Quotazero.com

Escursionismo e Alpinismo nell'Appennino Ligure e nelle Alpi Occidentali

Home Page Sito    La Rivista    Gallery    Vecchia Gallery


-> ISCRIVITI AL FORUM <-


Quotazero su FaceBook

Oggi è ven lug 10, 2020 16:32

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 169 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Ferrate, cosa ne pensate?
MessaggioInviato: lun ott 15, 2007 20:43 
Non connesso
Utente Molto Attivo

Iscritto il: mer feb 08, 2006 21:33
Messaggi: 269
[Premessa:
Non ho aperto io questo topic.
Non era mia intenzione aprire una campagna contro tutte le ferrate.
Io ho fatto un commento su di una ferrata specifica, in topic specifico, poi la discussione è stata spostata qui.
]

...una piccola voce fuori dal coro: mah non trovate sia un pò troppo invasivo tutto quel ferraccio lì!?

boh :roll:

Avrei trovato più logico restaurare una ferrata storica, magari senza eccessi, piuttosto che aprire un nuovo parco avventura.


Ultima modifica di Paolo s4 il dom ott 21, 2007 18:57, modificato 5 volte in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun ott 15, 2007 21:15 
Non connesso
Moderatore di Sezione
Avatar utente

Iscritto il: dom ott 22, 2006 14:04
Messaggi: 5932
Località: Genova
Paolo s4 ha scritto:
una piccola voce fuori dal coro: mah non trovate sia un pò troppo invasivo tutto quel ferraccio lì!?

boh :roll:

Avrei trovato più logico restaurare una ferrata storica tipo quella dell'Oronaye, piuttosto che aprire un nuovo parco avventura.

Sia chiaro: è un parere personale, non voglio polemizzare con nessuno.

peace & love


è da mesi che provo a farlo capire...ma ormai anche in questo forum sono tutti appassionati di ferrate :(

io li smonterei tutti quelli obbrobri

_________________
Io credetti e credo la lotta con l'Alpe utile come il lavoro, nobile come un'arte, bella come una fede.

Meglio un fesso felice che un granitico scontento.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun ott 15, 2007 21:35 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: gio mar 30, 2006 14:51
Messaggi: 6508
Località: Quargnento (AL)
Teniamo presente che c'è molta gente che per i più svariati motivi non può godere della montagna come possiamo farlo noi che facciamo un certo tipo di attività ... noi che (in modo innegabile) siamo fortunati ... siamo fortunati perchè abbiamo qualcuno che ci ha "iniziato" .. accompagnato .. insegnato .. i segreti delle montagne e del modo per addentrarvi.

Quindi per rispetto di tutti gli altri non denigriamo una cosa che ... per noi alpinisti .. può sembrare "solamente ferro". Per tanti è un modo di vivere la natura nella natura.

Nostro compito è .. al limite ... portarli .. accompagnarli .. insegnarli ... l'alpinismo, l'arrampicata ... la montagna!! Se è vero che appassionati di montagna ci si nasce è anche vero che alpinisti si diventa!

_________________
«They call me the breeze, I keep blowing down the road - I ain't got me nobody, .......»


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun ott 15, 2007 21:39 
Non connesso
Uomo di pietra
Avatar utente

Iscritto il: lun ott 02, 2006 21:41
Messaggi: 6235
Località: Genova-San Teodoro
Ma no..................
Se si sovreppongono ad itinerari già esistenti allora non vanno bene ma se seguono un tracciato loro, bello e panoramico perchè eliminarle ?
Il problema è un'altro secondo me.............................
Tutte le ferrate che sono nate negli ultimi anni, tante, tante, sono tutte strutture MOLTO costose.
Segnaletica. Disgaggio. Attrezzature particolari come ponti o tirolesi. Gran quantità di ferro infisso in parete.
Per la maggiore sono impianti finaziati da pubbliche aministrazioni con l'intento di incentivare la fruizione turistica offrendo nuove proposte ad un pubblico che è sempre più vasto. E' chiaro però che se una amministrazione si prende l'onere di progettare, realizzare, manutenere e promuovere una struttura simile voglia andare sul super sicuro.
"ok, venite a fare questa nuova nostra ferrata che è bella ma NOn dovete farvi assolutamnte male".
Da ciò nasce la ridondanza di materiale con cui vengono allestite le nuove ferrate.
Ci vorrebbe, semplicemente, un pò di etica nel montaggio.
Ma siccome gli allestimenti sono pagati in base alla mole di lavoro :arrow: più ferro si pianta più si guadagna :arrow: ci vorrebbe qualcuno che spiegasse questa cosa anche alle ditte di lavori acrobatici che eseguono l'opera...................

Le ferrate si possono fare. Sicure. Belle e panoramiche e meno impattanti. Ci vuole la cultura del "saper fare" però.
E questa manca................

Ciao.-

_________________
Belin !


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun ott 15, 2007 21:42 
Non connesso
Utente Molto Attivo

Iscritto il: mer feb 08, 2006 21:33
Messaggi: 269
mah, credici o no nessuno mi ha iniziato e nemmeno insegnato nulla di arrampicata...
ma questo non c'entra nulla.

La fortuna nella vita è ben altro.

Io faccio escursionismo e mi diverto; quando non arrampicavo, non sentivo il bisogno di un "brivido" pre-confezionato.

Non si tratta di denigrare nessuno o sentirsi superiori.

