)? Mi pare che hai detto che la pendenza non è eccessiva...
Lo sci fuori pista poi, chissà come me la cavo poi, dipende probabilmente dal tipo di neve, certo se le mie ginocchia fossero al meglio mi sentirei più sicuro...
Sulle piste potrei fare anch'io le nere a sci uniti (semmai, se non mi riesce nel modo più ovvio, li posso sempre tenere uniti in mano... :lol: ), non è la pendenza il mio problema, semmai che siano lisce l episte, se ci sono le gobbe mi disunisco parecchio, diciamo, per far bella figura, che è sempre colpa delle ginocchia....
Ah, quasi dimenticavo, anche a me è capitato di dimenticare il mangiare: una volta ho lasciato il sacchetto con i viveri nel frigo e, in effetti, mi è servito come lezione perchè non succedesse più: da quel giorno non mi è più successo di dimenticare il cibo nel frigo, ho provveduto invece a dimenticarlo in macchina....

_________________
Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori.
Imagine there's no countries.
http://luoghidasogno.altervista.org
http://digilander.libero.it/davidepitto ... ml#gallery


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: ...
MessaggioInviato: gio apr 30, 2009 9:35 
Non connesso
Trentesimo quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: ven feb 10, 2006 23:44
Messaggi: 8516
Località: Genova-Aosta
...ciao

... no è impossibile salire con gli sci da pista. Se vuoi farla in invernale ma non hai sci da alpinismo o non sai usarli ti conviene prendere delle racchette da neve. a seconda del periodo conta che potrebbe essere necessaria la cordata. I buchi sono coperti ma ci sono sempre... :?

Quanto agli sciancrati... scherzavo e! :wink:

Codice:
da quel giorno non mi è più successo di dimenticare il cibo nel frigo, ho provveduto invece a dimenticarlo in macchina....


mitica :lol: :lol: :lol:

_________________
Alexander - "Non ditemi che non lo posso fare" (Lost).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ...
MessaggioInviato: gio apr 30, 2009 9:53 
Non connesso
Riesploratore
Avatar utente

Iscritto il: mer ago 29, 2007 11:42
Messaggi: 6421
Località: genova - marassi
Alexander ha scritto:
... no è impossibile salire con gli sci da pista. :

Scusa se sono noioso, ma mi sapresti dire il perchè? Perchè per la pendenza c'è bisogno delle pelli di foca o che altro?


Alexander ha scritto:
Se vuoi farla in invernale ma non hai sci da alpinismo o non sai usarli:

2 centri su due, ma è così problematico usare gli sci da alpinisimo, sono tutti con la talloniera dell'attacco staccata e bisogna usare una tecnica diversa per la discesa?


Alexander ha scritto:
ti conviene prendere delle racchette da neve. a seconda del periodo conta che potrebbe essere necessaria la cordata. I buchi sono coperti ma ci sono sempre... :?:

Beh non ho neanche quelle, ma, dal punto di vista dei crepacci, non dovrebbero essere più sicuri gli sci? e il periodo più sicuro quale sarebbe?

In ogni caso non ti preoccupare di rispondermi se faccio troppe domande stupide, dopotutto me ne è già passata un pò la voglia alla luce di queste 'complicazioni' che l'entusiasmo subitaneo mi aveva fatto dimenticare....

_________________
Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori.
Imagine there's no countries.
http://luoghidasogno.altervista.org
http://digilander.libero.it/davidepitto ... ml#gallery


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: ...
MessaggioInviato: gio apr 30, 2009 10:08 
Non connesso
Trentesimo quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: ven feb 10, 2006 23:44
Messaggi: 8516
Località: Genova-Aosta
...la pendenza arriva sino ai 35° che effettivamente affronti di taglio ma non puoi salirci con gli sci da pista... in salita su una traccia di 30 cm di lato... come fai?

Gli sci sono molto più sicuri delle racchette... per questo ti dicevo che a secodna delle condizioni può convenire una corda. quanto al periodo dipende dipende dall'anno. Ora erano condizioni perfette.

Secondo me ti conviene fare una semplice cordata e salirci fra 2-3 mesi. Trovi i buchi belli coperti e sali in ramponi... ed a piedi è una salita davvero semplice. Te la godi. E' piacevole e senza particolari pericoli o problematiche.

:smt023

_________________
Alexander - "Non ditemi che non lo posso fare" (Lost).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ...
MessaggioInviato: gio apr 30, 2009 14:01 
Non connesso
Riesploratore
Avatar utente

Iscritto il: mer ago 29, 2007 11:42
Messaggi: 6421
Località: genova - marassi
Alexander ha scritto:
...la pendenza arriva sino ai 35° che effettivamente affronti di taglio ma non puoi salirci con gli sci da pista... in salita su una traccia di 30 cm di lato... come fai?

Beh non sapevo che la traccia fosse così stretta, mi sembravano ambienti molto ampi...

Alexander ha scritto:
Secondo me ti conviene fare una semplice cordata

Beh, in realtà, per me non c'è cosa più difficile in un'escursione che trovare, appunto, dei compagni... :lol:

In ogni caso grazie per le utili informazioni, magari, prima o poi mi iscrivo a una gita CAI del genere, ne fanno spesso in posti simili d'estate, sempre che mi vogliano....

