Quotazero.com

Escursionismo e Alpinismo nell'Appennino Ligure e nelle Alpi Occidentali

Home Page Sito    La Rivista    Gallery    Vecchia Gallery


-> ISCRIVITI AL FORUM <-


Quotazero su FaceBook

Oggi è sab nov 16, 2019 3:07

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 174 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Attenzione! Zecche!
MessaggioInviato: gio apr 26, 2007 20:40 
Non connesso
Uomo di pietra
Avatar utente

Iscritto il: lun ott 02, 2006 21:41
Messaggi: 6235
Località: Genova-San Teodoro
E' impestato pieno area Beigua-Capanne Marcarolo ma penso anche più in generale lungo tutto l'Appennino.
Me le sono trovate belle infilzate già un paio di volte nelle ultime due estati e domenica ne ho beccata una di ragguardevoli dimensioni che passeggiava bellamente sulla mia gamba.
Fortuna loro visto che metto i calzoni corti ad Aprile e li levo a Ottobre......................
Attenzione sopratutto ai bambini.
Nel caso ne troviate una già con la testa dentro NON ESTRAETELA SUBITO !
Bisogna prima eliminarla e poi estrarla con un pinza da chirurgo ruotando e tirando.
Lo scorso anno una l'ho seccata con il ghiaccio spray !
L'idea del ghiaccio mi sembra buona perchè congela l'animale istantaneamente impedendogli di secernere schifezze nel nostro sangue. Nell'usare lo spray attenzione alla distanza, io mi sono procurato una ustione di terzo grado.
Per i bimbi pantaloni lunghi, repellenti appositi e kit dotato di ventosa succhiaveleno, pinza medica (anche per spine e aculei) e ghiaccio spray.

Ciao.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio apr 26, 2007 20:56 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: gio dic 29, 2005 15:45
Messaggi: 16145
Località: Genova
...oggi maxi giro in pantaloncini... :shock: ...comincio ad aver un certo timore.. :?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio apr 26, 2007 21:06 
Non connesso
Moderatore di Sezione
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 31, 2006 15:27
Messaggi: 4362
Località: Genova
Mi sembra di aver o letto sul giornale o visto in TV un servizio sulle zecche: speriamo bene [-o<

_________________
Immagine

Video e foto panoramiche a 360° in Montagna e non solo --> Colsub.it

Colsub TV in onda 24 ore su 24
-----------------------------
Do you speak English?
Belandi!
(by Origone)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio apr 26, 2007 21:13 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: gio dic 29, 2005 15:45
Messaggi: 16145
Località: Genova
ma come si riconoscono?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio apr 26, 2007 21:31 
Non connesso
Uomo di pietra
Avatar utente

Iscritto il: lun ott 02, 2006 21:41
Messaggi: 6235
Località: Genova-San Teodoro
C'è poco da sperare ragazzi !
Se girate per i nostri monti in pantaloncini ci sono buonissime probabilità di beccarsele.
Se non si sono ancora infilate le vedete camminare semplicemente sulla vostra pelle.
Due anni fa Skeno me ne ha vista una che mi camminava sulla palpebra del'occhio e domenica l'ho vista che girnzolava su un mio polpaccio, la carogna già non voleva andar più via, ho dovuto prenderla con due dita, di forza.
Le altre volte le ho sentite tastandomi, in entrambe i casi erano già dentro da qualche giorno e facendo la doccia ho tastato qualcosa che sembrava un neo laddove non c'ra mai stato. Osservando meglio (lente di ingrandiemnto) si vedevano le zampette della bastarda con la testa già dentro.
A tirarle NON vengono e si rischia di lasciare dentro la tasta, quasi certo, al che la ***** secerne una sorta di saliva contenete agenti tossici.
Per quello bisogna seccarle prima di estrarle.
Pare che siano portate dai caprioli e da noi, in appennino, di caprioli ce ne sono troppi.
Comunque sono aracnidi.
Otto zampe.