La questione è molto semplice: bisognerebbe avvicinarsi alla montagna nel modo meno invasivo possibile, secondo me.
Ognuno arriva fin dove può arrivare, con i suoi mezzi.
Questo vale per la chiodatura delle vie, per le ferrate, per l'asfalto sulle strade, per gli impianti, per le motoslitte, per i fuoristrada, per l'elicottero…

Finchè si sposa la tesi: "è giusto che tutti possano…" non ci si può lamentare se qualcuno pretende una comoda strada asfaltata per raggiungere passi e rifugi, per esempio...


Ultima modifica di Paolo s4 il lun ott 15, 2007 21:58, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun ott 15, 2007 21:53 
Non connesso
Moderatore di Sezione
Avatar utente

Iscritto il: dom ott 22, 2006 14:04
Messaggi: 5932
Località: Genova
sono d'accordo con Paolo.

per godersi la natura non è mica obbligatorio fare alpinismo...si può fare del sano escursionismo senza sfegiare la montagna con delle orribili ferrate.

_________________
Io credetti e credo la lotta con l'Alpe utile come il lavoro, nobile come un'arte, bella come una fede.

Meglio un fesso felice che un granitico scontento.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun ott 15, 2007 21:58 
Non connesso
Uomo di pietra
Avatar utente

Iscritto il: lun ott 02, 2006 21:41
Messaggi: 6235
Località: Genova-San Teodoro
Ma dai, un pò di onestà intellettuale :D
Le ferrate sono una goccia nel mare....................
Le montange si sfregiano con ben altro....................
Impianti da sci. Asfaltatura strade. Nuovi complessi residenziali. Dighe e opere di captazione. Fabbriche. Metanodotti. Incendi. Cabinovie.

ciao e stai sereno :D

_________________
Belin !


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun ott 15, 2007 22:00 
Non connesso
Moderatore di Sezione
Avatar utente

Iscritto il: dom ott 22, 2006 14:04
Messaggi: 5932
Località: Genova
beh anche loro fanno...come fanno gli impianti...come fa la spittatura selvaggia...come fa l'edificazione incontrollata

tutte cose da evitare..se pensiamo che ognuna è solo una goccia non combiniamo molto

_________________
Io credetti e credo la lotta con l'Alpe utile come il lavoro, nobile come un'arte, bella come una fede.

Meglio un fesso felice che un granitico scontento.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun ott 15, 2007 22:08 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: gio dic 29, 2005 15:45
Messaggi: 16145
Località: Genova
anche a me questo tipo di ferrate non fa fare i salti di gioia.. :roll:
Ma una volta che ci sono ne cerco di cogliere il lato positivo.. :wink:
Certo se mi chiedessero se sono a favore o meno di un intervento ancora da realizzare...in linea di massima non lo sarei :roll:

Penso andrò a vedere questa ferrata presto, o magari prossima tarda primavera.. :wink:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun ott 15, 2007 23:10 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: sab apr 01, 2006 16:50
Messaggi: 479
Località: Dronero (CN)
Paolo s4 ha scritto:
Avrei trovato più logico restaurare una ferrata storica tipo quella dell'Oronaye,
piuttosto che aprire un nuovo parco avventura.

Per favore, non toccarmi la FERRATA all'ORONAYE!!!!
Scherzo, ma non troppo...
La Ferrata all'Oronaye (non l'hai vista, vero?)
è l'unica ferrata che non deve, a parer mio, essere rifatta!
E' un monumento a cielo aperto, testimonianza di vita:
si può fare in modo di "visitarla" in sicurezza,
ma si deve lasciar parlare quel ferro, piombo e legno!
(a perenne monito sull'inutilità della guerra)

P.S.: Scusatemi... Mi son di nuovo lasciato prendere dalla foga...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 8:37 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: ven ott 12, 2007 8:54
Messaggi: 292
Località: Zena-Santusœggiu
Posso dire la mia da profano di arrampicata?
Non vorrei essere troppo prolisso (ed invece inevitabilmente lo sarò :roll: ) ma posso parlare per diretta esperienza e aggiungere (forse) qualcosa a questa discussione...poi non dirò altro...
Dunque, ho ben 39 anni...ho sempre avuto il sospetto di soffrire l'altezza e di non essere portato a fare arrampicate, ferrate, ponti tibetani, tirolesi e quant'altro...mai e poi mai mi sarei avvicinato a quei ponti sospesi su una valle profonda come quello in foto!
Ho sempre, peraltro, fatto escursionismo con l'unico fastidioso e umiliante (per il mio orgoglio) limite di non potermi avvicendare su sentieri stretti a strapiombo o su ferrate di alcun tipo.
Bene...fin qui tutto ok!
Quest'estate ero in vacanza in valle Stura e andavo spessissimo oltre il colle della Maddalena a fare escursionismo...un giorno, passando per Barcellonette, ho visto uno di quegli Indian Forest e mi è venuta voglia di mettermi alla prova per capire quanto in realtà io soffra l'altezza...bene, posso garantire che mi è bastato arrivare a 5 metri d'altezza per avere i primi momenti di ripensamento del tipo "mammamiachicacchiomelhafattofare" e tornare indietro alla base di partenza. Mi giravano alla velocità della luce, mi sentivo un fallito!!! Sono stato 15 minuti a terra...mi sono studiato il percorso...mi sono autoconvinto che non poteva succedermi nulla, alla peggio restavo appeso come un salame e sono ripartito con un po' più di fiducia...ho terminato il percorso (base, tra i 4 e gli 8 metri) e ho fatto il medio (tra i 6 e i 10 metri) e alla fine andavo tranquillo e sereno.
...ma non contento ci sono tornato un'altra volta e ho voluto provare quello più alto che arriva a quasi 20 metri d'altezza...se pur con qualche tentennamento l'ho superato senza grosse difficoltà e alla fine quello base lo vedevo come un giochetto.
A questo punto il passo successivo doveva essere la ferrata...mai provata per paura, l'ho fatta, un pezzo piccolo, niente da dire, ma con l'imbrago mi sentivo sicuro anche se avevo 200 metri di strapiombo sotto!
Ora mi è venuta voglia di provare a scalare e, come dicevo nella presentazione, andrò a fare qualche prova con mio cugio Trikke!
Tutto questo discorso per dire che se è vero che certi manufatti sono davvero terribili è altrettanto vero che possono avvicinare alla montagna persone che, come me, non se la sentono di avere un impatto "strong" con pareti, cavi, corde e picozze varie...e possono darti l'input della consapevolezza dei tuoi limiti/possibilità su dove puoi e vuoi arrivare per provare emozioni adrenaliniche senza necessariamente trovarti paura col rischio di abbandonare l'impresa ancor prima di cominciare.
Poi, giusto per "completezza" occorre aggiungere tutte quelle persone che per limiti fisici e/o psichici non possono fare di più di una ferrata o di un ponte tibetano...per questi quelle strutture rappresentano un modo per vivere la montagna e goderne le bellezze senza limitazioni almeno quanto chiodi e fisher lo rappresentano per chi arrampica.
Tutto questo, ovviamente, IMHO! :wink:

_________________
Toglietemi tutto...ma non il mio verde!!!


Ultima modifica di Alex307 il mar ott 16, 2007 9:12, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 9:07 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: lun apr 30, 2007 20:42
Messaggi: 12214
Località: Genova
Finalmente una discussione civile! :D :smt023
Io trovo che tutti avete detto cose molto sensate...

Non deturpare la natura... primo obiettivo che dovrebbe essere sempre più sentito da tutti...

Allo stesso tempo capire che non tutte le ferrate sono solamente obbrobri....

Eh, anche a me hanno dato l'imput per imparare a scalare, forse non ci avrei mai pensato se non messa alla prova "in sicurezza".

L'Oronaye non si tocca. Io e Brook ci abbiamo rinunciato? Ci ritenteremo. Non ho sentito il bisogno di essere agevolata per il mio passaggio da qualche costruzione che rovinerebbe l'ambiente e la storia.

Queste discussioni potrebbero portare a qualcosa di importante, per difendere ciò che amiamo... non facciamole cadere, sarebbe bello poter riversare queste idee ed energie in qualcosa di utile, pratico, quando la natura chiama e ha bisogno di noi... (vedi asfaltatura strada cannoni...).

In queste occasioni mi rendo conto che questo forum è uno straordinario mezzo di comunicazione ma, unendo tante persone come noi, potrebbe diventare anche strumento d'azione...

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 9:44 
Non connesso
Utente Molto Attivo

Iscritto il: mer feb 08, 2006 21:33
Messaggi: 269
Chiedo venia per aver citato l'Oronaye, con leggerezza. Sò bene come ci si sente quando si tira in ballo "qualcosa di caro" (vero Brun!?)

Modificherò il mio topic.

Mia intenzione era per sottolineare la differenza tra recuperare qualcosa di esistente, nel modo meno invasivo possibile e creare da zero un parco-avventura
che non è meno aggressivo di un impianto di risalita...

Brun Rusan ha scritto:
P.S.: Scusatemi... Mi son di nuovo lasciato prendere dalla foga...


Hai fatto bene, perchè se non c'è qualcuno che si fà "prendere dalla foga" ci sarà sempre chi, nell'indifferenza generale, si sentirà libero di agire arbitrariamente! :wink:

passo e chiudo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 10:01 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: ven feb 09, 2007 9:23
Messaggi: 15174
Località: Genova Sestri
Ho riportato qui le interessanti risposte alla discussione sulle ferrate che era nata nel topic "ferrata camoglieres". Così quel topic è tornato al suo originario utlizzo, e in questo possiamo continuare a discutere di ferrate in generale.

Spero di aver fatto cosa gradita.

A voi. :wink:

_________________
"Se non fosse unta, non fosse focaccia." Ignota


Ultima modifica di Pazzaura il mar ott 16, 2007 10:05, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 10:04 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: lun apr 30, 2007 20:42
Messaggi: 12214
Località: Genova
Grande Pazzaura!!!
Per un attimo mi è preso un colpo ma immaginavo avessi aperto un altro topic!!! :smt023 =D>
Così è tutto più ordinato! :wink: :lol: 8)

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 10:08 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: ven ott 12, 2007 8:54
Messaggi: 292
Località: Zena-Santusœggiu
Pazzaura ha scritto:
Ho riportato qui le interessanti risposte alla discussione sulle ferrate che era nata nel topic "ferrata camoglieres". Così quel topic è tornato al suo originario utlizzo, e in questo possiamo continuare a discutere di ferrate in generale.

Spero di aver fatto cosa gradita.

