Archivio Itinerari Archivio Articoli Forum Gallery Cerca nel Sito:      

Home Page
Appennino Ligure
Alpi Apuane
Alpi Liguri
Alpi Marittime
Alpi Cozie
Articoli

Forum
Gallery
Vecchia Gallery
Rivista
FAQ
Link
Vecchio Sito
Contatti
News

Area Riservata

User:

Password:











Sentiero dei Doganieri - (Macinaggio - Barcaggio)
(giorgio.mazzarello, 12/06/2008)

Avvertenze
Tipologia itinerario: escursionismo
Area geografica: Appennino Ligure
Valle: Corsica
Guida di riferimento:
Luogo di partenza: Macinaggio

ITINERARIO TREKKING

TITOLO: Sentiero dei doganieri (Macinaggio - Barcaggio)

DATA: giugno 2008

DISTANZA: 22 km

TEMPO: 4-5 h

DISLIVELLO: 300 m circa

DIFFICOLTA’: Facile

SEGNAVIA: paline ed ometti di pietra

CARTOGRAFIA: Istituto Geographique Nationale carta 1:25.000 n° 4347OT CAP CORSE.

BIBLIOGRAFIA: -----------------

AVVICINAMENTO: Da Bastia si procede verso nord lungo tutta la costa orientale fino a Macinaggio.

NOTE: Percorso facile che permette di conoscere l'area protetta di Capandula nell'estremità settentrionale di Capo Corso.
Si cammina sempre sul mare ed in mezzo alla macchia tipicamente mediterranea tra profumi di erbe aromatiche e di salsedine.
Lungo il percorso si incontrano una cappella, due torri genovesi di avvistamento e diverse spiagge di rara bellezza che meritano una sosta ed un bagno ristoratore.
In tutto l'immediato entroterra sono presenti pascoli, e non è difficile trovare sulla spiaggia mucche intente a ruminare durante la siesta.
E' un percorso fattibile tutto l'anno ma consiglio di evitarlo durante l'estate per il caldo.
La primavera è forse il periodo più indicato per le fioriture.

INIZIO: Dal porticciolo di Macinaggio ci si dirige verso il campeggio "Stazzu" e si prosegue sulla sterrata.

DESCRIZIONE: Poco dopo il campeggio di Macinaggio la strada diventa sterrata e, costeggiando pascoli e tratti di macchia, superando una sella (quota 20m), si raggiunge la baia di Tamarone (foto) con l'omonima spiaggia. Fino a qui si potrebbe arrivare in auto.
Si oltrepassa lo sbarramento che limita il transito agli autoveicoli e si continua lungo la spiaggia fino all'estremità occidentale dove il sentiero ha due alternative: una lungo la costa verso l'isola di Finocchiarola; l'altra verso l'interno.
Noi procediamo verso l'interno, lungo una ampia sterrata che procede verso la località Terre Rosse. Si supera un'antra selletta (quota 40m circa) e si scende verso la rada di S.Maria con la Cappella (foto)
e la Torre Genovese (foto) sul mare. La Torre di S.Maria si trova spesso sulle cartoline di capo Corso ed è molto caratteristica perchè risulta praticamente nel mare. le sue condizioni di conservazione sono precarie e risulta diroccata da un lato.

La sterrata diventa sentiero e supera due belle spiaggie. Poco prima della baia di a Capandola, il sentiero punta dritto in salita per superare il dirupato promontorio che contorna la baia. Si raggiunge un colletto a nord della Cima di a Campana (quota 119m) e si devia a destra per percorrere il crinale del piccolo promontorio.

In questo tratto di sentiero, stando molto attenti, è possibile sporgersi sulla baia di a Capandola per ammirare lo splendido panorama ed il mare cristallino (foto). Verso nord-ovest si può ammirare l'Isola della Giraglia (foto) con il suo faro bianco

In seguitio si discendere lungo il costone fino a raggiungere la Torre d'Agnello (foto). Questa Torre genovese è meglio conservata di quella di S.Maria e si può visitare (vedi foto).

Dalla Torre dell'Agnello si procede sempre sul mare tra sali-scendi. Si costeggia la piccola area delle dune di sabbia, ed attraversando un minuscolo ed ombroso boschetto di ginepri, che qui hanno raggiunto le dimensioni di veri e propri alberelli, si raggiunge la lunga spiaggia di Barcaggio (foto) ed il piccolo borgo sul mare.
Il ritorno avviene per lo stesso percorso.

La Torre Genovese di S.Maria

La Torre Genovese di S.Maria

Altre informazioni o foto:
http://www.webalice.it/giorgio.mazzarello/Corsica-doganieri.htm




User:        Password:  

Immagine associata:       Didascalia:  

Album associato:  

Commento:




© QUOTAZERO.COM - E-mail: info@quotazero.com - Avvertenze - sito ottimizzato per risoluzione 1024x768 e superiori