_________________
Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori.
Imagine there's no countries.
http://luoghidasogno.altervista.org
http://digilander.libero.it/davidepitto ... ml#gallery


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio apr 30, 2009 14:31 
Non connesso
PAngOccioLO
Avatar utente

Iscritto il: ven giu 09, 2006 17:07
Messaggi: 3831
Località: S. Olcese GE
Finalmente son riuscito a vedere le foto: spettacolo! :D

_________________
Paolo

Il silenzio è il grido più forte.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio apr 30, 2009 14:37 
Non connesso
Matricola
Avatar utente

Iscritto il: lun giu 16, 2008 10:38
Messaggi: 31
Località: Genova
Grande Alex, m'hai fatto venire la voglia di farlo anch'io.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ...
MessaggioInviato: gio apr 30, 2009 20:18 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: dom feb 10, 2008 22:44
Messaggi: 3435
Località: Genova
Alexander ha scritto:
Piccolo OT: Quanto ai 4000... Ramingo... se hai voglia di quota ti prendo in parola... ne parliamo di fronte alle pareti... fra poco inizia la stagione con i ramponi ai piedi! :wink:


:wink:

_________________
“La Primavera sembra portare dentro di sé un ricordo che poi, in estate, racconterà al mondo intero fin quando non sarà divenuta più saggia nel grande autunnale silenzio con cui si confida soltanto ai solitari.”


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven mag 22, 2009 8:29 
Non connesso
Utente Attivo
Avatar utente

Iscritto il: mar mag 29, 2007 16:37
Messaggi: 121
Località: Quart - VDA
Anche se MOLTO in ritardo un commentino è d'obbligo.

Intanto ringrazio Alexander per i complimenti sul mio stile di sciata ma confermo (e lo farò fno alla noia) che

I MATERIALI FANNO ASSOLUTAMENTE LA DIFFERENZA !!!

Io sono un discreto sciatore su pista, di medio livello in fuori pista. Ma da quando ho comprato (anzi da quando babbo Natale travestito da mia moglie mi ha regalato) gli sci nuovi da scialpinismo ... ho fatto un salto di qualità notevole. Ho decisamente più controllo, sono attrezzi che danno stabilità ma anche molta galleggiabilità, molto guidabili e precisi, insomma degli ottimi sci. E nel mio caso fanno la differenza !

Poi ritengo che anche gli scarponi siano importanti, più che nello sci su pista. Devono essere adeguati alla propria sciata in altezza e chiusura sul piede /gamba. Infine gli attacchi spesso guardati solo per la leggerezza in salita invece andrebbero valutati bene anche per la discesa.

Naturalmente questa è solo la mia opinione e capisco che ci siano altri scialpinisti che la vedono e la pensano in altra maniera.

A chi fosse interessato (senza interessi economici da parte mia) dico che gli sci di cui sto parlando sono Skitrab piuma sintesi (la FIAT gialla ciatata da Alexander nel racconto ) con attacchi Silvretta e scarponi Scarpa (abbiate pietà di me fans della Dynafit !!!)

Per il resto confermo la bella giornata e la soddisfazione di aver completato la salita in compagnia di due tra i miei più cari amici di oggi. Sembrerà strano, io sono originario di Châtillon (paesino ai piedi della Valtournenche) eppure ... non ero mai stato in vetta la Breithorn Occidentale !

Forse anche perchè a quella cima è legato il ricordo di una vicenda alpina di mio padre all'addiaccio per una intera nottata in una buca scavata con attrezzi di emergenza a causa di una improvvisa e pazzesca nebbia portata da un peggioramento improvviso del tempo. Lui assieme a 6 comuni amici + una guida con cliente, un giapponese solitario ed un cecoslovacco recuperato in difficoltà per strada sul ghiacciaio tornarono a casa sani e salvi. Altri due cecoslovacchi che avevano lasciato indetro quello aggregato al gruppo dei nostri purtroppo no, morirono congelati sul pianoro del Breithorn.

Ricordo ancora gli occhi della guida turistica (una venticinquenne più o meno) del gruppo dei cecoslovacchi quando giunse la notizia alla sede delle guide di Cervinia che portava buone nuove per noi e decisamente cattive per lei.

Da allora, malgrado sia un 4000 relativamente semplice, l'ho sempre guardato con occhi diversi ...

Ma continuo ad amare e rispettare la montagna, anzi con rinnovata passione. Ancora oggi spesso la frequento con papà ...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: ...
MessaggioInviato: ven mag 22, 2009 15:31 
Non connesso
Trentesimo quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: ven feb 10, 2006 23:44
Messaggi: 8516
Località: Genova-Aosta
...davvero un gran bel post!

_________________
Alexander - "Non ditemi che non lo posso fare" (Lost).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven mag 22, 2009 20:55 
Non connesso
Quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: dom ott 22, 2006 20:54
Messaggi: 670
Località: San Michele (AL)
Leggo solo ora (..è da lunedi che do il bianco in casa!!!). Gran bel racconto, gran bella gita in ottima compagnia. =D> =D> =D> =D> =D> =D>


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: ...
MessaggioInviato: lun mag 25, 2009 18:21 
Non connesso
Trentesimo quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: ven feb 10, 2006 23:44
Messaggi: 8516
Località: Genova-Aosta
dovresti conoscere DGM... vi trovereste benissimo!

_________________
Alexander - "Non ditemi che non lo posso fare" (Lost).


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 24 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it