A voi. :wink:


In effetti hai fatto una cosa assolutamente saggia! anzi, chiedo venia se ho un po' divagato :oops:

_________________
Toglietemi tutto...ma non il mio verde!!!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 10:19 
Non connesso
mus musculus januensis mont.
Avatar utente

Iscritto il: mar apr 10, 2007 13:46
Messaggi: 3694
Località: qui
bel colpo pazzaura :D !

sulle ferrate non ho una grande esperienza: fresco fresco dalla prima percorsa domenica :wink:

la prima idea che mi è venuta in mente percorrendo i molti tratti "accessibili" anche slegati
della ferrata Carlo Gionta alla Sacra di San Michele,
(peraltro penso sia anche tra quelle poco "ferrose", ma su questo lascio dire a altri)
è stata: se mettono un cavo sulla diretta a Punta Martin mi inca' non poco!!

insomma sono anch'io dell'idea che queste debbano essere studiate nel minor impatto e su percorsi non altrimenti già tracciati.. sono un bel divertimento ma non le sostituirei a nessun altro modo di andare in montagna.

per quanto riguarda l'idea del rendere acessibile anche a chi non potrebbe la montagna, ho poi un parere forse un po' secco :roll:

se non posso (o non potessi più) salire un monte non mi ci farei portare in elicottero.
starei di lontano a guardarlo,
le montagne sanno dare solo nel rispetto che si dà a loro.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 10:29 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: ven ott 12, 2007 8:54
Messaggi: 292
Località: Zena-Santusœggiu
topo ha scritto:
bel colpo pazzaura :D !

sulle ferrate non ho una grande esperienza: fresco fresco dalla prima percorsa domenica :wink:

la prima idea che mi è venuta in mente percorrendo i molti tratti "accessibili" anche slegati
della ferrata Carlo Gionta alla Sacra di San Michele,
(peraltro penso sia anche tra quelle poco "ferrose", ma su questo lascio dire a altri)
è stata: se mettono un cavo sulla diretta a Punta Martin mi inca' non poco!!

insomma sono anch'io dell'idea che queste debbano essere studiate nel minor impatto e su percorsi non altrimenti già tracciati.. sono un bel divertimento ma non le sostituirei a nessun altro modo di andare in montagna.

per quanto riguarda l'idea del rendere acessibile anche a chi non potrebbe la montagna, ho poi un parere forse un po' secco :roll:

se non posso (o non potessi più) salire un monte non mi ci farei portare in elicottero.
starei di lontano a guardarlo,
le montagne sanno dare solo nel rispetto che si dà a loro.


Occhio però a non generalizzare! un conto è non fare nulla e farsi portare in elicottero, un conto è alleggerire la fatica attraverso una ferrata piuttosto che fare una vera e propria arrampicata! ...ma comunque guadagnarsi lo stesso la vetta!
...e come dicevo prima è un modo per approcciarsi in modo meno impattante con uno sport (o meglio "passione") che poi può evolvere diventando una mania o scemare nel nulla.
E' come dire a chi ha il brevetto di volo per aerei a elica che devono smettere di pilotare perché o piloti jet o sei una mezza calzetta...oppure, entrando nel mio mondo, dire a chi vuole iniziare a praticare arti marziali che se non hanno intenzione di fare gare di combattimento è anche inutile che inizino...beh, secondo me occorre essere un po' meno integralisti e capire che ognuno ha i propri limiti che possono però piano piano essere sondati, controllati, studiati ed ampliati se ce ne sono i mezzi e gli strumenti...altrimenti col discorso "tutto o niente" si rischia di optare per il niente perdendosi cose comunque bellissime!
Ricorda che il mondo non è tutto bianco o nero...esistono infinite sfumature di grigio, per fortuna...
IMHO! :wink:

_________________
Toglietemi tutto...ma non il mio verde!!!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 10:39 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: lun apr 30, 2007 20:42
Messaggi: 12214
Località: Genova
Teniamo conto che comunque le ferrate richiedono un certo impegno fisico, non vanno mai sottovalutate, quindi chi si accinge a farle sarà una persona (presumo) in buono stato di salute, magari con delle paure per le quali non pratica alpinismo e arrampicata, magari una persona distante dalla montagna che vuole provare un'esperienza nuova in sicurezza.
L'importante come diceva anche grampasso, sta nell'essere moderati nel costruirle. Valutare sia il luogo dove si pensa di attrezzarla (ed eventualmente rinunciare) sia il modo in cui si costruisce.
Non posso andare contro le ferrate perchè le ho fatte e le farò. Però amando molto la natura dico che c'è un limite a tutto. Bisogna evitare sia i "pugni nell'occhio", valutando l'estetica nel contesto naturale, sia strutture che potrebbero arrecare danni all'ambiente stesso (piante, animali, rocce).
In ultimo, per quel che riguarda la mia esperienza personale, mi sono entusiasmata inizialmente con le ferrate proprio per provare una cosa diversa, che comunque non è mai scalare. Ma mi sono resa conto immediatamente cosa ne possono pensare gli alpinisti...puristi.
Mi piacerebbe avvicinarmi pian piano all'arrampicata, credo che più ti avvicini all'alpinismo meno ti interessano le ferrate, perchè inizi a cercare sempre un maggiore contatto con la natura e i luoghi più selvaggi...
Può essere un buon trampolino, per alcuni. Può rimanere divertimento per altri che magari non vorranno mai diventare alpinisti.
Se le ferrate esistono, il pubblico le prova.
Il rispetto e il buonsenso dovrebbero partire dalla radice, dalla progettazione...