Ciao.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio apr 26, 2007 22:16 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: gio dic 29, 2005 15:45
Messaggi: 16145
Località: Genova
e se uno non se ne accorge di averle?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: ...
MessaggioInviato: gio apr 26, 2007 22:21 
Non connesso
Trentesimo quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: ven feb 10, 2006 23:44
Messaggi: 8516
Località: Genova-Aosta
...senti ma eliminarla prima di toglierla... io ne ho tolta una ad un mio amico con le pinze anni fa ma non l'ho eliminta... come fai? :?:

_________________
Alexander - "Non ditemi che non lo posso fare" (Lost).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio apr 26, 2007 22:28 
Non connesso
mus musculus januensis mont.
Avatar utente

Iscritto il: mar apr 10, 2007 13:46
Messaggi: 3659
Località: qui
...se uno non se ne accorge loro, dopo aver banchettato, si staccano da sole tempo una settimana dieci giorni

ecco qualcosa di interessante sull'argomento:

Le zecche sono artropodi (acari appartenenti alla classe degli Arachnida), parassiti esterni delle dimensioni di qualche millimetro. Il loro ciclo vitale si sviluppa in tre fasi successive (larva-ninfa-adulto) che si possono svolgere tutte su uno stesso ospite oppure su due/tre ospiti diversi. Non sono molto selettive nella scelta dell'organismo da parassitare, ma possono scegliere diverse specie animali dai cani ai cervi, agli scoiattoli fino all'uomo.

Immagine
qualcosa del genere

L'habitat preferito è rappresentato da luoghi ricchi di vegetazione erbosa e arbustiva, con microclima preferibilmente fresco e umido, ma possono trovarsi anche in zone a clima caldo e asciutto o dove la vegetazione è più rada. La loro presenza dipende, infatti, essenzialmente dalla presenza sul territorio di ospiti da parassitare, per questo luoghi come stalle, cucce di animali e pascoli sono tra i loro habitat elettivi.

Con l'inizio della bella stagione le zecche abbandonano, lo stato di letargo invernale e si avviano alla ricerca di un ospite da parassitare. Nei mesi primaverili ed estivi che vanno da aprile a ottobre è quindi più frequente cadere vittima del cosiddetto "morso da zecca".
Il morso della zecca non è di per se' pericoloso per l'uomo, i rischi sanitari dipendono invece dalla possibilità di contrarre infezioni trasmesse da questi animali in qualità di vettori.

La puntura non provoca nè dolore nè prurito, per cui spesso passa inosservata: casualmente, per esempio durante un bagno o una doccia, si riscontra la zecca attaccata alla pelle.

Cosa fare
1. Rimuovete la zecca: la zecca rimane attaccata alla pelle attraverso la sua bocca. Tentativi maldestri di asportare la zecca possono pertanto facilmente causare il distacco della testa dell'insetto, che rimane infissa nella pelle e deve essere rimossa.
2. Utilizzate un paio di pinzette, o, in alternativa, le dita, o un filo avvolto intorno alle mascelle della zecca. Proteggete le mani con guanti o un fazzoletto e gli occhi con occhiali, per evitare di infettarvi.
3. Cercate di serrare la presa il più possibile vicino alla pelle, possibilmente in corrispondenza della testa; tirate poi lentamente ma costantemente, con un delicato movimento di rotazione, finchè l'insetto non molla la presa
4. Se la zecca è molto piccola, potete usare la lama di un coltellino o il bordo di una carta di credito
5. Se avete rimosso la zecca, ma la testa è rimasta attaccata, dovete rimuoverla con un ago sterile (operando come per rimuovere una scheggia)
6. Una volta rimossa la zecca, disfatevene rimettendola nel suo ambiente naturale, o schiacciandola con una pietra, o buttandola nel water
7. Lavate le mani e la zona della puntura con acqua e sapone.
8. Chiamate il medico se:
- non riuscite a rimuovere la zecca
- la testa della zecca è rimasta in profondità nella pelle
- nella settimana successiva alla puntura compaiono febbre o un eruzione sulla pelle

Cosa non fare- Non cercate di rimuovere la zecca facendola oscillare o tirandola bruscamente: favorireste il distacco della testa
- Non uccidete la zecca schiacciandola con le mani
- Non cercate di staccare la zecca cospargendola di smalto per le unghie, alcool o petrolio: si tratta di tentativi di interromperne la respirazione, destinati però all'insuccesso, perchè la zecca respira solo poche volte in un'ora. Tali tentativi possono inoltre indurre nella zecca il vomito, contribuendo a mettere in circolo tossine dannose.

