Quotazero.com

Escursionismo e Alpinismo nell'Appennino Ligure e nelle Alpi Occidentali

Home Page Sito    La Rivista    Gallery    Vecchia Gallery


-> ISCRIVITI AL FORUM <-


Quotazero su FaceBook

Oggi è mar apr 20, 2021 23:40

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 350 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 9  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: GPS
MessaggioInviato: mer mag 31, 2006 13:55 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 07, 2006 16:05
Messaggi: 1159
Località: Recco
Un salutone a tutti.
Mi sono appena comprato un GPS Garmin (GpsMap 60 csx) 8) .
A questo punto il problema è quello di reperire cartografia se possibile tarata e/o waypoints...

Infatti:

- dò per scontato che non esista cartografia delle nostre zone :cry: (appennino e alpi occidentali) trasferibile sul GPS (c' è un CD dell' IGN francese, ma copre "ovviamente" solo il loro versante :roll: , il che nel 2006 e dopo "alpes sans frontières" è roba a dir poco da manicomio...)

- in rete usando ad esemio e-mule si trovano molte cartine 25.000 o addirittura 10 o 5000

- con queste carte, usando Oziexplorer o CompeGPS è possibile calcolare waypoints, rotte, ecc. da scaricare sul GPS

- si pone però il problema della taratura cioè quello di avere per ogni carta almeno 3 waypoints affidabili...

Quindi la domanda è qualcuno ha delle dritte da darmi a riguardo?

Grazie!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer mag 31, 2006 15:56 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: gio dic 29, 2005 15:45
Messaggi: 16145
Località: Genova
...secondo me maxgastone due dritte saprà dartele... :wink: ...aspetta che passi.. :wink:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: GPS
MessaggioInviato: mer mag 31, 2006 22:25 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: sab apr 01, 2006 16:50
Messaggi: 479
Località: Dronero (CN)
Dirty Harry ha scritto:
- si pone però il problema della taratura cioè quello di avere per ogni carta almeno 3 waypoints affidabili...


Il problema della calibrazione delle mappe non esiste
se hai l'accortezza di scaricare mappe georeferenziate,
in quanto contengono tutti i riferimenti necessari.
La soluzione migliore sono le ".ecw" e si trovano appunto in rete.
Ci sono di tutte le regioni e per adesso ho a disposizione:
CTR Piemonte (tutto) = 3,2 Gb
IGM Piemonte (25000) = 1,1 Gb
Satellitare Piemonte = 9,1 Gb (si vedono le auto, ma non le targhe...)
Satellitare Liguria = 2 Gb
oltre a tutte le IGC (non georeferenziate)

Quindi per la "georeferenzizzazione" nessun problema....
Problemi invece per la trasformazione da raster a vettoriale!
Sto studiando da alcuni giorni, ovvero da quando ho acquistato un Garmin Vista CX,
ma siccome voglio aggiornarle, non mi basta una base statica,
per quanto precisa possa essere....
Ora sto percorrendo la via della trasformazione di mappe da me già aggiornate in Autocad (.dwg)
che intendo vettorializzare in shapefile (.shp) per poter inserire come mappe sul GPS
e non solo usare come base per costruire le tracce....

Se non sbaglio anche il tuo GPS è cartografico,
ma come il mio non accetta come base i raster
(per far questo ci vorrebbe un palmare,
ma hanno un'infinità di altri problemi).

Quando avrò risolto tutto, lo farò sapere...

P.S.: Comunque le satellitari sono spettacolari.
Ecco come appare ancora la Castello,
nonostante l'abbia massacrata con la compressione.....
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: GPS
MessaggioInviato: gio giu 01, 2006 7:39 
Non connesso
dags1972 di quotazero
Avatar utente

Iscritto il: dom gen 08, 2006 15:19
Messaggi: 4689
Brun Rusan ha scritto:
Dirty Harry ha scritto:
- si pone però il problema della taratura cioè quello di avere per ogni carta almeno 3 waypoints affidabili...


Il problema della calibrazione delle mappe non esiste
se hai l'accortezza di scaricare mappe georeferenziate,
in quanto contengono tutti i riferimenti necessari.
La soluzione migliore sono le ".ecw" e si trovano appunto in rete.
Ci sono di tutte le regioni e per adesso ho a disposizione:
CTR Piemonte (tutto) = 3,2 Gb
IGM Piemonte (25000) = 1,1 Gb
Satellitare Piemonte = 9,1 Gb (si vedono le auto, ma non le targhe...)
Satellitare Liguria = 2 Gb
oltre a tutte le IGC (non georeferenziate)

Quindi per la "georeferenzizzazione" nessun problema....
Problemi invece per la trasformazione da raster a vettoriale!
Sto studiando da alcuni giorni, ovvero da quando ho acquistato un Garmin Vista CX,
ma siccome voglio aggiornarle, non mi basta una base statica,
per quanto precisa possa essere....
Ora sto percorrendo la via della trasformazione di mappe da me già aggiornate in Autocad (.dwg)
che intendo vettorializzare in shapefile (.shp) per poter inserire come mappe sul GPS
e non solo usare come base per costruire le tracce....

Se non sbaglio anche il tuo GPS è cartografico,
ma come il mio non accetta come base i raster
(per far questo ci vorrebbe un palmare,
ma hanno un'infinità di altri problemi).

Quando avrò risolto tutto, lo farò sapere...