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 10:43 
Non connesso
Moderatore di Sezione
Avatar utente

Iscritto il: dom ott 22, 2006 14:04
Messaggi: 5932
Località: Genova
topo ha scritto:
se non posso (o non potessi più) salire un monte non mi ci farei portare in elicottero.
starei di lontano a guardarlo,
le montagne sanno dare solo nel rispetto che si dà a loro.


belin questa è la frase chiave del topic. stavo per scriverla io :wink:

non c'è scritto da nessuna parte che tutti devono poter arrivare su qualsiasi vetta. se uno non è in grado di salire una parete non la sale, non è che la addomestica con chilometri di cavi.

per esempio io, attualmente, non sarei in grado di salire il grand capucin (da primo): nonostante ciò non spero che ci costruiscano una ferrata. O miglioro il mio livello o trovo uno più bravo che mi accompagni.

poi è stata tirata in ballo la ferrata dell'oronaye...io non l'ho mai vista, ma non penso che sia accomunabile agli obbrobri moderni. è un manufatto di guerra, un manufatto storico che va preservato, non è stato concepito come parco giochi.

e non ditemi che per fare il salto da escursionismo ad alpinismo sono indispensabili le ferrate...basta affidarsi a un corso di alpinismo (come ho fatto io). poi gente con cui andare per imparare se ne trova.

_________________
Io credetti e credo la lotta con l'Alpe utile come il lavoro, nobile come un'arte, bella come una fede.

Meglio un fesso felice che un granitico scontento.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 10:43 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: ven feb 09, 2007 9:23
Messaggi: 15174
Località: Genova Sestri
Sono PERFETTAMENTE d'accordo con scinty. Quoto in pieno.

_________________
"Se non fosse unta, non fosse focaccia." Ignota


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 10:45 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: ven ott 12, 2007 8:54
Messaggi: 292
Località: Zena-Santusœggiu
scinty ha scritto:
Teniamo conto che comunque le ferrate richiedono un certo impegno fisico, non vanno mai sottovalutate, quindi chi si accinge a farle sarà una persona (presumo) in buono stato di salute, magari con delle paure per le quali non pratica alpinismo e arrampicata, magari una persona distante dalla montagna che vuole provare un'esperienza nuova in sicurezza.
L'importante come diceva anche grampasso, sta nell'essere moderati nel costruirle. Valutare sia il luogo dove si pensa di attrezzarla (ed eventualmente rinunciare) sia il modo in cui si costruisce.
Non posso andare contro le ferrate perchè le ho fatte e le farò. Però amando molto la natura dico che c'è un limite a tutto. Bisogna evitare sia i "pugni nell'occhio", valutando l'estetica nel contesto naturale, sia strutture che potrebbero arrecare danni all'ambiente stesso (piante, animali, rocce).
In ultimo, per quel che riguarda la mia esperienza personale, mi sono entusiasmata inizialmente con le ferrate proprio per provare una cosa diversa, che comunque non è mai scalare. Ma mi sono resa conto immediatamente cosa ne possono pensare gli alpinisti...puristi.
Mi piacerebbe avvicinarmi pian piano all'arrampicata, credo che più ti avvicini all'alpinismo meno ti interessano le ferrate, perchè inizi a cercare sempre un maggiore contatto con la natura e i luoghi più selvaggi...
Può essere un buon trampolino, per alcuni. Può rimanere divertimento per altri che magari non vorranno mai diventare alpinisti.
Se le ferrate esistono, il pubblico le prova.
Il rispetto e il buonsenso dovrebbero partire dalla radice, dalla progettazione...


Mitica!!! è esattamente ciò che intendevo io...tu l'hai espresso forse meglio! :smt023

_________________
Toglietemi tutto...ma non il mio verde!!!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 10:50 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: ven ott 12, 2007 8:54
Messaggi: 292
Località: Zena-Santusœggiu
alec ha scritto:

e non ditemi che per fare il salto da escursionismo ad alpinismo sono indispensabili le ferrate...basta affidarsi a un corso di alpinismo (come ho fatto io). poi gente con cui andare per imparare se ne trova.


lo so, hai ragione! mio cugino sono anni che me lo mena (in senso buono ovviamente) di provare ad arrampicare con lui ma solo ora, dopo aver provato qualcosa di più "morbido" e tranquillo ho detto di sì!
Mi ci è voluta una conferma soft per capire che la cosa mi potrebbe interessare altrimenti non l'avrei mai fatto...e chissà cosa mi sarei potuto perdere...
Un giorno, forse (o forse anche no, chi lo sa), preferirò anche io la scalata alle ferrate...ciò non toglie che se mai riuscirò a scalare una paretina lo dovrò all'aver affrontato prima una ferrata...e questo nessuno me lo può negare!
Che poi ci voglia buon senso estetico/naturalistico/paesaggistico nel costruirle, beh...chi non sarebbe daccordo? :wink:

_________________
Toglietemi tutto...ma non il mio verde!!!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 10:51 
Non connesso
Moderatore di Sezione
Avatar utente

Iscritto il: dom ott 22, 2006 14:04
Messaggi: 5932
Località: Genova
scinty ha scritto:
Non posso andare contro le ferrate perchè le ho fatte e le farò. Però amando molto la natura dico che c'è un limite a tutto. Bisogna evitare sia i "pugni nell'occhio", valutando l'estetica nel contesto naturale, sia strutture che potrebbero arrecare danni all'ambiente stesso (piante, animali, rocce).


anche la struttura meno invasiva possibile deturpa comunque la montagna.

cosa penseresti se mettessero un bel cavo sulla rocca gialeo? è una montagna che vedrà in vetta dieci cordate l'anno. chi l'ha detto che tutti devono essere in grado di arrivarci in cima?

ti porto un'esperienza personale. A maggio con mio padre ho salito i bricchi neri. Sono tre arditi torrioni sotto il mongioie. Per salire abbiamo faticato un sacco e rischiato parecchio perchè la roccia è così così e non c'è un chiodo neanche a pagarlo.
poi parlando col gestore del rifugio mi ha detto che vuole farci una bella ferrata con cavi e gradini, così tutti potranno arrivare in cima. Ma dove sta scritto?? :evil: :evil:

scinty ha scritto:
In ultimo, per quel che riguarda la mia esperienza personale, mi sono entusiasmata inizialmente con le ferrate proprio per provare una cosa diversa, che comunque non è mai scalare. Ma mi sono resa conto immediatamente cosa ne possono pensare gli alpinisti...puristi.
Mi piacerebbe avvicinarmi pian piano all'arrampicata, credo che più ti avvicini all'alpinismo meno ti interessano le ferrate, perchè inizi a cercare sempre un maggiore contatto con la natura e i luoghi più selvaggi...


con questa frase ti sei salvata... :lol:

se vuoi provare ad arrampicare io ci sono, se ti accontenti di una schiappa come me.