Prevenzione
- Evitare se possibile il contatto con la vegetazione :shock:
- Indossare calzature chiuse ed alte sulla caviglia, se possibile pantaloni e camicie a maniche lunghe, magari chiare per individuare meglio l'esserino :roll:
- Usare repellenti per insetti a base di permetrina ripetendo eventualmente l’applicazione ogni 2-3 ore. Questi prodotti non vanno applicati sulla pelle, ma sui vestiti :wink:
- Una volta di ritorno a casa procedere ad un’accurata ispezione di tutto il corpo, parti coperte e scoperte senza trascurare il cuoio capelluto, per verificare la presenza di zecche ed effettuare una immediata rimozione.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio apr 26, 2007 22:31 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: gio dic 29, 2005 15:45
Messaggi: 16145
Località: Genova
ma se dopo una settimana se ne va senza lasciar danni che ce ne importa?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio apr 26, 2007 22:35 
Non connesso
mus musculus januensis mont.
Avatar utente

Iscritto il: mar apr 10, 2007 13:46
Messaggi: 3659
Località: qui
il problema sono le possibili infezioni trasmesse.. anche piuttosto fastidiose :!:

più il parassita alberga su di noi e più sono le possibilità della trasmissione (sempre che sia portatrice)

e poi si stacca e si riattacca, dove? a chi? meglio tenerle sottocchio le schifose :?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: ...
MessaggioInviato: gio apr 26, 2007 23:06 
Non connesso
Trentesimo quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: ven feb 10, 2006 23:44
Messaggi: 8516
Località: Genova-Aosta
...gli artropodi rimangono la cosa che ha diffuso la peste perciò non è il massimo tenerne una addosso... a parte che può anche far molto male... Ale ne ha prese due e la seconda, nel collo, gli faceva male!

_________________
Alexander - "Non ditemi che non lo posso fare" (Lost).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven apr 27, 2007 8:09 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: gio dic 29, 2005 15:45
Messaggi: 16145
Località: Genova
domanda: la rotazione di cui parlate i nche senso è? cioè....è rispetto parallela alla superficie della pelle o è verso l'alto?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: ...
MessaggioInviato: ven apr 27, 2007 8:46 
Non connesso
Trentesimo quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: ven feb 10, 2006 23:44
Messaggi: 8516
Località: Genova-Aosta
...io ruotai in senso orario. poi mi pare che al pronto soccosro gli avessero dato amuchina, come a provocargli ustione chimica. io copiai la stessa cosa con il mio cane. :(

_________________
Alexander - "Non ditemi che non lo posso fare" (Lost).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven apr 27, 2007 8:58 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: lun mag 29, 2006 13:17
Messaggi: 1415
Località: Savignone
Vivendo in campagna in mezzo ai campi da sempre sia io che i miei genitori siamo stati pizzicati innumerevoli volte dalle zecche. Di solite ci si rende conto di averle facendo la doccia. Noi ce le siamo sempre tolte fai da te con le pinzette e non so se per fortuna o altro non abbiamo mai avuto problemi.
E' pero' molto importante stare attenti a levare la testa. Le indicazioni di Topo sono validissime. L'unica cosa che non sapevo e' la rotazione.