P.S.: Comunque le satellitari sono spettacolari.
Ecco come appare ancora la Castello,
nonostante l'abbia massacrata con la compressione.....
Immagine


che sballo le satellitari....

che chiave hai messo su emule per la ricerca....?

su un dvd da 9 gb ci stanno o sfora?

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio giu 01, 2006 9:25 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 07, 2006 16:05
Messaggi: 1159
Località: Recco
E' davvero un piacere incontrare persone come Brun Rusan!


In effetti tramite mulo ho scaricato un bel po' di materiale in formato .ecw.
Ho trovato Liguria, Val d' aosta (dove vado in vacanza...), Piemonte ed Emilia al 25000, più le CTR della liguria (10000) e della Val d' Aosta (10000 e 50.000).
Ho poi un CD con tutta la CTR della liguria al 25000 ma devo dire che è veramente pessima per quanto riguarda la grafica.

Mi sono scaricato (e registrato a caro prezzo) Oziexplorer e CompeGPS.

Usando le carte a 25000 tipo .ecw con Ozi non mi ero reso conto del fatto che importando la mappa, la calibrazione era automatica... e quindi sono letteralmente diventato matto per calibrare - ad esempio - la liguria ricavando punti coincidenti dal DVD di City Navigator... quindi GRAZIE per avermi chiarito la questione!
Rimane il problema che sia quelle della VdA che quelle della Liguria sono in gran parte ricavate dalle vecchie tavolette IGM e quindi non sono per nulla aggiornate!

Per quanto riguarda le CTR, avrei bisogno di una piccola spiegazione.
Quella della Val d' Aosta presenta una serie di files .tif ed una serie di files di identico nome ma estensione .tfw; ci sono poi un file .dbg, uno .dbf, uno .shp e uno .shx.
Immagino che in questi files ci siano i dati necessari all' autocalibrazione ma non so assolutamente come utilizzarli.Mi puoi aiutare?


Per quelle della liguria invece penso non ci sia niente da fare, ho i 25.000 formato .bmp e i 5000 formato .tif quindi penso si debba andare alla calibrazione manuale...

La possibilità di scaricare mappe direttamente nel GPS sarebbe grasso che cola, ho capito che il problema è il passaggio da raster a vettoriale ma il resto per me è un po' astruso, come vedi sono un newbie.

Secondo me bisognerebbe provare a fare pressione sui francesi dell' IGN perchè estendano la cartografia dei CD Garmin-dedicati al versante italiano... visto che le carte 25000 cai-caf montagnes sans frontieres sono chiaramente farina del loro sacco, dovrebbero già disporre di tutti gli elementi necessari... è solo questione di volontà!
Grazie ancora per l'aiuto e se posso ricambiare, pronto.

Massimo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: GPS
MessaggioInviato: gio giu 01, 2006 20:50 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: sab apr 01, 2006 16:50
Messaggi: 479
Località: Dronero (CN)
dags1972 ha scritto:
che sballo le satellitari....
che chiave hai messo su emule per la ricerca....?
su un dvd da 9 gb ci stanno o sfora?

Per la ricerca col mulo è sufficiente mettere come chiave [ecw]
oppure la zona di ricerca [piemonte, liguria, ecc....]
oppure il tipo di mappa [IGM, IGC, CTR, IGN, ecc...]
Tra tanto porno e varie si rintracciano facilmente le mappe giuste,
anche perchè le dimensioni sono in genere ragguardevoli.

No saprei dirti se ci sta su un "dual layer",
perchè, considerati i costi, ho sempre usato i 4,7 Gb
ma a occhio ci deve stare...
In ogni caso ormai con i dischi esterni, non ci son problemi
a spostare una decina di Gb


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio giu 01, 2006 21:36 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: sab apr 01, 2006 16:50
Messaggi: 479
Località: Dronero (CN)
Dirty Harry ha scritto:
E' davvero un piacere incontrare persone come Brun Rusan!
In effetti tramite mulo ho scaricato un bel po' di materiale in formato .ecw.
Ho trovato Liguria, Val d' aosta (dove vado in vacanza...), Piemonte ed Emilia al 25000, più le CTR della liguria (10000) e della Val d' Aosta (10000 e 50.000).
Ho poi un CD con tutta la CTR della liguria al 25000 ma devo dire che è veramente pessima per quanto riguarda la grafica.

Mi sono scaricato (e registrato a caro prezzo) Oziexplorer e CompeGPS.

Usando le carte a 25000 tipo .ecw con Ozi non mi ero reso conto del fatto che importando la mappa, la calibrazione era automatica... e quindi sono letteralmente diventato matto per calibrare - ad esempio - la liguria ricavando punti coincidenti dal DVD di City Navigator... quindi GRAZIE per avermi chiarito la questione!
Rimane il problema che sia quelle della VdA che quelle della Liguria sono in gran parte ricavate dalle vecchie tavolette IGM e quindi non sono per nulla aggiornate!

Per quanto riguarda le CTR, avrei bisogno di una piccola spiegazione.
Quella della Val d' Aosta presenta una serie di files .tif ed una serie di files di identico nome ma estensione .tfw; ci sono poi un file .dbg, uno .dbf, uno .shp e uno .shx.
Immagino che in questi files ci siano i dati necessari all' autocalibrazione ma non so assolutamente come utilizzarli.Mi puoi aiutare?


Per quelle della liguria invece penso non ci sia niente da fare, ho i 25.000 formato .bmp e i 5000 formato .tif quindi penso si debba andare alla calibrazione manuale...