_________________
Io credetti e credo la lotta con l'Alpe utile come il lavoro, nobile come un'arte, bella come una fede.

Meglio un fesso felice che un granitico scontento.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 10:55 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: lun apr 30, 2007 20:42
Messaggi: 12214
Località: Genova
alec ha scritto:
e non ditemi che per fare il salto da escursionismo ad alpinismo sono indispensabili le ferrate...basta affidarsi a un corso di alpinismo (come ho fatto io). poi gente con cui andare per imparare se ne trova.


Infatti ho riportato la mia esperienza, che come ho letto è comune a quella di altri...
Vedevo gli alpinisti come qualcosa di molto molto distante, quando andavo a camminare... certo c'era una punta d'invidia perchè pensavo che non avrei mai potuto farcela. Poi mi sono avvicinata alla montagna tutto d'un fiato, e dopo aver fatto le ferrate mi son detta perchè no?
Magari non avrei mai avuto il coraggio di provare un corso d'alpinismo o di farmi insegnare da schiappe come te... :smt043 :smt044 :smt082 :smt081 :wink:

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 10:57 
Non connesso
mus musculus januensis mont.
Avatar utente

Iscritto il: mar apr 10, 2007 13:46
Messaggi: 3694
Località: qui
Alex307 ha scritto:
topo ha scritto:
...

insomma sono anch'io dell'idea che queste debbano essere studiate nel minor impatto e su percorsi non altrimenti già tracciati.. sono un bel divertimento ma non le sostituirei a nessun altro modo di andare in montagna.

per quanto riguarda l'idea del rendere acessibile anche a chi non potrebbe la montagna, ho poi un parere forse un po' secco :roll:

se non posso (o non potessi più) salire un monte non mi ci farei portare in elicottero.
starei di lontano a guardarlo,
le montagne sanno dare solo nel rispetto che si dà a loro.


Occhio però a non generalizzare! un conto è non fare nulla e farsi portare in elicottero, un conto è alleggerire la fatica attraverso una ferrata piuttosto che fare una vera e propria arrampicata! ...ma comunque guadagnarsi lo stesso la vetta!
....
Ricorda che il mondo non è tutto bianco o nero...esistono infinite sfumature di grigio, per fortuna...
IMHO! :wink:


diciamo che una risposta del genere me l'aspettavo ed è stata pure espressa in modo sensato
soprattutto il discorso delle sfumature di grigio è verissimo!!

l'affermazione secca è personale e non è generalizzabile
ma ho voluto dire in modo preciso un'idea a me cara,
un po' come fare l'ingrandimento momentaneo di una sfumatura per poterla soppesare, attraverso la propria esperienza, e vedere che valore ha per noi...

c'è una bella differenza tra l'elicottero e la ferrata: ok,

ma la Montagna non si compra con la fatica, ne' con i soldi per l'attrezzatura propria o fissa in luogo, che se non hai non vai.
la Montagna non si compra affatto; l'esperienza ci indica una gratuità che non accetta compravendite e, sono convinto, che è quella che ci riempie di quella senzazione di vita vera che lascia traccia in noi, tanto da sentirne forte la nostalgia.
Non son bravo a descrivere queste cose e rimando ai più azzeccati racconti di scinty :wink:

allora se proviamo a spogliare lo stare in montagna di tutto ciò che ci fa comprare la possibilità di esserci, quella gratuità rimane al nocciolo del legame con l'andare in montagna.. e questo è quello che io volevo dire.

Cita:
se non posso (o non potessi più) salire un monte non mi ci farei portare in elicottero.
starei di lontano a guardarlo,
le montagne sanno dare solo nel rispetto che si dà a loro.


facendo due passi indietro, per non essere frainteso e preso per un fanatico integralista :wink: , assicuro che ben volentieri pago il pedaggio dell'autostrada per poter andare sulle Alpi, mi compro vestiti adatti, sono contento di poter essere nelle condizioni economiche (io e il mio paese) di poter frequentare posti bellissimi che altrimenti non potrei abitare se non stabilmente... ecc..

ma quello che mi può dare la vita, e le montagne che desidero avere come compagne di vita, è gratis

ora che rileggo il mio intervento mi rendo conto di aver fatto vibrare troppo la corda del sentire personale,
spero non lo consideriate eccessivo.. :oops:
sto prendendo troppa confidenza :oops:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 10:58 
Non connesso
Moderatore di Sezione
Avatar utente

Iscritto il: dom ott 22, 2006 14:04
Messaggi: 5932
Località: Genova
scinty ha scritto:
Magari non avrei mai avuto il coraggio di provare un corso d'alpinismo o di farmi insegnare da schiappe come te... :smt043 :smt044 :smt082 :smt081 :wink:


:twisted: :twisted: :twisted:

P.S. non mi hai risposto sulla rocca gialeo :smt064 Andrebbe bene una ferrata poco invasiva che porta in vetta orde di persone??

