Archivio Itinerari Archivio Articoli Forum Gallery Cerca nel Sito:      

Home Page
Appennino Ligure
Alpi Apuane
Alpi Liguri
Alpi Marittime
Alpi Cozie
Articoli

Forum
Gallery
Vecchia Gallery
Rivista
FAQ
Link
Vecchio Sito
Contatti
News

Area Riservata

User:

Password:











Mongioie m. 2630
(paolo59, 07/05/2007)

Avvertenze
Tipologia itinerario: alpinismo
Area geografica: Alpi Liguri
Valle: Tanaro
Guida di riferimento:
Luogo di partenza: Viozene m. 1245

Seconda montagna per altezza delle Alpi Liguri è un importante nodo posto alle testate della Val Ellero, Corsaglia e Tanaro. Molto frequentata anche per la sua particolare posizione: è un ottimo balcone sulle Alpi occidentali.

Una bella salita che si può effettuare quasi tutto l'anno, (dipende dall'innevamento). In inverno diventa alpinistica e necessita di piccozza e ramponi. L'itinerario descritto segue in salita il Canale delle Scaglie e in discesa la via normale dal Bocchin dell'Aseo.

Dal parcheggio situato di fronte alla chiesa di Viozene si segue il sentiero che porta in meno di un'ora al Rifugio Mongioie, situato al Pian Rosso m. 1550. Senza passare dal rifugio, che lasciamo alla nostra sinistra, si prende a salire lungo un costolone erboso. Verso quota 1850 prendiamo a sinistra, seguendo una traccia di sentiero che ci porta verso la Gola delle Scaglie, caratterizzata dalla sagoma dei "Bricchi neri", già visibili da Viozene. Prendiamo il canale, seguendo le tracce di sentiero, o su neve, (piccozza e ramponi), secondo la stagione, fino a giungere nel caratteristico intaglio della Gola delle Scaglie (m. 2314 2h e 30'). Da qui si sale verso destra in diagonale, seguendo il segnavia e i numerosi "ometti" per pendii (erbosi o nevosi) fino alle Rocche del Garbo m.2500, e poi per la cresta facile che porta fino in vetta al Mongioie ( 4 h - 1400 m. dsl.c.).

Per il ritorno si prende dalla parte opposta il ripido pendio che scende verso il Bocchin dell'Aseo (m.2292 40'). Da qui si segue sempre il sentiero, tra pietraie e tratti erbosi ( fare attenzione in qualche punto con la neve), fino ad arrivare al caratteristico "Piano dell'Olio" m. 2080, dominato dalla parete della Rocca del Garbo. Scendiamo con serpentine e alcuni tratti in traverso verso destra, ( attenzione con la neve nell'attraversare questi ripidi canali!) fino a giungere dove avevamo abbandonato il sentiero di salita e a ripercorrerlo in senso inverso fino a Viozene. (3 h)

Nessuna immagine associata

Altre informazioni o foto:
http://www.paolosnow.it/Liguri/mongioie/index.htm


sarme (07/04/2008)


User:        Password:  

Immagine associata:       Didascalia:  

Album associato:  

Commento:




© QUOTAZERO.COM - E-mail: info@quotazero.com - Avvertenze - sito ottimizzato per risoluzione 1024x768 e superiori