La possibilità di scaricare mappe direttamente nel GPS sarebbe grasso che cola, ho capito che il problema è il passaggio da raster a vettoriale ma il resto per me è un po' astruso, come vedi sono un newbie.

Secondo me bisognerebbe provare a fare pressione sui francesi dell' IGN perchè estendano la cartografia dei CD Garmin-dedicati al versante italiano... visto che le carte 25000 cai-caf montagnes sans frontieres sono chiaramente farina del loro sacco, dovrebbero già disporre di tutti gli elementi necessari... è solo questione di volontà!
Grazie ancora per l'aiuto e se posso ricambiare, pronto.
Massimo

A quanto ne so, per le CTR esistono almeno 3 formati:
- DWG per Autocad (vettoriali perfette a quadri e da comporre)
- TIFF completo di tutta la regione (non geo-referenziato)
- ECW ottenuto dalla TIFF di cui sopra (geo-referenziato) (per es.: ho Piemonte)

Se mi dici che hai anche la versione (tif+tfw+dbf+shp+shx) dovresti essere a cavallo!
Se provi ad aprire il file tfw con word, vedrai che contiene tutti i riferimenti per la geo-referenziazione, ovvero lat/long, meridianno di riferimento, lato del pixel, ecc..
Il file shp è esattamente quello che dicevo all'inizio, ovvero lo shapefile che come tale è vettoriale e serve per i nostri GPS:
con GpsMapEdit lo apri e lo salvi in IMG, per caricarlo sul GPS

Facendo un po' di prove, dovrebbe essere possibile passare da un buon raster ad un vettoriale con WINTOPO (quello Prof dovrebbe mantenere le geo-referenze, ma non è gratis, mentre l'altro lo è...). Tale soluzione però non mi soddisfa ancora perchè non mi sarebbe possibile aggiornare il raster di base, se non aggiungendo waypoints e rotte...

Vorrei arrivare invece ad aggiornare e modificare la cartografia che già ho in vettoriale (DWG - Autocad) per poterla caricare sul GPS...
Mi sa che è una strada lunga, ma spero di riuscirci: vi farò sapere!

P.S.: OZI, se volevi, si trovava anche emulando...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar giu 06, 2006 10:55 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 07, 2006 16:05
Messaggi: 1159
Località: Recco
Della VDAosta, ho i tif e i tfw dell' intera regione, mentre gli altri sono file "single" (lo .shp è il quadro d' unione).
Quel che scrivi mi conferma che è un lavoraccio...
Su GPScomefare si fa riferimento a italymaps.tk come fonte di una cartografia "di base" da completare, ma il sito mi dà una schermata bianca...
Buon lavoro e ancora grazie per i consigli.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer giu 07, 2006 21:16 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: sab apr 01, 2006 16:50
Messaggi: 479
Località: Dronero (CN)
Scusami Dirty Harry, ma non ho ancora capito di cosa hai bisogno:
Vuoi le mappe da disegnarci o scaricarci sopra le tracce?
Vuoi farti la cartografia da caricare sul GPS?

Nel primo caso (OZI, per intenderci) non ci sono problemi se hai le mappe:
basta che siano georeferite, poi vanno bene sia ECW che TIFF+TFW

Nel secondo caso invece la cosa si complica...
Io ho proseguito con gli esperimenti e mi pare di essere a buon punto.
Ho visto che così dovrebbe funzionare:
    -Parto dalle CTR in formato DWG
    -Con Autocad le salvo in DXF (georeferite)
    -Con Globalmapper le trasformo in SHAPEFILE (SHP+SHX+PRJ+DBF)
    -Con GpsMapEdit le carico e le salvo in IMG (formato x Garmin)
    -Con SendMap le carico sul Garmin (Vista CX)

Per ora ha funzionato, ma ho ancora uno scostamento che credo sia dovuto ai dati della Proiezione/Zona/Datum/ che ho inserito

Se invece hai bisogno di cartografia originale da cui partire,
devi farmi sapere quale zona ti interessa (spero che non sia tutta l'Italia!)
Tra l'altro ora sto provando, e sembra funzionare, l'unione di tanti ECW
che costituiscono la Valle D'Aosta, ma ci vuole tempo di elaborazione PC
(Sto usando CompeGPS che sembra molto meglio di OziExplorer)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio giu 08, 2006 9:35 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 07, 2006 16:05
Messaggi: 1159
Località: Recco
Ovviamente trovare della cartografia escursionistica installabile sul GPS sarebbe il massimo.

Da quel che so, come ho scritto all' inizio del thread, ora come ora non esistono carte del genere salvo i CD dell' IGN che però coprono solo il versante francese delle Alpi.

Quindi avevo deciso di accontentarmi di ricavare waypoints e rotte dalle carte topografiche reperibili in rete usando Oziexplorer o Compegps.
Nella mia ignoranza, non avevo capito che le carte .ecw sono già georeferenziate, quindi col mio post ho chiesto qualche dritta per trovare o carte già tarate o i dati (waypoints affidabili) per tararle.

Grazie alla tua risposta ho capito che... non avevo capito nulla e che avevo a disposizione mappe già utilizzabili per ricavare waypoints, ecc.