Ultima cosa ho osservato che il punto in cui e' piu' facile beccarle e' sotto le ascelle. Questo almeno per quanto osservato direttamente


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven apr 27, 2007 9:01 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: gio dic 29, 2005 15:45
Messaggi: 16145
Località: Genova
scusate ma l'olio serve? ho letto diverse volte che se ci si mette un pò di olio allenta la loro presa e poi è più facile levarle... :roll:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven apr 27, 2007 9:02 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: lun mag 29, 2006 13:17
Messaggi: 1415
Località: Savignone
Anch'io l'ho sempre sentito dire, in effetti mio zio lo usa. Io ho sempre fatto senza


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven apr 27, 2007 9:07 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: gio dic 29, 2005 15:45
Messaggi: 16145
Località: Genova
siccome ne ho una nella gamba vi farò sapere presto.. :cry:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven apr 27, 2007 9:56 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: dom feb 12, 2006 8:20
Messaggi: 1723
Località: cumiana (to)
grazie per i preziosi consigli. :smt045
personalmente, ne ho trovate solo sui vestiti, mentre camminavano, e le uccise... però l'ambiente che frequento io offre ottime possibilità di incontrare zecche :cry:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven apr 27, 2007 10:37 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: gio dic 29, 2005 15:45
Messaggi: 16145
Località: Genova
appena estratta una dalla mia gamba...era da ieri che stava lì...con la lente l'ho guardata muovere le zampette...poi però l'ho condannata a morte...del resto ha usufruito della mia gamba per una notte a gratis.. :roll:

p.s. prima olio....poi pinzette...è venuta via bene...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven apr 27, 2007 11:33 
Non connesso
Utente Attivo
Avatar utente

Iscritto il: dom apr 09, 2006 22:45
Messaggi: 138
Località: Valle di Ognidove
Sotto le ascelle? forse vengono via per il solletico.... :lol:

_________________
Filippo Zolezzi Alpinia.net, Cose di montagna
www.alpinia.net


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven apr 27, 2007 17:23 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: gio mar 15, 2007 12:25
Messaggi: 289
Località: Genova
Anche io ho avuto qualche antipatica esperienza con questi noiosi animaletti: in effetti è meglio seccarle prima di staccarle, come già detto da qualcuno. Io personalmente uso lo stesso metodo che usavo con il mio cane: Imbevo un batuffolo di cotone con l'alcol e lo tengo premuto sulla zecca per un pò. Quando la bestiaccia è stordita si stacca praticamete da sola. E' un pò come ubriacare la zecca :D :D :D Scherzi a parte, io ho sempre fatto così.
Occhio anche alla testa: spesso si annidano sul cuoio capelluto quindi è utile farsi dare una controllata alla testa da qualcuno se si è stati in un posto con rischio zecche.

_________________
Finchè l'appetito c'è, mi sento come un re!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven apr 27, 2007 17:41 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: gio dic 29, 2005 15:45
Messaggi: 16145
Località: Genova
...ma al tatto si sentirebbe no? non mi pare di sentire nulla in testa.. :roll:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven apr 27, 2007 17:45 
Non connesso
mus musculus januensis mont.
Avatar utente

Iscritto il: mar apr 10, 2007 13:46
Messaggi: 3659
Località: qui
Non farti prende dal panico.. mi raccomando :wink:

si al tatto si sentono,
certo che controllarsi a vicenda da tranquillità..
e poi.. si socializza! come le scimmie... :)
:wink:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven apr 27, 2007 17:47 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: gio dic 29, 2005 15:45
Messaggi: 16145
Località: Genova
no no...niente panico per ora.. :wink:

credo che l'unica amichetta che avevo addosso sia andata via..quindi ora sono a posto :wink:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven apr 27, 2007 17:47 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: gio mar 15, 2007 12:25
Messaggi: 289
Località: Genova
Al tatto dipende da quanto sono grosse, però dovresti sentirle senza problemi, ma non ti far spaventare dalle stupide zecche! :wink:

_________________
Finchè l'appetito c'è, mi sento come un re!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven apr 27, 2007 23:09 
Non connesso
Uomo di pietra
Avatar utente

Iscritto il: lun ott 02, 2006 21:41
Messaggi: 6235
Località: Genova-San Teodoro
Dai, non ci credo......................
Ho parlato di zecche ed una stava già pasteggiando con il sangue di Bade :?
Beh, meno male, il mio avviso è servito a qualcosa allora...........................
Il fatto di usare il ghiaccio spray stà proprio nel renderle il più possibile innocue prima di estrarle.
A me sembra una buona idea. Immaginate l'effetto che può avere su un essere così minuscolo una spruzzata di ghiaccio spray. Secondo me le iberna all'istante 8)

Ciao.

