Quotazero.com

Escursionismo e Alpinismo nell'Appennino Ligure e nelle Alpi Occidentali

Home Page Sito    La Rivista    Gallery    Vecchia Gallery


-> ISCRIVITI AL FORUM <-


Quotazero su FaceBook

Oggi è mar ott 22, 2019 10:35

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Le escursioni nel 1896
MessaggioInviato: mer mag 08, 2019 17:29 
Non connesso
Quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: sab mar 15, 2008 10:22
Messaggi: 931
Località: genova
Navigo on line alla ricerca di luoghi dimenticati e trovo : 'Guida per escursioni negli appennini e nelle Alpi liguri' del 1896 di un certo Giovanni Dellepiane.

Ecco i consigli sull' abbigliamento :

Corredo. — Camicia di flanella o lana, larga al collo, senza colli di tela inamidati.
Pantaloni comodi, sì da lasciar le gambe perfettamente libere nei movimenti.
Scarpe robuste, non troppo pesanti, già provate al piede, per evitare le escoriazioni; conviene siano ingrassate con sego, allacciate sul collo del piede, munite di chiodi o viti nella suola o almeno nel tacco; calze molli, soffici, di cotone o di lana.
Chi soffre di escoriazioni ai piedi unga di sego il piede o la calza.
Cappotto comodo, con molte saccoccie, e tagliato in modo da potersi abbottonare completamente fino al collo, in caso di cattivo tempo.
Uose o ghette se c’ è neve o pericolo di vipere.
Copertura del capo ben assicurata contro il vento che in certe epoche è assai violento.

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le escursioni nel 1896
MessaggioInviato: mer mag 08, 2019 17:36 
Non connesso
Quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: sab mar 15, 2008 10:22
Messaggi: 931
Località: genova
E lo zaino come lo facevano? cosa si portavano da mangiare?

Bagaglio. — Se si tratta di gita che abbia la durata di varii giorni, occorre portar seco un po’ di bagaglio (il minor possibile), qualche capo di vestiario di riserva, calze, un leggero corpetto di maglia di lana, un scialle o plaid ecc. in un sacco portato non a tracolla, perchè comprime il petto e le vesti sudate aderiscono alla pelle, ma a modo di zaino da soldati.

Cibi e provviste. — Di regola sono da preferirsi come provviste di viaggio i cibi, ai quali si è abituati, osservando però che siano di facile digestione e di poco volume, come manzo arrosto, pollo arrosto o a lesso, ova, formaggio, prosciutto:
però i salumi nell’estate aumentano troppo la sete, già causata dalla marcia. È utile avere come riserva del cioccolato, alimento consigliabile nel caso di inappetenza, o quando lo stomaco rifiutasse altro cibo.
Il latte è eccellente nutrimento liquido che si trova in montagna; ma in taluni non avvezzi, può produrre invece 1’ effetto di un vero purgante. Indispensabile è il vino, preferibilmente leggero, amaro, tonico.

_________________
Immagine


Ultima modifica di okkiblu il mer mag 08, 2019 19:12, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le escursioni nel 1896
MessaggioInviato: mer mag 08, 2019 17:38 
Non connesso
Quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: sab mar 15, 2008 10:22
Messaggi: 931
Località: genova
Igiene. — La mattina prima di mettersi in marcia, è bene rompere il digiuno con una leggera colazione, o almeno con un pezzetto di pane o biscotto.
Si imprenda la marcia adagio, accelerando il passo in seguito.
Pasti leggeri e frequenti sulle montagne elevate. A rinvigorire il corpo e reintegrare le forze, giovano mirabilmente i bagni nell’ acqua corrente dei fiumi e dei torrenti, specialmente nelle giornate calde e soleggiate, purché si usi la precauzione di non bagnarsi troppo a lungo, e di astenersi dal bagno quando si è rotti e sfiniti
dalla fatica , o la temperatura dell’ acqua o dell’ aria sia troppo fredda; bisogna anche evitare 1’ ombra.

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le escursioni nel 1896
MessaggioInviato: mer mag 08, 2019 17:45 
Non connesso
Quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: sab mar 15, 2008 10:22
Messaggi: 931
Località: genova
Sconti, sconti, sconti per i soci cai già all'epoca: un po' complicato però.

FACILITAZIONI Al SOCI DEL C. A. I.

Strade ferrate Italiane. — È concessa la riduzione del 30 % sulle ferrovie ai soci che, per gite consentanee allo scopo dell’istituzione, viaggiano in numero di almeno cinque, compreso i portatori e le guide, o paganti per tale numero. Ogni socio presenta un libretto contenente la sua fotografia autenticata dalla Presidenza della propria Sezione, col timbro della Sezione stessa, e il biglietto di riconoscimento; uno dei viaggiatori (il capo lista) fa alla Stazione la richiesta collettiva,
controfirmata dal Presidente della Sezione locale, sul relativo stampato reperibile presso le sezioni del C. A. I.