A questo punto, dato che ho le mappe .ecw di liguria, val d' aosta, piemonte ed Emilia, nonchè le CTR .tfw della Val d' Aosta sono ragionevolmente a posto e per il primo step (waypoints e rotte) non mi occorre altro.
A voler fare il pignolo, dato che le .ecw di Piemonte e Liguria sono ricavate quasi totalmente dalle vecchie IGM vedrò di trovare le rispettive carte regionali con i file .tfw.

Per quanto riguarda il secondo step (caricare le cartine sul GPS) sono ovviamente molto interessato.
Ho capito che il fai-da-te è la sola soluzione praticabile al momento, e sarei anche interessato ad attuarla.
Ho letto quindi con molto interesse i tuoi suggerimenti, che pongono però varie questioni:
- La prima è disporre delle mappe in formato .dwg (immagino superabile attraverso la rete)
- La seconda è disporre dei vari programmi che citi (autocad mi pare costi una cifra, global mapper sui 250 $!!!)
- La terza è saperli usare: se si trattasse solo di "convertire" dei files aprendoli in un formato e salvandoli in un altro, ovviamente sarebbe assai semplice... troppo bello per essere vero?

Concludendo:
- Per quel che posso fare finora, sono a posto, se poi nel forum si volesse organizzare uno scambio di rotte e waypoints, questa sarebbe un' ottima idea.

- Se è possibile senza grosse spese e senza essere esperti in autoCAD ecc elaborare le mappe reperibili in rete (tfw o altre) per poterle scaricare nel GPS la cosa mi interessa molto... quindi i tuoi suggerimenti sono i benvenuti!!!
Grazie ancora.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio giu 08, 2006 20:43 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: sab apr 01, 2006 16:50
Messaggi: 479
Località: Dronero (CN)
Dirty Harry ha scritto:
Ho letto quindi con molto interesse i tuoi suggerimenti, che pongono però varie questioni:
- La prima è disporre delle mappe in formato .dwg (immagino superabile attraverso la rete)
- La seconda è disporre dei vari programmi che citi (autocad mi pare costi una cifra, global mapper sui 250 $!!!)
- La terza è saperli usare: se si trattasse solo di "convertire" dei files aprendoli in un formato e salvandoli in un altro, ovviamente sarebbe assai semplice... troppo bello per essere vero?

Ok, quindi:
- per il primo punto, sei a posto.
- per il secondo potresti procedere come per il primo....
- per il terzo, se vuoi posso mandarti tutti i parametri che occorre per le varie successive conversioni, in quanto ora ho trovato esattamente il modo per caricare su GPS cartine vettoriali (come per esempio le CTR in *.dwg). Mi rimane, appena ho tempo, da lavorare sulle mappe, affinchè sul GPS le polilinee delle curve di livello appaiano di colore e forma diversa dai sentieri, che i laghi vengano colorati di blu, ecc... (ma lo farò con calma, ora che so che è possibile...
Cita:
- A questo punto, dato che ho le mappe .ecw di liguria, val d' aosta, piemonte ed Emilia, nonchè le CTR .tfw della Val d' Aosta sono ragionevolmente a posto e per il primo step (waypoints e rotte) non mi occorre altro.
A voler fare il pignolo, dato che le .ecw di Piemonte e Liguria sono ricavate quasi totalmente dalle vecchie IGM vedrò di trovare le rispettive carte regionali con i file .tfw.

Del Piemonte, oltre all'*.ecw dell'IGM, ci sono anche le *.ecw ORTO (satellitari) e della CTR (io le ho, quindi ci sono...).
Per la Liguria ho anche la *.ecw ORTO...
Per il caricamento dei waipoints, le ORTO sono una vera figata (sembra veramente di sorvolare la zona con un aereo..)
Ecco un esempio di waitpoints della zona dell'Apsoi, appena scaricati dal GPS (mancano le quote rilevate, ma è possibile farle comparire e, tra l'altro, rilevate con un delta di circa 1 metro rispetto alle CTR!):
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven giu 09, 2006 8:50 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 07, 2006 16:05
Messaggi: 1159
Località: Recco
Formidabile l' ortofoto della zona dell' Apzoi... che tra l' altro conosco bene, ci sarò stato almeno 10 volte!
Grazie per tutti i suggerimenti e per l' entusiasmo...
Allora, vedo di reperire materiale ed attrezzi in rete... ci vorrà un po' di tempo (il mulo va molto piano!), se tutto va dritto mi faccio vivo per i parametri.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom nov 05, 2006 20:16 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: mer set 06, 2006 17:18
Messaggi: 7036
Località: Genova
Visto che vorrei acquistare un GPS portatile, e visto anche che qualcuno lo ha già, mi potete consigliare quale comprare e come funziona l'inserimento del percorso sulle mappe ??
Grazie


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom nov 05, 2006 21:14 
Non connesso
Moderatore di Sezione
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 31, 2006 15:27
Messaggi: 4367
Località: Genova
Come ho già scritto, riguardo al GPS ne so poco.
Durante la gita sul Tobbio ho messo nella tsca in alto dello zaino il palmare NAVMAN PIN750 con il ricevitore gps incluso(che mio fratello ha comprato per 199€ in offerta) con in quale ho registrato la gita.
Poi a casa ho scaricato il file contente il percorso della gita e l'ho importato in un programma CompeGPS che scarica da internet una o più mappe....
Il problema è che questo palmare è durato solo 3 ore: pochissimo! :?
Ciaooo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom nov 05, 2006 21:35 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: gio dic 29, 2005 15:45
Messaggi: 16145
Località: Genova
...durato in che senso? in termini di batterie?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom nov 05, 2006 22:53 
Non connesso
Moderatore di Sezione
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 31, 2006 15:27
Messaggi: 4367
Località: Genova
bade ha scritto:
...durato in che senso? in termini di batterie?