P.S. Maledette schifose ! l
Le odio più delle zanzare.................................
Della serie: "quando la Natura mi repelle :evil: "


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab apr 28, 2007 10:46 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: gio dic 29, 2005 15:55
Messaggi: 1540
Località: Genova
A me letteralmente terrorizzano, al solo pensiero di prenderne una mi vengono i brividi. :?
Ergo, spero non accada mai. 8)

Più che altro ho paura di prenderne una (magari in testa) e non rendermene conto. :!:

_________________
ImmagineImmagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab apr 28, 2007 17:50 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: gio dic 29, 2005 15:45
Messaggi: 16145
Località: Genova
io comunque ci ho dormito una notte insieme...non russa...alla fine è una buona compagna.. :lol:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom apr 29, 2007 20:45 
Non connesso
Utente di Quotazero

Iscritto il: lun ott 09, 2006 20:47
Messaggi: 67
Località: CELLE LIGURE
anch'io ho vissuto in campagna un po' ruspante in compagnia di cani ed erba alta,
zecche ne ho viste e tolte innumerevoli al cane e qulche volta addoso a me. Una volta ne ho beccata una dormendo in un albergetto, non è stato esattamente il massimo.
Non so se ho avuto fortuna, ma le ho sempre tolte tutte facilmente esenza particolari precauzioni.
Il problema è certamente se non le trovi subito, dopo un giro in campagna occorre anche una bella ispezione, specialmente tra i peli, in testa e del pube, io le ho trovate proprio lì.
.... se nell'ispezione ci si fa aiutare è meglio :twisted:

_________________
SACERDOTE DELLA FOCACCIA


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom apr 29, 2007 20:49 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: gio dic 29, 2005 15:45
Messaggi: 16145
Località: Genova
....il discorso del pube e quello dell'ispezione facendosi aiutare li hai detti uno dietro l'altro casualmente o c'è un messaggio nascosto... :?: :lol:

comunque per arrivare lì bisogna girare nudi per i boschi o sbaglio? :D

Non fatemici pensare...mi è bastata nell'interno coscia...il resto spero resti solo immaginazione... :roll:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom apr 29, 2007 20:51 
Non connesso
Utente di Quotazero

Iscritto il: lun ott 09, 2006 20:47
Messaggi: 67
Località: CELLE LIGURE
bade ha scritto:
....il discorso del pube e quello dell'ispezione facendosi aiutare li hai detti uno dietro l'altro casualmente o c'è un messaggio nascosto... :?: :lol:

comunque per arrivare lì bisogna girare nudi per i boschi o sbaglio? :D

Non fatemici pensare...mi è bastata nell'interno coscia...il resto spero resti solo immaginazione... :roll:

sei troppo malizioso!!!
ma nel dubbio è sempre meglio farsi aiutare!!

_________________
SACERDOTE DELLA FOCACCIA


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom apr 29, 2007 20:53 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: gio dic 29, 2005 15:45
Messaggi: 16145
Località: Genova
:smt023

comunque se si gira con pantaloni lunghi direi che restano più a rischio testa e braccia...giusto?

a quel punto con un berretto si è abbastanza ben protetti...no?

e poi per arrivare in testa cadono da qualche albero?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom apr 29, 2007 21:07 
Non connesso
Utente di Quotazero

Iscritto il: lun ott 09, 2006 20:47
Messaggi: 67
Località: CELLE LIGURE
a parte le facili battute, le zecche s'infilano facilmente tra le pieghe dei vestiti, ma non si può andare d'estate vestiti come per rimuovere l'amianto.
Se si dorme tra l'erba, se si percorrono sentieri particolarmente "imbriccati" e frequentati da animali selvatici (caprioli, cinghiali), allora in quel caso un controllino è da fare. :smt028
Ho fatto vita scout (dormire in tenda senza ritornare a casa per intere settimane), ho dormito s :smt003 ullo zerbino col cane perché avevo dimenticato le chiavi di casa e non ne ho mai beccata una, qualche volta ci vuole anche un po' di ... c**o!!!!