Acquisti di carte e libri. — Ai soci del C. A. I. è pure concesso un ribasso del 25 °/ 0 nell’acquisto di carte e libri editi dal R. Istituto Geografico Militare, a condizione però, che le richieste stesse sieno fatte, per i soci, dalle rispettive Direzioni Sezionali.

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le escursioni nel 1896
MessaggioInviato: mer mag 08, 2019 17:51 
Non connesso
Quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: sab mar 15, 2008 10:22
Messaggi: 931
Località: genova
Come spostarsi in città: con vetture a cavallo . 1 o 2 lire

Vetture pubbliche. — A Belvedere, Promontorio, Rivarolo alla chiesa, a \ cavallo di giorno L. 2, di notte L.2,50, a 2 cavalli di giorno, L. 2,50, di notte L. 3 — Cornigliano Villa Rachel L. 1 - 1,50 = 1,50 - 2. — Cornigliano Villa Peirano 1,50 - 2 = 2 - 2,50. — Teglia, Sestri alla chiesa, Coronata 2,50 - 3 = 3 - 3,50. — Bolzaneto stazione, Pegli 3,50 -4 = 4- 4,50. — Voltri, Pontedecimo 6- 7 = 7 - 8. Tramvia a cavalli per Genova, Pontedecimo e Voltri.Tramvia a cavalli Genova-Bolzaneto, passa ogni 10 minuti.
Omnibus per Genova Piazza Nuova L.0,40 parte ogni 15 minuti.— Estate l.a corsa 6, ultima 18.— Inverno l. a corsa 7. ultima 17.

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le escursioni nel 1896
MessaggioInviato: mer mag 08, 2019 18:49 
Non connesso
Utente Attivo
Avatar utente

Iscritto il: mer gen 04, 2017 21:35
Messaggi: 134
Località: Torino
Sul mio sito ho raccolto un po' di pubblicità d'epoca mirate agli alpinisti, tratte dai bolletini CAI

http://www.cronoescursioni.it/crono.php?escursione=pubblicita-alpinisti

_________________
«[Le montagne] sembrano mancare dei contrassegni tipici dell'italianità» (M. Armiero, Le montagne della patria)

In terre vicine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le escursioni nel 1896
MessaggioInviato: mer mag 08, 2019 19:03 
Non connesso
Quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: sab mar 15, 2008 10:22
Messaggi: 931
Località: genova
E dedicato a Steop ecco cosa dice di Sanremo:

Stazione invernale delle più rinomate per la limpidezza del cielo e la mitezza del clima, situata in un delizioso seno di mare a semicerchio e difeso contro i venti del nord dalla catena di monti che dal Capo Verde s’eleva al M. Colma e al M. Bignone e discende a Pian Carparo, alla Colla e al Capo Nero. La città può dividersi in antica e moderna; 1' antica ha strade anguste, ripide, tortuose fra le case addossate le une alle altre sul pendìo della collina; la moderna si distende al
basso e presenta vie regolari, case e palazzi eleganti.
Sanremo era anticamente una villa detta Matuziana, nella quale mori e fu sepolto S. Romolo. Colla terra di Ceriana fu donata, nel 1036, dai Conti di Yentimiglia ai Vescovi di Genova che la tennero fino al 1296, per quanto fino dal 1169 fosse già sotto la dipendenza della Repubblica di Genova. Fu bombardata dall’ inglesi nel 1745. Porto di 2. a classe.
Visita alla chiesa di S. Maria degli Angeli e all’ oratorio della S. S. Concezione, monumenti nazionali. Commercio d’ olio d’ olivo. Via carr. a Poggio k. 5, Ceriana k. 14. — Alla Colla k. 8 ove trovasi scelta biblioteca e una raccolta di dipinti classici — Alla M. a della Guardia k. 7.

Escursioni — A S. Romolo m. 787 buona via mulattiera k. 8. — A Poggio e per la costa del M. Colma al M. Bignone m. 1298 ore 4, montagna di pietra arenaria coi fianchi vestiti di fitte pinete, dirupata dal lato nord e con bella prateria a mezzodì poco sotto la vetta. Discesa ai Termini, a S. Romolo e a Sanremo ore 2 1 / i . Discesa ai Termini, a Perinaldo, ab. 1706, pittoresco villaggio sulla collina ore 2, Soldano, Valleerosia, Bordighera ore 4 x / 4 . — Alla M. a della Guardia sul Capo Verde, d’onde si ha una veduta estesa. Secondo la tradizione, la Madonna sarebbe apparsa ripetutamente ad un contadino di nome Giovanni Peri, ingiungendogli di erigerle in quel luogo una cappella, il che fu fatto nel 1668-1671.
Festa la domenica dopo l’8 settembre.

Flora. — Nei pressi di S. Remo e di Bordighera la Flora mostra un carattere spiccatissimo meridionale, grazie al clima eccezionale che permette la coltivazione non solo di numerose palme ( Phoenix , Prìtchardia, Cocos), ma di moltissime altre piante tropicali. Specie quasi esclusive ai dintorni di San Remo sono: Convolvulus siculus. Coni', evolvuloides Desf., Conv. pseudo-tricolor Bert., Bellevalia tri - follata Kth , e Bell . romana Reichb., Botryanthus parviflorus Kth., Hyacinthus orientalis L., Scilla hyacinthoides L. , numerose specie e varietà di Narcissus negli oliveti, Barila longibracteata.