Si, dopo 3 ore circa il palmare si è spento = termine registrazione gita :(


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun nov 06, 2006 9:42 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: mer set 06, 2006 17:18
Messaggi: 7036
Località: Genova
Allora bisogna migliorare i tempi di salita :wink:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar nov 07, 2006 8:47 
Non connesso
Moderatore di Sezione
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 31, 2006 15:27
Messaggi: 4367
Località: Genova
delorenzi ha scritto:
Allora bisogna migliorare i tempi di salita :wink:

Ottima deduzione! 8)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar nov 07, 2006 9:32 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: gio dic 29, 2005 15:45
Messaggi: 16145
Località: Genova
...o procurarsi batterie più durature...è meno faticoso.. :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer nov 08, 2006 9:50 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: mer set 06, 2006 17:18
Messaggi: 7036
Località: Genova
colsub ha scritto:
Come ho già scritto, riguardo al GPS ne so poco.
Durante la gita sul Tobbio ho messo nella tsca in alto dello zaino il palmare NAVMAN PIN750 con il ricevitore gps incluso(che mio fratello ha comprato per 199€ in offerta) con in quale ho registrato la gita.
Poi a casa ho scaricato il file contente il percorso della gita e l'ho importato in un programma CompeGPS che scarica da internet una o più mappe....
Il problema è che questo palmare è durato solo 3 ore: pochissimo! :?
Ciaooo


Dove hai comprato il tutto ???


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven nov 10, 2006 20:13 
Non connesso
Quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: dom gen 29, 2006 17:27
Messaggi: 571
Località: genova
Ma...........servono realmente i navigatori portatili ecc.....
Potrei anche spendere100 200 euro ma per un oggetto che serva
effettivamente.
Una volta sono entrato per info da coronel tapioca in via luccoli,ma ne sapevano meno di me.
L'esperto non era in negozio............ :?: :?: :?:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab nov 11, 2006 15:41 
Non connesso
Moderatore di Sezione
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 31, 2006 15:27
Messaggi: 4367
Località: Genova
delorenzi ha scritto:
colsub ha scritto:
Come ho già scritto, riguardo al GPS ne so poco.
Durante la gita sul Tobbio ho messo nella tsca in alto dello zaino il palmare NAVMAN PIN750 con il ricevitore gps incluso(che mio fratello ha comprato per 199€ in offerta) con in quale ho registrato la gita.
Poi a casa ho scaricato il file contente il percorso della gita e l'ho importato in un programma CompeGPS che scarica da internet una o più mappe....
Il problema è che questo palmare è durato solo 3 ore: pochissimo! :?
Ciaooo


Dove hai comprato il tutto ???

Da Crovetto per 199€...era un offerta!
L'unica(spero) soluzione e quella di trovare un programma leggero che posso registrare la gita: tenere acceso il programma di navigazione è(secondo me) uno spreco di risorse del palmare!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab nov 11, 2006 15:41 
Non connesso
Moderatore di Sezione
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 31, 2006 15:27
Messaggi: 4367
Località: Genova
winni ha scritto:
Ma...........servono realmente i navigatori portatili ecc.....
Potrei anche spendere100 200 euro ma per un oggetto che serva
effettivamente.
Una volta sono entrato per info da coronel tapioca in via luccoli,ma ne sapevano meno di me.
L'esperto non era in negozio............ :?: :?: :?:

Bisoga vedere il tuo interesse: lo useresti in auto o in montagna?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab nov 11, 2006 19:16 
Non connesso
Quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: dom gen 29, 2006 17:27
Messaggi: 571
Località: genova
..........in montagna.
In auto......non mi interessa.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio gen 04, 2007 14:47 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: mar dic 12, 2006 11:57
Messaggi: 212
Brun Rusan ha scritto:
Tra l'altro ora sto provando, e sembra funzionare, l'unione di tanti ECW
che costituiscono la Valle D'Aosta, ma ci vuole tempo di elaborazione PC
(Sto usando CompeGPS che sembra molto meglio di OziExplorer)


Hai mai provato MapMerge? a parte i tempi storici sembra funzionare bene...

_________________
Cervoz!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom gen 07, 2007 20:57 
Non connesso
Utente di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: gio set 14, 2006 17:10
Messaggi: 72
Località: Genova
mmm interessante... proverò a smanettare con il mio vista c :D

_________________
Luca

http://www.podologist.it


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom gen 07, 2007 21:43 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: mar dic 12, 2006 11:57
Messaggi: 212
Luca1981 ha scritto:
mmm interessante... proverò a smanettare con il mio vista c :D


...invidia...... :evil:

_________________
Cervoz!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun gen 08, 2007 9:00 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 07, 2006 16:05
Messaggi: 1159
Località: Recco
Come potete leggere sopra, io ho comprato questa estate un GPS Garmin GPS 60 csx.
La ragione dell' acquisto è stata semplicemente... la sicurezza.
In tanti anni di giri per i monti portando spesso altre persone, non mi è mai capitato di trovarmi in situazioni difficili. Semplicemente, sono stato attento ad evitare guai.
La tragedia dell' Aiona l' anno scorso mi ha fatto riflettere. Se mi fossi trovato lì, probabilmente ne venivo fuori e portavo a casa chi era con me.
Probabilmente, appunto. Mi sono chiesto però se qualcosa fosse andato storto come avrei potuto giustificare il mancato utilizzo di strumenti che la tecnica oggi mette a disposizione, come appunto il GPS.
Quindi ho fatto le mie indagini e poi ho scelto questo modello.
Ho scartato i palmari (ne ho già uno, sarebbero bastati antenna e software) per il problema delle pile. Se non fosse per le pile, in ogni caso sarebbe la soluzione ottimale perchè un palmare, con gli appositi programmi può usare la cartografia esistente in rete, mentre per i GPS veri e propri il discorso cambia (formato di file proprietario). Ma un apparecchio con un autonomia di un paio d' ore non serve a nulla.
Mi sono poi preoccupato della sensibilità dell' antenna (per cui ho preso un modello con ricevitore SIRFStar III).
E qui finiscono i requisiti secondo me essenziali, cioè quelli che ci dicono se l' apparecchio concretamente funziona o no (se si scarica o non riceve ovviamente diventa inutile!).
Personalmente ho poi optato per la presenza di bussola e altimetro barometrico (quindi indipendente dai satelliti), e, infine, per prendere un apparecchio cartografico (per ora non ci sono cartine topografiche da caricare non ci sono, ma in futuro arriveranno - in Francia ci sono già, peccato si fermino al confine...).
Nell' uso sul campo la cosa funziona, non ho mai avuto problemi di segnale né di precisione (impressionante).
Per ora ho fatto solo test su sentiero preparandomi scrupolosamente punti di via e tracce su OZIexplorer.
In pratica traccio il sentiero ed i punti salienti segnando sul PC una serie di waypoints, poi invio il tutto al GPS, stampo la carta e me la porto dietro... un po' macchinoso ma, come detto, funziona, e in attesa di sviluppi della cartografia per ora bisogna accontentarsi
Carte e ortofoto per tracciare i percorsi sono facilmente ottenibili in rete.
La sola difficoltà consiste nella corretta taratura (a volte da fare con OZI)e a volte nella qualità stessa delle mappe (sentieri mal disegnati).
Per unire più carte MAPMERGE per OZI funziona, solo ci mette il suo tempo anche con una macchina potente.
Sconsiglio di tentare unioni di molte mappe (es. tutta la CTR della Val d' Aosta), meglio fare di volta in volta la zona che interessa (che so, la Valtournenche), altrimenti il PC vi resta occupato per intere giornate!
Spero di esser stato utile.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun gen 08, 2007 9:45 
Non connesso
Moderatore di Sezione
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 31, 2006 15:27
Messaggi: 4367
Località: Genova
Dirty Harry ha scritto:
Come potete leggere sopra, io ho comprato questa estate un GPS Garmin GPS 60 csx.
La ragione dell' acquisto è stata semplicemente... la sicurezza.
In tanti anni di giri per i monti portando spesso altre persone, non mi è mai capitato di trovarmi in situazioni difficili. Semplicemente, sono stato attento ad evitare guai.
La tragedia dell' Aiona l' anno scorso mi ha fatto riflettere. Se mi fossi trovato lì, probabilmente ne venivo fuori e portavo a casa chi era con me.
Probabilmente, appunto. Mi sono chiesto però se qualcosa fosse andato storto come avrei potuto giustificare il mancato utilizzo di strumenti che la tecnica oggi mette a disposizione, come appunto il GPS.
Quindi ho fatto le mie indagini e poi ho scelto questo modello.
Ho scartato i palmari (ne ho già uno, sarebbero bastati antenna e software) per il problema delle pile. Se non fosse per le pile, in ogni caso sarebbe la soluzione ottimale perchè un palmare, con gli appositi programmi può usare la cartografia esistente in rete, mentre per i GPS veri e propri il discorso cambia (formato di file proprietario). Ma un apparecchio con un autonomia di un paio d' ore non serve a nulla.
Mi sono poi preoccupato della sensibilità dell' antenna (per cui ho preso un modello con ricevitore SIRFStar III).
E qui finiscono i requisiti secondo me essenziali, cioè quelli che ci dicono se l' apparecchio concretamente funziona o no (se si scarica o non riceve ovviamente diventa inutile!).
Personalmente ho poi optato per la presenza di bussola e altimetro barometrico (quindi indipendente dai satelliti), e, infine, per prendere un apparecchio cartografico (per ora non ci sono cartine topografiche da caricare non ci sono, ma in futuro arriveranno - in Francia ci sono già, peccato si fermino al confine...).
Nell' uso sul campo la cosa funziona, non ho mai avuto problemi di segnale né di precisione (impressionante).
Per ora ho fatto solo test su sentiero preparandomi scrupolosamente punti di via e tracce su OZIexplorer.
In pratica traccio il sentiero ed i punti salienti segnando sul PC una serie di waypoints, poi invio il tutto al GPS, stampo la carta e me la porto dietro... un po' macchinoso ma, come detto, funziona, e in attesa di sviluppi della cartografia per ora bisogna accontentarsi
Carte e ortofoto per tracciare i percorsi sono facilmente ottenibili in rete.
La sola difficoltà consiste nella corretta taratura (a volte da fare con OZI)e a volte nella qualità stessa delle mappe (sentieri mal disegnati).
Per unire più carte MAPMERGE per OZI funziona, solo ci mette il suo tempo anche con una macchina potente.
Sconsiglio di tentare unioni di molte mappe (es. tutta la CTR della Val d' Aosta), meglio fare di volta in volta la zona che interessa (che so, la Valtournenche), altrimenti il PC vi resta occupato per intere giornate!
Spero di esser stato utile.