_________________
Io credetti e credo la lotta con l'Alpe utile come il lavoro, nobile come un'arte, bella come una fede.

Meglio un fesso felice che un granitico scontento.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 10:59 
Non connesso
mus musculus januensis mont.
Avatar utente

Iscritto il: mar apr 10, 2007 13:46
Messaggi: 3694
Località: qui
:shock: ma quanto avete scritto mentre postavo la mia risposta!!

ora mi sembra quasi un fuori luogo :oops: sorry


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 11:00 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: lun apr 30, 2007 20:42
Messaggi: 12214
Località: Genova
alec ha scritto:
poi parlando col gestore del rifugio mi ha detto che vuole farci una bella ferrata con cavi e gradini, così tutti potranno arrivare in cima. Ma dove sta scritto?? :evil: :evil:


Non ha senso. Non ha assolutamente senso.
Le ferrate che ho fatto io portano in cima a posti raggiungibili anche a piedi, quindi il senso non era quello di far arrivare la gente a tutti i costi...
In quanto alla Gialeo... brrrrrr.... :shock:
Io sono stata felice di arrivarci di fronte! E il Pic delle Sagneres è pure più alto di qualche metro!!! :lol:

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 11:03 
Non connesso
Moderatore di Sezione
Avatar utente

Iscritto il: dom ott 22, 2006 14:04
Messaggi: 5932
Località: Genova
scinty ha scritto:
alec ha scritto:
poi parlando col gestore del rifugio mi ha detto che vuole farci una bella ferrata con cavi e gradini, così tutti potranno arrivare in cima. Ma dove sta scritto?? :evil: :evil:


Non ha senso. Non ha assolutamente senso.
Le ferrate che ho fatto io portano in cima a posti raggiungibili anche a piedi, quindi il senso non era quello di far arrivare la gente a tutti i costi...
In quanto alla Gialeo... brrrrrr.... :shock:
Io sono stata felice di arrivarci di fronte! E il Pic delle Sagneres è pure più alto di qualche metro!!! :lol:


vero...mi ricordo la tua bella foto (bella perchè c'era la rocca gialeo...non perchè c'eri tu :mrgreen: )

_________________
Io credetti e credo la lotta con l'Alpe utile come il lavoro, nobile come un'arte, bella come una fede.

Meglio un fesso felice che un granitico scontento.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 11:05 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: lun apr 30, 2007 20:42
Messaggi: 12214
Località: Genova
alec ha scritto:

vero...mi ricordo la tua bella foto (bella perchè c'era la rocca gialeo...non perchè c'eri tu :mrgreen: )


Ha ha... :-s
.
.
:wink:

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 11:13 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: mer ago 02, 2006 12:48
Messaggi: 2631
Località: Genova Quarto
Rapidissimo: sarebbe importante fare le cose con buon senso. Il problema è spesso questo manca....

Io ho cominciato ad andare in montagna con le ferrate sulle Dolomiti, che però sono completamente diverse dai mostri di acciaio che si creano ultimamente e che sicuramente non servono a far venire voglia di arrampicare ma al limite di andare a lavorare in una raffineria, con tutte quelle scalette, pioli, tubi ecc ecc ecc

Proprio per non apparire talebano, però capisco che possano servire al tursimo e che possano divertire, quindi non sono per un NO assoluto: le limiterei a strutture di bassa quota e lascerei invece "libere" le montagne ed ovviamente renderei sicure e mantenute quelle ormai esistenti.

Di sicuro però non le voglio in forra (cosa chè è già capitata... :evil:)

Ciao
Skeno

_________________
Un vero capo comincia col disobbedire (Tinlè, nel film: "Hymalaya")

http://www.cicarudeclan.com


Ultima modifica di skeno il mar ott 16, 2007 22:55, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 11:15 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: lun apr 30, 2007 20:42
Messaggi: 12214
Località: Genova
skeno ha scritto:
Proprio per non apparire talebano, però capisco che possano servire al tursimo e che possano divertire, quindi non sono per un NO assoluto: le limiterei a strutture di bassa quota e lascerei invece "libere" le montagne ed ovviamente renderei sicure e mantenute quelle ormai esistenti.


Quoto!

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 11:16 
Non connesso
Moderatore di Sezione
Avatar utente

Iscritto il: dom ott 22, 2006 14:04
Messaggi: 5932
Località: Genova
scinty ha scritto:
skeno ha scritto:
Proprio per non apparire talebano, però capisco che possano servire al tursimo e che possano divertire, quindi non sono per un NO assoluto: le limiterei a strutture di bassa quota e lascerei invece "libere" le montagne ed ovviamente renderei sicure e mantenute quelle ormai esistenti.


Quoto!


su questo potrei essere d'accordo....purtroppo non sempre è così

_________________
Io credetti e credo la lotta con l'Alpe utile come il lavoro, nobile come un'arte, bella come una fede.