Ceriana, m. 369. Uff. telegr. e post. Capol. di mand. Comune ab. 2541, il borgo 2318. Ab. Stella d'Italia , Rist. Società Operaia. Omnibus per Sanremo part 7.
Grosso borgo nella valle del torr. Arma, con case agglomerate, vie in parte tortuose, oscure che passano spesso sotto le case. Via carr. a Sanremo k. 14. — Alla M. a della Villa k. 4.

Escursioni. — Alla M. a della Villa, chiesuola, festa 8 settembre, a Bajardo m. 900 (ab. 1526), villaggio sulla cima di un monte ore 2, a Gastei Vittorio ore 3 3 / 4 e a Pigna ore 4,10. Nel 1282 la Repubblica spedì a tagliare nel bosco di Bajardo il legname occorrente alla costruzione di 50 galee per la guerra contro Pisa. Sotto la volta della chiesa di Bajardo, caduta pel terremoto la mattina del 23 febbrajo 1887 perirono 202 persone e 62 rimasero ferite. — Alla M. a della Villa, alla Gap. S. Ber- nardo m. 1143 e al M. Ceppo m. 1627, montagna di macigno a ripidi pendii erbosi ore 3 1 / 2 . Discesa attraverso fìtte pinete sotto i pittoreschi dirupi a ovest del M. Bignone ai Termini ore 2,50 e Sanremo ore 4 1 f r - Alla Gap. S. Giovanni ni. 755
e al M. Bignone m. 1298.

_________________
Immagine


Ultima modifica di okkiblu il mer mag 08, 2019 19:13, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le escursioni nel 1896
MessaggioInviato: mer mag 08, 2019 19:11 
Non connesso
Quotazerino
Avatar utente

Iscritto il: sab mar 15, 2008 10:22
Messaggi: 931
Località: genova
questa la dedico a chi va in grotta, Sound, Stefs, Ratasuira, Daniele , Spiconauta ecc...ecc

Caverna di Pollerà o di Pian Marino (*). È situata presso l’origine del torrentello denominato La Valle, affluente dell’Aquila, ad un’altitudine
di circa 300 m.; vi si giunge dalle case di Montesordo in un quarto d’ ora. Questa é parimenti scavata nella formazione miocenica. La prima camera della grotta, la quale ricetta un potente deposito fossilifero, misura 40 m. di lunghezza e 15 di larghezza e mette all’esterno per ampia apertura ; un’altra cavità, comunicante colla prima, si estende per 86 m. e presenta suolo scosceso e declive ripidissimo. La parte anteriore della prima camera crollò in tempi remoti, ma rimase intatta 1’ apertura primitiva, che ora costituisce un arco naturale. Dinanzi a questa si vedono massi che sembrano accumulati dall’ uomo per difesa.

Oggetti raccolti. — Almeno 50 scheletri umani interi o quasi; ossa umane sparse; moltissimi manufatti d’osso e di conchiglia, ascie, scalpelli, coltellini di pietra, un disco forato di pietra, varie lame di bronzo, un frammento di vaso di pietra oliare, fusaruole di terra cotta, numerosissimi cocci di Attili simili a quelli delle Arene Candide, ecc. Ossa e denti d’orso, di lupo, di cinghiale, di cervo, di daino, di capriolo, di bue, di capra, ecc. Avanzi di pasto, ceneri, carbone.

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Le escursioni nel 1896
MessaggioInviato: gio mag 09, 2019 6:30 
Non connesso
Utente Molto Attivo

Iscritto il: lun dic 03, 2018 0:38
Messaggi: 315
Bellissimi questi racconti!

Certo che però a descrivere i percorsi è meglio Sound...e poi, dove sono le tracce GPS?? 🤣🤣


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le escursioni nel 1896
MessaggioInviato: gio mag 09, 2019 9:00 
Non connesso
Rianimatrice del forum
Avatar utente

Iscritto il: mer apr 22, 2009 15:16
Messaggi: 2971
Località: sanremo
perche' sanremo e' sanremo 8)

_________________
Facebook


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le escursioni nel 1896
MessaggioInviato: gio mag 09, 2019 9:39 
Non connesso
Quotazerino doc
Avatar utente

Iscritto il: mar mar 31, 2015 19:27
Messaggi: 1155
Località: Lemuria
Bello ! :D Grazie Okkiblu, anche per le dediche :P ....certo che se mi metti tra quelli che vanno in grotta squalifichi la categoria........ah, beh, ma non sono io ! :P :P

Grazie anche ad Awretus per la dritta dei periodici CAI :shock: =D> , non sapevo! .......sono rovinato, immagino ! :lol:

..........e ricordatevi il Vino ! Immagine :smt030 :lol:

_________________
Immagine


...........non seguitemi, mi sono perso anch'io !


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it