Non male!
Quanto hai speso per il GPS?
Dove trovi i percorsi delle gite da caricare sul GPS?
Ciaoo e grazie per la relazione :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun gen 08, 2007 10:14 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 07, 2006 16:05
Messaggi: 1159
Località: Recco
Per l' apparecchio direi di aver speso sui 400 €, comprandolo all' estero.
Le gite: non ci sono gite scaricabili già fatte salvo scambi personali con altri utenti.
Si possono invece scaricare con il mulo cartine topografiche e ortofoto.
Semplifico di molto.
Con appositi programmi (OZIexplorer o COMPEGps Land) è possibile, usando cartine o ortofoto "georeferenziate" (è possibile referenziarle anche da sé) fissare dei punti sulla mappa e saperne le coordinate .
Collegando i punti tra loro si possono creare delle "rotte" .
Punti e rotte vengono registrati in files che è possibile caricare nel GPS.
Una volta caricati, quando si è sul campo, si dice all' apparecchio di seguire la tale rotta o di portarti a quel punto... ed il gioco è fatto.
In più il GPS può registrare la "traccia" del percorso che segui, ed è possibile sia farsi riportare sui propri passi sia - una volta a casa - scaricare nel PC la traccia del proprio percorso e visualizzarla sulla mappa.
Questo almeno a grandi linee. Ci vuole quindi tempo e pazienza.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun gen 08, 2007 10:25 
Non connesso
Moderatore di Sezione
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 31, 2006 15:27
Messaggi: 4367
Località: Genova
Dirty Harry ha scritto:
Per l' apparecchio direi di aver speso sui 400 €, comprandolo all' estero.
Le gite: non ci sono gite scaricabili già fatte salvo scambi personali con altri utenti.
Si possono invece scaricare con il mulo cartine topografiche e ortofoto.
Semplifico di molto.
Con appositi programmi (OZIexplorer o COMPEGps Land) è possibile, usando cartine o ortofoto "georeferenziate" (è possibile referenziarle anche da sé) fissare dei punti sulla mappa e saperne le coordinate .
Collegando i punti tra loro si possono creare delle "rotte" .
Punti e rotte vengono registrati in files che è possibile caricare nel GPS.
Una volta caricati, quando si è sul campo, si dice all' apparecchio di seguire la tale rotta o di portarti a quel punto... ed il gioco è fatto.
In più il GPS può registrare la "traccia" del percorso che segui, ed è possibile sia farsi riportare sui propri passi sia - una volta a casa - scaricare nel PC la traccia del proprio percorso e visualizzarla sulla mappa.
Questo almeno a grandi linee. Ci vuole quindi tempo e pazienza.

Grazie per la veloce risposta e per le spiegazioni.
Ho già CompeGps e la cartina ecw della Liguria: ho registrato la gita sul Tobbio con il palmare....ma la batteria è durata solo 3 ore!
Ho usato il palmare 2 o 3 volte tanto per registrare la gita e per vedere il tracciato a casa, ma 3 ore sono davvero poche!
400€ non sono pochi :?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio feb 08, 2007 10:36 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: mer dic 27, 2006 12:33
Messaggi: 437
Località: CN
ciao, posto la mia esperienza palmare+gps...

Ho un palmare i-mate jasjar (il "mattoncino" per le sue non proprio tascabili dimensioni) e lo uso (da quest'estate) per le gite...ma non tanto per sapere l'itinerario da seguire, ma per tracciarlo, e visualizzarlo poi su google earth e programmi simili.

Utilizzandolo così, il palmare mi dura almeno 14 ore (con batteria originale), a patto di:

- spegnere lo schermo
- quando si consulta il palmare avere impostata la minima luminosità possibile (avendo un palm con schermo VGA, il display è la massima fonte di consumo!)
- non impostare la tracciatura dei punti a valori molto bassi (1 secondo...): per loggare con sufficiente precisione una gita in montagna, date le velocità ridotte, è sufficiente far memorizzare un punto ogni 5-10 secondi e con 5 metri di spostamento

Se invece si vuole usare il palmare ed avere una cartina "virtuale" sempre sottomano, i tempi si riducono (nel mio caso) a circa 4 ore, il che induce a portarsi una batteria di scorta dietro... c'è da dire che impostando l'autospegnimento dello schermo dopo 30 secondi di inutilizzo le cose migliorano di molto...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio feb 08, 2007 13:31 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: gio dic 29, 2005 15:45
Messaggi: 16145
Località: Genova
Prima o poi vorrei prenderlo...anche io non tanto per trovare il percorso quanto per avere dopo il tracciato... :wink:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer feb 14, 2007 8:33 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: ven feb 09, 2007 9:23
Messaggi: 15176
Località: Genova Sestri
Io per ora uso un garmin etrex vista, che come dice bade non uso per trovare la strada, ma lo uso per avere i dati DOPO la gita, come traccia, altitudine mAX, grafico di salita, ecc ecc.

Ma ho anche un palmare, e ora sta cominciando a diffondersi il software "MYnav mountain", che è davvero uno spettacolo!! (mynav.it)

il problema è che per ora copre solo le alpi orientali, cetrali e occidentali.
A marzo dovrebbe arrivare il database delle alpi marittime (argentera ecc ecc), ma per la liguria non se ne parla prima di sei mesi.