_________________
SACERDOTE DELLA FOCACCIA


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar mag 01, 2007 21:24 
Non connesso
Uomo di pietra
Avatar utente

Iscritto il: lun ott 02, 2006 21:41
Messaggi: 6235
Località: Genova-San Teodoro
Non c'entrano nè il c**o, nè la sfiga. A quanto ho capito si tratta di vere e proprie infestazioni (si dice cosi ?) che colpiscono certe zone. Nella fattispecie quà da noi sarebbero la gran quantità di caprioli. Tempo fa una cosa simile era accaduta nel Bellunese con tanto di cartelli di attenzione affissi per i sentieri. La questione sarebbe da approfondire.
Qualcuno ne sa di più ?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer mag 02, 2007 8:34 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: dom feb 12, 2006 8:20
Messaggi: 1723
Località: cumiana (to)
in questi giorni ne ho ammazzate parecchie che zampettavano sui vestiti... appena ne avvistavo una, la accoltellavo con l'opinel :wink:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer mag 02, 2007 8:46 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: gio dic 29, 2005 15:45
Messaggi: 16145
Località: Genova
...ma quanto ci mettono ad attaccarsi? :?:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer mag 02, 2007 10:05 
Non connesso
mus musculus januensis mont.
Avatar utente

Iscritto il: mar apr 10, 2007 13:46
Messaggi: 3659
Località: qui
per attaccarsi se la prendono con comodo.. si spostano senza che tu te ne accorga :? e vanno a cercarsi un posto sicuro e tranquillo, tipo dove sringe il calzettone, tra le pieghe della pelle...

.. se si sa di infestazioni non sarebbe male comunicarcele,
:roll: certo questo inverno poco rigido farà proliferare un po' tutti gli insetti..


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab mag 05, 2007 20:25 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: mar dic 12, 2006 11:57
Messaggi: 212
Confermo anch'io una certa invasione nell'entroterra genvese...
un mio amico al gorzente ne ha prese 6 in poco tempo :?

:arrow: personalmente (= su di me e sul cane) ho sempre usato olio + pinzette

mi hanno detto anche l'alcool ma a quanto pare quelle su cui l'ho testato erano bevitrici forti

_________________
Cervoz!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom mag 06, 2007 20:01 
Non connesso
Utente Attivo
Avatar utente

Iscritto il: ven mar 23, 2007 8:48
Messaggi: 161
Località: molassana (zena)
io ho provato lasciandole sotto gel x una mezz'oretta, e poi giù di pinzette!... direi che è un metodo che funziona, una volta a sassello ne ho prese 7!

_________________
e il ritmo dei passi c'accompagnerà....


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom mag 06, 2007 20:49 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: gio apr 26, 2007 19:08
Messaggi: 490
Località: Cuneo, Alpi Marittime
Dio mio mi fanno proprio senso... davvero pensare di avercela conficcata nella pelle mi fa rabbrividire...
Io giro in Marittime da tanto e da noi non se ne vedono, mai presa una!
Comunque... la scorsa estate ahime, nonostante le aspettative date da una laurea, ho dovuto andare a guadagnarmi il pane facendo il boscaiolo... esperienza degna della vecchia naja (quella tosta)... prima di cominciare ci hanno fatto un corso sulla sicurezza nel quale ci sono anche stati avvertimenti sugli effetti delle punture d'insetto...
le zecche prediligono i luoghi non esposti alla luce, caldi, con pelle sottile e con un alto tasso di umidità (mi spiego: ascelle, genitali, ano), sono pericolose non tanto per le sostanze tossiche che emettono, quanto più per le infezioni di cui sono portatrici: nel loro corpo prolificano, infatti, le rikettsie (non penso che la grafia sia giusta), le quali ingenerano una malattia chiamata rikettsiosi... in alcuni rari casi (uno-due all'anno in Italia) l'infezione da rikettsie è mortale... non per fare terrorismo! Controllatevi dove non batte mai il sole!!!!

_________________
A. Vivaldi :-({|=
Immagine
Homo Alpinus Maritimus


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 174 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it