Archivio Itinerari Archivio Articoli Forum Gallery Cerca nel Sito:      

Home Page
Appennino Ligure
Alpi Apuane
Alpi Liguri
Alpi Marittime
Alpi Cozie
Articoli

Forum
Gallery
Vecchia Gallery
Rivista
FAQ
Link
Vecchio Sito
Contatti
News

Area Riservata

User:

Password:











Terme di valdieri - Cima Chiapous
(pazzaura, 25/06/2007)

Avvertenze
Tipologia itinerario: escursionismo
Area geografica: Alpi Marittime
Valle:
Guida di riferimento:
Luogo di partenza: Terme di Valdieri

Dislivello: 1450 mt
Durata: 4,45 ore
Difficoltà: EE

Si parte dalle Terme di valdieri, dal parcheggio da cui comincia il sentiero per il Rifugio Morelli-Buzzi. Ben segnalato.
Si sale con numerosi tornanti nel bosco fino al Lagarot di Lourousa, nei pressi di un laghetto incantevole. Si prosegue su chiarissima traccia fino al Rifugio Morelli-Buzzi (3 ore).
Si sale ancora, per circa 45 minuti fino a raggiungere "Passo chiapous", a quota 2500 mt circa. A questo punto il sentiero prosegue scendendo verso la diga del chiotas, invece al passo bisogna abbandonarlo e proseguire a sinistra. Si sfiorano dopo pochi metri delle rovine militari, e ci si trova in una distesa di pietroni e sfasciumi che riempe tutta la base del vallone in cui ci siamo appena addentrati. Con pazienza si percorre la pietraia, restando sempre nel centro della valle, si supera un piccola selletta erbosa, e si torna su massi fino a raggiungere a quota 2550 un laghetto di circa 20mt di diametro, nel cuore del vallone. si prosegue alla sua sinistra, si sale 50 metri circa fino alla fine della pietraia a quota 2600 circa, e si comincia a salire su un pendio erboso ripido che ci troviamo davanti. a questo punto si volta a sinistra, verso la punta di roccia che si vede in alto e che ci servirà da riferimento per la vetta, che si trova subito dietro. Si sale quindi per erba e rocce, molto ripido, senza nessuna traccia. per evitare le rocce conviene incanalarsi in un canalino erboso che si distingue dal restante ambiente misto erba-roccia. Si sale dritti, con fatica, fino a raggiungere la suddetta punta che precede la vetta, su cui si erge un grosso omettone di pietre ad indicarne l'arrivo. Quota 2805 mt, ottima vista sulla valle della diga del Chiotas, sui tremila famosi, e sul vallone di lourousa.

Salita abbastanza lunga, la prima parte prende dislivello lentamente, ma il sentiero è molto bello e facile. Dal colle in poi, non esisitono segni (se non qualche ometto sulla pietraia che ho visto solo al ritorno) e bisogna inventarsi il percorso. Dopo la pietraia, la salita erbosa (200 mt di dislivello) è faticosa e bisogna fare attenzione alle scivolate. Comunque nessuna difficoltà tecnica di roccia o simili, gita escursionistica. Da tenere in considerazione la bellezza superba del vallone di lourousa e del laghetto omonimo, specialmente in primavera inoltrata.

Cima Chiapous dal rifugio Morelli-Buzzi

Cima Chiapous dal rifugio Morelli-Buzzi

Altre informazioni o foto:



paolo59 (20/08/2007)


User:        Password:  

Immagine associata:       Didascalia:  

Album associato:  

Commento:




© QUOTAZERO.COM - E-mail: info@quotazero.com - Avvertenze - sito ottimizzato per risoluzione 1024x768 e superiori