Questo lo so perchè sono in contatto con un responsabile delle vendite, che mi ha fornito delle informazioni.

Il prezzo è alto, ma effettivamente li vale. date un occhiata al sito! ciao ciao! :wink:

Matteo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: gps
MessaggioInviato: mer feb 14, 2007 21:13 
Non connesso
Utente di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: gio nov 09, 2006 19:00
Messaggi: 84
Località: Celle Ligure
bade ha scritto:
Prima o poi vorrei prenderlo...anche io non tanto per trovare il percorso quanto per avere dopo il tracciato... :wink:


Io vengo da una generazione abituata a cartina e bussola.
Da diversi anni utilizzo un Garmin Etrex senza mai aver abbandonato però le tecniche di orientamento classiche.
Ho anche una buona esperienza sull'utilizzo del software OziExplorer interfacciato con il gps.
Ritengo che anche l'aparecchio gps più semplice disponga delle caretteristiche fondamentali che servono ad un normale escursonista e cioè: 1- la possibilità di tornare sui propri passi in caso di perdita d'orientamento 2 - la possibilità fornire le coordinate di posizione molto utili da comunicare in caso di emergenza.
3- La possibilità di memorizzare i percorsi fatti e scaricarli sul pc.
In conclusione mi sento di consigliare a tutti di utilizzare il gps, mantenendo però la pratica con i sistemi d'orientamento tradizionali e mai partire per una gita con il solo apparecchio gps (senza cartina)

_________________
Team "Vecchie Beline"


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer feb 14, 2007 21:19 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: gio dic 29, 2005 15:45
Messaggi: 16145
Località: Genova
già, la "vecchia" cartina ci vuole sempre. :wink:

Per il gps prima o poi mi decido.. :roll:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun feb 19, 2007 22:43 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: mer set 06, 2006 17:18
Messaggi: 7036
Località: Genova
Scusate ma avrei bisogno di alcune info.

Ho un garmin GPS 60 su cui registro le tracce etc. etc.

Con mapsource scarico le traccie e fino a li è tutto ok,ma se inserisco un nuovo waipoint ad esempio quello della lanterna di genova il simbolino va a finire in mare.

E' necessario settare qualcosa ?? :shock:

Ho visto che qualcuno ha importato le tracce su una foto satellitare... come si fa ??? :shock:

Grazie anticipatamente a tutti :D

_________________
Paesi Abbandonati


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio mar 08, 2007 22:15 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mer gen 11, 2006 22:00
Messaggi: 5466
qualcuno mi sa dire qualcosa sul Leica GS20pdm? sembra una gran bella bestia ed anche piuttosto costosetta ma con notevoli pregi se si lavora ad un certo livello

_________________
http://trailsantacroce.com

Se l'è fassile m'angusciu, se l'è diffisile tribullu!
"Ogni civetta ha la sua casa l'albero, ma il barbagianni invece no" Punkreas Paranoia e potere


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven mar 09, 2007 8:45 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 07, 2006 16:05
Messaggi: 1159
Località: Recco
Il waypoint della lanterna va a finire in mare... intendi dire che rilevi il waypoint con il Garmin e poi quando lo scarichi nel pc te lo fa vedere altrove?
Se è cosi potrebbe trattarsi - anche se mi pare strano - di un problema di diversa calibrazione che però non capisco come possa capitare con mapsource.

Mio suggerimento: prova ad usare OziExplorer o CompeGPS, con questi programmi ed un minimo di apprendistato puoi usare carte topografiche (IGM 1:25000 e CTR 1:10000 1:5000) per predisporre o riscontrare waypoints ed itinerari

A questo punto una domandina la faccio io...
Per utenti di Garmin (io ho il GPSMap 60 Csx) e in modo particolare per Brun Rusan che mi sembra particolarmente competente.
Quando preparate a casa un percorso usando Ozi o CompeGPS, lavorate con le rotte o con le tracce?
Nel senso che se voglio "tracciare" un sentiero mi pare ci siano due modi.

Il primo è creare una serie di WP e poi collegarli tra loro realizzando una rotta. Il problema è che per fare un lavoro preciso ci vogliono una marea di WP, praticamente uno ad ogni svolta. La conseguenza è che volendo caricare un po' di rotte (ad esempio i sentieri più significativi del versante N dell' Aiona) si sfonda il limite di 1000 wpt del Garmin.

Il secondo è quello di creare delle tracce, che vengono invece memorizzate in altro modo (se ne possono caricare nel GPS 20 con un limite max di 250 punti/traccia). Il dubbi qui è: 20 tracce x 25o punti fa 5000 punti traccia. Il limite è questo o invece c'è qualcos' altro di cui tener conto?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven mar 09, 2007 14:41 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: mer set 06, 2006 17:18
Messaggi: 7036
Località: Genova
Allora, se inserisco le coordinate prese dal sito della lanterna vanno a finire in mare rispetto alla CTR, rilevandole invece con il GPS, sono corrette (non ho verificato la lanterna) ma ho verificato altre zone e sono giusti i wp che memorizzo. Quindi la georeferenziazione fatta della CTR è corretta. Ho usato Ozi.

Per la domanda, non ho ancora provato, ritengo però che sia più corretto e preciso inserire dei wp.

_________________
Paesi Abbandonati


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 350 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 9  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it