Meglio un fesso felice che un granitico scontento.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 11:19 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: ven ott 12, 2007 8:54
Messaggi: 292
Località: Zena-Santusœggiu
Quoto il penultimo intervento di Topo e aggiungo un altro argomento di discussione e riflessione: il limite dei nostri limiti.
Mi spiego meglio: non esiste un limite assoluto ma tanti limiti quante sono le persone al mondo...ciò che per me può essere adrenalina pura, per un altro potrebbe essere una passeggiata di salute e ciò che per uno può essere un'impresa abbordabile per qualcun'altro potrebbe essere una cosa irraggiungibile! e non mi riferisco tanto alla pura fisicità, su quello spesso basta affidarsi ad un buon allenamento specifico, ma a limiti, o meglio inibizioni, psicologici.
Se per me attualmente una ferrata è il massimo dell'adrenalina e vedo nella scalata IN SICUREZZA la mia prox meta da raggiungere, se prendiamo personaggi, per dirne uno, alla Manolo ci rendiamo conto che per lui una scalata in sicurezza è più o meno quello che per me è una passeggaiata in Corso Italia gelato alla mano...
Ok, questo per dire che la soglia dell'emozione è diversa per ognuno di noi e la ferrata può rappresentare un limite assolutamente invalicabile per taluni che però potranno così provare emozioni prima impensabili...
Un esempio? il bungee jumping...chi lo fa dice che è un'esperienza unica...già...peccato che sia stato copiato da un popolo di indigeni di non ricordo quale paese del terzo mondo dove la stessa prova veniva fatta come iniziazione per passare ad essere considerati adulti...peccato che non venisse fatto con un elastico ma con una corda! ...e allora cosa diciamo? che quelli che lo fanno con l'elastico stanno facendo una porcheria?

_________________
Toglietemi tutto...ma non il mio verde!!!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 11:22 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: ven ott 12, 2007 8:54
Messaggi: 292
Località: Zena-Santusœggiu
...poi è ovvio che non vedrei nemmeno io una ferrata per arrivare in cima ad ogni vetta, ci mancherebbe!!! non è che io ami deturpare l'ambiente...
Diciamo che quelle che ci sono, ormai, secondo me è bene che restino lì...non vedrei la necessità di smantellarle, ecco tutto!

_________________
Toglietemi tutto...ma non il mio verde!!!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 11:24 
Non connesso
Titano di Quotazero
Avatar utente

Iscritto il: ven feb 09, 2007 9:23
Messaggi: 15174
Località: Genova Sestri
Alex307 ha scritto:
col discorso "tutto o niente" si rischia di optare per il niente perdendosi cose comunque bellissime!
Ricorda che il mondo non è tutto bianco o nero...esistono infinite sfumature di grigio, per fortuna...


Questa frase la condivido in pieno. Secondo il mio punto di vista, vale per le ferrate, per gli impianti da sci ecc. ecc.

Ma alec i grigi non sa nemmeno cosa sono... giusto?? :mrgreen: Staresti bene su Marte... li non c'è nulla che deturpa... :lol: :lol:

_________________
"Se non fosse unta, non fosse focaccia." Ignota


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 11:26 
Non connesso
Moderatore di Sezione
Avatar utente

Iscritto il: dom ott 22, 2006 14:04
Messaggi: 5932
Località: Genova
Pazzaura ha scritto:
Alex307 ha scritto:
col discorso "tutto o niente" si rischia di optare per il niente perdendosi cose comunque bellissime!
Ricorda che il mondo non è tutto bianco o nero...esistono infinite sfumature di grigio, per fortuna...


Questa frase la condivido in pieno. Secondo il mio punto di vista, vale per le ferrate, per gli impianti da sci ecc. ecc.

Ma alec i grigi non sa nemmeno cosa sono... giusto?? :mrgreen: Staresti bene su Marte... li non c'è nulla che deturpa... :lol: :lol:


per fortuna non sono l'unico che la pensa così...nell'ambiente alpinistico il mio pensiero è abbastanza diffuso.

belin su marte il monte olimpo non so quanti metri sia...ma molti più dell'everest...magari!

_________________
Io credetti e credo la lotta con l'Alpe utile come il lavoro, nobile come un'arte, bella come una fede.

Meglio un fesso felice che un granitico scontento.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 11:26 
Non connesso
mus musculus januensis mont.
Avatar utente

Iscritto il: mar apr 10, 2007 13:46
Messaggi: 3694
Località: qui
ahia..

Alex307 ha scritto:
Un esempio? il bungee jumping...
...e allora cosa diciamo? che quelli che lo fanno con l'elastico stanno facendo una porcheria?


SI!

mi spiace :wink:
un conto è il superamento delle paure, o la capacità di riconoscere i propri limiti...

.. altro è cercare emozioni, l'adrenalina è una droga a volte usata al di là delle motivate reazioni fisiologiche...

s'è necessario io su questo mi schiero contro.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 16, 2007 11:27 
Non connesso
Utente Molto Attivo
Avatar utente

Iscritto il: ven ott 12, 2007 8:54
Messaggi: 292
Località: Zena-Santusœggiu
alec ha scritto:
Pazzaura ha scritto:
Alex307 ha scritto:
col discorso "tutto o niente" si rischia di optare per il niente perdendosi cose comunque bellissime!
Ricorda che il mondo non è tutto bianco o nero...esistono infinite sfumature di grigio, per fortuna...


Questa frase la condivido in pieno. Secondo il mio punto di vista, vale per le ferrate, per gli impianti da sci ecc. ecc.

Ma alec i grigi non sa nemmeno cosa sono... giusto?? :mrgreen: Staresti bene su Marte... li non c'è nulla che deturpa... :lol: :lol:


per fortuna non sono l'unico che la pensa così...nell'ambiente alpinistico il mio pensiero è abbastanza diffuso.

belin su marte il monte olimpo non so quanti metri sia...ma molti più dell'everest...magari!


...circa 24000 metri, se non erro...

_________________
Toglietemi tutto...ma non il mio verde!!!


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 169 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it